Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 3 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 10 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
21 Settembre 2022
07:00
AGGIORNATO22 Settembre

Le notizie del 21 settembre sulle elezioni politiche 2022

Mancano 4 giorni all'apertura dei seggi elettorali. Letta: "Anche Putin parteciperà alle elezioni tramite i suoi amici italiani". Meloni: "Non ho paletti da mettere al centrodestra, i paletti li abbiamo già decisi insieme sia per la premiership che per il programma". E sulla Russia aggiunge che il discorso di Putin mostra che "le sanzioni funzionano".

Meloni poi afferma che l'Italia è pronta per una premier donna, e Letta replica: "Destino delle elezioni non è già scritto".

In tema di caro bollette, continua la divisione tra Giorgia Meloni e Matteo Salvini sullo scostamento di bilancio. Il leader della Lega: "È un'emergenza da risolvere adesso. Se la bolletta di luglio era pesante quella di settembre sarà ancora più pesante. Chi chiede tempo sbaglia, vale per FdI e Pd, si deve fare adesso". Conte: "Meloni vuole corsa al riarmo senza scostamento, ci dica come farà".

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
21 Settembre
22:51

Conte: "Non permetteremo a nessuno di toccare il reddito di cittadinanza

"Non permetteremo a nessuno di toccare il reddito di cittadinanza. Il 25 settembre è un giorno importante perché qui è già pronto il vento della restaurazione e torna tutto come prima in un batter d'occhio. A destra pare che hanno già vinto le elezioni": lo ha detto Giuseppe Conte.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
22:47

Letta: "Conte non sopportava di avere Draghi come successore a Chigi"

“Conte non sopportava di avere Draghi come successore a Palazzo Chigi e alla fine ci è riuscito a farlo cadere; Berlusconi e Salvini hanno pensato di avere più margine di manovra”:lo ha detto Enrico Letta.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
22:27

Di Maio dice che chi vota Conte aiuta Meloni

"Chi vota per Conte aiuta la Meloni. Chi vota Conte vota una lista isolata. Votare Impegno civico significa votare la coalizione progressista che può fermare la Meloni per salvare il reddito di cittadinanza". Cosi' il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a ‘Controcorrente'.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
22:13

Salvini: "Al primo Cdm bloccheremo l'invio delle cartelle esattoriali"

"Un altro tema da votare al primo Consiglio dei ministri, e la Lega lo dice chiaramente, qualcun altro è più timoroso anche nel centrodestra: bloccare l'invio delle cartelle esattoriali delle Agenzia delle Entrate che sta facendo stragi tra pensionati e artigiani". Così il segretario della Lega Matteo Salvini parlando dal palco di San Giovanni Lupatoto (Verona).

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
22:00

Orlando: "Se vince la destra il rischio di un indebolimento dell'Europa c'è"

"La Meloni fa del vittimismo dicendo che la sinistra ha imbeccato l'estero contro di noi. Ma io credo che anche all'estero leggano i giornali e sappiano quali sono state le posizioni della Lega e di FdI nel rapporto con l'Europa. Da ultimo le dichiarazioni di Meloni rispetto all'auspicata vittoria di Vox in Spagna, una forza che non nega il suo aperto e netto anti europeismo. Insomma sarebbe bene spiegare che il rischio di un indebolimento dell'Europa c'è. Se vince una destra è una destra con una tradizione anti europea che non si recupera in 20 giorni di affermazioni generiche e poi contraddette quando scatta il tic e viene fuori la vera natura: nazionalista". Lo dice, ospite di Rete 4, il ministro uscente del Lavoro, Andrea Orlando.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
21:30

Elezioni, cosa ha detto Calenda sul Draghi bis

"No al bis di Mario Draghi a palazzo Chigi? Penso che Draghi non lo voglia fare, come Mattarella non lo voleva fare, ma penso che se chiamato dalla Patria, se il Terzo polo avrà più del 10% e io sono straconvinto che avrà molto più del 10%, quello che succederà è che inevitabilmente noi diremo si va avanti con Mario Draghi, punto. E Draghi risponderà alla chiamata del Paese come ha risposto Mattarella". A dirlo Carlo Calenda, a Napoli.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
21:07

Lo scontro tra Giuseppe Conte e Matteo Renzi sul Reddito di cittadinanza

È ancora scontro tra Matteo Renzi e Giuseppe Conte sul reddito di cittadinanza. Il leader di Italia Viva accusa quello del M5s di fare voto di scambio al Sud. La replica: “Fa campagna contro i poveri”.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
21:05

Renzi: "Se vince il centrodestra è giusto che governi Meloni"

"Se vince il centrodestra è giusto che governi la Meloni. Non si può impedire, in nome della democrazia, impedire a chi ha vinto democraticamente di governare. Ma se non ci saranno i numeri per una maggioranza chiara, come io credo, la soluzione migliore è un governo istituzionale come quello di Mario Draghi". Così Matteo Renzi a margine di una manifestazione elettorale del Terzo Polo a Napoli.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
20:57

Prodi: "Dobbiamo fare un congresso per il Pd, altrimenti non si ricostituirà mai"

"Se non partiamo subito con un congresso, il Partito Democratico non si ricostituirà mai". Lo ha detto Romano Prodi, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
20:43

Il piano di Giorgia Meloni sulle bollette

Quale sarà il suo primo provvedimento, se andrà a Palazzo Chigi? Giorgia Meloni risponde così al Tg5, dicendo che  "il primo provvedimento non può non riguardare le bollette". E ancora: "Ovviamente noi dobbiamo continuare a batterci per il tetto al prezzo del gas ma c'è una cosa che l'Italia può fare subito anche in assenza dell'Europa, disaccoppiare il prezzo del gas dalle altre fonti energetiche, il che abbatterebbe già le bollette di una percentuale significativa".

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
20:27

Salvini dice che si sente assolutamente in grado di fare il premier

"Se gli italiani sceglieranno la Lega, per me fare il premier del più bel Paese del mondo sarebbe una gioia, mi sento assolutamente in grado di farlo, ho fatto il ministro a lungo e credo di averlo fatto bene". Lo ha detto Matteo Salvini, intervistato dal Tg1.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
20:15

Calenda: "L'Italia governata dalla destra rischia l'osso del collo"

"Il problema dell'Italia governata dalla destra è che l'Italia va fuori dai Paesi di testa dell'Europa, perde il controllo del Pnrr, dello scudo Bce sullo spread. L'Italia insomma rischia davvero l'osso del collo". Lo ha detto Carlo Calenda, a margine di una iniziativa del Terzo Polo a Napoli. Per poi aggiungere: "In questa campagna elettorale il M5S e il Pd hanno dato un'immagine del Sud in cui io che sono per tre quarti napoletano non mi riconosco: l'idea che i problemi del Sud si rivolvano col Reddito di cittadinanza e 900mila assunzioni nella Pa non è questa la strada. La strada è fare il Pnrr, investire ogni euro disponibile sulla sanità, sull'istruzione, e fare quello che abbiamo fatto al governo cioè contratti di sviluppo per le grandi aziende, 60 per cento pagato dallo Stato se si investe nel Mezzogiorno, questa è la strada maestra".

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
20:03

Letta: "Nessun destino già scritto, domenica ci saranno molte sorprese"

"Non c'è nessun destino che è già scritto. Vogliono far passare l'idea che tutto è già scritto. Non è così. Domenica ci saranno molte sorprese". Così Enrico Letta ad un'iniziativa elettorale a Livorno.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
19:57

Salvini dice che la priorità per la Lega sono le bollette

L'intervento sui costi dell'energia "è la priorità per la Lega: adesso, non fra tre mesi e questo ci distingue da tutti gli altri partiti, purtroppo: a sinistra ma qualcuno anche a destra. La priorità per tutta Italia adesso è una: un intervento da miliardi di euro per bloccare gli aumenti delle bollette della luce e del gas. Bloccarli adesso altrimenti i ristoranti chiudono, i bar chiudono, i negozi chiudono". Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, parlando a margine di un incontro elettorale a Sassuolo.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
19:46

Quante sono le persone che andranno a votare il 25 settembre

Il corpo elettorale per le prossime elezioni politiche è composto di 50.869.304 elettori di cui 4.741.790 all'estero. È il Viminale ad aggiornare il dato, comprensivo dei diciottenni che per la prima volta, dopo la recente modifica dell'articolo 58 della Costituzione, potranno votare non solo per la Camera dei Deputati ma anche per il Senato della Repubblica.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
19:45

Letta: "Meglio pisano nel bus elettrico che fiorentino sul jet privato"

"Sono stato preso in giro perché in questa campagna elettorale viaggio col bus elettrico. Molto meglio un pisano che gira col bus elettrico piuttosto che un fiorentino che gira con gli aerei privati". Cosi' il segretario Pd Enrico Letta parlando a Livorno, in riferimento al leader Iv Matteo Renzi.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
19:25

Renzi dice che la scommessa di Azione e Italia Viva sta funzionando

"Per questa campagna elettorale abbiamo scelto di affidarci alla guida di Carlo Calenda e, a differenza di tutto quello che ciascuno di voi scommetteva, non abbiamo neanche litigato. Sono ben felice, quindi, di dire che questa scommessa di Azione, Italia Viva, Carlo Calenda sta funzionando, quello che sarà lo vedremo". Lo dice Matteo Renzi a Napoli per un'iniziativa elettorale con Mara Carfagna, Carlo Calenda ed Ettore Rosato

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
19:15

Casini agli indecisi: "La soluzione per avere qualcosa non è stare a casa"

Che ci siano ancora tanti indecisi prima del voto di domenica "è comprensibile", perché l'attuale classe politica "non entusiasma". Però "la soluzione per avere qualcosa di meglio non è stare a casa". È l'appello al voto lanciato dal senatore Pierferdinando Casini, candidato a Bologna per il centrosinistra alle prossime politiche.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
19:03

Calenda dice che serve un grande partito repubblicano liberale

"L'Italia deve avere un grande partito repubblicano liberale, riformista e popolare. Non possiamo essere condannati ogni volta a scegliere tra estremismi, altrimenti il Paese è finito". Lo ha detto il segretario di Azione e leader del Terzo polo, incontrando gli industriali di Napoli.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
18:54

Salvini: "Chi sceglie la Letta sceglie la tassa patrimoniale"

La riforma del fisco "la facciamo dopo il voto degli italiani. Chi sceglie Letta sceglie la tassa patrimoniale, chi sceglie la Lega sceglie di estendere la Flat tax". Lo ha affermato il segretario della Lega, Matteo Salvini, intervistato da "Studio aperto", su Italia1, in merito alle parole del leader del Partito democratico, Enrico Letta, che ha accusato la Lega di aver affossato la delega fiscale.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
18:38

Meloni: "Italia pronta per una premier donna"

L'Italia è pronta per un premier donna? "Assolutamente sì, ormai in Europa sono quasi più degli uomini, è normale. Se avverrà, spero che sia un modo per rompere il tetto di cristallo e aiutare le donne a crederci un po' di più". Lo ha detto la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, a "Pomeriggio Cinque" su Canale 5.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
18:19

Meloni: "Io e Salvini siamo uniti, gli altri per andare al governo insieme devono fare una bella marmellata"

"Io e Salvini siamo grandi amici? Sono d'accordo e mi pare che la campagna lo ha dimostrato chiaramente. Io e Matteo la mattina scherziamo sui titoli dei giornali, che sono surreali. Sono fatti per farci litigare". Lo dice Giorgia Meloni a Pomeriggio Cinque aggiungendo che "i problemi sono dall'altra parte. Gli altri candidati fanno finta che stanno litigando però vogliono andare al governo. Loro per tornare a governo devono rifare una bella marmellata, noi siamo sempre stati quelli".

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
17:55

Elezioni, le proposte dei partiti sulla salute mentale

Questa è forse la prima tornata elettorale in cui si parla di salute mentale. Dopo la pandemia il tema si è fatto strada nel dibattito pubblico, arrivando fino ai programmi elettorali. A questo link, le proposte dei partiti a confronto.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
17:42

Fontana su saluto romano di La Russa: "Valuteremo, non mi appartiene"

Il saluto romano è un comportamento che "non fa parte del nostro modo di vedere", dice il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, riguardo al video in cui l'assessore regionale alla Sicurezza, Romano La Russa, alza il braccio ai funerali di Alberto Stabilini, militante di destra. "Noi sostanzialmente ai funerali preghiamo – aggiunge Fontana – e cerchiamo di esprimere solidarietà ai parenti rimasti". Sulla eventuale rimozione di La Russa dal suo incarico, "nessuna richiesta mi è stata presentata. All'opposizione dico che, dopo aver parlato con La Russa, ne discuteremo e valuteremo tutto".

A cura di Luca Pons
21 Settembre
17:32

Letta: "Abbassare tasse sul lavoro priorità al primo Consiglio dei ministri"

"La nostra priorità oggi è l'abbassamento delle tasse sul lavoro. Completiamo la campagna elettorale con una fortissima spinta della nostra agenda sociale in particolare sul tema dell'abbassamento delle tasse del lavoro. Vuol dire rendere possibile per ogni lavoratrice e ogni lavoratore alla fine dell'anno una quattordicesima in più, grazie a salari più alti, salari più solidi, dovuti a questa scelta che facciamo". Lo afferma Enrico Letta, segretario del Pd, a margine di un evento elettorale a Pietrasanta, in provincia di Lucca. "Il primo consiglio dei ministri dopo le elezioni per noi vuol dire impostare una legge di bilancio subito con questa riduzione della tasse sul lavoro. La proposta della destra è tutta basata su questa idea della flat tax generalizzata per tutti, che vuol dire solo dare di più a chi ha già di più e francamente non è questo il metodo su cui noi immaginiamo una riforma fiscale. Per noi invece ridurre le tasse sul lavoro è la cosa principale".

A cura di Luca Pons
21 Settembre
17:28

Ligabue e Accorsi, diffida alla Lega: "Non usi Radiofreccia per campagna elettorale"

Oggi Domenico Procacci per la Soc. Fandango, Luciano Ligabue e Stefano Accorsi, rispettivamente produttore, autore e attore del film ‘Radiofreccia', hanno formalmente diffidato la Lega dall'utilizzo di un segmento di audio tratto dal film ‘Radiofreccia'. Il brano è stato "illegittimamente inserito" all'interno di un video elettorale della Lega, affermano. Procacci, Ligabue e Accorsi contestano"la gravissima violazione dei loro diritti sul film e la spregiudicata utilizzazione dello stesso in una presentazione al pubblico che lascia anche chiaramente presumere una adesione al contenuto del messaggio, da cui invece gli stessi radicalmente si dissociano". La Lega ha usato il brano "senza chiedere alcuna autorizzazione (che non sarebbe stata concessa)". Il partito di Matteo Salvini è stato invitato a rimuovere qualsiasi elemento tratto dal film.

A cura di Luca Pons
21 Settembre
17:10

Cosa è successo al comizio di Meloni a Palermo

Durante il comizio di Giorgia Meloni a Palermo un gruppo di contestatori sono stati caricati dalla polizia, tra loro c’era anche una giornalista di Repubblica che stava documentando i fatti. È stata colpita ripetutamente nonostante si fosse qualificata.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Settembre
16:53

L'intervista di Debora Serracchiani (Pd) a Fanpage.it: "Meloni si ispira a Orban e Vox"

“La proposta con cui ci siamo presentati agli elettori ha tre pilastri: lavoro, ambiente e diritti. Giorgia Meloni? Consiglierei di riascoltare il suo intervento al congresso del partito di estrema destra spagnolo Vox oppure di vedere come funziona l’Ungheria al cui esempio, sulle politiche familiari, la destra dice di ispirarsi”: lo ha detto Debora Serracchiani (Pd) in un’intervista con Fanpage.it.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Settembre
16:42

Conte: "Da Letta e Draghi cieca obbedienza a Usa e Regno Unito"

"Il problema è che non possiamo affidare la nostra strategia politica alle alterne fortune di una vicenda militare. Quando Letta e Draghi decidono di sposare convintamente e dare cieca obbedienza alla linea di Washington e di Londra, io dico: è possibile che l'Europa non riesca a indicare una linea che spinga verso un accordo di pace? Non siamo così ingenui da pensare che domani Putin sottoscriva un accordo unilateralmente predisposto, ma dobbiamo costruire un processo di pace faticosissimo, che intravedo come unica via d'uscita". Così il leader del M5S, Giuseppe Conte, ospite di Tagadà su La7.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Settembre
16:12

Conte: "Zelensky sta accettando una logica di escalation militare, serve negoziato"

"La nostra linea è: nell'ambito di un'alleanza euroatlantica vogliamo farci portatori di una linea che imponga una svolta con un negoziato di pace. Zelensky sta accettando una logica di escalation militare" ma "nessuno può garantirci che non verranno utilizzate armi nucleari". Così il leader del M5S, Giuseppe Conte, ospite di Tagadà su La7.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Settembre
16:01

Lollobrigida (FdI): "Letta spieghi il suo patto con chi vota contro Ucraina e Nato"

"Letta spieghi il patto stretto con chi ha votato contro l'Alleanza Atlantica e sostegno all'Ucraina. In più occasioni, il maggior partito alleato del PD, ha votato proprio contro l'Alleanza Atlantica, il sostegno all'Ucraina e persino contro l'adesione di Svezia e Finlandia alla NATO. E questo solo nell'ultimo anno. Il Partito Democratico condanni le scellerate scelte dei suoi alleati, che indeboliscono la posizione italiana sul piano internazionale e mettono a rischio la tenuta della coalizione che combatte l'impero della Russia e di Putin". Lo afferma Francesco Lollobrigida, capogruppo Fdi alla Camera.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Settembre
15:42

Quartapelle (Pd): "Salvini e Berlusconi ambigui con la Russia"

"Salvini e Berlusconi legittimarono l'occupazione della Crimea, visitandola dopo l'invasione russa. Matteo Salvini si recò in visita in Crimea il 10 ottobre 2014, 7 mesi dopo l'occupazione russa. Un anno dopo nella Crimea occupata ci andò Berlusconi, accompagnato da Putin in persona. Da allora, non hanno mai rinnegato quelle missioni né si sono scusati per avere con la loro presenza legittimato una occupazione militare. Come si comporteranno ora che la Russia applica il metodo Crimea (occupazione militare e referendum condotti sotto la minaccia delle armi) anche a altre quattro province dell'Ucraina? La Lega ha un patto di collaborazione con Russia Unita, il partito di Putin che non ha mai disdetto. Giorgia Meloni e Salvini continuano a difendere Orban, che tratta sottobanco con Putin per il gas e che in cambio del gas a basso prezzo paralizza le decisioni dell'Unione europea. Questa è la politica estera della destra italiana: ambigua e collaterale alla Russia di Putin, determinata a sfasciare l'Unione europea. E' soprattutto su questo che si vota il 25 settembre". Così Lia Quartapelle, responsabile Affari internazionali ed Europa nella Segreteria del Pd in un post su FaceBook.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Settembre
15:31

Renzi: "Faremo la differenza con una pattuglia di parlamentari competenti"

"Siamo arrivati al 21 settembre e non abbiamo mai litigato con Calenda: un mezzo miracolo, che poi io sono quello moderato della coppia, sobriété… Come Terzo Polo cercheremo di non fare un'opposizione ideologica: faremo proposte per migliorare la vita delle imprese e per creare posti di lavoro. Se saremo in Parlamento con una pattuglia di persone competenti, faremo la differenza. Noi siamo orgogliosi di aver portato Draghi al governo". Così il leader di Italia viva, Matteo Renzi, parlando a una platea di 500 imprese di Confcommercio a Milano.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Settembre
15:18

Di Maio: "Nostra coalizione è l'unica che può battere la destra"

"Noi siamo nell'unica coalizione che può battere la coalizione di destra ed evitare che quei signori ci portino a sbattere". Così il ministro degli Esteri e leader di Impegno civico Luigi Di Maio, a ‘Oggi è un altro giorno' su Rai 1. "Oggi un voto a Conte è sostanzialmente un voto che aiuta la Meloni, che dice di voler abolire il Reddito di cittadinanza, che sarebbe una follia. Se voti Conte aiuti Meloni che lo vuole abolire. Se voti Impegno civico il redito non si tocca", aggiunge Di Maio, che tornando alla crisi dell'esecutivo ribadisce: "Lo sappiamo benissimo chi ha buttato giù il governo Draghi, sono Salvini e Conte.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Settembre
15:01

Renzi: "Con reddito di cittadinanza la gente resterà sempre povera"

"Quando Conte dice che prendiamo tanti soldi… è vero che un parlamentare prende tanti soldi ma se vuoi fare uscire dalla povertà le persone, non devi lasciare 400 euro al mese perché quella persona resterà per sempre nella situazione di povertà". Cosi' il leader di Italia Viva, Matteo Renzi. "Giuseppe Conte sta mentendo in modo sciagurato di fronte ai cittadini perché aveva detto che avrebbe creato dei posti di lavoro, invece conosce un navigator che ha trovato un posto di lavoro?".

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
14:47

Renzi: "Mai detto che Meloni è fascista"

"Mai detto che Meloni è fascista. Se vorranno fare riforme costituzionali con noi siamo disponibili. Non ci comporteremo come ha fatto lei in passato". Lo ha detto oggi il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, nel corso di un incontro con i rappresentanti di Confcommercio.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
14:35

Conte accusa Renzi e Meloni di fare una guerra contro i poveri sul reddito di cittadinanza

"Reddito di cittadinanza è voto di scambio? È un'accusa ridicola perché stiamo parlando di un sistema di protezione sociale che esiste in tutti i Paesi occidentali, noi lo abbiamo introdotti tardi. Veramente mi fa specie che Meloni, Renzi e altri si siano intestati questa guerra contro i poveri, loro che guadagnano 500 euro al giorno". Lo dice il Presidente del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte, parlando a margine di un appuntamento elettorale a Napoli nel quartiere Sanità. "Arriviamo addirittura al paradosso e alla vergogna più assoluta: l'altro giorno in Parlamento è stata votata una norma, in piena campagna elettorale, a Napoli si dice ‘non ten'n scuorn' (non hanno vergogna ndr), che alza lo stipendio dei dirigenti dello Stato, che è già di 10mila euro netti. L'hanno votata Forza Italia, Italia Viva e il Pd. E poi fanno la guerra a chi prende 500 euro al mese per sopravvivere" chiosa il leader pentastellato.

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
14:30

Elezioni, Letta: "Se vince la destra Putin sarà il primo a festeggiare"

Sono durissime le parole di Enrico Letta sulle ingerenze russe: secondo il segretario del Pd se vincerà la destra alle elezioni del 25 settembre, "Putin sarà il primo a festeggiare, gli italiani non votino per i suoi amici".

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
14:27

L'intervista di Emma Bonino con Fanpage.it

“Pd capisca che i diritti civili non sono roba chic da ricchi, sono diritti sociali”: lo dice in un'intervista con Fanpage.it Emma Bonino, senatrice di +Europa e candidata con la coalizione di centrosinistra alle prossime elezioni. E ancora: "La scelta del 25 settembre è su dove va e dove andrà il nostro Paese, o con l’Europa o con chi la vuole distruggere".

A cura di Annalisa Girardi
21 Settembre
13:38

Di Maio: "Exploit di Conte? Tanti leader stanno riempendo le piazze, ma il 40% è ancora indeciso"

"Un exploit di Conte? Tanti leader stanno riempiendo le piazza. Ma c'è un 40% di indecisi che deve decidere se andare a votare", "è molto importante dare un voto utile". Lo ha detto il ministro degli Esteri e leader di Ic Luigi di Maio.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
13:00

Ucraina, Conte: "Con escalation militare non si può escludere il rischio nucleare"

"Al netto della propaganda e della sceneggiata sul referendum sono molto preoccupato, perché è chiaro che stiamo andando verso un'escalation militare e il conflitto, quindi, rischia di assumere proporzioni sempre più vaste e più incontrollabili. Dispiace dire che sono stato un facile profeta, ma è chiaro che questa strategia di Washington, che trova anche in Italia la convinta adesione di Meloni, di Letta che si sono messi anche loro l'elmetto in testa, rischia di portarci a questa prospettiva con un rischio molto elevato", ha detto il presidente del M5S, Giuseppe Conte, parlando con i cronisti a Napoli. Il rischio nucleare? "Nessuna persona di buon senso e nessun generale che sia addentro a questa vicenda militare può escludere questo rischio. Chi ci garantisce in questo momento che non stiamo correndo anche questo rischio? Io non voglio fare considerazioni allarmistiche, ma chi ci può garantire che l'escalation non tocchi anche un conflitto sul piano nucleare o sull'utilizzo di altre armi non convenziali", ha detto ancora.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
12:45

Boldrini: "In quale paese civile una persona che inneggia a Hitler viene candidata alle elezioni?"

"Ma in quale Paese democratico una persona che dice ‘Hitler, un grande statista' viene candidata alle elezioni? Non basta chiedere scusa per cancellare frasi inneggianti all'uomo delle leggi razziali, dei campi di concentramento, della Shoah che ha provocato la morte di milioni di persone. Una vergogna assoluta prima averlo inserito nelle liste elettorali e poi, invece di espellerlo, averlo soltanto sospeso. Una persona del genere non può sedere in Parlamento. Questo è Fratelli d'Italia, nostalgia delle dittature. Il 25 settembre vota Partito Democratico per un'Italia democratica e progressista". Lo scrive sui social Laura Boldrini, deputata del Pd e candidata del Partito Democratico alla Camera nel collegio plurinominale Toscana2, a proposito del candidato di Fdi Calogero Pisano, che ieri ha lasciato il partito di Meloni.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
12:35

Letta: "Bollette non si abbassano parlando con Orban e Vox"

Con la visita a Berlino "ho voluto dimostrare che le bollette non si abbassano parlando con Vox e Orban. Le bollette si abbassano parlando con il cancelliere tedesco, con il presidente francese e con coloro che decidono in Europa, il presidente della Commissione europea, e non certo con Orban che ha deciso di autoemarginarsi, tanto che l'Europa lo sta sanzionando". Lo ha detto il leader del Pd Enrico Letta, in conferenza stampa alla Fondazione Feltrinelli a Milano. Letta ha affermato che la sua visita a Berlino, contro cui "è stata aizzata una canea", è stata fatta "nell'interesse dell'Italia, che oggi è abbassare le bollette" perché "le bollette si abbassano se oggi c'è in Europa una scelta condivisa. Ed è esattamente quello che ho voluto fare andando a Berlino".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
12:25

Di Maio: "Elezioni si sono trasformate in un referendum sul Reddito di cittadinanza"

"Questa elezione si è trasformata in un referendum sul reddito di cittadinanza. In questo momento in cui il pane costa il 20% in più, le bollette il 300% in più, abolire il reddito è sostanzialmente follia. Si può migliorare tutto quello che vogliamo ma abolirlo è follia". Lo ha detto Luigi Di Maio oggi in visita a Napoli.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
12:15

Meloni: "Solidarietà alla giornalista coinvolta nei disordini al comizio di Fdi a Palermo"

"Solidarietà alla giornalista di Repubblica coinvolta nei disordini a Palermo, scatenati dai centri sociali che volevano impedire il normale svolgimento del comizio elettorale di Fratelli d'Italia. È intollerabile che questi nemici della democrazia, con la loro protervia, con le loro azioni violente e antidemocratiche impediscano alle persone per bene di fare il loro lavoro". Lo dichiara il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
12:05

Faraone: "Più va avanti la campagna elettorale più l'Agenda Draghi scompare dai radar del Pd"

"Più la campagna elettorale va avanti, più l'agenda Draghi scompare dai radar del Pd. Vedrete che tra le tesi congressuali del loro prossimo congresso ce ne sarà una che proporrà il partito unico col M5S. Partito unico, non coalizione. Sarà così, accetto scommesse". Lo scrive su Twitter Davide Faraone, presidente dei senatori di Italia Viva e candidato alle politiche come capolista del Terzo Polo nel collegio plurinominale della Sicilia.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
12:00

Caso Regeni, Fico: "Prossimo governo faccia voce grossa con Al-Sisi"

"Il prossimo governo deve fare la voce grossa con Al-Sisi per ottenere verità e giustizia sul caso Regeni". Lo dice a Rainews 24 il presidente della Camera Roberto Fico. "Bisogna continuare ad essere vicini alla famiglia Regeni. È importante – prosegue – che ci sia lo stato, perché questa vicenda non appartiene alla famiglia ma allo stato tutto. Bisogna avere giustizia quando uno stato estero come l'Egitto e i suoi servizi di sicurezza massacrano un giovane ricercatore".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
11:55

Conte: "Meloni vuole corsa al riarmo spudorata ma senza scostamento, dica come farà"

"Meloni è per la corsa al riarmo spudorata, lo dica chiaramente agli italiani, ma come si concilia questa spesa con i conti pubblici? Non vuole fare lo scostamento ma dice che bisogna aiutare famiglie e imprese? ci deve dire quale strategia vuole seguire". Così il leader Ms Giuseppe Conte, ad Agorà, incalza la leader di Fdi sul tema delle spese pubbliche e della linea sulla guerra in Ucraina.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
11:40

Meloni stoppa Salvini: "Scostamento di bilancio non è la soluzione"

"Credo che lo scostamento di bilancio non sia la soluzione, ma sia un pozzo senza fondo per soldi che regaliamo alla speculazione. Abbiamo appena speso trenta miliardi. Il punto di arrivo secondo me è il disaccoppiamento, perché è l'unica misura stabile, strutturale". Lo ha detto la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni intervistata a Rtl 102.5, rispondendo all'ennesima richiesta di Matteo Salvini.

Il fatto che lei non sia d'accordo con Salvini non significa che qualcosa si sia rotto tra di voi? "Quelle sono letture diverse di un problema che vogliamo affrontare entrambi. Siamo d'accordo sul fatto che mettere un freno al costo delle bollette sia una priorità assoluta, è capire quali siano i metodi più efficaci per farlo. Il tema di continuare a spendere soldi a debito per calmierare i prezzi delle bollette è un tema che impatta e che la gente capisce facilmente, temo che non risolva. La ragione per cui le bollette sono così alte non è perché la Russia ha aumentato il prezzo del gas. La Russia sta facendo un gioco di chiudere ed aprire i rubinetti che fa salire la speculazione del gas. Ci sono grandi player che decidono il prezzo del gas e lo fanno salire perché dicono che il loro rischio aumenta quindi il prezzo del gas lievita. Noi stiamo pagando di più le bollette per regalare i soldi alla speculazione, cioè ci stanno rubando i soldi" ha risposto. "Il tetto al prezzo del gas è la misura più efficace, il mercato è europeo. Siccome il problema è la speculazione, se tu metti il tetto al prezzo del gas fermi la speculazione. Per ora non si riesce ad ottenere per la resistenza dell'Olanda e della Germania".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
11:35

Meloni: "Squadra ministri? Abbiamo già qualche nome ma non li dico"

"Abbiamo un po' di nomi, ma non li dichiariamo. Una questione scaramantica, penso che le battaglie vadano combattute. Sono ottimista sull'esito di queste elezioni ma non daremo nulla per scontato sull'esito del 25 settembre. Ho letto molte cose, ho messo al governo gente che non ho mai conosciuto in vita mia. Ne sono girate tante, in agosto bisognava riempire le pagine dei giornali". Lo ha detto la leader Fdi Giorgia Meloni a Rtl 102.5.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
11:30

Calenda: "Draghi bis al 90%, ma senza il M5s, se noi prendiamo il 12%"

"Un Draghi bis? Le probabilità, secondo me, sono al 90%". Lo dice, in un'intervista all'Unione Sarda, il leader di Azione, Carlo Calenda, spiegando però che questa possibilità si potrebbe realizzare se ci saranno alcune condizioni: In primis, "basta che noi prendiamo dal 10 al 12%, e l'unico governo possibile sarà quello di Draghi. Non consentiremo che se ne formi un altro". E sulla dichiarata indisponibilità del premier uscente Calenda argomenta: "Anche Mattarella si era detto non disponibile al secondo mandato: ma quando la Patria chiama, le persone responsabili rispondono. Draghi non poteva dire altro".

Formare un nuovo governo di unità nazionale con un "grande polo liberale riformista repubblicano, di supporto all'agenda Draghi, ma senza i 5Stelle" è una prospettiva che Calenda ritiene a portata di mano proprio grazie "al sistema elettorale proporzionale e un M5S alto. Il centrodestra non avrà la maggioranza. E poi la destra è sfasciata al suo interno. Non vedo una prospettiva di governo di destra. Berlusconi e Salvini si sganceranno un istante dopo il voto. Dall'altro lato, il Pd addirittura dice di non voler governare con i suoi stessi alleati, Fratoianni e Bonelli. Se non si ricrea una larga coalizione con Draghi presidente, il Pd tornerà subito col M5S".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
10:58

Calenda dice che il Terzo Polo prenderà più voti della Lega: "Meloni finta draghiana"

"Prenderemo più voti della Lega". Carlo Calenda ne pare convinto. Lo dichiara in un'intervista al "Foglio". "Non c'è solo il fatto che Matteo Salvini è fuori controllo, e arriva a rinnegare il voto sul lockdown per provare a racimolare qualche voto di antivaccinisti. C'è anche il fatto che gli elettori non estremisti della Lega, e sono tanti, e con loro quelli di Forza Italia, hanno capito che quella offerta da Giorgia Meloni non è una prospettiva di governo". E a testimoniarlo, secondo il leader di Azione, ci sono le ultime uscite, "del tutto scomposte", della presidente di FdI. "Perché con l'approssimarsi del 25 settembre, sale la tensione. E portare avanti la recita diventa difficile. La Meloni rivela il suo bluff di finta draghiana, e appare per quella che è. Dopo Orban, anche Vox: se mai andasse a Palazzo Chigi, ci relegherebbe ai margini dell'Ue, nel club dei reietti".

E non è solo una questione di valori, "che pure c'è, certo che c'è, perché da quei neofranchisti di Vox io mi tengo il più lontano possibile".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
10:45

Salvini lancia referendum su stop auto benzina e diesel

Un referendum popolare sullo stop alla produzione di veicoli benzina e diesel dal 2035. "Siano gli operai di Mirafiori e di tutta Italia a dire se è giusto licenziare in Italia per avvantaggiare la Cina". Lo ha annunciato Matteo Salvini a Rivoli, in un comizio al mercato.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
10:20

Berlusconi: "Contrastiamo il caro bollette senza scostamento di bilancio"

"Credo sia possibile" contrastare il caro bollette "con le risorse di cui disponiamo. Non permetteremo a nessun costo e in nessun caso che gli aumenti dell'energia si scarichino sulle bollette pagate da imprese e famiglie con conseguenze molto gravi". Lo ha detto a Mattino 5 Silvio Berlusconi, in merito all'ipotesi di scostamento di bilancio, caldeggiato da Matteo Salvini. Per il leader di Forza Italia il contrasto al caro energia "si può fare, credo, evitando lo scostamento", e comunque se mai dovesse essere necessario "lo concordiamo con l'Ue".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
09:25

Salvini e Meloni ancora divisi su scostamento, leader Lega: "Sbaglia chi dice che abbiamo tempo"

Sullo scostamento "chi dice che abbiamo tempo, che non è un'urgenza nazionale sbaglia". Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, ai microfoni di '24 Mattino' su Radio24. "È un'emergenza da risolvere adesso – ha aggiunto -. Se la bolletta di luglio era pesante quella di settembre sarà ancora più pesante. Chi chiede tempo sbaglia, vale per FdI e Pd, si deve fare adesso", ha aggiunto il leader del Carroccio.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
09:20

Meloni: "Non intendo abolire o modificare la 194, voglio aggiungere diritto a non abortire"

"Non intendo abolire la 194, non intendo modificarla, la legge 194 con FdI rimane esattamente com'è. L'unica cosa che vorrei fare è applicare meglio la parte della legge sulla prevenzione, vorrei aggiungere un diritto non toglierlo, aiutare una donna che non vuole abortire e darle la possibilità di fare una scelta diversa, non tolgo niente a nessuno ma aggiungo un diritto". Lo ha ribadito Giorgia Meloni a Rtl.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
09:12

Letta assicura: "Chi vince governa, anche se fosse Meloni"

"Chi vince governa, è la democrazia dell'alternanza". Così il segretario del Pd Enrico Letta in una intervista a ‘Il Giornale'. "Una delle pochissime cose che ci uniscono, con Giorgia Meloni, al di là del rispetto e della cortesia che ci si riserva tra avversari, è una visione bipolare della contesa politica. Destra e sinistra. Conservatori e progressisti. Chi vince governa. E io non ho alcuna intenzione di mettere in discussione la democrazia dell'alternanza".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
09:10

Salvini: "A Mosca l'ultima volta andai da ministro"

"Non scherziamo: tutti hanno avuto rapporti con Putin. Renzi, Letta, Berlusconi, Prodi… Poi quando scoppia una guerra, quando uno scatena una guerra passa dalla parte del torto. Io l'ultima volta che sono andato a Mosca sono andato da ministro". Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a Radio 24. Ma lei disconosce il rapporto politico, non istituzionale, con il partito di Putin? "La guerra cambia ogni tipo di valutazione". Ma ora "il nostro problema geopolitico dei prossimi 50 anni sarà la Cina".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
09:00

Meloni: "Discorso di Putin dimostra difficoltà della Russia, sanzioni funzionano"

Il discorso di Putin "dimostra una grandissima difficoltà che tradisce debolezza. È una mossa disperata che precede dal mio punto di vista due azioni: il referendum farsa per annettere i territori ucraini occupati e la mobilitazione parziale per sopperire alla carenza di uomini al fronte". Lo ha detto la presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, ai microfoni di Rtl 102.5 "La mossa di Putin dimostra le difficoltà della Russia ed evidentemente le sanzioni funzionano", ha aggiunto. "Salvini dice una cosa che condivido, che servono compensazioni. Se vogliamo continuare a difendere l'Ucraina – come voglio fare io – abbiamo bisogno di aiutare le Nazioni più colpite".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
08:55

Salvini: "Al governo lavoreremo per fermare la guerra"

"Spero che la guerra finisca prima possibile, la settimana prossima al governo lavoreremo per questo mantenendo ben salda la collocazione atlantica dell'Italia. Lavoreremo contro ogni guerra e aggressione". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, ospite di Radio 24. "Prima o poi ci deve essere una trattativa di pace e saranno gli ucraini a decidere in quali tempi e quali modi – ha aggiunto -. Spero presto". Sui rapporti tra Russia e Lega Salvini ha risposto: "Quando scoppia una guerra cambia la prospettiva, anche Letta ha stretto rapporti commerciali con la Russia, però quando scoppia una guerra cambia la prospettiva".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
08:46

L'ultimo discorso di Draghi all'Onu 'blinda' le sanzioni: "Guerra non si ferma solo con le parole"

"I referendum per l'indipendenza nel Donbass sono un'ulteriore violazione del diritto internazionale che condanniamo con fermezza". È il messaggio che il presidente del Consiglio Draghi invia a Putin durante suo discorso all'Assemblea generale dell'Onu a New York.

"Un'invasione militare pianificata per mesi e su più fronti non si ferma soltanto con le parole", ha aggiunto, sottolineando che "aiutare l’Ucraina a proteggersi non è stata soltanto la scelta corretta da compiere. È stata l’unica scelta coerente con gli ideali di giustizia e fratellanza che sono alla base della Carta delle Nazioni Unite e delle risoluzioni che questa Assemblea ha adottato dall’inizio del conflitto". Al riguardo, ha ricordato il premier nel suo intervento all'Assemblea generale, "l’Italia ha agito senza indugi, insieme agli altri Paesi membri dell’Unione Europea, agli alleati della NATO e del G7, a tutti i partner che come noi credono in un sistema internazionale basato sulle regole e sul multilateralismo".

Riguardo alle sanzioni ha detto che "Le sanzioni che abbiamo imposto a Mosca hanno avuto un effetto dirompente sulla macchina bellica russa, sulla sua economia".

"La Russia – ha osservato il presidente del Consiglio – fatica a fabbricare da sola gli armamenti di cui ha bisogno, poiché trova difficile acquistare il materiale necessario a produrle. Il Fondo Monetario Internazionale prevede che l’economia russa si contragga quest’anno e il prossimo di circa il 10% in totale, a fronte di una crescita intorno al 5% ipotizzata prima della guerra. L’impatto delle misure è destinato a crescere col tempo, anche perché alcune di esse entreranno in vigore solo nei prossimi mesi. Con un’economia più debole, sarà più difficile per la Russia reagire alle sconfitte che si accumulano sul campo di battaglia".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
08:30

Gli ultimi sondaggi sulle elezioni politiche 2022

Chi vincerà le elezioni politiche 2022? Nelle ultime previsioni la coalizione di centrosinistra appare sfavorita, mentre la coalizione di centrodestra guidata da Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Silvio Berlusconi è quella che sembrerebbe ottenere i consensi maggiori. Seguono il Movimento 5 Stelle e il Terzo Polo di Renzi e Calenda, entrambi fuori dalle coalizioni.

A cura di Redazione
21 Settembre
08:00

I programmi dei partiti per le elezioni politiche 2022

La campagna elettorale continua sui principali temi comuni a tutti i programmi dei partiti politici: dal Reddito di Cittadinanza alle pensioni, passando per il tema fisco, lavoro e ambiente. Sarà possibile consultare l'elenco di obiettivi dei singoli partiti a confronto, per farsi un'idea su chi votare il 25 settembre alle elezioni politiche 2022.

A cura di Redazione
21 Settembre
07:45

Cosa propone il Terzo Polo per sostituire il Reddito di cittadinanza

Sul Reddito di cittadinanza "la proposta di Azione-Italia Viva è semplice. Prevede l'ingresso delle agenzie private nel meccanismo dell'offerta di lavoro e l'indicazione di un salario minimo a 9 euro l'ora. Si propone ai disoccupati una formazione specifica, e poi l'offerta di impiego vera e propria: chi rifiuta perde l'assegno. Ovviamente il sussidio resta per chi non è in grado di lavorare: un sussidio di povertà è previsto in tutti gli Stati europei, è una misura di civiltà e solidarietà", ha spiegato la ministra Carfagna.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
07:40

Carfagna: "Rinegoziare Pnrr danneggerebbe il Sud"

Sul Pnrr "la regola è molto chiara. Se riapri il negoziato con l'Europa fermi l'erogazione dei fondi, quindi i bandi e i cantieri. Sarebbe una conseguenza pressoché automatica e ovviamente gravissima soprattutto al Sud, che rispetto al Centro e al Nord è destinatario della quota maggiore di interventi". Lo sottolinea in una intervista al ‘Mattino' la ministra del Sud Mara Carfagna, candidata di Azione-Italia Viva, aggiungendo che "poi si dovrà capire quale sarà l'oggetto di questo nuovo negoziato delle destre: tagliare alcune opere per spostare altrove i fondi? Nulla è stato detto in proposito. Ai meridionali viene chiesto di firmare una cambiale in bianco: spero che non ci caschino".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
07:35

Gelmini: "Meloni prova a riposizionarsi, poi torna quella del comizio di Vox"

"Il punto è che Giorgia Meloni prova a riposizionarsi, ma alla fine le scappa il piede sul pedale e torna quella del comizio di Vox, auspicando la vittoria dell'estrema destra in Spagna, e quella che va a braccetto con Orban. Un conto è se certe posizioni le prende da segretario di partito, un altro se poi le mantiene da presidente del Consiglio, provocando un danno gigantesco all'Italia". Lo afferma in una intervista alla Stampa Mariastella Gelmini, candidata al Senato a Milano per Azione. "Meloni ci prova, ma poi le scappa il piede sul pedale e torna quella del comizio di Vox", spiega la ministra per gli Affari regionali secondo la quale Matteo Salvini, che dice di aver cambiato idea su Putin dopo la guerra, "semplicemente non è credibile".

Con loro il Terzo polo "non potrà mai governare": "Se vince la destra saremo all'opposizione – assicura Gelmini – ma anche se dovesse prevalere il centrosinistra, perché non potremmo mai stare nemmeno con Fratoianni, Bonelli o Conte". Voi ancora sperate di riportare Draghi a Palazzo Chigi, anche se lui stesso ha detto di non essere disponibile? "E cos'altro poteva dire adesso – risponde Gelmini -. Era l'unica risposta possibile per non scatenare un putiferio. Ma non conta la risposta data ora a un giornalista, ma cosa risponderà dopo, se dalle urne non uscirà una maggioranza netta per la destra. Le sole risposte che contano sono quelle che daremo tutti al Quirinale, dopo le elezioni".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
07:30

I candidati alle elezioni politiche 2022

I nomi di tutti i candidati alle elezioni politiche 2022 sono stati pubblicati sul sito ufficiale del Viminale. Il voto del 25 settembre porterà al rinnovo dei 400 deputati e 200 senatori nei collegi uninominali e plurinominali alla Camera e al Senato, come previsto dopo il referendum sulla riduzione del numeri dei parlamentari.

A cura di Redazione
21 Settembre
07:24

Speranza: "M5s ha sfiduciato Draghi per nascondere i loro quattro anni al governo"

Un accordo con M5s non è stato possibile perché "M5s all'ultimo momento ha pensato di sfiduciare il governo Draghi" pensando così di far dimenticare che "per quattro anni e mezzo sono stati il principale partito di governo". Lo ha detto Roberto Speranza a ‘di martedì' I 5 stelle hanno messo "avanti un interesse comprensibile, legittimo, di parte rispetto all'interesse del paese. Penso sia stato un errore gravissimo. Nel momento in cui il governo stava per dare risposte importanti su grandi temi sociali ed è stato sfiduciato. Un errore gravissimo". Ha aggiunto Speranza: "Qual è stata la logica di Grillo e di Conte? ‘Sfiduciamo il governo, così forse nascondiamo che per quattro anni e mezzo siamo stati noi ad avere la responsabilità più grande'. Le persone non possono dimenticare che per quattro anni e mezzo M5s è stato il principale partito di governo. Loro hanno pensato che sfiduciare il governo Draghi gli dava un po' di freschezza in campagna elettorale. Questo sarà anche vero, ma non è così che si guida l'Italia".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Settembre
07:00

Meloni auspica vittoria della destra in Spagna, Letta: "Sarebbe pessimo segnale per l'Europa"

A quattro giorni dal voto la campagna elettorale si avvia alla sua conclusione virando sul tema delle forze politiche all'estero. "Spero che la nostra vittoria apra a quella di Vox in Spagna", dice Giorgia Meloni auspicandosi una futura curva a gomito a destra anche all'estero. Parole che hanno portato alla risposta di Enrico Letta: "Letta: "Se Vox vincesse, sarebbe un pessimo messaggio per l'Europa e per la Spagna". Giuseppe Conte parla del suo ex compagno di viaggio, Luigi Di Maio: "Mi dispiace che si sia allontanato dal Movimento, la sua è un'iniziativa politica pretestuosa". Intanto nella serata del 20 settembre arriva notizia dei disordini a Palermo per il comizio di Giorgia Meloni, con diversi gruppi di manifestanti fermati prima di poter avere accesso alla piazza. L'inchiesta di Fanpage.it The Voting Dead indaga su ItalExit e la raccolta firme per la campagna elettorale, con i nomi di alcune persone defunte.

A cura di Andrea Parrella
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni