102 CONDIVISIONI
Crisi di Governo
31 Gennaio 2021
08:37
AGGIORNATO31 Gennaio

Le notizie del 31 gennaio sulla crisi di governo

102 CONDIVISIONI

Le notizie del 31 gennaio sulla crisi di governo aperta con le dimissioni di Conte e proseguita con le consultazioni al Quirinale da Mattarella, che hanno spinto il Presidente della Repubblica a dare il mandato esplorativo al Presidente della Camera Roberto Fico. Si è concluso il nuovo giro di consultazioni, con Fico che ha visto per primi i rappresentanti del Gruppo parlamentare "Europeisti - MAIE - Centro Democratico" del Senato della Repubblica, il gruppo delle Autonomie e il Misto: tutte queste forze politiche hanno sottolineato il loro appoggio a Giuseppe Conte. Fico ha chiamato per domattina un nuovo turno di confronti tra le forze politiche a Montecitorio, che saranno chiamate a discutere sui punti di un programma di governo. Il presidente di Italia Viva, Ettore Rosato, apre a un confronto sul Mes: "Non avremo atteggiamento preclusivo". Il Quirinale intanto smentisce la notizia, riportata dalla stampa, per cui il capo dello Stato avrebbe contattato Mario Draghi all'apertura della crisi. Ieri, durante le consultazioni il Movimento 5 Stelle ha ribadito la volontà di andare avanti solo con Giuseppe Conte a Palazzo Chigi, stringendo un patto di governo che abbia anche un cronoprogramma. D’accordo anche il Partito Democratico mentre Matteo Renzi ha espresso la necessità di parlare prima di contenuti e poi di nomi.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Crisi di Governo
31 Gennaio
22:37

Fratoianni (Si): "Al fianco di chi lavora per dare una soluzione alla crisi"

Nicola Fratoianni, deputato e portavoce di Sinistra Italiana, ha commentato la convocazione del tavolo di lavoro domani a Montecitorio: "Poco fa il presidente della Camera Roberto Fico, ha riferito pubblicamente gli sviluppi al termine del primo giro di consultazioni, indicando un passo avanti possibile. Siamo al fianco di chi lavora per dare una soluzione a questa crisi e dare un un governo al Paese. Un governo che dia continuità alle cose buone fatte finora. È il nostro auspicio e il nostro impegno, e lo sarà anche nei tavoli che coinvolgeranno da domani i partiti sui punti su cui ricostruire un patto di fine legislatura".

A cura di Tommaso Coluzzi
31 Gennaio
22:03

Assembramenti, Salvini: "Vedo strade affollate, gli italiani vogliono vivere"

Matteo Salvini, intervenuto a Non è la D'Urso, ha commentato le immagini degli assembramenti nelle grandi città: "Vedo le immagini delle strade affollate, ma gli italiani vogliono vivere, non condanniamoli". Secondo Salvini non bisogna accusare nessuno: "L'Italia è il Paese al mondo con il più alto numero di morti rispetto agli abitanti, quindi qualcosa non ha funzionato"

A cura di Tommaso Coluzzi
31 Gennaio
21:51

Bernini (FI): "Per risolvere i problemi dell'Italia serve un supereroe, Draghi lo è"

Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia, è tornata sulla possibilità di un presidente del Consiglio tecnico: "Draghi è un grande italiano, ma inserirlo sempre in ogni casella libera è un errore. Per risolvere i problemi dell'Italia serve un supereroe e Draghi certamente lo è. Solo Conte può viverlo come una minaccia, come se uno decidesse di rinunciare a dirigere l'Opera di Roma e al suo posto venisse chiamato il Maestro Muti". La senatrice è intervenuta a Stasera Italia: "È una figura di assoluta eccellenza, accreditata a livello nazionale ed internazionale e che certamente rappresenta anche una rassicurazione per i nostri amici europei. Abbiamo da approvare il Recovery plan italiano che è rimasto nel cassetto come una bella addormentata e che è ampiamente migliorabile e per questo una figura come la sua sarebbe una garanzia di successo. Ma anche per questo continuare a tirarlo sempre in campo è sbagliato".

A cura di Tommaso Coluzzi
31 Gennaio
21:33

Salvini: "Diamo la parola agli italiani, che possano scegliersi il governo"

"Stiamo assistendo a un litigio tutto interno alla maggioranza di governo, se la stanno cantando e suonando", attacca Matteo Salvini, in collegamento a Non è la D'Urso. "Il problema è che il Parlamento è fermo da giorni e giorni, i vaccini stanno arrivando a rallentatore perché chi ha fatto il contratto in Europa ha sbagliato qualcosa. La Gran Bretagna che ha fatto il contratto da sola sta ricevendo i vaccini". Invece "da noi – attacca il leader della Lega – non si parla altro che di Fico, di Boschi… Restituiamo la parola agli italiani che a Pasqua, la Pasqua di Risurrezione, possano scegliersi il governo per andare avanti".

A cura di Tommaso Coluzzi
31 Gennaio
21:19

Tavolo di lavoro a Montecitorio, una ventina i presenti all'incontro convocato da Fico

Saranno una ventina i presenti domani al tavolo di lavoro convocato dal presidente della Camera Roberto Fico. La riunione, secondo quanto si apprende, si svolgerà nella sala della Lupa a Montecitorio. Parteciperanno i due capigruppo di Movimento 5 Stelle, Pd, Italia Viva e Leu più un tecnico. Per il gruppo Misto, invece, ogni componente sarà presente con una figura politica e una tecnica.

A cura di Tommaso Coluzzi
31 Gennaio
20:45

I capigruppo del Movimento 5 Stelle Licheri e Crippa al tavolo di lavoro con Fico domani

Anche per il Movimento 5 Stelle, così come per Pd, Leu e Italia Viva, all'incontro di domani ci saranno i capigruppo a Camera e Senato. Al tavolo di lavoro convocato da Roberto Fico parteciperanno Ettore Licheri e Davide Crippa, spiegano i 5 Stelle.

A cura di Tommaso Coluzzi
31 Gennaio
20:13

Toninelli (M5S): "Sventato l'agguato a Conte, ora avanti con le riforme più importanti"

"Ci siamo. Abbiamo sventato l’agguato a Conte, che rimane in partita". Inizia così il post su Facebook di Danilo Toninelli, senatore del Movimento 5 Stelle ed ex ministro del primo governo Conte. "Ora ci buttiamo sulle cose da fare nei prossimi due anni. Recovery Plan, aiuti a famiglie e imprese e campagna vaccinale sono doverosamente le priorità. Ma insieme a loro ci sono le altre rivoluzioni necessarie per migliorare la qualità della nostra malandata democrazia: preferenze, conflitto di interessi, cittadinanza digitale, editoria pura, lobbying, riforma della Rai, riforma della giustizia e banca pubblica di investimento, sono alcune delle riforme ordinamentali che si possono fare in contemporanea. Questi sono alcuni temi che devono essere rimessi sul tavolo del governo nascente già da oggi. Non riusciremo a fare tutto subito? Lo sappiamo, ma non possiamo non continuare a lottare per portare avanti le riforme per noi più importanti. Il Movimento 5 Stelle è nato per fare cose straordinarie. E il momento è adesso".

A cura di Tommaso Coluzzi
31 Gennaio
19:55

Fornaro e De Petris (Leu) al tavolo convocato domani da Fico

Per il gruppo di Liberi e Uguali, domani al tavolo di lavoro convocato dal presidente della Camera Roberto Fico, ci saranno i due capigruppo a Montecitorio e Palazzo Madama: Federico Fornaro e Loredana De Petris. Lo annunciano fonti dello stesso partito.

A cura di Tommaso Coluzzi
31 Gennaio
19:42

Al tavolo di lavoro convocato da Fico ci saranno Boschi e Faraone per Italia Viva

Così come per il Partito Democratico, anche per Italia Viva al tavolo di lavoro convocato per domattina dal presidente della Camera Roberto Fico, ci saranno i capigruppo a Camera e Senato. A quando si apprende, infatti, i rappresentati del partito di Renzi saranno Maria Elena Boschi e Davide Faraone. Fonti di Italia Viva confermano che in questa fase non si parlerà di nomi, ma solo di temi: Recovery e Mes in primis.

A cura di Tommaso Coluzzi
31 Gennaio
19:22

Per il Pd i capigruppo Delrio e Marcucci all'incontro con Fico

Secondo fonti del Partito Democratico saranno i capigruppo di Camera, Graziano Delrio, e Senato, Andrea Marcucci, a partecipare al tavolo di lavoro convocato per domattina da Roberto Fico. Non dovrebbero partecipare i leader di partito a questo primo confronto, che inizierà alle 9:30 e durante il quale si cercherà la quadra per formare un nuovo governo, ma durante la giornata potrebbero aggiungersi altri rappresentati del Pd.

A cura di Tommaso Coluzzi
31 Gennaio
19:06

Prima il programma, poi il nome del premier: domani Fico incontra i gruppi

Tutti i gruppi hanno chiesto che sia il presidente del Consiglio uscente, Giuseppe Conte, a guidare il prossimo governo. Tutti tranne uno: Italia Viva. L'incontro di domani mattina, alle 9:30, inizierà dunque dalla stesura del programma politico, sul quale bisognerà trovare un accordo, per arrivare solo dopo a sciogliere il nodo del nome del nuovo presidente del Consiglio. Un passo alla volta.

A cura di Tommaso Coluzzi
31 Gennaio
18:37

Crisi di Governo, Fico convoca tavolo comune con i partiti domani alle 9:30

Il presidente della Camera Roberto Fico, concluso il primo giro di consultazioni con i partiti, ha convocato per domani mattina alle 9:30 il tavolo tecnico comune con i gruppi protagonisti. Secondo quanto si apprende da fonti qualificate, i delegati che siederanno domani al tavolo verranno scelti in autonomia dai gruppi.

A cura di Tommaso Coluzzi
31 Gennaio
18:29

I deputati di Cambiamo!: "Pronti a collaborare dall'opposizione, che sia Conte ter o no"

I deputati di Cambiamo!, Stefano Benigni, Manuela Gagliardi, Claudio Pedrazzini, Alessandro Sorte e Giorgio Silli, chiedono al prossimo governo di prendere in considerazione le idee del centrodestra: "Che si vada verso un Conte Ter o che vi sia un altro interlocutore a palazzo Chigi siamo convinti che all'Italia servono riforme serie e immediate. Confermiamo la nostra posizione leale nell'opposizione ma anche la volontà di voler collaborare in parlamento sperando che il centrodestra venga coinvolto attivamente in questo processo". Il gruppo di Giovanni Toti sostiene la proposta del presidente della Liguria: "Sosteniamo la proposta lanciata dal Presidente Toti di costituire una commissione bicamerale per le riforme riscrivendo le regole elettorali che devono valere per tutti e rendere il parlamento e il governo dell'Italia efficace e funzionante. Ben venga una legge elettorale proporzionale con sbarramento, un Senato delle Regioni e delle Città Metropolitane e un cancellierato con sfiducia costruttiva votata dal Parlamento a Camere riunite insieme. Cogliamo questa occasione per mettere ordine al sistema, soprattutto in un periodo particolare come questo, dove il Paese è nella confusione è invece ha bisogno di stabilità per uscire velocemente dalla crisi causata dal coronavirus".

A cura di Tommaso Coluzzi
31 Gennaio
17:47

Toti: "Se prossimo governo sarà riedizione del vecchio sarò all'opposizione. Se no vedremo"

"Non so che Governo nascerà nelle prossime ore. Se sarà una riedizione del vecchio, saremo lealmente all’opposizione. Sennò, vedremo.Ma c’è una cosa che deve vederci tutti impegnati in Parlamento. Le riforme che servono al Paese": lo scrive il governatore della Liguria, Giovanni Toti, su Facebook.

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
17:37

Conzatti (Iv): "Il nostro obiettivo è costruire un governo politico forte, bene le consultazioni"

"L'obiettivo di Italia Viva è costruire un Governo politico forte ma possiamo sostenerne anche uno istituzionale. Bene le consultazioni con Roberto Fico. È tempo di un accordo sui contenuti per portare l'Italia fuori dai problemi. Ora netta discontinuità su economia e giustizia": lo scrive su Twitter la senatrice di Italia Viva Donatella Conzatti.

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
17:23

Ronzulli (FI): "Centrodestra dirà no alla riproposizione di una maggioranza che ha già fallito"

"All'Italia serve un governo forte e credibile, un governo ‘dei migliori'. La sinistra ancora oggi si dice contraria: se Pd e M5s dovessero farlo fallire ancor prima di nascere, non resterebbe che restituire la parola agli elettori: il virus non sospende la democrazia": lo ha scritto in una nota, la vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, Licia Ronzulli. E ancora: "In questa fase, in cui la maggioranza – o quel che ne resta – è arroccata su se stessa, la strumentale rincorsa ai nomi, come per esempio quello del presidente Mario Draghi, è dannosa: una personalità universalmente stimata e riconosciuta come una risorsa di altissimo profilo non deve essere tirata per la giacchetta da singoli partiti. Nessuno può e deve pensare di sostituirsi al presidente della Repubblica. Di sicuro Forza Italia e il centrodestra diranno no – e sempre no – alla riedizione del governo uscente, la riproposizione di una maggioranza che ha già fallito".

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
16:48

Confindustria: "Gualtieri dovrebbe restare al ministero dell'Economia"

"Credo che alcune persone del governo debbano essere mantenute, come il ministro dell'Economia. Lo sosteniamo con un giudizio di metodo, perché non possiamo permetterci un cambio, e di merito, perché quello che porteremo in Italia del Recovery è merito del ministro Gualtieri e della sua credibilità in Europa": così Carlo Bonomi, presidente di Confindustria, intervenendo alla trasmissione Mezz'ora in più.

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
16:04

Fico: "Domattina nuovo confronto tra le forze politiche per raggiungere una sintesi"

"Dagli incontri di ieri e oggi è emersa da parte le forze politiche la disponibilità comune a procedere con un confronto su temi e punti programmatici per raggiungere una sintesi. Questo confronto avverrà domattina qui a Montecitorio": lo ha detto il presidente della Camera, Roberto Fico, al termine della seconda giornata di consultazioni.

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
15:30

Anche il Misto al Senato indica Conte a Fico: "Suo nome inseparabile da patto di legislatura"

"Abbiamo indicato al presidente Fico il nome del presidente Conte come unica guida possibile del prossimo governo. L'indicazione di Conte non è separabile dai contenuti programmatici": lo ha detto la presidente del gruppo Misto del Senato, Loredena De Petris di Leu, al termine delle consultazioni con il presidente della Camera, Roberto Fico. E ancora: "Conte deve essere il garante di un accordo programmatico che dovrà assicurare una continuità con il governo uscente. Bene il patto di legislatura, ma il patto è strettamente collegato all'indicazione per Conte".

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
15:09

Fico verso un nuovo giro di consultazioni: si cerca intesa definitiva su Conte

Concluso il primo giro di consultazioni, Roberto Fico potrebbe convocare a breve un nuovo ciclo di incontri con i principali esponenti della maggioranza. Dopo aver sondato preliminarmente la disponibilità di PD, M5s, LeU e Italia Viva, ora il Presidente della Camera deve capire che tempi e che modalità si aprono per permettere ai partiti di trovare un’intesa che porti rapidamente a un nuovo esecutivo. Resta ancora da capire se la componente renziana scioglierà la riserva sul nome di Giuseppe Conte, che continua a essere considerato imprescindibile per Partito Democratico e Movimento 5 Stelle.

A cura di Adriano Biondi
31 Gennaio
14:20

Saltato il vertice della fronda anti Renzi nel M5s per una fuga di notizie

È saltata, a causa di una fuga di notizie, la riunione della fronda anti Renzi interna al Movimento Cinque Stelle: si sarebbe dovuta tenere in mattinata, a partire dalle 10, su una piattaforma online e avrebbe dovuto contare sulla partecipazione di una ventina di deputati e senatori. Lo scopo del vertice era quello di fare il punto della situazione su una possibile riconciliazione con il leader di Italia Viva: una decisione appunto contestata apertamente dal gruppo di parlamentari, nonostante la cosiddetta "inversione a U" operata dai vertici grillini.

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
13:58

De Poli (Udc): "Non si faccia fotocopia del governo dell'immobilismo di prima"

"Gli italiani non capiscono le ragioni di una crisi. Tutto tornerà come prima? Noi diciamo no alla fotocopia del governo dell'immobilismo": lo ha detto il senatore dell'Udc Antonio De Poli.

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
13:42

Salvini: "Basta con questo squallido teatrino, andiamo subito al voto"

"Decreti urgenti su ospedali e vaccini, su riapertura scuole e difesa del lavoro, sui rimborsi alle imprese e sull'utilizzo dei fondi europei, e poi subito al Voto! Senza perdere più tempo. Basta con questo squallido e vergognoso teatrino. Basta perdere tempo prezioso": lo ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini in un'intervista ad. Affaritaliani.it.

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
13:28

Maie: "Si deve ripartire imprescindibilmente da Giuseppe Conte"

Il gruppo Maie, dopo le consultazioni a Montecitorio con il presidente Roberto Fico, ha sottolineato lo "sconcerto per una crisi politica che ancora non si comprende fino in fondo". E ancora: "Noi del Maie riteniamo che si debba ripartire imprescindibilmente da Giuseppe Conte. Noi lo sosterremo e anche in questa sede ne abbiamo fatto il nome". Bruno Tabacci, del Centro democratico, ha aggiunto: "Noi siamo per un governo politico guidato da Giuseppe Conte, che riteniamo il punto di equilibrio possibile in questa fine di legislatura".

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
13:23

Nencini: "Chiediamo governo politico, sostenuto dalla maggioranza pre-esistente"

"Abbiamo concluso ora le consultazioni, trovando un clima positiva. La delegazione socialista ha chiesto che ci sia un governo di natura politica, fondato sulla maggioranza pre-esistente e allargata a quanti lo sosterranno; e che si lavori a un programma puntiglioso e preciso, scritto e condiviso dalle forze politiche che sosterranno il governo": lo ha affermato Riccardo Nencini intervenendo con la delegazione del gruppo Misto alla Camera, in seguito alle consultazioni con il presidente della Camera, Roberto Fico.

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
13:08

Rosato (Iv): "Mes? Non avremo atteggiamento preclusivo, se si trovano altre risorse ok a confronto"

"Noi non abbiamo mai messo il veto sul nome di Conte, mai. Sono altri che hanno messo il veto su di noi": lo ha detto il deputato e presidente di Italia Viva, Ettore Rosato, ai microfoni di Sky Tg24. Per poi sottolineare, in riferimento al Mes, descritto in passato da Matteo Renzi come il punto decisivo di rottura con il resto del governo giallorosso: "Siamo pronti a capire le ragioni di tutti su tutto, anche gli altri facciano la stessa cosa: per noi il Mes serve per poter dare un rilancio al Sistema sanitario, ma se ci dicono troviamo altre fonti per reperire le risorse ci confronteremo, non mettiamo condizioni insopportabili a nessuno, non avremo mai un atteggiamento preclusivo su un tema che può condizionare tutto il resto".

E ancora: "Io sono convinto che questa fase con l'esplorazione del presidente Fico possa essere molto proficua perché finalmente si può parlare di contenuti e arrivare a definire un programma di governo. Bisogna lavorare sul serio sul programma". Infine, sul ruolo di Giuseppe Conte, Rosato ha aggiunto: "Questa non è la fase in cui dobbiamo discutere di nomi ma dobbiamo cercare una sintonia sui contenuti, sul programma. Abbiamo il problema di mettere il paese in condizione di affrontare le emergenze".

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
12:41

Mulè (FI): "Ennesimo contratto fasullo tra Pd, M5s e Iv. Conte re indiscusso del trasformismo"

"Alla necessità di un  governo dei migliori auspicato dal presidente Berlusconi per affrontare le emergenze del Paese dai vaccini all'economia, corrisponde un nuovo, avvilente gioco delle poltrone di Pd-5 Stelle e Italia Viva accompagnato dall'ennesimo contratto fasullo": lo ha detto il deputato di Forza Italia, Giorgio Mulè, ai microfoni del Gr Rai. Per poi aggiungere: "Questo sarebbe il terzo in tre anni per Giuseppe Conte, re indiscusso nella storia del trasformismo italiano".

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
12:23

Di Maio: "Crisi sta bloccando il Paese: si litiga per le poltrone invece di pensare all'Italia"

"È stato scelto il momento peggiore per aprire una crisi di governo che sta bloccando il Paese": lo scrive il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in un lungo post su Facebook. E ribadisce, in un affondo a Italia Viva: "In questi momenti serve un esecutivo forte, mentre noi agli occhi del mondo appariamo deboli. Quindi o ci mettiamo in testa che dobbiamo ripartire in fretta con un nuovo governo puntando a sfruttare al meglio i 209 miliardi del Recovery oppure le future generazioni piangeranno le follie di una politica che invece di pensare ai problemi degli italiani, litigava per le poltrone"

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
12:11

Tabacci: "Conte è unico punto di equilibrio in questa legislatura"

Per il deputato del Centro democratico Bruno Tabacci, l'aver creato il gruppo degli Europeisti in Senato è stato "un grande passo in avanti nella chiarezza dei problemi". Lo ha detto ai microfoni di Sky Tg24. E ancora, parlando della risoluzione della crisi di governo: "Penso che Conte sia l'unico punto di equilibrio in questa legislatura. E poi ha il consenso che gli viene riconosciuto spesso dagli italiani, che non è poco".

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
11:54

Carfagna: "Basta ai deliri di onnipotenza e alla vanagloria di Giuseppe Conte"

"Quando uno si sente Napoleone e porta i soldati alla disfatta di Waterloo. Solo che oggi i soldati sono gli italiani piegati dalla pandemia e dalla crisi economica. Basta ai deliri di onnipotenza e alla vanagloria di Giuseppe Conte, al Paese servono umiltà e competenza. #volabassoConte": a scriverlo su Twitter è Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia.

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
11:42

Autonomie: "Abbiamo indicato a Fico il nome di Giuseppe Conte: scelta più rapida e più opportuna"

"Abbiamo ribadito al presidente Fico la nostra indicazione per un incarico al presidente Conte: riteniamo che questa sia una soluzione rapida in grado di assicurare continuità con la precedente esperienza di governo, che riteniamo soddisfacente": lo ha detto il senatore Gianclaudio Bressa al termine dell'incontro tra il presidente della Camera, Roberto Fico, e il gruppo per le Autonomie. "Per la stima che abbiamo dato al presidente Conte non solo abbiamo chiesto di fare in fretta, ma di dare subito l'incarico per un nuovo governo a Giuseppe Conte. Per noi è questa la scelta più opportuna", ha aggiunto.

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
11:24

Il presidente degli Europeisti: "Dobbiamo ricostruire subito un governo attorno a Conte"

"La nostra delegazione ha ribadito questa mattina al presidente della Camera Roberto Fico l'esigenza di ricostituire subito un'azione di governo politico, efficace e di qualità, attorno al presidente Conte per affrontare le priorità che tutta l'Italia richiede": lo ha detto Raffaele Fantetti presidente del gruppo Europeisti-Maie-Cd del Senato, che oggi ha incontrato il presidente della Camera, Roberto Fico, per il giro di consultazioni.

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
11:01

La smentita del Quirinale: il presidente Mattarella non ha contattato Mario Draghi

"È destituita di ogni fondamento la notizia, apparsa oggi su alcuni giornali, che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella abbia contattato, da quando si è aperta la crisi di governo, il presidente Mario Draghi": così fonti del Quirinale smentiscono la notizia per cui il capo dello Stato avrebbe incontrato l'ex numero uno della Bce.

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
10:54

Proseguono le consultazioni di Fico: a Montecitorio il gruppo delle Autonomie

Prosegue il secondo giorno di consultazioni del presidente della Camera, Roberto Fico, che venerdì ha ricevuto il mandato esplorativo dal capo dello Stato, Sergio Mattarella. Al momento è in corso a Montecitorio l'incontro con la delegazione del gruppo Per le Autonomie (SVP-PATT, UV) al Senato.

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
10:36

Boschi: "Con Fico non abbiamo parlato di nomi. Prima serve accordo scritto su agenda fino a 2023"

"Il presidente Fico non ci ha parlato di nomi. Abbiamo ribadito che quelli sono la fine di un percorso. Prima un accordo scritto e con tempi certi su quale sia l'agenda fino al 2023", poi si vedrà: lo ha detto la deputata di Italia Viva, Maria Elena Boschi, in un'intervista con La Stampa. E sull'ipotesi di formare un nuovo governo politico, ha aggiunto: "Noi vogliamo un governo politico, ma solo se riusciamo a chiarirci sulle cose da fare. Non possiamo più assistere a brutte scene come quelle dell'emendamento per il piano di ripresa. Servono idee chiare, non riunioni infinite la notte. Noi preferiremmo un governo politico, ma, come detto al presidente della Repubblica, siamo disponibili anche per un governo istituzionale".

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
10:21

Gli europeisti dopo le consultazioni: "La persona giusta adesso è Giuseppe Conte, noi ci siamo"

"Abbiamo riferito al presidente Fico sulle due emergenze urgenti da affrontare, quella sanitaria e quella economica. Va archiviata il prima possibile questa crisi, l'Italia ha bisogno di un governo forte e di maggioranza coesa. Il nostro gruppo nato sotto l'insegna di un marcato europeismo rafforzerà questa maggioranza. Siamo pronti a collaborare e a confrontarci su tutti. La persona giusta per affrontare questa fase storica è Giuseppe Conte, l'unico punto di equilibrio": lo ha detto il senatore Ricardo Merlo, del gruppo Europeisti – MAIE – Centro Democratico, al termine delle consultazioni con il presidente della Camera, Roberto Fico.

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
10:11

Meloni: "Maggioranza non ha i numeri, se si farà governo sarà ancora più debole di quelli passati"

Secondo Giorgia Meloni, intervistata da Repubblica, conferire il mandato esplorativo al presidente della Camera, Roberto Fico è stata "una scelta politica, da parte del capo dello Stato, che ha un ampio ventaglio di possibilità, incluso lo scioglimento delle Camere previsto dall'articolo 88 della Costituzione". La leader di Fratelli d'Italia torna quindi a chiedere che il Paese vada al voto anticipato. E sulla maggioranza giallorossa afferma: "Questo Parlamento non ha i numeri per una soluzione efficace, come dimostra la storia dell'ultimo anno. E se si farà un governo sarà perfino più debole di quelli passati, indipendentemente da chi esplori. Noi avevamo fatto il nome della seconda carica dello Stato, la presidente del Senato".

A cura di Annalisa Girardi
31 Gennaio
09:47

Silvio Berlusconi: "Il Conte ter è un grave errore, serve un governo di alto profilo"

Torna a parlare anche Silvio Berlusconi, nel giorno in cui Roberto Fico completerà il primo giro delle consultazioni nell'ambito del mandato esplorativo conferitogli da Sergio Mattarella. Il leader di Forza Italia ribadisce al Corsera la sua indisponibilità a sostenere Giuseppe Conte, spiegando di considerare "un grave errore" un eventuale reincarico al Presidente del Consiglio dimissionario, ma non chiude la porta alla possibilità di dare un appoggio a un governo di alto profilo.

“Io ho detto e ripetuto che l’Italia in questo momento drammatico avrebbe bisogno di un governo di alto profilo, con tutte le forze migliori del Paese, mettendo da parte i conflitti e gli interessi di parte”, spiega, aggiungendo di essere molto deluso dalla “risposta dei partiti della sinistra” che stanno provando “a ogni costo a rimettere insieme i pezzi di una maggioranza che ha fallito e che non è stata in grado di dare una risposta adeguata all’emergenza”.

A cura di Adriano Biondi
31 Gennaio
09:13

Matteo Renzi: "Lo sanno anche i muri che non ci saranno le elezioni anticipate"

Il senatore di Italia Viva Matteo Renzi spiega al Corriere della Sera quale sarà la linea che terrà nei prossimi giorni e perché non intenda ancora parlare apertamente di incarico a Giuseppe Conte: "Questa insistita personalizzazione su Conte tradisce il vero problema. Che non è il nome del premier, ma la direzione del Paese. Chi ha meno esperienza pensa che la politica sia solo uno scambio di incarichi, ma in realtà la vera sfida sono i progetti. Ma prima di decidere chi guiderà la macchina, domandiamoci dove vogliamo andare e quali sono i compagni di viaggio”.

Se il leader di IV si ritiene soddisfatto della prima giornata di consultazioni del Presidente Fico, allo stesso tempo si mostra irritato per le ipotesi di un ritorno al voto: “Questo è il solito spauracchio per terrorizzare qualche parlamentare preoccupato. Prima di votare c’è da fare il Recovery plan, gestire i vaccini, fare il semestre bianco ed eleggere il nuovo presidente della Repubblica. Lo sanno anche i muri. Qualche dirigente politico si finge di essere un raffinato stratega giocando la carta della paura sui senatori. Ma tutti sanno che al voto non si andrà prima del 2023”. Il punto, conclude, è “capire se ci sarà un governo politico o tecnico e chi lo guiderà”.

A cura di Adriano Biondi
31 Gennaio
08:55

PD-M5s e Italia Viva più vicini: si tratta sul programma e sul MES

Si lavora a pieno ritmo per la soluzione della crisi politica, dopo la scelta di Sergio Mattarella di affidare a Roberto Fico il mandato esplorativo per verificare le condizioni di un nuovo accordo fra i partiti della vecchia maggioranza, supportati ora anche dal nuovo gruppo dei Responsabili in Senato. Ieri, nel corso della prima giornata di consultazioni, Vito Crimi ha nuovamente aperto al senatore Matteo Renzi, chiedendo però due garanzie: la stesura di un cronoprogramma vincolante per le forze di governo e l'abbandono di questioni considerate strumentali, fra cui la richiesta di utilizzare i fondi del MES.

Una linea in parte condivisa dal segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti, che spinge per un patto di legislatura che aiuti il Paese a uscire dalla crisi, affidando nuovamente l'incarico a Giuseppe Conte, considerato il punto di equilibrio fra le diverse anime che compongono la maggioranza.

Matteo Renzi, per Italia Viva, ha confermato l'assenza di veti sui nomi, ma ha ribadito la necessità di trovare una quadra sulle principali questioni ancora sul tavolo, tra cui la campagna vaccinale, il Recovery Plan (su cui evidentemente ancora non c'è intesa), la squadra di governo e anche l'eventuale ricorso al MES per le spese sanitarie.

A cura di Adriano Biondi
31 Gennaio
08:39

Il calendario delle consultazioni di oggi 31 gennaio

Dopo la giornata di ieri, nel corso della quale il Presidente della Camera Roberto Fico ha incontrato i rappresentanti del Movimento 5 Stelle, del Partito Democratico, di LeU e di Italia Viva, riprendono le consultazioni per la formazione del nuovo governo. L’esploratore, che riferirà al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nella giornata di martedì, incontrerà i rappresentanti dei gruppi parlamentari minori, con questo calendario:

Ore 10 – Gruppo parlamentare "Europeisti – MAIE – Centro Democratico" del Senato della Repubblica

Ore 11.20 – Gruppo Parlamentare "Per le Autonomie (SVP-PATT, UV)" del Senato della Repubblica

Ore 12.40 – Gruppo Parlamentare Misto della Camera dei deputati limitatamente alle Componenti che fanno riferimento alla maggioranza: Centro Democratico- Italiani in Europa; Maie-Movimento associativo Italiani all'estero-Psi; Minoranze linguistiche

Ore 14 – Gruppo Parlamentare Misto del Senato della Repubblica limitatamente ai componenti che fanno riferimento alla maggioranza.

A cura di Adriano Biondi
102 CONDIVISIONI
Crisi di Governo
8 contenuti su questa storia
Mattarella: "Via libera a governo con la stessa maggioranza", convocato Fico al Quirinale
Mattarella: "Via libera a governo con la stessa maggioranza", convocato Fico al Quirinale
M5S: "1000 giorni d'inferno con Renzi, le sue riforme hanno affossato l'Italia"
M5S: "1000 giorni d'inferno con Renzi, le sue riforme hanno affossato l'Italia"
Direzione PD, sostegno a Gentiloni. Renzi: "Sinistra da sola il 40% lo vede col binocolo"
Direzione PD, sostegno a Gentiloni. Renzi: "Sinistra da sola il 40% lo vede col binocolo"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni