146 CONDIVISIONI
Crisi di Governo 2022
21 Luglio 2022
07:15
AGGIORNATO22 Luglio

Le notizie del 21 luglio 2022 sulla crisi di Governo

146 CONDIVISIONI

La crisi di governo dopo le dimissioni di Mario Draghi, il discorso di Mattarella: "Era inevitabile, la maggioranza non c'è più". Il Capo dello Stato ha incontrato i Presidenti di Camera e Senato Fico e Casellati, in seguito il premier dimissionario Draghi che ha controfirmato il decreto di scioglimento delle Camere. Decisa la data delle elezioni anticipate: si vota il 25 settembre.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Crisi di Governo 2022
21 Luglio
22:50

Salvini: "Non c'è tempo da perdere, tanti problemi ancora tra immigrati, pensioni e pace fiscale"

"Siamo pronti, non c'è tempo da perdere. Per noi il lavoro non si ferma, troveremo sintesi nel centrodestra". Lo ha detto Matteo Salvini al Tg1. "Ci sono problemi che dobbiamo affrontare come cure mediche, bollette, le pensioni che prevedono a gennaio il ritorno della scellerata legge Fornero, la pace fiscale con un concordato definitivo per rottamare le cartelle esattoriali. Stiamo insistendo perché il governo rinnovi lo sconto benzina e gli interventi su luce e gas. I tassisti poi non sono pericolosi delinquenti e dobbiamo considerare le baby gang, gli sbarchi di decine di migliaia di immigrati che stanno arrivando. Saremo intransigenti", ha aggiunto.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
22:20

Meloni a Lega e FI: "Vediamoci quanto prima, ma nei luoghi istituzionali"

"Dobbiamo vederci quanto prima. Il punto è darsi delle regole. Io ho, ad esempio, proposto che i vertici di centrodestra non siano occasioni conviviali ma operative, da svolgere in sede istituzionali. Ci diamo un ordine del giorno e prendiamo decisioni. Questo è un modo serio". Lo ha detto Giorgia Meloni al Tg2. Insomma, la leader di FdI propone agli alleati Lega-Fi di vedersi non a ‘casa Berlusconi' ma in una sede istituzionale, in luoghi neutri.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
21:50

Conte: "Di Maio ora pensi a fare il ministro"

"Forse dovrebbe concentrarsi molto sulle funzioni ministeriali adesso, perché è chiaro che essersi distratto in questo periodo per curare la formazione di un nuovo partito non ha contribuito alla stabilità di governo. Ma lasciamo perdere…": le parole di Conte a Zona Bianca su Di Maio.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
21:20

Conte: "Ho sentito Grillo, anche lui sconcertato per attacchi a M5s"

Giuseppe Conte a Zona Bianca su Rete 4 dice di aver sentito oggi Beppe Grullo. "Ci siamo sentiti e anche lui è rimasto sconcertato come me, sgomento, per gli attacchi subiti ieri. Quasi tutte le forze politiche erano lì a chiedere ‘fuori M5s dalla maggioranza'. Siamo rimasti veramente sorpresi da questo livore, da questa aggressione", ha raccontato.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
20:56

Berlusconi: "Sento responsabilità di esserci, sarò in campo con programma avveniristico"

Il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi al Tg2: "Io sarò ancora qui in campo perché sento la responsabilità di essere presente con la mia azione per il mio Paese. Io sarò tutti i giorni qui a raccontare il programma che ho già scritto per il 2023 e che conterrà novità. È un programma veramente avveniristico che porterà il cambiamento per l'Italia".

A cura di Susanna Picone
21 Luglio
20:50

Meloni: "Draghi ha colto la palla al balzo per non dover assistere da Chigi all'arrivo della tempesta"

"Io non ho capito le mosse di Mario Draghi dell'ultima settimana e l'idea che mi sono fatta è che il suo atteggiamento avesse un senso compiuto solo ed esclusivamente se voleva andarsene". Lo ha detto Giorgia Meloni, a Tg2 post. "È probabile che conosca meglio di noi la reale condizione economica nella quale versa l'Italia ed è probabile che abbia colto la palla al balzo di una maggioranza un po' curiosa, bizzarra, per farsi da parte e non dover assistere da palazzo Chigi al rischio dell'arrivo di una tempesta".

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
20:49

Conte annuncia: "Mi presento alle elezioni come leader M5s"

"È ovvio che mi presento alle elezioni, come leader M5s". Giuseppe Conte lo annuncia a Zona Bianca in onda questa sera su Rete4.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
20:27

La prima riunione delle nuove Camere è stata fissata per il 13 ottobre

La prima riunione delle nuove Camere si terrà il 13 ottobre 2022. Lo prevede il decreto firmato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
20:14

Mattarella ha firmato il decreto che fissa le elezioni al 25 settembre

Sergio Mattarella ha firmato il decreto che fissa le elezioni al 25 settembre.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
20:07

Di Maio: "Conte e Salvini pagheranno prezzo"

Draghi è caduto perché "due forze politiche, quelle di Conte e Salvini, avevano crisi di sondaggi e hanno anteposto l'interesse dei loro partiti a quello nazionale. Pagheranno politicamente un prezzo". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi di Maio a CorriereTv.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
20:01

Draghi e Lamorgese al Quirinale per controfirmare il decreto elezioni

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi e la ministra dell'Interno Luciana Lamorgese sono al Quirinale per far controfirmare al Capo dello Stato il decreto che fissa le elezioni per il 25 settembre.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
19:57

Meloni è prima nei sondaggi: inizia la campagna elettorale con il 22,8% dei consensi

Secondo l'ultima Supermedia Agi/YouTrend Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni è al 22,8 (+0,3 rispetto a due settimane fa); il Partito Democratico è al 22,1% (+0,3 rispetto al 7 luglio); la Lega, che insieme a Forza Italia è al 14,4% (-0,1 rispetto al 7 luglio); il M5S è al 10,8% (+0,1); Forza Italia di Silvio Berlusconi, reduce di tre fuoriuscite importanti, quelle dei ministri Gelmini, Brunetta e Carfagna, è all'8,4% (+0,1); la federazione Azione/+Europa è al 4,9% (+0,4); Italia Viva di Matteo Renzi è al 2,7 (+0,1); Italexit di Paragone al 2,6% (=); i Verdi sono al 2,2% (=); Sinistra Italiana è sondata all'1,8% (-0,3); Art.1-MDP all'1,9% (invariato).

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
19:54

Bonetti: "Ci sarà un nuovo decreto Aiuti"

Ci sarà un nuovo decreto Aiuti, dice la ministra Elena Bonetti, assicurando che non mancherà il sostegno a famiglie e imprese in questa fase difficile per il Paese.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
19:43

Salvini: "Centrodestra pronto a vincere alle elezioni il 25 settembre"

"Il centrodestra è pronto a vincere le elezioni politiche il 25 settembre e a confermarsi alle Regionali della primavera 2023. In particolare, in Lombardia il nostro Attilio Fontana lavorerà fino all'ultimo giorno nell'interesse dei cittadini e prima di affrontare la campagna elettorale. Uniti si vince": così il leader della Lega Matteo Salvini.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
19:41

Carfagna: "Gestione della crisi mi impone di prendere distanze da Forza Italia"

"Per questioni di stile non esprimo giudizi su come Forza Italia ha gestito questa crisi, assumendo una decisione che non ho condiviso, che sono convinta vada contro l'interesse del Paese e di cui non ho mai avuto l'opportunità di discutere in una sede di partito. Sono grata al presidente Berlusconi per le opportunità che mi ha offerto e la fiducia che mi ha testimoniato in questi anni, ma quanto accaduto ieri rappresenta una frattura con il mondo di valori nei quali ho sempre creduto che mi impone di prendere le distanze e di avviare una seria riflessione politica": lo ha detto Mara Carfagna, ministra per il Sud, dopo la fuoriuscita di Gelmini e Brunetta.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
19:31

Berlusconi: "Draghi era stanco, ha colto la palla al balzo per andarsene"

"Non volevamo far cadere Draghi, ma si è reso indisponibile a un bis. Probabilmente era stanco e ha colto la palla al balzo per andarsene. In ogni caso ha scelto lui e adesso siamo già al lavoro per un nuovo governo di centrodestra": lo ha detto Silvio Berlusconi in un colloquio con Repubblica.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
19:14

Il governatore Giani pensa a Draghi come prossimo presidente del Consiglio

Il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ipotizza un prossimo governo guidato proprio dal premier dimissionario Mario Draghi: "Chi l'ha detto che sarà Giorgia Meloni a presiedere il prossimo governo? A me piacerebbe anche Draghi, con il supporto delle forze responsabili, riformiste, di sinistra, moderate, che hanno visto i benefici per il ruolo dell'Italia sulla leadership europea e per un'azione chiara, fattiva per le opere realizzate".

Per Giani comunque il campo largo è acqua passata: "Dopo quello che è successo in Parlamento lo vedo difficile con il Movimento 5 stelle. Ho la sensazione, invece, che sia molto interessante collegare forze di sinistra e di centro che si sono ben rapportate con il governo Draghi e che possono lasciare intravedere una stagione anche ulteriore" dell'ex presidente della Bce.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
19:06

Rosato: "Da Mattarella parole rassicuranti, proteggiamo italiani in periodo complicato"

"Il presidente Mattarella come di consueto ha usato parole rassicuranti e ha messo in campo tutte le iniziative necessarie per tranquillizzare e proteggere gli italiani in un periodo tanto complicato. Si continuerà a lavorare sui decreti che il governo dovrà comunque emanare e sul percorso parlamentare di alcuni provvedimenti, come quello sulla concorrenza che verrà esaminato nelle prossime giornate". Lo ha detto il presidente di Italia viva, Ettore Rosato, al Tg1. "Certo, siamo di fronte ad un delitto politico contro un governo autorevole, presieduto dall'italiano più autorevole che potevamo avere a disposizione del Paese e che viene fatto cadere inspiegabilmente per motivi di parte. Un delitto contro gli italiani per cui i colpevoli dovranno assumersi le loro responsabilità", ha aggiunto.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
18:48

Letta: "Italiani puniranno chi ha ucciso il governo Draghi"

"Gli italiani non volevano quello che è successo e sono sicuro che puniranno i partiti che hanno ucciso il governo". Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, intervistato dalla Bbc.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
18:38

Il discorso di Draghi al Consiglio dei ministri

Il presidente del Consiglio dimissionario Mario Draghi ha tenuto un discorso al Cdm, durante il quale è stata indicata la data per le prossime elezioni, il 25 settembre: "Come sapete, questa mattina ho rassegnato le mie dimissioni nelle mani del Presidente della Repubblica, che ne ha preso atto, chiedendo di restare in carica per gli affari correnti. Voglio ringraziare prima di tutto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per la fiducia accordatami e per la saggezza con cui ha gestito questa fase di crisi. Voglio poi ringraziare voi tutti, per la dedizione, la generosità, il pragmatismo che avete dimostrato in questi mesi. Dobbiamo essere molto orgogliosi del lavoro che abbiamo svolto, nel solco del mandato del Presidente della Repubblica, al servizio di tutti i cittadini. L’Italia ha tutto per essere forte, autorevole, credibile nel mondo".

"Lo avete dimostrato giorno dopo giorno in questi mesi di Governo. Ora dobbiamo mantenere la stessa determinazione nell’attività che potremo svolgere nelle prossime settimane, nei limiti del perimetro che è stato disegnato. In particolare, dobbiamo far fronte alle emergenze legate alla pandemia, alla guerra in Ucraina, all’inflazione e al costo dell’energia. Dobbiamo portare avanti l’implementazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – anche per favorire il lavoro del Governo che ci succederà. Porterò con me un ricordo molto bello di queste riunioni, degli scambi che ho avuto individualmente con voi. Ci sarà ancora tempo per i saluti. Ora rimettiamoci al lavoro". 

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
18:28

Decisa la data delle elezioni: si vota il 25 settembre

C'è la data per le elezioni anticipate: si vota il 25 settembre.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
18:24

Iniziato il Consiglio dei ministri: si decide la data del voto

È in corso a Palazzo Chigi il Consiglio dei ministri. Sul tavolo il decreto con la data per le prossime elezioni politiche e la direttiva sugli affari correnti.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
17:58

Il discorso di Mattarella: "Governo ha presentato le dimissioni, ho ringraziato Mario Draghi"

"Il governo ha presentato le dimissioni, nel prenderne atto ho ringraziato Mario Draghi e i ministri per l'impegno in questi 18 mesi. Il Governo incontra limitazioni nella sua attività, ma ha gli strumenti per operare in questi mesi prima che arrivi il nuovo esecutivo. Ho il dovere di sottolineare che il periodo che che stiamo per attraversare non ci consente pause, i costi dell'energia hanno conseguenze per famiglie ed imprese, vanno affrontate le difficoltà economiche, ci sono molti adempimenti da chiudere nell'interesse dell'Italia", ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nell'annunciare di aver firmato il decreto di scioglimento delle Camere.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
17:54

Mattarella: "Collaborare anche in campagna elettorale nell'interesse del Paese, ci sono interventi da finire"

Ci sono ancora "molti importanti adempimenti da portare a compimento nell'interesse del Paese". Lo dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, chiedendo collaborazione ai partiti anche in questa fase di campagna elettorale.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
17:52

Verso elezioni 25 settembre: data sarà ufficializzata in Cdm

Le elezioni politiche si terranno probabilmente il 25 settembre. È quanto si apprende da fonti qualificate. La data, dopo lo scioglimento delle Camere, sarà ufficializzata dal Consiglio dei ministri convocato alle 18.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
17:51

Mattarella: "Scioglimento delle Camere era inevitabile, nessuna maggioranza"

"La discussione, il voto e le sue modalità hanno reso evidente il venire meno del sostegno e l'assenza di prospettive per dar vita a nuova maggioranza. Questa condizione ha reso inevitabile lo scioglimento anticipato delle Camere": lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella dal Quirinale.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
17:44

Macron saluta Draghi: "Amico della Francia, un grande europeo"

Il presidente francese, Emmanuel Macron, in un lungo comunicato trasmesso dall'Eliseo in seguito alle dimissioni di Mario Draghi, rende anche omaggio "all'amico con cui ha stretto una sincera relazione di fiducia nel corso di questi ultimi anni". "Un amico della Francia"; sottolinea Macron, salutando "un grande europeo".

"Draghi ha lavorato senza sosta, alla presidenza del consiglio, per preparare l'avvenire dell'Italia e della nostra Unione", dice ancora Macron, plaudendo all'impegno del presidente del Consiglio uscente nel riformare il Paese, nell'attuazione del Pnrr e "nell'anticipazione delle future sfide economiche ed energetiche dell'Italia".

"Con Draghi – continua Macron – abbiamo lavorato all'affermazione della sovranità della nostra Unione" e già prima del semestre di presidenza francese dell'Ue, nel primo semestre 2022, "abbiamo contribuito alla riflessione europea sulle condizioni necessarie per rispondere alle sfide della transizione verde e digitale, in particolare, per garantire gli investimenti privati e pubblici indispensabili". 

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
17:43

Il presidente Mattarella ha sciolto le Camere

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha sciolto le Camere.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
17:30

Draghi lascia Palazzo Chigi per andare al Quirinale

Il presidente del Consiglio dimissionario Mario Draghi ha lasciato palazzo Chigi. Il premier è diretto al Quirinale per controfirmare il decreto di scioglimento delle Camere siglato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
17:21

Fdi: "Calendarizziamo provvedimenti urgenti per il Pnrr anche con governo dimissionario"

C'è preoccupazione per i decreti attuativi legati al Pnrr, visto che il governo è in carica per gli affari correnti: "Anche in presenza di un governo dimissionario, Fdi sia alla Camera e sia al Senato è favorevole alla calendarizzazione e all'esame da parte dell'esecutivo di tutti quei provvedimenti urgenti e necessari alla messa in sicurezza del PNRR. E questo in continuità con quel ruolo di opposizione responsabile e patriottica che Fratelli d'Italia ha deciso di rivestire dall'inizio di questa Legislatura, e che ha portato a subordinare qualsiasi scelta e decisione puramente all'interesse dell'Italia e degli italiani". Lo dichiarano i capigruppo di Camera e di Senato di Fratelli d'Italia, Francesco Lollobrigida e Luca Ciriani.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
17:08

Fico a colloquio dal Presidente della Repubblica Mattarella

Il presidente della Camera, Roberto Fico è appena arrivato al Quirinale per incontrare il presidente della Repubblica Mattarella.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
17:02

Governo conferma il decreto Aiuti di luglio da 10 miliardi contro il caro energia

Le dimissioni del presidente del Consiglio Mario Draghi e del governo non bloccheranno il nuovo decreto Aiuti, previsto entro luglio, che conterrà misure per ridurre gli effetti dell'aumento del costo dell'energia e per sostenere famiglie e imprese. È quanto si apprende da fonti di governo. Il decreto, su cui i tecnici erano già al lavoro, dovrebbe valere circa 10 miliardi di euro. L'intervento dovrebbe comunque essere rimodulato, dal momento che il governo resta in carica per il disbrigo degli affari correnti.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
16:59

Casellati lascia il Quirinale dopo l'incontro con Mattarella

La presidente del Senato Elsabetta Casellati ha lasciato il Quirinale dopo circa venti minuti di colloquio con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Ora è il turno del presidente della Camera Roberto Fico.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
16:41

Casellati arrivata al Quirinale

La presidente del Senato, Elisabetta Casellati è arrivata al Quirinale per incontrare il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in vista dello scioglimento delle Camere. Ad accoglierla nel cortile il picchetto d'onore.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
16:37

Pd: "Mossa di Cdx e del M5s è sfregio al Parlamento, gravissime conseguenze per gli italiani"

Oggi il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha preso atto delle dimissioni di Mario Draghi, rese inevitabili dopo il voto di fiducia in Senato di ieri, a cui non hanno participato tre forze politiche che componevano la maggioranza, Pd, M5s e Lega. Il Partito Democratico ha riunito la segreteria per analizzare il risultato, che ha probabilmente fatto naufragare il campo largo e l'alleanza con il Movimento 5 Stelle. "Se esistesse la fattispecie di criminalità politica, sarebbe un atto di criminalità politica, perché le conseguenze per gli italiani saranno gravissime", ha commentato il senatore Luigi Zanda. "Chi ieri non ha votato la fiducia a Draghi ha messo il Paese in questa situazione, ed è chiaro che questa cosa per noi ha un peso non indifferente. Ci sono delle responsabilità molto molto chiare", ha detto Simona Malpezzi, capogruppo dem al Senato.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
16:16

Consiglio dei ministri convocato alle 18

Secondo quanto si apprende, il Consiglio dei ministri è convocato alle 18. L’ordine del giorno prevede: “leggi regionali” e “varie ed eventuali”.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
16:16

Stefania Craxi a Villa Grande da Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi ha incontrato a Villa Grande Stefania Craxi, presidente della commissione Esteri del Senato.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
16:08

Iniziato alla Camera l'incontro tra Matteo Salvini e gli europarlamentari della Lega

Alla Camera è iniziato il vertice tra Matteo Salvini e gli europarlamentari della Lega.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
15:57

La presidente della Bce non commenta le dimissioni di Draghi

"Devo ricordare che la Bce non prende posizione su temi politici". Così la presidente della Bce, Christine Lagarde, sulle dimissioni da parte del Presidente del Consiglio Mario Draghi e l'eventualità che gli sviluppi politici e finanziari in Italia facciano attivare subito lo scudo anti-spread, il Tpi. "La Bce valuta se un Paese sia o meno in possesso dei requisiti per il Tpi nel momento in cui deve prendere quella decisione", ha aggiunto Lagarde.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
15:34

Letta: "Putin oggi brinderà per la caduta di Draghi, forse con il Prosecco"

"Sono sicuro che Putin farà un brindisi, forse con il Prosecco. Sarà molto felice oggi, non è una buona notizia per l'Unione europea, l'Occidente e l'Ucraina. Draghi e la nostra coalizione hanno dato un sostegno molto forte all'Ucraina, l'Italia è stata uno dei Paesi che più l'hanno sostenuta, e dobbiamo continuare a combattere e aiutare l'Ucraina. Ma sono sicuro che oggi Putin è molto felice". Lo ha detto il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, intervistato da Bloomberg.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
15:29

Finito il vertice di Salvini con i ministri e sottosegretari della Lega

Finita la riunione di Matteo Salvini con ministri e sottosegretari della Lega. Il partito ha ribadito che si impegnerà nel governo, affinché siano immediatamente rinnovati gli sconti carburante, i sostegni alle famiglie per far fronte al caro bollette e i crediti d'imposta per le aziende. Salvini ha sottolineato che gli atteggiamenti di 5Stelle e Pd hanno causato la fine del governo Draghi. Il leader della Lega ha ringraziato tutti "per il grande lavoro e l'impegno", esprimendo grande rammarico perché "la follia dei 5Stelle e le provocazioni del Pd hanno portato alle dimissioni di Draghi". Salvini sta già preparando il futuro governo "per approvare pace fiscale, taglio delle tasse e flat tax, riforma delle pensioni e nuovi Decreti sicurezza".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
15:29

Letta chiede a tutti i partiti di fare un patto sulle riforme del Pnrr

"Tutti i partiti devono rispettare il processo delle riforme legate al Pnrr, è impossibile non farlo con questi soldi. Proporrò a tutti partiti in campagna elettorale di firmare un patto, affinché tutti rispettino questo programma e queste scelte, perché questi soldi sono per l'Italia ma sono soldi europei. Spero che tutti lo firmino". Lo ha detto il segretario del Pd, intervistato da Bloomberg.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
15:11

Sgarbi dice che il candidato del centrosinistra alle elezioni sarà Draghi

"Nasce il partito di Draghi senza Draghi. Il dramma dell'area governativa di Forza Italia rivela che, intorno a Draghi, che verrà indicato dal centrosinistra come candidato premier senza iscriverlo in nessuna lista, si creerà un partito di nostalgici che ne chiederanno il ritorno nel prossimo governo con un definito peso politico". Così in una nota Vittorio Sgarbi, deputato e leader di Rinascimento. "Lo stesso Draghi – aggiunge – ha provocato questo effetto chiedendo di far votare la sola mozione Casini ispirata dalla Sinistra. In tal modo ha coalizzato un centro che appoggerà e si appoggerà alla Sinistra e ai ‘responsabili'".Secondo il leader di Rinascimento, in questo modo "il cosiddetto campo largo sarà sostituito da un campo ‘per Draghi' composto da Calenda, Renzi, Tabacci, Brugnaro, Toti, Di Maio, che chiederanno consensi in suo nome. A questi si aggiungeranno Gelmini e Brunetta. Quest'area non è ‘di' sinistra ma è ‘con' la sinistra, nel nome di Draghi".

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
15:10

Quando si andrà a elezioni anticipate

È ormai ufficiale, si andrà a elezioni anticipate. Dopo le dimissioni di Mario Draghi c’è attesa per la data delle elezioni anticipate, mentre iniziano già a circolare alcune opzioni. Ecco perché si sta parlando del 18 o del 25 settembre.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
14:20

Zan (Pd): "Governo fatto cadere dalla destra che vuole tornare al medioevo"

"La destra che esulta per le sentenze contro i diritti delle donne, che abbraccia Orban, delle t-shirt di Putin, che individua ‘lobby lgbt' come nemico. Questa è la destra che ha contribuito a far cadere Draghi. Da oggi dobbiamo essere in prima linea per fermare questo medioevo", attacca il deputato del Partito Democratico Alessandro Zan sui suoi social.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
14:01

Anche il senatore Cangini lascia Forza Italia

Anche Andrea Cangini lascia Forza Italia. Lo conferma il senatore azzurro, che ieri ha votato la fiducia al governo Draghi in dissenso dal partito restando in aula a differenza dagli altri forzisti. "Sono consapevole del fatto che, rinnovando la fiducia al presidente del Consiglio in coerenza con quanto detto e fatto da Forza Italia fino a due giorni fa, mi sarei messo automaticamente fuori dal partito", ha aggiunto.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
13:58

Ddl Concorrenza in Aula alla Camera lunedì senza articolo sui taxi

Il Ddl Concorrenza andrà in Aula alla Camera lunedì prossimo. Da testo verrà tolto l'articolo 10, sui tassisti, che viene soppresso in commissione. Lo apprende l'Ansa dalla conferenza dei capigruppo della Camera i cui lavori sono in corso.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
13:43

Boldrini (Pd): "M5s-Lega-FI fanno cadere Draghi, che vergogna"

"Ieri M5S-Lega-FI hanno fatto cadere il governo Draghi, oggi alla Camera alcuni loro esponenti hanno applaudito il Presidente del Consiglio in aula: senza vergogna! Chi ha affossato l'Esecutivo ha colpito gli interessi del Paese e delle persone che più hanno bisogno di sostegno". Lo scrive sui social Laura Boldrini, deputata del Partito Democratico.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
13:39

Cosa non potrà fare il governo Draghi dopo le dimissioni

Il governo Draghi, dopo le dimissioni del presidente del Consiglio accettate dal Capo dello Stato, rimane in carica per il disbrigo degli affari correnti. In questa fase l'esecutivo dimissionario non potrà esaminare nuovi disegni di legge, a meno che non vi siano chiari obblighi internazionali. Non potrà approvare decreti legislativi, a meno che non siano in scadenza. Non potrà neanche adottare nuovi regolamenti ministeriali o governativi, a meno che non vi siano obblighi internazionali o di legge, o a meno che non siano necessari per il funzionamento della macchina amministrativa o per l'attuazione di riforme già approvate dal Parlamento. Infine non potrà fare nomine, a meno che queste non siano vincolate da scadenze indicate da leggi o regolamenti o a meno che non siano rimandabili fino all'entrata in carica del nuovo esecutivo.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
13:21

"Con me Movimento 5 Stelle creava governi, non li sfasciava": l'attacco di Di Maio a Conte

"Da oggi esistono due tipologie di forze politiche, quelle che hanno tifato per l'Italia e quelle che hanno tifato contro l'Italia, che hanno scommesso contro. Sicuramente c'è il partito di Conte, che non è più il Movimento 5 Stelle: io avevo contribuito a fondarlo, ed era una forza politica che creava governi, non li sfasciava". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, leader di Insieme per il futuro.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
13:07

Di Maio: "Prima si va al voto e meglio è, ma non credo riusciremo a salvare il Pnrr"

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio commenta la fine del governo Draghi: "Prima si va a votare meglio è, per salvare almeno la legge di Bilancio. Non credo riusciremo a salvare il Pnrr". Lo dice ai cronisti il leader di Ipf. A chi gli chiede se i moderati saranno tra i suoi interlocutori risponde: "Questo è assolutamente prematuro. Sicuramente non posso stare con chi ha buttato giù Draghi e il governo, con quelli che provocheranno l'innalzamento dei costi della benzina e dell'energia nei prossimi mesi".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
13:02

Marattin a Fanpage.it: "Con dimissioni Draghi a rischio l'intero Pnrr"

Luigi Marattin (Italia viva),in un'intervista a Fanpage.it, dice che l'Italia potrebbe ora perdere i soldi del Pnrr: "È evidente che in caso di voto autunnale le conseguenze sarebbero almeno tre: 1) non sarà possibile fare una legge di bilancio ‘classica', pertanto si perde l’opportunità di una manovra espansiva 2) decadono alcune riforme strutturali che erano ad un passo dall’approvazione: dalla delega fiscale alla giustizia civile, dalla giustizia tributaria alla concorrenza, passando dalla riforma del codice degli appalti. 3) come conseguenza del punto precedente, il Paese non avrà modo di rispettare gli obiettivi del Pnrr al 31 dicembre, pertanto perderà la rata di circa 20 miliardi. Con anche un leggero rischio, a mio modo di vedere, che ad essere compromesso sia l’intero Pnrr".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
12:53

Letta dice che il Partito Democratico sceglierà i compagni di viaggio per le elezioni

Il leader del Pd, parlando alla sua segreteria, sottolinea il lavoro fatto per cercare di portare avanti l’esperienza del governo Draghi e accusa chi non ha votato ieri la fiducia. Non nomina mai i 5 Stelle, ma dice ai suoi: "Su progetto, modalità e compagni di viaggio decideremo insieme".

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
12:50

Crisi di governo, Di Maio punta il dito contro Conte e Salvini

"Sono Conte e Salvini che hanno voluto colpire l'agenda Draghi": lo ha detto in conferenza stampa Luigi Di Maio. "Il governo è stato buttato giù da chi strizza l'occhio a Putin. Con me M5s formava governi, non li sfasciava".

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
12:48

Salvini: "Basta follia del M5s e giochini di potere del Pd, ora scelgano gli italiani"

"Basta con la follia dei Cinque Stelle e con i giochini di potere del Pd: ora scelgano gli italiani": lo scrive il leader della Lega, Matteo Salvini, su Facebook.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
12:42

Lega: "Prossimo governo di centrodestra farà pace fiscale che M5s e Pd hanno impedito"

"Quello che per colpa di 5Stelle e Pd non siamo riusciti a fare con Draghi, per la Lega sarà una priorità del prossimo governo di centrodestra: una grande, necessaria, definitiva pace fiscale: rottamare, stralciare 50 milioni di cartelle esattoriali che rischiano di distruggere la vita a milioni di italiani nei prossimi mesi": è quanto comunicano fonti della Lega.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
12:36

Tajani su Brunetta e Gelmini: "FI non ha tradito nessuno, abbandonare un partito non porta fortuna"

"Brunetta ha detto che FI ha tradito la sua storia? Berlusconi è la storia di Forza Italia, non so cosa abbiamo tradito, siamo sempre stati liberali, garantisti, riformisti. Il partito è quello, semmai c’è chi tradisce un partito, non un partito che tradisce… Noi non abbiamo mai tradito i nostri elettori, li abbiamo sempre rispettati", ha detto il numero due di Forza Italia, Antonio Tajani, a Rainews commentando l'addio di Brunetta, dopo quello di Gelmini. Quindi aggiunge: "Io non credo che sia mai giusto lasciare una forza politica perché non si è d’accordo con una decisione. Credo che la coerenza in politica paghi, e non credo che abbandonare una forza politica porti fortuna. Non ha mai portato fortuna a nessuno".

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
12:26

Spunta una possibile data per le elezioni: il 18 settembre

"Le elezioni, probabilmente, saranno molto rapide, forse già nel mese di settembre", ha detto Enrico Letta ai gruppi parlamentari del Pd riuniti a Montecitorio. E intanto spunta una data possibile per andare alle urne, quella del 18 settembre. Prima quindi dei giorni di cui si stava parlando ultimamente, cioè 25 settembre o 2 ottobre.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
12:22

La deputata Alemanno lascia il Movimento Cinque Stelle e passa a Italia Viva

La deputata Maria Soave Alemanno lascia il Movimento Cinque Stelle e passa a Italia Viva. "Nel pieno di una crisi che sta devastando il Paese, il Parlamento compie una scelta insensata e vigliacca buttando all'aria il lavoro fatto finora, sottraendosi, di fatto, dalla responsabilità di cercare delle soluzioni. Più volte nei giorni scorsi ho espresso la mia volontà di sostenere il presidente Draghi. L'ho fatto perché ritengo che cittadini e imprese non si aiutano creando instabilità su instabilità, mettendo a rischio le risorse europee e buttando via le riforme a cui stavamo lavorando", ha scritto su Facebook.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
12:20

Letta: "Se Pd vince le elezioni potremo riprendere il filo Draghi"

"Ieri c'è stato un vulnus nei confronti del Paese che manterrà effetti negativi per un tempo molto lungo, a meno che alle elezioni non vinciamo noi, se gli italiani ci daranno fiducia saremo in grado di riprendere quel filo". Lo ha detto il segretario del Pd Enrico Letta, nel corso della riunione della segreteria allargata del partito. E ancora: "Noi siamo stati dalla parte giusta della storia per il bene del nostro paese e le prossime elezioni saranno elezioni in cui gli atti di ieri peseranno molto".

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
12:17

Il Consiglio dei ministri si riunirà in serata per definire il disbrigo degli affari correnti

Il Consiglio dei Ministri dovrebbe riunirsi in serata: sul tavolo la definizione del disbrigo degli affari correnti dopo le dimissioni di Mario Draghi. Si aspetterà prima che la presidente del Senato e quello della Camera siano ricevuti al Quirinale, per riunire i membri del governo. Secondo quanto riportano agenzia di stampa si potrebbe ad esempio approvare in extremis il ddl concorrenza, stralciando l'articolo sui taxi.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
12:09

Mattarella potrebbe fare dichiarazioni nel pomeriggio, dopo aver visto Casellati e Fico

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella potrebbe fare alcune dichiarazioni nel tardo pomeriggio sull'esito della crisi di governo, dopo aver visto Elisabetta Casellati e Roberto Fico. La presidente del Senato è attesa al Quirinale per le 16.30, quello della Camera per le 17.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
12:06

Il presidente della Camera Fico legge la lettera di dimissioni di Draghi

Alle 12 la seduta alla Camera è ripresa, ma è stata sospesa nuovamente dopo pochi minuti. Il presidente Fico ha letto una lettera consegnatagli dal premier Draghi in cui vengono annunciate le sue dimissioni.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
12:02

Conte ai deputati M5s: "Non ci volevano e abbiamo tolto il disturbo"

Giuseppe Conte ha riunito questa mattina i deputati del Movimento Cinque Stelle a Montecitorio e, secondo quanto riferiscono fonti pentastellate, ha lamentato l'assenza di risposte da parte di Mario Draghi, che li ha spinti a non votare la fiducia al presidente del Consiglio. Sul Superbonus Conte ha parlato di un attacco frontale. Quindi ha sottolineato come la decisione di ieri sia stata obbligata, dopo la scelta del centrodestra. "Abbiamo preso atto che non ci volevano e abbiamo tolto il disturbo".

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
11:44

Giorgetti: "Lega ha preso decisione anche nell'interesse del Paese"

"Basta vedere come era messo il Senato ieri, insomma, e anche Draghi ne ha preso atto", ha detto il leghista Giancarlo Giorgetti, ribadendo che la maggioranza ormai non c'era più. "Noi abbiamo discusso come si fa nei partiti seri e alla fine abbiamo preso la decisione nell'interesse anche del Paese".

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
11:40

Draghi non interverrà alla Camera

Il presidente del Consiglio dimissionario, Mario Draghi, non interverrà in Aula alla Camera, dove era atteso alle 12. Sarà il presidente della Camera, Roberto Fico, a leggere ai deputati, alla ripresa dell'Aula, una comunicazione del premier. Lo si apprende da fonti di governo.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
11:37

Renzi: "Draghi messo in crisi dal populismo del duo Conte-Salvini"

"Forza Italia ha scelto di stare con Salvini, si è in qualche modo consegnata a Salvini". Lo ha dettoMatteo Renzi a Rtl 102.5. "La serietà che Mario Draghi rappresentava è stata messa in crisi dall'incompetenza e dal populismo del duo Conte-Salvini. Anche Berlusconi si è prestato. Dispiace, perché tanta gente che ha sempre votato Forza Italia oggi è sbigottita", ha aggiunto il leader di Italia Viva. E ancora: "Questo dispiace e amareggia perché ieri eravamo riusciti in un mezzo miracolo: attraverso le petizioni avevamo raccolto, attraverso le piazze, più di centomila firme. Avevamo convinto il Presidente del Consiglio a ritornare sui suoi passi e a fare i suoi ultimi dieci mesi, poi ci sarebbero state le elezioni e chi avrebbe vinto avrebbe vinto. Draghi si era convinto, invece l'atteggiamento di populisti di destra e sinistra di ieri ha messo al centro la loro ambizione, il loro narcisismo, rispetto agli interessi del Paese. Il conto lo paga la povera gente".

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
11:31

Marcucci: "Stima per Brunetta e Gelmini, Pd apra interlocuzione con loro"

"Rinnovo grande stima per Renato Brunetta, Maria Stella Gelmini, e per i parlamentari che lasceranno una Forza Italia ormai totalmente asservita a Giorgia Meloni e al suo sovranismo. Mi auguro che si apra subito una interlocuzione con il Pd e con tutte le forze europeiste che difenderanno in campagna elettorale il lavoro di Mario Draghi". Lo afferma il senatore Pd Andrea Marcucci.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
11:22

Calderoli (Lega): "Comportamento indegno dei 5 Stelle, Draghi e il governo loro vittime"

Indegno il comportamento dei 5 Stelle: Draghi, il governo e l’Italia sono vittime di irresponsabili e hanno pagato le beghe tra Movimento 5 Stelle e Pd”. Lo afferma il senatore della Lega Roberto Calderoli.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
11:11

Anche Brunetta dice addio a FI: "Non sono io che lascio, è il partito che ha tradito se stesso"

Il ministro Brunetta lascia Forza Italia, così come ha annunciato ieri sera la ministra Gelmini. "Non sono io che lascio, ma è Forza Italia, o meglio quel che ne è rimasto, che ha lasciato se stessa e ha rinnegato la sua storia".

"Non votando la fiducia a Mario Draghi, il mio partito ha deviato dai valori fondanti della sua cultura: l'europeismo, l'atlantismo, il liberalismo, l'economia sociale di mercato, l'equità. I cardini della storia gloriosa del Partito popolare europeo, a cui mi onoro di essere iscritto, integralmente recepiti nell'agenda Draghi e nel pragmatismo visionario del Pnrr", ha scritto in una nota il ministro per la Pubblica amministrazione.

"Sono fiero di aver servito l'Italia da ministro di questo governo. Sono degli irresponsabili coloro che hanno scelto di anteporre l'interesse di parte all'interesse del Paese, in un momento così grave. I vertici sempre più ristretti di Forza Italia si sono appiattiti sul peggior populismo sovranista, sacrificando un campione come Draghi, orgoglio italiano nel mondo, sull'altare del più miope opportunismo elettorale. Io rimango dalla stessa parte: dalla parte dei tanti cittadini increduli che mi stanno scrivendo e chiamando, gli stessi che nei giorni scorsi si sono appellati a Draghi perché rimanesse alla guida del governo. Io non cambio, è Forza Italia che è cambiata".

"Mi batterò ora perché la sua cultura, i suoi valori e le sue migliori energie liberali e moderate non vadano perduti e confluiscano in un'unione repubblicana, saldamente ancorata all'euroatlantismo. Perché dobbiamo contrastare la deriva di un sistema politico privo degli anticorpi per emanciparsi dal populismo e dall'estremismo, piegato a chi lavora per modificare gli equilibri geopolitici, anche indebolendo l'alleanza occidentale a sostegno dell'Ucraina. È una battaglia per il futuro che coincide con la difesa della mia storia, e di quella di Forza Italia".

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
11:09

Mattarella verso lo scioglimento delle Camere e il voto anticipato

Il Presidente della Repubblica verso lo scioglimento delle Camere e il voto anticipato dopo la crisi del governo Draghi e le dimissioni del presidente del Consiglio: "Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella riceverà nel pomeriggio al Palazzo del Quirinale i Presidenti delle Camere, ai sensi dell'art. 88 della Costituzione", ha scritto il Quirinale in un tweet. "Il Presidente della Repubblica può, sentiti i loro Presidenti, sciogliere le Camere o anche una sola di esse", recita l'articolo 88 della Costituzione.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
10:56

Gelmini lascia Forza Italia, ma non sarà l'unica ad abbandonare il partito

Mariastella Gelmini ha deciso di uscire da Forza Italia dopo quanto accaduto ieri in Senato, con il suo partito che ha deciso di non votare la fiducia a Mario Draghi. FI, ha accusato, si è totalmente appiattita sulla destra sovranista. Ragion per cui altri moderati potrebbero decidere di uscire dal partito.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
10:48

Mattarella convoca i presidenti di Camera e Senato: Casellati alle 16.30, Fico alle 17

A quanto si apprende da ambienti parlamentari il presidente del Senato Elisabetta Casellati salirà al Quirinale alle 16.30. Alle 17 toccherà invece al presidente della Camera Roberto Fico.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
10:28

L'annuncio ufficiale del Quirinale delle dimissioni di Mario Draghi

 

"Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto al Palazzo del Quirinale il Presidente del Consiglio dei Ministri, Prof. Mario Draghi, il quale, dopo aver riferito in merito alla discussione e al voto di ieri presso il Senato, ha reiterato le dimissioni sue e del Governo da lui presieduto. Il Presidente della Repubblica ne ha preso atto. Il Governo rimane in carica per il disbrigo degli affari correnti": la comunicazione ufficiale del Quirinale.

A cura di Annalisa Girardi
21 Luglio
10:25

Draghi si dimette, Mattarella ne prende atto: governo in carica per gli affari correnti

Il presidente Draghi ha rassegnato le sue dimissioni al capo dello Stato. Mattarella ne ha preso atto, il governo resta in carica per gli affari correnti. A questo punto il Presidente della Repubblica potrebbe sciogliere anticipatamente le Camere e indire le elezioni.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
10:15

Mattarella ha preso atto delle dimissioni di Draghi: governo resta in carica per affari correnti

"Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Palazzo del Quirinale il Presidente del Consiglio dei Ministri, Prof. Mario Draghi, il quale, dopo aver riferito in merito alla discussione e al voto di ieri presso il Senato, ha reiterato le dimissioni sue e del Governo da lui presieduto. Il Presidente della Repubblica ne ha preso atto. Il Governo rimane in carica per il disbrigo degli affari correnti". È quanto si legge in una nota del Quirinale.

A cura di Annalisa Cangemi
21 Luglio
10:12

"Applausi di coccodrillo in Aula a Draghi da chi ha voluto sua fine": l'attacco di Letta

"La cosa più grottesca sono stati gli applausi di coccodrillo in Aula" alla Camera stamani a Draghi "da chi è stato responsabile a pieno titolo" della caduta del governo. Lo ha detto il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, nell'assemblea congiunta dei gruppi Pd, in corso alla Camera.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
10:08

La foto di Draghi con Mattarella a colloquio

Il Quirinale ha pubblicato la foto di Draghi e Mattarella a colloquio al Quirinale.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
10:02

Tajani: "Non c'è nessun volto del centrodestra"

"Non c'è nessun volto del centrodestra, si vedrà quando si andrà a votare. Il centrodestra avrà un programma politico ed economico, fondamentale la scelta Europeista e Atlantista, il nostro principale interlocutore sono gli Stati Uniti": lo dice Antonio Tajani a Rtl 102.5 questa mattina durante la trasmissione Non stop news. "Berlusconi è sempre stato sempre molto preciso su questo, FI è un partito liberale", aggiunge.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
09:55

Alle 10 assemblea del Movimento 5 Stelle alla Camera

Alle 10 è in programma un'assemblea del gruppo del Movimento 5 Stelle alla Camera. Lo ha reso noto il capogruppo Davide Crippa, che non ha voluto rispondere a chi gli domandava se resterà nel Movimento né commentare l'epilogo della giornata di ieri al Senato, dove il suo partito non ha votato la fiducia al premier Mario Draghi.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
09:28

Draghi è arrivato al Quirinale da Mattarella

Il presidente del Consiglio Mario Draghi è da pochi minuti arrivato al Quirinale. Il premier consegnerà nelle mani del presidente della Repubblica Sergio Mattarella le sue dimissioni.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
09:19

Nessun Consiglio dei ministri oggi, Draghi direttamente da Mattarella

Il Consiglio dei ministri non si farà, come era circolato ieri. Lo fanno sapere fonti di Palazzo Chigi. Il presidente ha già presentato le dimissioni in Cdm la scorsa settimana. Per cui non ci sarà un nuovo passaggio poiché formalmente ha già comunicato la decisione ai ministri.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
09:10

Draghi verso le dimissioni, l'annuncio alla Camera: "Al Quirinale per mie determinazioni"

"Grazie per tutto il lavoro fatto insieme in questo periodo. Alla luce del voto di ieri al Senato chiedo che la seduta sia sospesa perché sto andando dal Presidente della Repubblica per le mie determinazioni", così Mario Draghi alla Camera.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
09:08

Standing ovation per il presidente Draghi alla Camera

Il presidente Draghi è arrivato alla Camera ed è subito scattata una lunga standing ovation da parte dei parlamentari.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
09:03

Oggi in programma segreteria del Pd e assemblea congiunta dei parlamentari

È convocata per le 12 la segreteria nazionale del Partito Democratico. Parteciperanno anche le capigruppo di Camera e Senato e i componenti del governo. Per oggi, alla Camera, è in programma anche un'assemblea congiunta gruppi parlamentari Pd. L'orario non è ancora stato definito.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
08:55

Beppe Sala: "Non ci servono a nulla parlamentari senza alcuna competenza"

"Proviamo ad astrarci dal risultato della bagarre di ieri e riflettiamo sulla qualità del dibattito parlamentare delle ultime settimane. Nel mondo ci sono cambiamenti climatici spaventosi, differenze sociali che si allargano, una pandemia che ci ha messo in ginocchio, guerre che ci coinvolgono direttamente e di cosa si dibatte in Parlamento? Di concessioni balneari? Di taxi, con i partiti che si dividono per calcolo elettorale?". Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha commentato la crisi di governo sulle sue pagine social. "Abbiamo ancora bisogno in questo difficilissimo XXI secolo di Camere così, di deputati e senatori senza alcuna competenza e storia professionale che sono rimasti attaccati alla sedia fino a che hanno maturato l'indennità di pensione, alcuni dei quali farfugliano in un italiano incerto? – ha aggiunto – No, di tutto ciò non abbiamo più bisogno. Sono sindaco di Milano da sei anni e ho visto passare e morire cinque Governi. A tutto c'è un limite. E c'è sempre più da pedalare".

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
08:45

Alle 9 il presidente Draghi alla Camera dei deputati: la diretta Youtube

Alle 9.00 il presidente del Consiglio sarà alla Camera dei deputati, da programma per ascoltare la discussione generale sulle sue comunicazioni. È probabile, però, che Draghi annunci le sue dimissioni, poi riunisca un Consiglio dei ministri e infine salga al Quirinale per rassegnarle. Qui la diretta dal canale della Camera.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
08:39

Il presidente della Sicilia Musumeci (FdI): "Ora parola agli italiani"

"Dal Senato è giunta la conferma delle previsioni fatte da Giorgia Meloni e FdI nel febbraio dello scorso anno. Pd e 5Stelle non hanno mai avuto a cuore gli interessi della Nazione, ma, come si è visto, solo quelli del proprio partito e delle proprie poltrone. Ora possiamo dire che avevamo ragione, anche se lo facciamo con rammarico per il tempo perso appresso ai capricci ideologici del centrosinistra". Lo afferma il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. "È tempo dunque di ridare la parola ai cittadini, di renderli nuovamente protagonisti come richiede una sana democrazia. Gli italiani meritano di scegliere un nuovo Parlamento e una nuova maggioranza. Una coalizione vera e coesa, frutto della volontà popolare e unita da una visione chiara e condivisa del futuro, in grado di dare all'Italia un governo stabile e forte".

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
08:21

Perché Draghi si dimette e cosa succede ora al governo

Oggi il presidente Draghi si dimetterà, nonostante la fiducia incassata ieri in Senato. La sua maggioranza si è sgretolata, così come il governo. Questa mattina il passaggio alla Camera e in Consiglio dei ministri, poi salirà al Quirinale da Mattarella.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
07:58

Crosetto: "Coalizione di governo era sbrindellata, impossibile scrivere legge di bilancio"

La coalizione ormai era "sbrindellata". Così Guido Crosetto, imprenditore e cofondatore di Fratelli d'Italia, sul Corriere della Sera. "Alla fine FdI, dall'opposizione – dice – è stato il partito più corretto nei confronti delle istituzioni e quindi anche di Draghi". Sulla frase del premier ‘me lo hanno chiesti gli italiani' – osserva poi Crosetto – "il presidente del Consiglio ha raddrizzato il tiro, confermando che si è reso conto che gli era scappato. Quella frase fa parte dell'inesperienza politica dell'uomo, di una persona che ha sempre fatto altro nella vita. Non è che pensassi che lui avesse aspirazioni di altro genere". E conclude: "Man mano che andava avanti si è reso conto che sarebbe stato impossibile scrivere una legge di bilancio con una coalizione di governo completamente sbrindellata".

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
07:36

Chi si salva nella crisi del governo Draghi

La sfiducia non sfiducia al governo Draghi è il degno epilogo di una legislatura fallimentare: una giornata in cui tutti hanno sbagliato tutto quel che potevano sbagliare, da Letta a Salvini, da Conte a Draghi. Il risultato è il fallimento della politica, in un Paese in ginocchio.

A cura di Tommaso Coluzzi
21 Luglio
07:20

Governo Draghi, le notizie di oggi sulla crisi dopo la fiducia al Senato

Oggi il presidente del Consiglio è atteso alla Camera dei deputati alle 9.00, dove – con ogni probabilità – annuncerà le sue dimissioni prima di salire al Quirinale dal Presidente Mattarella. Dopo la fiducia di ieri al Senato – che nonostante il voto favorevole ha visto sgretolarsi la maggioranza di governo – Draghi non ha altra scelta. Nelle prossime ore la palla passerà di nuovo in mano al capo dello Stato, per la terza volta in questa legislatura, che – salvo sorprese – dovrebbe decidere di sciogliere le Camere e andare al voto anticipato.

A cura di Tommaso Coluzzi
146 CONDIVISIONI
342 contenuti su questa storia
Le notizie del 23 luglio sulla crisi del governo Draghi
Le notizie del 23 luglio sulla crisi del governo Draghi
Cannabis, salario minimo, aiuti: quali provvedimenti saltano con la crisi di governo e quali no
Cannabis, salario minimo, aiuti: quali provvedimenti saltano con la crisi di governo e quali no
Delmastro (Fdi) a Fanpage:
Delmastro (Fdi) a Fanpage: "Noi dalla parte dell'Ucraina, Putin festeggia quando il popolo non vota"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni