30 maggio 19:34 La Formula Uno riparte, primo Gran Premio in Austria ma senza pubblico

Riparte anche il Mondiale di Formula Uno, il primo Gran Premio sarà in Austria ma senza pubblico. La notizia è stata confermata dal Ministro della Salute austriaco con questa nota: "Le due gare di Formula 1 del 5 e 12 luglio 2020 a Spielberg, si svolgeranno senza spettatori. Gli organizzatori hanno presentato un piano completo di sicurezza e prevenzione contro l'epidemia di nuovo coronavirus"

27 maggio 22:45 La Svizzera riapre le frontiere ai Paesi Schengen entro il 6 luglio

La Svizzera riaprirà le sue frontiere in entrata a tutti gli stati dell'Ue e dell’area Schengen, compresa dunque l’Italia, entro il 6 luglio. Lo ha annunciato lo stesso governo elvetico. "A condizione che la situazione dell’epidemia in Svizzera e negli altri Stati lo permetta, le restrizioni per l’entrata in Svizzera e per l’ammissione al mercato del lavoro e per il soggiorno saranno abolite da metà giugno al più tardi entro il 6 luglio per tutti gli Stati Schengen. L’obiettivo è ristabilire del tutto entro il 6 luglio la libertà di viaggio nello spazio Schengen e la libera circolazione delle persone" spiegano da Berna, aggiungendo: "Il Consiglio federale deciderà in un secondo momento e d’intesa con gli Stati Schengen in merito a ulteriori allentamenti delle restrizioni d’entrata nei confronti di Stati terzi"

27 maggio 22:33 Rimpatriati oltre 88mila italiani dall’inizio della pandemia

Dall'inizio della pandemia da coronavirus le autorità italiane hanno rimpatriato oltre 88mila nostri connazionali dall'estero attraverso 920 operazioni da 119 Paesi. Lo comunica la Farnesina ricordando che le operazioni proseguono ancora oggi senza sosta. Nella notte italiana sono previsti ulteriori voli di rientro dalla Colombia, dal Perù e dal Kosovo, sottolinea la nota del Ministero degli Esteri, ricordando che  negli ultimi due giorni sono tornate nel nostro Paese circa 550 persone da Regno Unito, Spagna e Polonia, sia per via aerea sia via mare.

27 maggio 22:28 Elezioni regionali, Governatori: “No a voto nei mesi autunnali, possibile nuova impennata del contagio”

"Come si evince dal parere reso nei giorni scorsi dal Comitato tecnico scientifico, esigenze sanitarie sconsigliano fortemente di ritardare le elezioni verso i mesi autunnali, in quanto potrebbe aversi una recrudescenza del virus, che porterebbe a dover rinviare la scadenza elettorale di ulteriori, troppi, mesi", è quanto scrivono i Presidenti delle cinque regioni prossime alle elezioni, Veneto, Liguria, Marche, Campania e Puglia, in una lettera al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sulla data delle prossime elezioni regionali. I Governatori oggi hanno incontrato anche il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese  ma dal vertice è arrivata la fumata nera. Il voto secondo il governo potrebbe svolgersi il prossimo 20 settembre ma i Presidenti di Regione spingono per anticipate la data a luglio.

27 maggio 22:20 Biglietti di eventi sportivi saranno rimborsati con voucher

I Biglietti di eventi sportivi saltati o disputati a porte chiuse per l'emergenza coronavirus saranno rimborsati con voucher. Lo ha annunciato oggi il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora. "Abbiamo messo in pausa lo sport ma vogliamo tutelare gli spettatori. Per questo, abbiamo previsto un meccanismo di rimborso per gli eventi a cui non si è potuto assistere (o al quale non si assisterà) a causa del Coronavirus" ha scritto il rappresentante del governo su Facebook, spiegando: "I possessori di un biglietto che ne facciano richiesta avranno quindi diritto al voucher recupero, per qualsiasi evento sportivo".

27 maggio 22:13 In Usa quasi centomila morti per coronavirus

Negli Stati Uniti quasi centomila morti per coronavirus. Secondo gli ultimi dati raccolti dalla Johns Hopkins University, nel Paese infatti si è raggiunto i 99.783 decessi dall'inizio della pandemia mentre i casi di positività accertati sono oltre 1 milione 692mila. Lo stato più colpito resta quello di New York con oltre 29mila decessi, seguito dal vicino New Jersey con oltre 11mila decessi.

27 maggio 22:06 Epidemia all’ospedale di Alzano, Fontana e Gallera convocati dai pm

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e l’assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera sono stati convocati dalla procura di Bergamo come persone informate dei fatti nell'ambito dell'inchiesta sull’ospedale di Alzano Lombardo in cui si ipotizza il reato di epidemia colposa. I Pm indagano sulla mancata chiusura del pronto soccorso dell'ospedale di Alzano ma anche sulle morti nelle Rsa. Nelle scorse settimane era stato ascoltato anche il direttore generale della Sanità Luigi Cajazzo.

27 maggio 21:56 Speranza: “Contagi attraverso l’uomo, la trasmissione indiretta marginale”

Il ministro della Salute Roberto Speranza in audizione in commissione Ecomafie in merito alla gestione dei rifiuti legata all'emergenza Covid-19: "Sappiamo che fuori dal corpo umano la resistenza del virus è molto limitata e dipende da fattori esterni. Tutti gli scienziati considerano che la stragrande maggioranza delle trasmissioni avviene attraverso l'uomo”. Il ministro ha parlato dell’indice di contagiosità R0 e dei dispositivi di protezione individuali affermando che le mascherine in tessuto rappresentano protezioni efficaci se usate in modo diffuso.

27 maggio 21:12 In 8 Regioni non ci sono state vittime

Stando a quanto emerge dal bollettino di oggi sull'emergenza coronavirus in Italia, sono otto le regioni in cui non si è registrato alcun decesso nelle ultime 24 ore: Marche, Abruzzo, Umbria, Sardegna, Valle d'Aosta, Calabria, Molise e Basilicata.

27 maggio 20:39 In Piemonte mascherine obbligatorie all’aperto nel ponte 2 giugno

Per il ponte del 2 giugno in Piemonte le mascherine saranno obbligatorie sempre anche all'aperto,  lo prevede l'ultima ordinanza firmato dal presidente della Regione, Alberto Cirio, e che è valida dal 29 maggio alla Festa della Repubblica. Il  governatore ha spiegato che il provvedimento è stato preso "alla luce di quanto avvenuto nei giorni scorsi con la movida e durante il passaggio delle Frecce Tricolori".  L'obbligo non vale mentre si pratica attività sportiva e motoria.

27 maggio 20:27 La favola di Trapani Covid free finisce, oggi nella provincia 5 nuovi casi

Purtroppo l'entusiasmo di Trapani per la mancanza di nuovi contagi si è infranto con i dati di oggi. L'ultimo bollettino della Regione siciliana certifica infatti per oggi nella provincia 5 nuovi casi. Era da 28 giorni con venivano registrati nuovi  caso di contagio tanto che si era parlata di Trapani come Covid free visto che la stessa Organizzazione mondiale della sanità per dichiarare conclusa una pandemia richiede due cicli di incubazione senza nuovi contagi. Quelli di Trapani sono anche i soli nuovi contagi in Regione dove si registra anche un decesso. In Sicilia aumentano i guariti, che sono 116 e calano i ricoveri: Attualmente sono ancora contagiate 1.318 persone mentre i deceduto sono 272.

27 maggio 20:04 A New York spuntano i distributori di mascherine, 4 dollari per una KN95

A New York spuntano i primi distributori di mascherine. Le macchinette sono comparsi in diverse zone della Grande Mela come Manhattan, Brooklyn e Coney Islande sono opera di un rivenditore online che ora ha in programma di installarli anche in altri punti della città. I prezzi son molti economici, si paga quattro dollari per una mascherina KN95.

27 maggio 19:41 Arcuri: “Da settembre l’Italia produrrà da sola le mascherine di cui ha bisogno”

Per settembre la produzione italiana di mascherine sarà a pieno regime anche perché "Abbiamo fatto un accordo con due grandi aziende italiane che stanno producendo 51 macchine che a regime, entro la fine di giugno, produrranno 31 milioni di mascherine chirurgiche al giorno". lo ha spiegato il commissario straordinario Domenico Arcuri, ricordando che inoltre "Ad oggi abbiamo contratti con 19 aziende italiane che hanno ricevuto ordini per un miliardo e 800 milioni di mascherine". A settembre dunque "non ci saranno più mascherine cinesi in vendita in Italia".

27 maggio 19:27 Nel Regno Unito da domani scatta meccanismo di “test e tracciamento” prima della fase due

Nel Regno Unito da domani scatta il meccanismo del “test and tracing” per sorvegliare i contagi da coronavirus in vista della fase due. Lo ha ha annunciato il premier Boris Johnson in audizione con i presidenti di commissioni della Camera dei Comuni. Sarà “uno strumento molto importante”, ha spiegato Johnson ricordando il lavoro fatto per testarlo e per addestrare 25mila "tracciatori" ammettendo però che ci vorranno alcuni giorni affinché sia a regime

27 maggio 19:16 Virologo Crisanti: “Cura con plasma funziona ma solo il 30-40% delle sacche è idoneo”

La cura con plasma sui pazienti malati di covid-19 funziona ma ma solo il  30-40% delle sacche raccolte è idoneo per essere utilizzato. Lo ha spiegato Andrea Crisanti, virologo dell’Università di Padova e direttore del dipartimento di Medicina molecolare e dell’unità operativa complessa di Microbiologia e virologia dell’Azienda ospedaliera di Padova.  "Si è visto è che in due terzi dei pazienti c’è un miglioramento: in particolare, i pazienti che sono in stato critico si è visto che da 24 a 36 ore migliorano. Dallo studio che abbiamo condotto è emerso però che non tutto il plasma che viene ricevuto da pazienti convalescenti è idoneo" ha spiegato infatti l'esperto, aggiungendo: "Solo una frazione del plasma è idoneo ai fini della terapia: delle sacche che riceviamo, circa il 30-40% risulta idoneo per quanto riguarda gli anticorpi, sia in quantità di titolo che per capacità di bloccare appunto l’entratadel virus". In particolare "Abbiamo notato che il plasma prelevato da pazienti che hanno avuto una sintomatologia molto lieve di fatto contiene pochi anticorpi e, inoltre, non neutralizzanti" ha precisato Crisanti.

27 maggio 18:43 Nel Regno Unito 412 morti nelle ultime 24 ore

Sale di nuovo il numero dei decessi giornalieri per coronavirus Nel Regno Unito. Nelle ultime 24 ore nel Paese infatti sono stati registrati ulteriori 412 decessi contro i 134 censiti ieri che portano il totale a 37.460 vittime.  I contagi complessivi  dall'inizio della pandemia sono invece 267.240. Sono i dati diffusi dalle autorità sanitarie britanniche nell'ultimo bollettino secondo cui i test giornalieri hanno superato quota 100mila.

27 maggio 18:36 Virologa Capua: “Vaccino anti covid dovrà essere obbligatorio”

"Il vaccino arriverà, ma c’è il rischio che lo useranno in pochi a meno che non sia reso obbligatorio con quello dell’influenza", lo ha dichiarato la virologa Ilaria Capua nel corso del suo intervento al webinar live dal titolo "Il cammino della scienza e gli impatti per l’umanità" organizzato da The European House – Ambrosetti. "Il vaccino sarà disponibile magari fra due anni, ma se abbiamo trovato la cura per l’Hiv, un virus difficile, sono convinta che il potenziale c’è: vaccini contro altri Coronavirus che funzionano e sono immunogeni su modello animale, ce ne sono e gli animali si comportano nello stesso modo. Bisogna metterci i fondi" ha aggiunto la direttrice del One Health Center of Excellence dell'Università della Florida

27 maggio 18:30 In Lombardia 58 decessi registrati in 24 ore

Aumenta ancora anche il numero dei decessi in Lombardia con 58 nuovi morti registrati nelle ultime 24 ore che portando il totale a 15.954. Sono questi i dati del bollettino dell'emergenza Coronavirus in Lombardia di oggi, mercoledì 27 maggio. Nella regione più colpita dall'epidemia salgono a 87.801 i casi confermati di contagio, con aumento di 384 rispetto a ieri, il 65% dei nuovi casi in Italia registrato in Lombardia

27 maggio 18:21 Il 2 giugno Sergio Mattarella sarà a Codogno

Per la festa nazionale della repubblica, il 2 giugno, il Capo dello Stato Sergio Mattatela farà visita a Codogno, in provincia di Lodi, uno dei primi paesi colpiti dalla pandemia e quindi dichiarato zona rossa all'inizio dell'emergenza coronavirus in Lombardia. L'ho ringraziato per la decisione e per l'invito a essere al suo fianco in quella occasione. Un segno d'attenzione verso la nostra terra e verso tutti i lombardi particolarmente importante  e davvero molto gradito". ha dichiartao il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. Prima di recarsi a Codogno  il Presidente della Repubblica depositerà una corona di fiori all’Altare della Patria come da tradizione anche se quest'anno non ci sarà la tradizionale parata militare in via dei Fori Imperiali, a Roma.

27 maggio 18:15 Oratori pronti a riapre, le raccomandazioni della Cei  

Gli Oratori delle parrocchie italiane sono pronti a riaprire dopo lo stop forzato per l'emergenza coronavirus ma lo dovranno fare in sicurezza rispettando le linee guida nazionali e locali. Per questo  il Servizio Nazionale per la pastorale giovanile della Cei ha avviato il progetto “Aperto per ferie”, delle linee guida per tutti in vista del ritorno dei ragazzi in modo ad organizzare i sicurezza momenti di socialità e gioco per bambini ed adolescenti nella fase 2 dell’emergenza COVID-19. “Quella che ci aspetta quest’anno sarà un’estate diversa, strana, difficile, ma sicuramente indimenticabile. Sarà un’estate da inventare, caratterizzata come sempre da responsabilità, rigore e cura ma che decisamente avrà bisogno di un’attenzione e uno sguardo diverso", spiegano dalla Cei ricordando che le linee guida nazionali vanno declinato a seconda delle decisioni regionali

27 maggio 17:51 Bollettino Protezione Civile: 231.139 casi totali, 117 morti

Il bollettino della Protezione civile sui contagi da Coronavirus in Italia di mercoledì maggio 2020. Secondo l’ultimo bilancio aggiornato a oggi, il numero dei casi positivi al Covid-19 è salito a 231.139 (+584 rispetto a ieri), di cui 147.101 guariti (+2.4.33) e 33.072 morti (+117).

27 maggio 17:32 Crociere, Costa prolunga lo stop fino a fine luglio

Costa proroga lo stop delle crociere di un altro mese: fino al 31 luglio. "La decisione è legata alla incertezza sulla graduale riapertura dei porti alle navi da crociera e le restrizioni che potrebbero essere ancora in atto per gli spostamenti delle persone in relazione alla pandemia globale di Covid-19" spiega con una nota Costa Crociere.

27 maggio 17:22 Bologna: sospetta positività al coronavirus, stop agli allenamenti e rischio quarantena

Un caso di "sospetta positività" al coronavirus nello staff del Bologna Calcio. È lo stesso club a darne notizia con una nota, spiegando che è emerso nell'ultima serie di esami a cui è stato sottoposto il gruppo-squadra. "In attesa di ulteriori approfondimenti, la squadra in via precauzionale giovedì riprenderà gli allenamenti in forma individuale e ad orari differenziati senza uso di locali comuni. Nel caso in cui fosse confermata la positività, il gruppo-squadra sarà isolato in ritiro", prosegue la società. Stando l'ultima versione del protocollo approvata dal Comitato tecnico scientifico sarebbe previsto anche lo stop degli allenamenti individuali.

27 maggio 17:11 Piemonte, obbligo di mascherina nei centri abitati e nelle aree commerciali per il ponte del 2 giugno

Il presidente della Regione Piemonte Cirio ha pronta un'ordinanza, in vista del lungo ponte del 2 giugno, che prevede l'obbligo di indossare le mascherine all'aperto, nei centri abitati e in tutte le aree commerciali. Non ci sarà invece l'obbligo di usarle se si fa attività sportiva e motoria. Lo ha annunciato lo stesso presidente del Piemonte Cirio dai microfoni di SkyTg24. "La volontà specifica di questa ordinanza – ha spiegato – è evitare che si possano verificare nuovamente quei problemi che si sono verificati nell'ultimo weekend e qualche giorno fa con il passaggio delle Frecce Tricolori dove ci sono stati casi di assembramento. Laddove l'assembramento rischia di diventare inevitabile è opportuno intervenire con l'utilizzo della mascherina".

"In Piemonte non avevamo introdotto l'uso della mascherina come obbligatorio ma oggi lo facciamo specificatamente su questo ponte lungo del 2 giugno finalizzato ad impedire che si possano verificare situazioni rischiose nelle grandi città. Quindi mascherina obbligatoria all'aperto si ma solo nei centri abitati e nelle aree commerciali, no se si è a passeggio al di fuori dei centri abitati, se si fa sport o attività motoria

27 maggio 16:45 Ministro Bonetti: “Le linee guida per le attività dei bambini da 0 a 3 anni”

La ministra per la Famiglia, Elena Bonetti, annuncia di aver chiesto al Comitato tecnico-scientifico di predisporre le linee guida per le attività dei bambini da 0 a 3 anni. L’attuale protocollo, in vigore soprattutto per le regole da rispettare nei centri estivi, prevede le indicazioni per i minori da 3 a 17 anni.

27 maggio 16:20 Coronavirus Puglia, 10 nuovi casi tutti nel Foggiano: legati a famiglia contagiata.

Dieci nuovi casi di Coronavirus in Puglia, tutti nel Foggiano. Lo fa sapere la regione nel bollettino epidemiologico odierno, secondo il quale emerge che sono stati registrati ben 2626 test, e 10 sono risultati positivi. Viene precisato, però, che sono casi in riferimento al focolaio individuato il 24 maggio scorso che riguarda una famiglia di 5 persone risultata positiva al Coronavirus.

27 maggio 16:10 Morto un altro farmacista, bilancio sale a 15

Un altro farmacista è morto a causa dell'epidemia di Covid-19: è Paolo Ferraro ed è il quindicesimo farmacista deceduto. Lo rende noto il presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (Fofi), Andrea Mandelli. "Con grande dolore dobbiamo aggiungere il nome di Paolo Ferraro a quelli degli altri 14 colleghi che ci hanno lasciato colpiti dalla Covid-19. Paolo – afferma Mandelli – si è spento oggi a 70 anni, dopo aver lottato per due mesi con l'infezione, che aveva contratto mentre era al lavoro nella sua farmacia rurale di Villa Latina (FR), uno dei tanti piccoli presidi che incarnano al massimo grado la vocazione all'assistenza del farmacista".

27 maggio 15:52 Gualtieri su Recovery Fund: da Ue passo avanti storico, ‘well done!’

"La proposta della Commissione Ue è all'altezza della sfida e della necessità di sostenere il rilancio dell'economia con strumenti e risorse comuni. E' un passo avanti storico, ora lavoriamo per adottarla rapidamente. Well done!". Lo dichiara su twitter il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri dopo la presentazione del recovery fund da parte dell'esecutivo Ue.

27 maggio 15:26 Piemonte, gli operatori turistici scendono in piazza: “Soldi subito o si chiude per sempre”

“Aiuti concreti, noi siamo il turismo”, è questo lo slogano scandito ripetutamente dagli operatori del settore turistico e nello specifico delle agenzie di viaggio, che stamattina si sono riuniti in Piazza Castello a Torino, davanti al Palazzo della Regione Piemonte, per chiedere contributi finanziari. Il settore del turismo, che costituisce il 13% del PIL nazionale, è stato il primo a subire l’impatto della pandemia del CoviD-19 e sarà sicuramente l’ultimo a ricominciare in maniera efficace.

27 maggio 15:15 De Magistris (Napoli): “No agli spostamenti da Regioni Lombardia e Piemonte”

“Se dovessi decidere adesso, a mio avviso, non ci sono le condizioni per consentire liberamente uno spostamento dalla Lombardia e dal Piemonte verso le altre regioni a meno che non si garantisca la previa acquisizione del tampone negativo che sarebbe la soluzione ottimale perché pure non consentire alle persone di viaggiare dopo tanto tempo è una limitazione forte”. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a Mattina 9, in vista della scadenza del 3 giugno, data della possibile ripresa della mobilità fra regioni diverse.

27 maggio 14:54  Veneto: piano da 1,4 miliardi di euro per imprese

L'assessore allo Sviluppo Economico della Regione Veneto Roberto Marcato ha presentato oggi un piano da 1,4 miliardi di euro destinati alle imprese. Tra questi compaiono 110 milioni di euro a fondo perduto con 20 milioni di euro destinati al supporto alla liquidità, 9 milioni di euro per il supporto ad investimenti nel settore del commercio, 3 milioni per la digitalizzazione, 12 milioni per il rifinanziamento dei contributi per gli investimenti, 47 milioni per il sostegno alle pmi colpite dall'emergenza Covid-10 e 20 milioni per la ricerca e sviluppo in ottica anti-Covid. Cento cinquanta milioni invece sono quelli destinati ai finanziamenti agevolati (30 di microcredito a costo zero), 120 milioni di cofinanziamenti agevolati e 60 milioni di garanzie. Complessivamente la manovra conta 320 milioni di euro del bilancio regionale, 270 milioni di terzi ma attivati grazie al cofinanziamento regionale e un totale di 1,4 milioni di euro di
finanziamenti attivabili.

27 maggio 14:01 UE, piano da 750 miliardi di euro: 172,7 andranno all’Italia

La Commissione UE ha illustrato il suo Recovery Plan, il piano per la ripresa economica in seguito alla crisi innescata dalla pandemia di covid-19. Ursula von der Leyen ha affermato che l’esecutivo Ue metterà in campo 750 miliardi di euro: “Qualcosa che è iniziato come un virus invisibile è diventato una crisi economica gigantesca, mai vista prima. Nessun Paese può superarla da solo. E un'economia debole in una certa area dell'Unione mette a rischio anche un'economia forte in un'altra area". All'Italia dovrebbero arrivare 172,7 miliardi di euro, di cui 81,807 miliardi sarebbero versati come sussidi e 90,938 miliardi come prestiti.

27 maggio 13:42 In Veneto oggi solo 6 nuovi casi, Zaia: “Stiamo studiando una certificazione Covid-free”

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha annunciato oggi che è allo studio una ‘certificazione Covid-free'. "Stiamo ragionando a livello territoriale. Stiamo pensando ad una serie di misure di tracciamento contatti, ad aumentare la portata del cruscotto della biosorveglianza – ha spiegato il governatore – ad un test istantaneo, a linee guida. Insomma i turisti devono sapere che se vengono qui siamo organizzati per mettere in sicurezza la situazione. Si tratta di una serie di misure, con incrocio dei dati in tempo reale, nuove tecnologie da implementare e una gestione del problema che va dalla sanificazione alle regole, alle distanze". Nel frattempo in tutta la regione oggi sono stati registrati solo sei nuovi casi positivi.

27 maggio 13:08 Crippa (M5S): “Mettiamo sotto inchiesta il modello lombardo”

Davide Crippa, capogruppo alla Camera del Movimento 5 Stelle, intervistato da Fanpage.it è tornato sulla responsabilità della Regione Lombardia nella gestione dell’emergenza coronavirus: “Ben vengano le commissioni d’inchiesta che facciano luce sull’accaduto. Serve davvero analizzare i vari modelli impiegati, per attribuire sì delle responsabilità, e per migliorare la qualità dei dirigenti sanitari che fino ad oggi sono stati nominati, magari anche senza avere il curriculum adeguato al ruolo. Come gli stessi assessori, perché alcune gaffe tremende delle ultime ore dimostrano come nemmeno si sappia fare due più due".

27 maggio 12:51 L’Inail: “Più di 43mila persone sono state contagiate sul lavoro”

Tra la fine di febbraio e il 15 maggio all'Inail sono pervenute 43.399 denunce di contagi sul lavoro. Dopo una prima riapertura lo scorso 4 maggio i casi registrati (sempre fino a metà mese) sono stati circa 6mila. L'istituto ha comunicato anche che le infezioni con esito mortale dal 4 al 15 maggio sono state 171. Il 72,8% delle denunce totali e il 32,3% dei casi mortali riguardano il settore sanitario. A seguire, tra le altre attività più colpite, c'è quella dell'amministrazione pubblica, con il 9,2% delle denunce registrate.

27 maggio 12:15 Oms: “La paura di contrarre il covid minaccia i progressi fatti nell’allattamento al seno”

Allattare è concesso anche agli Uffizi, grazie all’iniziativa di UNICEF
in foto: Allattare è concesso anche agli Uffizi, grazie all’iniziativa di UNICEF

La paura di contrarre il coronavirus "sta eclissando i progressi per migliorare la diffusione dell'allattamento al seno". Anche se non esiste prova della trasmissione della malattia attraverso il latte materno, sempre più bambini rischiano di "venire separati alla nascita dalle mamme". A lanciare l'allarme è un nuovo rapporto dell'Oms, dell'Unicef e dell'International Baby Food Action Network (Ibfan), secondo il quale la pandemia evidenzia "la necessità di una legislazione più forte per proteggere da pratiche di marketing aggressive".

27 maggio 12:00 Le elezioni regionali potrebbero svolgersi il 20 e 21 settembre

Le elezioni regionali, rimandate da questa primavera a causa del coronavirus, potrebbero tenersi domenica 20 e lunedì 21 settembre. È questo l'orientamento del governo, anche se non mandano frizioni con le regioni e l'opposizione: “Le date sono coerenti con le raccomandazioni formulate dal Comitato Tecnico Scientifico e al contempo cercano di assicurare le corrette condizioni di svolgimento democratico delle competizioni elettorali”, ha spiegato il sottosegretario Variati.

I governatori Bonaccini e Toti hanno però replicato: "Leggiamo le dichiarazioni del rappresentante del Governo che parla di accordo tra esecutivo e Regioni sulla data del voto il 20 settembre, ma in realtà non c'è stato alcun accordo formale. Cinque delle sei Regioni chiamate alle urne avevano indicato ufficialmente altre date: il 26 luglio, il 6 settembre o al massimo il 13 settembre".

27 maggio 11:41 Regioni, Boccia: “Se l’Italia sarà tutta a basso rischio il 3 giugno si riapre”

Il Ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia ha confermato la necessità di procedere con la massima cautela sulle riaperture: “Prima del 3 giugno è prevista una valutazione dei dati del monitoraggio che farà il ministro della Salute, Roberto Speranza, che ha preso sempre decisioni che non sono mai state semplici e oggi lo sono ancora di meno. Valuteremo tra giovedì e venerdì”. Devono ancora pervenire al governo dei dati, quelli sul monitoraggio della Fase 2 raccolti dalle Regioni, per stabilire se sia sicuro o meno riaprire la circolazione su tutto il territorio nazionale.

27 maggio 11:31 Corea del Sud: nuova ondata di contagi partita da un magazzino di merci

La Corea del Sud è alle prese con una nuova ondata di contagi, con 49 nuovi casi emersi nelle ultime 24 ore e la nascita di un nuovo focolaio in un enorme magazzino di stoccaggio di merci all'ingrosso Bucheon, non lontano da Seul, al quale sono riconducibili almeno 36 di essi, secondo il centro sudcoreano per il controllo e la prevenzione delle malattie (Kcdc), citato dall'agenzia Yonhap. Sul personale che lavora al magazzino, fanno sapere i media, sono stati eseguiti 3.600 tamponi. "Abbiamo timore delle infezioni nelle comunità e teniamo d'occhio la situazione", ha dichiarato il ministro della sanità.

27 maggio 11:17 L’Oms: “America Latina nuovo epicentro della pandemia”

L'America Latina è diventata il nuovo epicentro della pandemia di coronavirus. A lanciare l'allarme è stato il direttore regionale dell'Oms, Carissa Etienne. "Non ci sono dubbi che la nostra regione è diventata l'epicentro della pandemia di Covid-19", ha dichiarato sottolineando che "questo non è il momento di allentare le restrizioni o ridimensionare le strategie di prevenzione".

27 maggio 11:03 Crimi: “Massima cautela nelle riaperture delle regioni”

"Dobbiamo avere massima cautela, abbiamo fatto sacrifici enormi, considerando che in Lombardia ancora si muore, credo che un piccolo sacrificio serva, magari autorizzando spostamenti tra aree limitrofe". A dirlo il capo politico del Movimento Cinque Stelle parlando a Radio anch'io a proposito della possibilità di riaprire gli spostamenti interregionali da inizio giugno.

27 maggio 10:54 La Francia vieta i trattamenti a base di idroclorochina

La Francia ha deciso di vietare l'idroclorochina per il trattamento del coronavirus. In seguiti ai pareri negativi pronunciati ieri dal Comitato di Salute Pubblica e dell'Agenzia del Farmaco di Parigi – seguiti a loro volta ai rilievi dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della rivista Lancet che puntava il dito contro l'inefficacia e i rischi del contestato farmaco difeso con forza dal professor Didier Raoult – Parigi ha abrogato il decreto che autorizzava l'idrocolorochina nel trattamento del coronavirus.

27 maggio 10:42 In Russia altri 8.338 casi. Test sierologico gratuito a tutti gli abitanti di Mosca

In Russia si sono registrati altri 8.338 casi di coronavirus. Secondo i dati del centro di risposta nazionale, le infezioni sono 370.680 in tutto il Paese, con un aumento del 2,3%. I morti sono 161 nelle ultime 24 ore per un totale di 3.968. Sul totale dei contagiati, 3.398, il 40,8%, sono stati registrati a Mosca, 793 nella regione della capitale russa e 387 a San Pietroburgo.

Nel frattempo l'agenzia stampa Tass ha spiegato che tutti gli abitanti di Mosca da oggi possono effettuare gratuitamente il test per la ricerca degli anticorpi del coronavirus in 30 policlinici della capitale. Lo ha detto il vicesindaco Anastasia Rakova. "Tutti i moscoviti possono effettuare il test gratuito per la ricerca di anticorpi, immunoglobulina M e immunoglobulina G, contro l'infezione da coronavirus". Il test permette di scoprire sia l'infezione in corso da asintomatici sia se sia stata affrontata in passato.

27 maggio 10:39 Hassan Rohani: “L’Iran è tra i Paesi che ce l’hanno fatta”

L'Iran è "tra i Paesi che sono riusciti ad affrontare con successo" la pandemia di Covid-19. A dichiararlo il suo presidente Hassan Rohani in un discorso pronunciato durante la sessione inaugurale del Parlamento di Teheran. Il capo del governo ha fatto anche riferimento alla "guerra psicologica" e al "terrorismo economico e medico" degli Stati Uniti contro il Paese, accusando il "nemico" per non aver allentato le sanzioni neppure di fronte all'emergenza sanitaria.

27 maggio 10:07 Spagna, iniziano oggi i dieci giorni di lutto nazionale

Inizia oggi in Spagna il primo dei dieci giorni di lutto nazionale per commemorare le quasi 27mila vittime del coronavirus. Fino al 5 giugno, le bandiere verranno issate a mezz'asta sugli oltre 14mila edifici pubblici del Paese e sulle unità navali della Marina. Si tratta del più lungo periodo di lutto nazionale deciso in Spagna dopo la fine del Franchismo.

27 maggio 09:59 Due sacche di plasma da Pavia a Palermo per una donna incinta in condizioni disperate

È atterrato la scorsa notte all’aeroporto Punta Raisi di Palermo il volo di stato che trasportava due sacche di plasma iperimmune dall’azienda ospedaliera di Pavia per la donna incinta di origini bengalesi ricoverata in gravissime condizioni all’ospedale Cervello del capoluogo siciliano dopo essere risultata positiva al covid-19. La donna è arrivata da Londra alla metà di maggio.

27 maggio 09:13 Yemen: morto di Covid-19 il predicatore che invitava a ignorare il coronavirus

È morto Shafia Nasir, il predicatore del gruppo ribelle yemenita Houthi che in uno dei suoi ultimi interventi sull'emittente televisiva di Sana'a invitava a ignorare la pandemia di Covid-19, affermando che invece di "rischiare di morire in un letto è meglio andare al fronte e morire combattendo". A poche settimane di distanza dall'apparizione televisiva, che aveva fatto il giro del web, nella quale criticava i timori per l'epidemia, Nasir è deceduto proprio a causa del virus Sars-CoV-2. A darne notizia sono gli attivisti yemeniti sui social media. "Invece di morire come un cammello nella tua casa a causa del coronavirus, è meglio andare sul campo di battaglia e morire davanti al nemico", diceva il predicatore. L'emittente televisiva di proprietà saudita "Al Arabiya" sottolinea che il decesso è avvenuto nella sua casa lunedì 25 maggio, lontano quindi dal fronte.

27 maggio 09:03 L’epidemiologo Lopalco: “Gli effetti della movida metà giugno, si ammaleranno i genitori dei ragazzi”

Pierluigi Lopalco, responsabile della task force per l'emergenza coronavirus in Puglia, è tornato a parlare degli assembramenti dei ragazzi e della movida: "Gli eventuali effetti li vedremo a metà giugno, quando si ammaleranno i genitori. Gli effetti eventuali della movida – ha affermato – non li vedremo tra una settimana. Ma si vedranno molto più in là, almeno intorno a metà giugno. Un'eventuale circolazione del virus tra i giovani si scopre molto in ritardo, perché tra i giovani il virus circola in modo subdolo e inapparente. Ce ne accorgeremo quando trasmetteranno la malattia ai genitori". L'epidemiologo ha quindi aggiunto: "Se tra i ragazzi c'era qualche positivo che ha attivato catene di trasmissione, dobbiamo aspettare due o tre generazioni di casi, quindi servono tre settimane come minimo. Ci sono ben 21 indicatori messi a punto dal Ministero della Salute per comprendere come sta andando l'epidemia. Gli effetti delle aperture saranno monitorati, anche se non velocemente".

27 maggio 08:52 Locatellì: “Sì agli spostamenti tra regioni. Lombardia e Piemonte non allarmano”

Rispetto alla possibilità che anche il Piemonte e la Lombardia, ancora con un numero alto di casi, possano riaprire agli spostamenti con altre Regioni "non ci sono allarmi particolari che arrivano dagli indicatori". A dirlo Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css) e componente del Comitato tecnico scientifico della Protezione Civile, in una intervista a ‘Il Messaggero'. "Io mi auguro che Piemonte e Lombardia siano pronte", aggiunge. "Tanto è vero che la Lombardia tra prima e seconda valutazione, è dal scesa dal ‘livello 3' al ‘livello 2′ – spiega Locatelli – Entreranno in gioco anche considerazioni differenti che verranno fatte dal Governo, presidente del Consiglio, ministeri degli Affari regionali e Salute con i presidenti delle Regioni. Penso che si possa arrivare ad avere un approccio allargato anche a Piemonte e Lombardia. E' un auspicio – conclude – le condizioni esistono, ma ovviamente aspettiamo i dati di questi giorni".

27 maggio 08:33 Lombardia, affidata la scorta al presidente Fontana

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, da due giorni è sotto scorta. Lo rende noto oggi il quotidiano La Stampa. La misura è stata stabilita dalla prefettura di Varese dopo che "il clima intorno al governatore lombardo si è fatto incandescente" con due murales, a Milano, cui viene apostrofato come "assassino" e minacce sul web. A seguire Fontana, quindi, adesso c'è anche un'auto di scorta con un agente, che configura un provvedimento "di quarto livello".

27 maggio 08:31 Bergamo, a rischio 49mila posti di lavoro nel settore terziario

Una delle economie più forti d'Italia, quella bergamasca, messa in ginocchio dal coronavirus, soprattutto per quanto concerne il settore terziario. I dati diffusi da Ascom Confcommercio sono drammatici: in fumo 2 miliardi e 200 milioni di euro, a rischio 49 mila posti di lavoro nel commercio, nel turismo e nei servizi. Crollati i consumi e la fiducia delle imprese.

27 maggio 08:23 Ilaria Capua: “I treni sporchi e vecchi della Lombardia hanno contribuito a diffondere il coronavirus”

I treni obsoleti che circolano in Lombardia potrebbero essere stati tra i principali fattori di contagio. A dirlo la virologa Ilaria Capua intervenuta ieri sera a DiMartedì: "Una delle migliori politiche di sanità pubblica che si possano fare è sistemare la rete dei treni che gira intorno alla Lombardia perché sono vecchi e sporchi. Molto probabilmente hanno contribuito a diffondere il contagio“, ha dichiarato la scienziata, che ha comunque rassicurato sull'ipotesi dell’arrivo di una seconda ondata di contagi in autunno: “La seconda ondata potrebbe non arrivare se continuiamo a difenderci bene. La seconda ondata è il virus che fa capolino tra le maglie delle difese che abbiamo posto. Siamo noi, con i nostri comportamenti e la ripresa della nostra attività, che possiamo facilitare il ritorno del virus. Se osserviamo alcuni comportamenti, come lavarsi le mani e osservare la distanza di sicurezza, potrebbe anche non esserci la seconda ondata”, ha detto la virologa. “L’Italia è ripartita perché il contagio si è arrestato e si sono ridotti significativamente i ricoveri in terapia intensiva, i comportamenti messi in atto funzionano. Dobbiamo continuare con comportamenti virtuosi fino a quando il virus non continuerà a circolare sotto traccia senza dare fastidio perché si sarà sviluppata l’immunità di gregge o sarà arrivato il vaccino”, aggiunge.

27 maggio 08:18 All’ospedale di Cremona emergenza finita: vuoto il reparto di terapia intensiva

Dopo mesi di emergenza all’ospedale di Cremona torna la normalità. Nel reparto di terapia intensiva non ci sono più pazienti covid-19, l’ultimo è stato trasferito in Pneumologia in attesa di fare ritorno a casa. Nelle settimane più complicate per fare fronte alla necessità di intubare molte persone le sale operatorie e altri ambienti erano stati trasformati in terapie intensive. Oggi tutto questo non è più necessario, per fortuna.

27 maggio 07:50 Ecco il piano di Conte per rilanciare l’economia italiana

Il Presidente del Consiglio Conte in una lettera aperta ha illustrato un piano in sette punti per il rilancio dell’economia italiana che trasformi “questa crisi in opportunità”. Oggi la Commissione europea presenterà il suo Recovery Plan, il programma di risposta comunitario all’emergenza coronavirus. Eccone il contenuto.

27 maggio 07:46 In Brasile 1.039 morti nelle ultime 24 ore: ma i numeri sono ampiamente sottostimati

Il Brasile ha fatto registrare 1.039 morti per il covid-19 nelle ultime 24 ore, un bilancio che ha superato il migliaio di vittime per il quarto giorno di fila, ha annunciato il ministero locale della Sanità. Il più grande Paese dell'America Latina, nuovo epicentro della pandemia, conta ad oggi almeno 24.512 morti da Covid-19, secondo i dati comunicati ufficialmente dalle autorità brasiliane. Dati che la comunità scientifica considera ampiamente sottostimati. Il numero totale dei casi confermati di coronavirus è oggi di 391.222, su una popolazione di 210milioni di abitanti.

Negli ultimi quattro giorni il Brasile è stato il paese del mondo con il maggior numero di vittime giornaliere legate all'epidemia, superando per la prima volta anche gli Stati Uniti. I due Stati brasiliani più colpiti sono quelli di San Paolo e Rio de Janeiro, dove i servizi ospedalieri di terapia intensiva sono prossimi alla saturazione. Particolarmente critica anche la situazione in alcune città del Nord del Paese.

27 maggio 07:33 In Germania aumentano i contagi: 632 nelle ultime 24 ore

La Germania ha fatto registrare 632 nuovi casi di contagio del coronavirus nelle ultime 24 ore e 47 decessi, secondo gli ultimi dati forniti dall'Istituto per le malattie infettive Robert Koch. Il totale dei contagi nel Paese è così salito a 179.364; i decessi complessivi per Covid-19 sono invece 8.349. Il dato odierno sulle infezioni è in crescita rispetto a quello comunicato ieri di 432 nuovi contagi.

27 maggio 07:32 Negli USA meno di 700 morti in 24 ore per il terzo giorno di fila

Ancora qualche segnale di miglioramento negli Stati Uniti, dove nelle ultime 24 ore i decessi di coronavirus sono  stati 657, i nuovi casi circa 18.000 Roma. Per il terzo giorno consecutivo gi Stati Uniti hanno registrato meno di 700 morti, secondo l'ultimo bilancio della Johns Hopkins University.  Il bilancio complessivo delle infezioni in Usa è ora di circa 1,7 milioni, mentre il numero delle vittime si avvicina rapidamente alla soglia di 100mila.

27 maggio 07:26 La Sicilia potrebbe riaprire non prima dell’8 giugno

La Sicilia potrebbe riaprire i propri confini non prima dell'otto giugno. Sarebbe questo l'orientamento del governatore Nello Musumeci, secondo cui la riapertura del 3 prevista per le altre regioni italiane sarebbe prematura: "L’ordinanza del presidente – sostenevano ieri nell'assessorato alla salute – scade il 7 giugno e questo ci consente di avere cinque giorni in più per valutare la situazione epidemiologica. Finora, del resto, le ordinanze sono partite sempre dopo il weekend".

27 maggio 07:19 Allarme in Corea del Sud, scoperti altri 40 casi, si teme un nuovo focolaio

Ondata di nuovi casi di coronavirus in Corea del Sud che ha fatto registrare nelle ultime 24 ore 40 nuovi contagi, segnando l'aumento giornaliero più consistente da quasi 50 giorni e provocando allarme nel Paese dove altri due milioni di bambini stanno per fare ritorno a scuola. Quasi tutti i contagi sono stati riscontrati nella zona di Seul e la maggior parte sono legati ai focolai dei nightclub e del magazzino dell'e-commerce; altri tre casi riguardano invece arrivi internazionali.

27 maggio 07:14 Crescono i contagi in America Latina: sono quasi 800mila, la metà in Brasile

Continua ad avanzare la pandemia di coronavirus in America Latina, dove i contagi sono cresciuti ieri di 32.000 unità, attestandosi a 798.553. E anche i morti hanno registrato un forte aumento, raggiungendo quota 43.304 (+1.900). E' quanto emerge da una elaborazione statistica realizzata dall'ANSA sui dati riguardanti 34 nazioni e territori latinoamericani. Il Brasile, secondo Paese più colpito al mondo dopo gli Stati Uniti, riunisce quasi la metà dei contagi (391.222) e ben oltre la metà dei morti (24.512). Seguono il Perù (129.751 e 3.788) e il Cile (77.961 e 806). Per quanto concerne  i paesi con più di 5mila contagi, si segnalano poi il Messico (74.560 e 8.134), l'Ecuador (37.656 e 3.221), la Colombia (23.003 e 776), la Repubblica Dominicana (15.264 e 468), l'Argentina (13.228 e 490), Panama (11.183 e 310), e la Bolivia (6.660 e 261).

27 maggio 07:06 Nel mondo superati i 350mila morti di coronavirus

I morti legati al coronavirus nel mondo hanno superato quota 350mila (350.423), secondo i dati dell'università americana Johns Hopkins. I casi totali sono quasi 5,6 milioni (5.588.400). Gli Stati Uniti sono il paese più colpito con quasi 1,7 milioni di casi accertati, seguiti dal Brasile e dalla Russia. Al quarto posto il Regno Unito, quindi Spagna, Italia, Francia e Germania.

27 maggio 07:00 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di mercoledì 27 maggio

Sono 230.555 i contagi da Coronavirus, di cui 32.955 vittime e 144.658 guariti, stando all'ultimo bollettino diffuso dalla Protezione Civile nella giornata di ieri. 397 i casi in più rispetto al giorno precedente, 2677 i guariti e 78 i morti. Ecco il dato regione per regione:

Lombardia: 87.417

Piemonte: 30.314

Emilia Romagna: 27.611

Veneto: 19.105

Toscana: 10.070

Liguria: 9.550

Lazio: 7.661

Marche: 6.718

Campania: 4.767

Puglia: 4.469

Trento: 4.415

Sicilia: 3.430

Friuli VG: 3.251

Abruzzo: 3.230

Bolzano: 2.593

Umbria: 1.431

Sardegna: 1.354

Valle D'Aosta: 1.181

Calabria: 1.157

Molise: 432

Basilicata: 399

A settembre ricomincerà la scuola in presenza per gli alunni delle scuole elementari e medie, come dichiarato dal Ministro Azzolina, mentre il Ministro Speranza ha aggiunto che le scuole riapriranno per tutti; per quest'anno scolastico, il comitato tecnico scientifico ha posto il veto su un eventuale ultimo giorno di scuola in presenza. Il Ministro degli Esteri Di Maio ha auspicato che dal 15 giugno si possa ripartire tutti insieme in Europa, aprendo le frontiere e facendo ripartire il turismo straniero. Continua la polemica sui 60mila assistenti civici che saranno assunti come volontari dal Governo per assicurare il rispetto delle regole durante la Fase 2; a questo proposito il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dichiarato che non saranno incaricati di pubblico servizio nè svolgeranno i compiti delle forze di polizia. Dopo la movida dello scorso weekend, il sindaco di Milano Beppe Sala ha vietato la vendita di alcolici dopo le 19; nel capoluogo lombardo dal 1 giugno riapriranno le piscine comunali.

Sono oltre 5 milioni e mezzo i contagi da Coronavirus Covid-19 nel mondo, di cui oltre 346mila decessi; preoccupa la situazione in America Latina, dove sono stati registrati 765mila contagi con oltre 41mila. Il Paese più colpito in Sud America resta il Brasile, seguito da Perù e Cile; in Russia sono stati registrati 174 morti in 24 ore, il dato più alto dallo scoppio dell'epidemia nel Paese. A partire da oggi, la Spagna ha dichiarato 10 giorni di lutto nazionale per commemorare le vittime del Coronavirus