14 Ottobre 22:58 Usa, Fauci: “100 milioni di dosi di vaccino anti-Covid entro fine anno”

"Entro il 2020 saranno prodotti meno di cento milioni di dosi di vaccino, sicuro ed efficace, contro il Covid-19". Lo ha dichiarato il consulente della Casa Bianca per la pandemia, Anthony Fauci, in un'intervista alla Cbs News. "Probabilmente da aprile 2021 il vaccino sarà disponibile per la maggior parte degli americani", ha aggiunto l'esperto.

14 Ottobre 22:39 Usa, positivo al Coronavirus anche il figlio 14enne di Donald e Melania Trump

Dopo la mamma e il papà, anche il figlio quattordicenne di Donald Trump e Melania Trump, Barron, nei giorni scorsi è risultato positivo al test del coronavirus. Lo ha reso noto la first lady aggiungendo che il ragazzo ora è guarito dal virus. Melania Trump ha poi fatto sapere di essersi negativizzata: "Sono felice di comunicare di essere risultata negativa e spero di riprendere le mie funzioni il prima possibile". "Insieme a questa buona notizia, voglio che le persone sappiano che capisco quanto sia fortunata la mia famiglia ad aver ricevuto il tipo di cure che abbiamo ricevuto noi. Se siete malati, o avete una persona cara che è malata, penso a voi e vi penserò ogni giorno. Prego per il nostro Paese e prego per tutti coloro che sono alle prese con Covid-19 e qualsiasi altra malattia o sfida", ha aggiunto Melania raccontando la "sua esperienza con il Covid".

14 Ottobre 22:26 Cancellata l’edizione 2021 dello Storico Carnevale di Ivrea

Nel 2021 non ci sarà lo Storico Carnevale d'Ivrea. La Fondazione che organizza l'evento lo ha confermato questa sera annunciando in via definitiva la cancellazione dell'edizione 2021 del Carnevale. "La nostra manifestazione è una straordinaria macchina che coinvolge migliaia di persone, tutti uniti nel realizzare al meglio una festa conosciuta in tutto il mondo proprio per la sua straordinaria unicità – fanno sapere – la natura e le caratteristiche dello Storico Carnevale di Ivrea non consentono di immaginare un’edizione limitata". La  decisione è stata presa "nel rispetto dell’integrità della manifestazione, delle figure storiche che la animano, dei tanti volontari, degli aranceri, di tutte le persone coinvolte e delle migliaia di visitatori che ogni anno accorrono da ogni parte del mondo proprio per assistere a qualcosa di unico". Una decisione condivisa con le Componenti e con l’amministrazione comunale, tutti concordi nel ritenere impossibile l’organizzazione dell'evento. "Cogliamo l'occasione per far sentire la vicinanza della Fondazione alle persone colpite dal Covid, alle loro famiglie e a tutti gli operatori sanitari che in questi mesi hanno lavorato senza sosta per la nostra comunità e ci auguriamo di ritrovarci nel 2022 a vivere ancor più intensamente tutte le emozioni del nostro amato Carnevale".

14 Ottobre 21:31 Coronavirus in Liguria, Genova vieta assembramenti in 5 aree della città

"Per quanto riguarda alcune aree definite e che in linea di massima saranno il centro storico, la parte bassa di Sampierdarena, Cornigliano e Certosa/Rivarolo che sono le zone dove l'incidenza del contagio è più alta, vietiamo l'assembramento h24 .Questo significa che non si può sostare con altre persone in un posto, ed è esattamente lo stesso tipo di divieto introdotto alla Spezia qualche settimana e che abbiamo visto aver dato i suoi frutti". Lo ha annunciato il sindaco di Genova, Marco Bucci. "In questi stessi quartieri – ha aggiunto Bucci – è disposta la chiusura dei circoli pubblici e privati. Strada per strada definiremo l'area dove sarà applicata l'ordinanza entro domattina alle 12 ma con il passare dei giorni definiremo ulteriormente le zone in funzione del riscontro dai test". L'ordinanza entrerà in vigore domani alle 12 e durerà 29 giorni, in corrispondenza della scadenza del dpcm con le norme a livello nazionale.

14 Ottobre 20:51 Coronavirus Italia, la capienza sui mezzi pubblici resta all’80%

La soglia della capienza sui mezzi pubblici resta all’80% nonostante le nuove misure di contenimento varate dal governo per far fronte alla nuova ondata di contagi da coronavirus nel nostro Paese. Lo ha chiarito il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti al termine del  tavolo convocato oggi dalla ministra Paola De Micheli con i rappresentanti delle regioni. Il Mit si è detto disponibilità a tavoli operativi – regionali e provinciali – e di coordinamento per affrontare le situazioni di maggiore criticità ma la regola dell'80% di capienza rimane. Le associazioni del Trasportopubblico dal loro canto hanno presentato i risultati del monitoraggio nell’ultimo periodo, secondo il quale l’utilizzo del mezzo pubblico da parte degli studenti si è attestato in media a livelli inferiori all’80% del riempimento, registrando un valore di circa il 55,60% della capienza consentita.

14 Ottobre 20:15 In Francia torna l’autocertificazione: vietato uscire dopo le 21

In Francia sarà vietato uscire anche per andare a casa di amici dopo le 21 e la polizia controllerà e potrà fare multe fino a 135 euro per chi non rispetterà il divieto. Lo ha spiegato il presidente Macron illustrando le nuove misure necessarie per contenere l'epidemia di Coronavirus.

14 Ottobre 20:11 Macron: “Virus è tornato, coprifuoco dalle 21 alle 6 per 20 milioni di francesi”

Il presidente francese Emmanuel Macron in diretta tv: "Non restare inermi né cedere al panico. Abbiamo avuto la prima ondata e pagato il prezzo di 30.000 vittime, il virus è ritornato. È arrivata la seconda ondata, anche in Germania che ha 2/3 settimane di ritardo, si prospettano in queste ore misure più restrittive. Sappiamo che questo virus uccide, soprattutto le persone anziane, ce l'ha ricordato anche l'OMS. Uccide gli anziani ma anche chi ha altre patologie e soprattutto le categorie economiche più deboli. Siamo in una fase in cui dobbiamo reagire. Abbiamo 20.000 casi al giorno e 200 persone che entrano in rianimazione ma non abbiamo ancora perso il controllo ma dobbiamo prendere delle misure per evitare che ciò accada. Faremo il coprifuoco, lo faremo per proteggere le persone ma anche il nostro sistema sanitario, per farlo dobbiamo portare i casi a 6/7mila al giorno. Come? Limitando i contatti familiari. I coprifuoco saranno a Parigi, Grenbole, Lille, Lyon-St. Etienne, Rouen, Aix-Marseille, Toulose, Montpellier. Il coprifuoco sarà dalle 21 alle 6 a partire da questo sabato per 4 settimane, per prolungarlo per 6 settimane dopo un passaggio davanti al parlamento fino al 1° dicembre". Macron ha parlato in diretta per presentare le nuove restrizioni nel Paese per fermare la diffusione del contagio di Covid-19.

14 Ottobre 19:58 Oltre 20 operatori dell’ospedale Policlinico-Vittorio Emanuele di Catania positivi al Covid

Oltre 20 operatori dell’ospedale Policlinico-Vittorio Emanuele di Catania sono risultati positivi al Coronavirus. La maggior parte di loro sono del reparto di cardiologia. Sono asintomatici e in quarantena. La situazione è seguita dalla direzione generale dell’azienda. Nelle scorse settimane era stata chiusa la sala parto del reparto di ginecologia, poi riattivata, per alcuni casi di Covid-19.

14 Ottobre 19:46 Nel Regno Unito quasi 20.000 nuovi casi in 24 ore

Nel Regno Unito sono stati registrati nelle ultime 24 ore altri 19.724 contagi, in aumento rispetto agli oltre 17.000 di ieri, e 137 morti.

14 Ottobre 19:22 Ad Arzano (Napoli) chiuse scuole, negozi, parchi e cimitero

Lockdown ad Arzano, alle porte di Napoli: i commissari straordinari che al momento gestiscono l'amministrazione comunale cittadina hanno varato un'ordinanza dopo che in città i casi di Coronavirus sono diventati 200: è scattata la serrata di scuole, parchi e negozi, con eccezione dei beni di prima necessità. Oltre all'obbligo della mascherina all'aperto in ogni situazione, vige anche il divieto tassativo di ogni forma di assembramento. L'ordinanza, la numero 36, entra in vigore dalla mezzanotte di oggi e fino alle 24 di venerdì 23 ottobre.

14 Ottobre 19:12 Vaccino di Moderna idoneo a registrazione Ema

Il vaccino sviluppato da Moderna negli Stati Uniti ha ricevuto l’idoneità alla registrazione da parte dell’Agenzia Europea dei medicinali (Ema). Per il vaccino si apre così la cosiddetta fase di “rolling submission”, la revisione continua, cioè la possibilità di presentare la documentazione del vaccino ancor prima che la sperimentazione sia conclusa, fornendo solo i dati dei risultati preliminari come già sta accadendo con i vaccini di Oxford/Astrazeneca e di Biontech/Pfizer.

14 Ottobre 18:56 Pregliasco: “Esiste rischio lockdown prima di Natale”

Il virologo Fabrizio Pregliasco
in foto: Il virologo Fabrizio Pregliasco

Il rischio di un secondo lockdown prima di Natale c'è "ma se prendiamo provvedimenti credo che potremmo convivere con la presenza del virus. È necessario scovare più positivi possibile, soprattutto gli asintomatici; più li controlliamo e meno contagiano e fare tesoro del galateo che abbiamo usato nel primo lockdown per scongiurare il secondo". Lo ha detto Fabrizio Pregliasco, virologo e direttore sanitario dell'Istituto Galeazzi di Milano, intervenendo su Rai Radio2 a ‘Non è un paese per giovani'. "Le terapie intensive sopra 50-60% dei posti letto è un dato che può essere considerato ‘il punto di non ritorno' – ha aggiunto il virologo – perché la situazione diventa difficile da gestire e il rischio è di passare da una crescita lineare a una esponenziale". "Tra un anno avremo ancora effetti e ferite. Il virus potrà essere declassato a più gestibile e governabile anche da un punto di vista terapeutico e dell'assistenza ai pazienti", ha detto ancora. Pregliasco ha parlato anche del problema dei mezzi di trasporto: "Negli orari di punta, a Milano, si vedono troppi assembramenti. Occorre recuperare il distanziamento, a mio parere potenziando lo smartworking e dilazionando i tempi di ingresso a scuola e sul lavoro. Penso che anche la didattica a distanza per i ragazzi più grandi, dai 16 anni, potrebbe essere utile. Almeno in queste settimane. Se agiamo bene adesso che la diffusione non è ancora così elevata, infatti, saremo in grado di controllare la situazione".

14 Ottobre 18:53 Caltanissetta, polizia interrompe una festa: multati quelli senza mascherina

Circa 50 persone sono state sorprese a ballare all’interno di un circolo privato a Caltanissetta, molti di loro senza mascherina. La festa è stata interrotta dalla polizia che stava effettuando servizi finalizzati a verificare il rispetto delle regole anti contagio. Gli agenti hanno sanzionato dodici persone e al titolare è stata elevata la sanzione di 400 euro, con sospensione dell’attività per cinque giorni. Inoltre, è stata inoltrata informativa al Prefetto che potrà disporre un ulteriore periodo di chiusura del locale. Al titolare sono state contestate anche violazioni del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, per aver organizzato una serata da ballo senza licenza di pubblica sicurezza e per aver consentito l’ingresso a persone non associate. Limitatamente al ballo, il Questore ha disposto la cessazione dell’attività abusivamente esercitata. Nei confronti di dodici avventori trovati all’interno del circolo, identificati dai poliziotti, sono state elevate sanzioni da 400 euro per violazioni delle misure di contenimento del Covid-19, ovvero mancato uso della mascherina e mancato rispetto della distanza di sicurezza.

14 Ottobre 18:39 Zingaretti (Pd): “Più smart working per ridurre affollamento sui mezzi di trasporto”

"Facciamo di tutto per evitare il lockdown nelle scuole. Dobbiamo incentivare di più lo smart working perché questo favorirebbe una riduzione dell'affollamento dei mezzi di trasporto". A dirlo nel corso di una diretta il segretario del Pd Nicola Zingaretti.

14 Ottobre 18:31 Conte: “Curva contagi non può non preoccupare, seguire le regole”

"Continua questa curva che sta lentamente ma progressivamente crescendo, è la ragione per cui abbiamo adottato misure più restrittive: non ci ha fatto affatto piacere ma dobbiamo adesso rispettare le regole più restrittive. C'è il nuovo innalzamento ma c'è anche un record di tamponi ma è chiaro che non può non preoccupare e non spingerci a rispettare tutte le regole". A parlare da Capri è il premier Giuseppe Conte, che aggiunge di non voler fare previsioni per Natale: "Io faccio previsioni in questo momento delle misure più adeguate idonee e sostenibili per prevenire un lockdown ma è chiaro che molto dipenderà dal comportamento" dei cittadini.

14 Ottobre 18:19 Nel Regno Unito primo caso di perdita dell’udito legata al Covid-19

Dopo essere stato contagiato dal coronavirus, un quarantacinquenne britannico ha perduto parzialmente l’udito dall’orecchio sinistro. Per i medici che lo hanno seguito si tratta di un caso di “perdita dell’udito neurosensoriale a insorgenza improvvisa”, probabilmente dovuta all’aggressione del nervo uditivo da parte del patogeno.

14 Ottobre 18:05 In Lombardia mai così tanti contagi dal 28 marzo

Mai così tanti contagi in Lombardia dallo scorso 28 marzo, in un periodo in cui la pandemia provocava 542 morti in un giorno. Seppure i decessi non siano fortunatamente più così alti, era dallo scorso 2 luglio che in Lombardia non si registravano più di 17 morti: allora furono 21. Oggi si contano 1.844 contagi e 17 morti.

14 Ottobre 17:46 Impennata di contagi in Romania, 4.016 casi e 68 morti in 24 ore

Nuovo record di contagi in Romania, il Paese dei Balcani più colpito dalla pandemia. Nelle ultime 24 ore i nuovi casi di coronavirus sono risultati 4.016, per un totale di 164.477.

14 Ottobre 17:29 Coronavirus Lazio, 543 casi e 5 morti

Diminuisce il numero dei nuovi positivi nel Lazio. Secondo l'ultimo bollettino, su un record di 15.500 tamponi oggi si registrano 543 casi. Ieri i nuovi positivi erano stati 579 su oltre 15mila tamponi eseguiti. Cinque i decessi e 112 i guariti.

14 Ottobre 17:23 Coronavirus Campania, 818 nuovi positivi in 24 ore

Sono 818 i nuovi positivi al Coronavirus in Campania nelle ultime 24 ore. Questi i numeri dell’emergenza diffusi nell’ultimo bollettino dell’Unità di Crisi Regionale. In totale, i contagiati da inizio pandemia in regione sono oltre ventimila a fronte di 697.829 tamponi finora analizzati. In aumento anche il numero dei morti, che sono 6 nelle ultime 24 ore, mentre i guariti del giorno sono 77.

14 Ottobre 17:12 Con 7.332 nuovi contagi è record in Italia dall’inizio della pandemia

Con l'incremento di oggi si segna il nuovo record di contagi in Italia dall'inizio della pandemia. Il 21 marzo, in pieno lockdown, si contavano 6.557 contagi giornalieri.

14 Ottobre 17:00 Bollettino 14 ottobre: 7.332 nuovi contagi e 43 morti

In aumento i casi di Coronavirus in Italia. Secondo il bollettino del ministero della Salute oggi si registrano 7.332 nuovi contagi. Si contano anche 43 vittime in un giorno. I guariti sono 2037. Sono 152.196 i tamponi effettuati.

14 Ottobre 16:56 Coronavirus Emilia Romagna, 339 nuovi contagi e 4 decessi

339 contagi in più rispetto a ieri in Emilia Romagna su un numero record di tamponi eseguiti: 15.607. Si registrano anche 4 nuovi decessi. Dei nuovi positivi, sono 160 gli asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente 122 persone (tra i nuovi positivi) erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone e 162 sono stati individuati nell'ambito di focolai già noti. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 44,2 anni. Per quanto riguarda la situazione nelle province, i numeri più elevati si registrano in quelle di Bologna (69), Reggio Emilia (57), Rimini (50), Modena (49), Parma (30), Ferrara (30), Piacenza (17), a Cesena (12), Ravenna (10).

14 Ottobre 16:51 Serie A, positivo il calciatore della Juventus Weston McKennie: squadra in isolamento

Un nuovo positivo nella Juventus dopo Cristiano Ronaldo: è risultato positivo al Covid-19 anche Weston McKennie. "In ossequio alla normativa e al protocollo il gruppo squadra entra da questa sera in isolamento fiduciario. Questa procedura permetterà a tutti i soggetti negativi ai controlli di svolgere la regolare attività di allenamento e di partita, ma non consentirà contatti con l'esterno del gruppo. La Società è in costante contatto con le autorità sanitarie competenti", si legge sul sito della Juventus.

14 Ottobre 16:47 Agenzie Onu: “L’impatto della pandemia da Covid-19 è devastante”

L'impatto della pandemia da Covid-19 è "devastante" a livello economico e sociale. Lo affermano 4 agenzie Onu, Ilo, Fao, Ifad e Oms  in una dichiarazione congiunta. Si stima che 690 milioni di persone siano attualmente malnutrite e che entro fine anno possano aumentare di altre 132 milioni. Quasi la metà dei 3,3 miliardi della forza lavoro nel mondo è a rischio di perdere i propri mezzi di sostentamento.

14 Ottobre 16:45 Governatore Toscana: “Dal weekend stop a visite parenti nelle Rsa”

“Sul fronte focolai in questo momento la preoccupazione maggiore è per le Rsa che furono il luogo da cui si diffusero i contagi. Per questo da questo fine settimana non consentiremo la visita diretta all’ interno delle Rsa ma solo da remoto”. Lo ha detto il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, in un'intervista a InBlu Radio, network delle radio cattoliche della Cei, sottolineando che “l’ordinanza l’ ho trasmessa lunedì scorso alle rappresentanze della categorie dei gestori delle Rsa”.
“Il parente – ha spiegato Giani – potrà dialogare con il proprio congiunto ma solo attraverso il video perché non è possibile pensare che si diffondano di nuovo nelle Rsa quei contagi che si sono verificati nel periodo drammatico di marzo e aprile”.
“Nell’ultimo Dpcm – ha concluso – ho visto spirito di dialogo. Per ora mi sento di poter dire che meno ordinanze facciamo come Regioni e più lasciamo che l’indicazione venga da provvedimenti del governo nazionale e meglio è. Non dobbiamo dare l’idea di un accavallamento di disposizioni”.

14 Ottobre 16:37 Scuola, per 9 studenti su 10 difficile mantenere le distanze sui mezzi di trasporto

A un mese dalla riapertura delle scuole in Italia, Skuola.net ha condotto un’indagine intervistando un campione di 3800 studenti, di medie e superiori. Più di 8 su 10 raccontano di assembramenti all’ingresso e all’uscita. Per 9 su 10 è difficile se non impossibile mantenere le distanze di sicurezza su autobus, metropolitane, tram e treni.

14 Ottobre 16:28 In Cina continentale 20 nuovi casi di Coronavirus

Altri 20 casi confermati di Coronavirus sono stati segnalati ieri in Cina continentale, comprese 6 infezioni trasmesse a livello locale, oltre a 18 nuovi asintomatici. Lo rende noto il bollettino odierno della Commissione Sanitaria Nazionale cinese. Tutti i nuovi contagi avvenuti a livello locale sono stati riportati nella provincia dello Shandong. Non si segnalano ulteriori decessi. Tra i 14 nuovi casi importati dall'estero, 6 sono stati segnalati in Guangdong, 5 a Shanghai e 3 in Shaanxi. Altri 7 pazienti positivi sono stati dimessi ieri da vari ospedali cinesi dopo essersi ripresi. Alla serata di ieri, la Cina aveva registrato un totale di 3.050 casi di infezione arrivati dall'estero. Tra questi, 2.821 sono già stati dimessi da vari ospedali dopo essersi ripresi e 229 risultano ancora ricoverati. Non si segnalano decessi tra i casi Covid-19 positivi arrivati nel Paese dall'estero. Fino al 13 ottobre, la Cina continentale aveva registrato un totale di 85.611 casi confermati di contagio, compresi 241 pazienti ancora in cura, di cui 4 in gravi condizioni. Un totale di 80.736 persone erano state dimesse alla data di ieri da vari ospedali dopo essersi riprese, mentre i decessi Covid-19 correlati restano sempre fermi a quota 4.634 in Cina continentale. Alla data di ieri, un totale di 8.912 persone entrate a stretto contatto con i contagiati si trovavano ancora in osservazione medica, mentre 321 sono uscite dall'isolamento. Altri 18 contagiati asintomatici, tutti provenienti dall'estero, sono stati segnalati ieri in Cina continentale. Sette di questi casi sono stati riclassificati come confermati. Almeno 381 casi asintomatici, compresi 379 arrivati dall'estero, si trovano ancora sotto osservazione medica in Cina continentale.

14 Ottobre 16:18 Mezzi pubblici sovraffollati, Boccia: “Nessuno ha il manuale della pandemia”

Francesco Boccia (Ministro per gli Affari Regionali) è intervenuto a "L'aria che tira" parlando, tra le altre cose, dei mezzi pubblici sovraffollati: "Nessuno ha il manuale della pandemia, i problemi da febbraio a oggi sono stati affrontati man mano che si verificavano. Le immagini sui trasporti in alcune aree sono inaccettabili e le strade sono due, o si potenziano i mezzi utilizzando anche i privati, come ha fatto l'Emilia Romagna, o si scaglionano gli orari".

14 Ottobre 16:10 Coronavirus in Toscana, +575 nuovi contagi

In Toscana sono 19.681 i casi di positività al coronavirus, 575 in più rispetto a ieri (408 identificati in corso di tracciamento e 167 da attività di screening). I nuovi casi sono il 3% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media è di 42 anni circa (il 19% ha meno di 20 anni, il 27% tra 20 e 39 anni, il 29% tra 40 e 59 anni, il 21% tra 60 e 79 anni, il 4% ha 80 anni o più). I guariti crescono dello 0,6% e raggiungono quota 11.071 (56,3% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 867.671, 11.033 in più rispetto a ieri. Sono 7.405 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 7,8% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 7.427, +7,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 275 (13 in più rispetto a ieri), di cui 46 in terapia intensiva (2 in più). Si registrano anche 2 nuovi decessi: 2 uomini, con un'età media di 81 anni, a Pisa. Sono 5.541 i casi complessivi ad oggi a Firenze (196 in più rispetto a ieri), 1.374 a Prato (44 in più), 1.322 a Pistoia (36 in più), 1.713 a Massa (19 in più), 2.305 a Lucca (37 in più), 2.432 a Pisa (85 in più), 999 a Livorno (37 in più), 1.797 ad Arezzo (77 in più), 924 a Siena (27 in più), 724 a Grosseto (17 in più). Sono 550 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 276, quindi, i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 178 nella Nord Ovest, 121 nella Sud est.

14 Ottobre 16:04 In Svizzera altri 2.823 casi, quasi il doppio di ieri 

In Svizzera è stato registrato un nuovo record di contagi, con altri 2.823 casi, quasi il doppio del giorno precedente, per un totale di 68.704 contagi da Coronavirus dall'inizio dell'epidemia. La seconda ondata di Covid sta colpendo duro nel Paese, dove domani si riunirà un "summit di crisi" per stabilire come evitare un secondo lockdown.

14 Ottobre 15:49 Coronavirus Lombardia, boom di contagi: +1.844 in 24 ore

Boom di contagi in Lombardia in 24 ore. Stando a quanto riportato dal sito della Regione, oggi si registrano +1.844 casi di Coronavirus. Ieri la Lombardia aveva registrato 1.080 contagi. 29.048 i tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, per una percentuale pari al 6,3%. Il totale complessivo di guariti/dimessi è di 84.415 (+865), di cui 1.522 dimessi e 82.893 guariti. In terapia intensiva: 64 (+2); ricoverati non in terapia intensiva: 645 (+99). Il totale complessivo di decessi è di 17.011 (+17). I nuovi casi per provincia: Milano: 1.032, di cui 504 a Milano città; Bergamo: 46; Brescia: 81; Como: 67; Cremona: 30; Lecco: 29; Lodi: 23; Mantova: 42; Monza e Brianza: 150; Pavia: 101; Sondrio: 14; Varese: 110.

14 Ottobre 15:37 In Puglia 315 nuovi contagi da Coronavirus: dato più alto dall’inizio dell’emergenza

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati accertati 315 nuovi contagi. Il 5,39% dei 5844 test processati nella regione ha dato esito positivo. È il dato più alto dall'inizio dell'emergenza a oggi. È quanto rivela il bollettino diffuso dalla task force regionale in cui sono segnalati anche due decessi causati dal virus nelle province di Bari e Foggia. La zona in cui sono stati accertati il maggior numero di nuovi casi di contagio è Bari con 169 positività. "Il dato, oltre a tener conto dei numerosi contatti stretti di casi noti già sottoposti a sorveglianza epidemiologica, ricomprende 71 casi rilevati in una casa di riposo", spiega il dg della Asl Antonio Sanguedolce in riferimento alla residenza per anziani di Alberobello. E aggiunge: "L'attività di tracciamento e tamponamento messa in campo tempestivamente dal dipartimento di Prevenzione della Asl Bari ha individuato 59 positività tra gli ospiti e 12 tra gli operatori. In considerazione del quadro epidemiologico complessivo, è stato dato incarico al direttore del distretto socio – sanitario competente di supportare la struttura per le eventuali necessità di tipo sanitario". Gli altri casi sono così distribuiti: 13 in provincia di Brindisi, 28 nella Bat, 55 in provincia di Foggia, 11 in provincia di Lecce, 37 in provincia di Taranto mentre due sono riferiti a residenti fuori regione. I positivi accertati salgono a 5317.

14 Ottobre 15:28 Coronavirus in Veneto: +657 casi in un giorno

Nuovo aumento dei contagi in Veneto, dove si registrano 657 positivi nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 485). Il dato complessivo degli infetti da inizio dell'epidemia sale a 32.973. Non si registrano nuovi morti: il dato resta fermo a 2.226. Salgono invece nettamente sia i soggetti in isolamento domiciliare, 12.834 (+1.151), sia gli attualmente positivi, 7.182 (+527). In leggero calo i numeri dei ricoveri nei normali reparti ospedalieri, 359 (-3), e dei pazienti nelle terapie intensive, 40 (-1).

14 Ottobre 15:14 La Catalogna chiude bar e ristoranti per 15 giorni

Bar e ristoranti chiusi in Catalogna per 15 giorni per tentare di fermare la nuova ondata di Covid-19. Si fermano anche le lezioni frontali all'università e e le competizioni sportive. A causa dell'aumento dei contagi, il governo locale ha, inoltre, disposto il divieto di assembramento per più di sei persone, in ambito pubblico come in privato.

14 Ottobre 14:48 Napoli, code di ambulanze fuori dal Cotugno: esauriti i posti letto Covid

Inquietanti immagini dall'ospedale Cotugno di Napoli, punto di riferimento della lotta al Covid in Campania. Fuori, in fila, bloccate da ore, 4 ambulanze con a bordo i malati Covid. Dentro, per loro non c'è posto. I malati Covid a bordo delle ambulanze sono stati presi in carico a bordo dei mezzi. Alcune ambulanze sono in attesa anche dalle 10 del mattino.

14 Ottobre 14:14 Positivo al Coronavirus il miglior tennista italiano: Fabio Fognini

Fabio Fognini, il numero uno del ranking del tennis italiano, è risultato positivo al tampone Covid. Il tennista lo ha scoperto in Sardegna, dove si sta giocando un torneo di tennis ATP. La stagione 2020 di Fognini si chiude qui. Ora tutti gli altri atleti in gara nel torneo a Pula dovranno essere sottoposti  a tampone . Tra questi anche Musetti, che nella giornata di martedì ha disputato il doppio al fianco di Fognini.

14 Ottobre 14:00 Iran, in corso la terza ondata di coronavirus

L’Iran sta affrontando la terza ondata di Coronavirus dopo aver superato due cupi record questa settimana, segnalando il maggior numero di morti in una sola giornata, dall’inizio dell’epidemia a marzo, e il maggior numero di nuove infezioni. Mentre aumentano le restrizioni e le punizioni per chi non rispetta le misure, gli esperti se la prendono con il governo: “Decisioni prese senza consultarci”.

14 Ottobre 13:21 In Germania 5.132 nuovi casi: non accadeva da aprile

Sono 5.132 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore in Germania: è la prima volta da aprile. Lo rende noto il Robert Koch Institut. In ventiquattro ore si è passati da 4.122 contagi a 5.132. Sono ora 620 i pazienti in terapia intensiva nel paese, riferisce Bild, e 334.585 il totale dei contagiati dall'inizio dell'epidemia.

14 Ottobre 13:07 In Slovenia record di contagi: 707 nelle ultime 24 ore

Importante aumento dei contagi in Slovenia, dove con 707 casi nelle 24 ore si è registrato il nuovo record giornaliero di infezioni da coronavirus. I test effettuati sono stati 4.902. Ieri i casi erano stati 397. Come hanno reso noto i responsabili sanitari, da ieri vi sono stati due decessi. I pazienti in ospedale sono 172, dei quali 26 in terapia intensiva. Le autorità di governo hanno annunciato nuove restrizioni per contenere la forte diffusione del virus.

14 Ottobre 13:02 Covid in Regno Unito: ipotesi lockdown di due settimane per contenere i contagi

Con l'aumento dei contagi malgrado le restrizioni, il primo ministro inglese Boris Johnson sta tentando di correre ai ripari per fermare la trasmissione del virus. Tra le ipotesi sul tavolo, quella di un mini lockdown di due settimane in concomitanza con le vacanze scolastiche di metà semestre. Il provvedimento potrebbe diminuire la diffusione dell’infezione.

14 Ottobre 12:58 L’Irlanda del Nord chiude scuole e pub per contenere i contagi

L'Irlanda del Nord chiuderà le scuole per due settimane, nell'ambito di un pacchetto di nuove misure restrittive per contenere l'epidemia di coronavirus. Lo rende noto la Bbc. La premier nordirlandese Arlene Foster ha delineato i nuovi provvedimenti, che includono anche limiti a matrimoni e funerali, ed entreranno in vigore venerdì. Pub e ristoranti chiuderanno per quattro settimane, ad eccezione di take away e consegne, mentre la pausa di metà semestre di Halloween per le scuole è stata estesa a due settimane.

14 Ottobre 12:47 Nature Medicine: “In 4 mesi per la pandemia 206mila morti in più in 21 Paesi”

Sono 206.000 le morti in più del previsto avvenute tra febbraio e maggio come risultato della pandemia da Covid-19 in 19 paesi europei, più Australia e Nuova Zelanda. Il carico maggiore, pari a 100mila persone, si è concentrato tra Spagna, Inghilterra, Galles, Italia, Scozia e Belgio. La stima, pubblicata sulla rivista Nature Medicine, è dei ricercatori dell'Imperial College di Londra. Il gruppo, guidato da Majid Ezzati, utilizzando i dati settimanali sulla mortalità a partire dal 2010 fino a metà febbraio 2020 riferiti a 21 paesi, ha elaborato un modello di previsione su quanti decessi potrebbero essersi verificati fino a maggio se non ci fosse stata la pandemia. Dopo di che hanno confrontato queste cifre con le morti registrate effettivamente nei diversi paesi oggetto dello studio, per calcolare l'eccesso di mortalità nella pandemia sia da Covid-19 che da altre cause.

In questa maniera sono arrivati a stimare un eccesso di 206.000 decessi, di cui 105.000 uomini e 100.000 donne. In Inghilterra, Galles e Spagna c'è stato l'aumento maggiore con circa 100 morti in più ogni 100.000 persone, con un aumento del 37% per Inghilterra e Galles e del 38% per la Spagna rispetto ai livelli pre-pandemia.

14 Ottobre 12:33 Va al lavoro in ospedale con la febbre e contagia i colleghi: medico indagato per epidemia colposa

È indagato per epidemia colposa il ginecologo dell'ospedale di Alessandria che si era recato al lavoro con la febbre, risultando poi positivo al coronavirus. Quattro operatori sanitari erano risultati positivi dopo i tamponi subito disposti sul personale dalla direzione ospedaliera, che aveva anche avviato una serie di accertamenti interni. Le indagini della Procura di Alessandria sono svolte dai carabinieri del Nas. Il fascicolo è aperto già da alcune settimane. Un caso simile è accaduto anche a Belluno a febbraio.

14 Ottobre 12:25 In Croazia 748 casi nelle ultime 24 ore: è record

Prosegue in Croazia l'aumento dei casi di coronavirus con 748 casi confermati nelle ultime 24 ore, numero che segna un nuovo record giornaliero. Lo ha riferito l'Unità di crisi della Protezione civile che ha introdotto anche una serie di nuove misure restrittive. L'ultimo record giornaliero era di 547 infezioni raggiunto venerdì scorso. Anche il totale dei pazienti con l'infezione attiva, ad oggi 3.210, è al massimo. Di questi 441 sono in cura ospedaliera e 27 richiedono anche l'aiuto della respirazione artificiale. Da ieri sono morte quattro persone, che portano il numero delle vittime del Covid-19 in Croazia a 334. Dall'inizio della pandemia nel Paese sono stati registrati 21.741 contagi. La decisa crescita delle nuove infezioni ha costretto il governo a introdurre nuove restrizioni, come l'obbligo di indossare le mascherine e limitazioni per tutti gli assembramenti pubblici a cinquanta persone.

14 Ottobre 12:04 Germania, verso l’obbligo di mascherina all’aperto dove non c’è distanziamento

Il governo tedesco è pronto ad estendere l'obbligo di mascherina anche all'aperto laddove non è possibile mantenere le distanze di sicurezza e nei casi in cui si sta insieme per lungo tempo: è quanto emerge da una bozza che sarà oggi oggetto di discussione tra i ministri-presidenti dei Land tedeschi e la cancelliera Angela Merkel e di cui Dpa ha preso visione. Potrebbe anche essere esteso il coprifuoco per la ristorazione anche sotto i 35 nuovi contagi per Covid su 100mila abitanti in una settimana.

14 Ottobre 11:41 Nuovo Dpcm: la metà dei dipendenti della PA lavorerà in smart working

Tra i provvedimenti del nuovo dpcm c'è l'incentivazione dello smart working. Viene specificato che per i dipendenti della Pubblica amministrazione deve essere ripristinato il lavoro agile  “almeno” per il 50 per cento di coloro che possono svolgere la loro attività da remoto. Inizialmente si era ipotizzato di introdurlo al 70 per cento. Per i lavoratori nel privato c’è invece solo una raccomandazione.

14 Ottobre 11:30 Positivo al covid l’ex ministro della Salute Ferruccio Fazio

Ferruccio Fazio, ex ministro della Salute di 76 anni e oggi sindaco di Garessio, nel Cuneese, uno dei paesi più colpiti dall'alluvione del 2 e 3 ottobre, è positivo al Coronavirus. Lo rende noto La Stampa sulle pagine locali. In isolamento fiduciario, Fazio è asintomatico. Negli ultimi giorni il medico ed ex accademico, ministro della Salute nel Governo Berlusconi dal 2009 al 2011, è stato impegnato nell'affrontare l'emergenza maltempo, che ha duramente colpito la provincia di Cuneo. Dallo scorso aprile fa anche parte della task force regionale che gestisce l'emergenza Coronavirus e si occupa, in particolare, di sanità territoriale.

14 Ottobre 11:26 Impennata di casi in Belgio, +93% in sette giorni

Si aggrava la situazione in Belgio. Secondo gli ultimi dati diffusi dall'Istituto di sanità pubblica Sciensano tra il 4 e il 10 ottobre ci sono state in media 5.057 contagi al giorno. Si tratta di un aumento del 93% rispetto al precedente periodo di sette giorni. Lo scrive l'agenzia di stampa Belga. Venerdì scorso è stato registrato il picco di 7.030 nuovi contagi.

14 Ottobre 11:19 Crisanti: “Un lockdown a Natale è nell’ordine delle cose”

Secondo Andrea Crisanti, virologo dell’università di Padova intervistato questa mattina a Studio 24, dato l’aumento dei contagi “un lockdown a Natale è nell’ordine delle cose: si potrebbe resettare il sistema, abbassare la trasmissione del virus e aumentare il contact tracing. Così come siamo il sistema è saturo”. Lo scienziato ha lanciato anche l'allarme sul trasporto pubblico: "I mezzi affollati sono una situazione che favorisce il contagio. Una cosa che si potrebbe fare è obbligare i passeggeri a indossare mascherine chirurgiche e vietare l’ingresso con mascherine fai da te. Avrebbe più effetto che discutere se diminuire la capienza".

14 Ottobre 11:13 Galli: “A Milano situazione critica, 15 giorni per invertire la tendenza”

Il professor Massimo Galli, direttore malattie infettive all'ospedale Sacco di Milano, lancia un nuovo allarme sulla situazione epidemiologica nel capoluogo lombardo: "La pressione negli ospedali sta salendo rapidamente e bisogna stare molto attenti. La situazione a Milano è critica. Abbiamo pochissimo tempo per intervenire e invertire la tendenza".  Secondo lo scienziato – intervistato da Fanpage.it – restano quindici giorni per evitare che la situazione diventi esplosiva. "Occorre mettere in campo misure utili a invertire la tendenza di forte aumento dei contagi. Non mi chieda come e cosa, ma va fatto subito".

14 Ottobre 10:57 Con la seconda ondata aumentano i timori nelle Rsa: nuovi focolai in tutta Italia

La seconda ondata di contagi porta con sé il rischio di una nuova strage di anziani ospiti delle Rsa. Mentre si moltiplicano i focolai, il governo con il nuovo Dpcm ha deciso di limitare l’accesso a parenti e visitatori ma per Sebastiano Capurso, vicepresidente nazionale di Anaste (Associazione Nazionale Strutture Terza Età) non è abbastanza: “Servono interventi strutturati”.

14 Ottobre 10:45 Nelle Marche nuovi casi raddoppiati nelle ultime 24 ore: ieri erano 82, oggi 166

Sono stati 166 i nuovi casi di ‘Covid-19′ individuati nelle Marche nelle ultime 24 ore, il 18,6% rispetto agli 894 tamponi processati nell'arco della giornata: ieri i positivi individuati erano stati 82, il 5,4% dei 1.525 test. L'impennata dei nuovi contagi fa salire il totale dei positivi dall'inizio della pandemia sale a 8.878. Gli ultimi positivi al Covid-19 sono stati individuati 54 in provincia di Ascoli Piceno, 39 in quella di Ancona, 38 in quella di Macerata, 21 nel Fermano, 10 in provincia di Pesaro-Urbino e 4 relativi a persone non residenti nelle Marche; questi casi si riferiscono a 25 soggetti sintomatici, 47 contatti in setting domestico, 30 contatti stretti di casi positivi, 3 rientri da Romania, Albania e Tunisia, 2 riscontrati dallo screening realizzato nel percorso sanitario, 7 in ambito lavorativo, 13 contatti in ambiente di divertimento, 3 contatti in setting assistenziale, 23 rilevati nelle scuole e di 13 sono in corso le indagini epidemiologiche. Sempre ieri, sono stati effettuati anche 631 tamponi nel percorso guariti. Lo si apprende dal primo aggiornamento del Servizio Sanita' della Regione Marche.

14 Ottobre 10:36 Conte: “Il vaccino sia distribuito equamente dentro e fuori dall’UE”

In attesa del prossimo consiglio europeo, previsto per domani e dopodomani, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte – intervenuto alla Camera dei Deputati – ha dichiarato che "l’obiettivo è quello di una equa distribuzione delle dosi di vaccino, all’interno ma anche all’estero dell’Unione europea, perché dobbiamo anche guardare ai Paesi più vulnerabili”.

14 Ottobre 10:25 Papa Francesco ai fedeli: “Scusate se non mi avvicino, c’è il rischio contagi”

Terminata l'udienza generale nell'Aula Paolo VI, Papa Francesco non si è avvicinato come di consueto ai fedeli per salutarli. "Io vorrei fare come faccio di solito – ha detto -, scendere, avvicinarmi a voi per salutarvi. Ma con le nuove prescrizioni meglio mantenere le distanze. Anche con gli ammalati, li saluto dal cuore, da qui". "Voi siate in distanza, prudenti come si deve fare – ha proseguito il Pontefice -, ma succede che quando io scendo tutti vengono e lì si ammucchiano. E il problema è che c'è il pericolo di contagio. Così, ognuno con la mascherina, mantenendo le distanze, possiamo andare avanti con le udienze". "Scusatemi se oggi vi saluto da lontano – ha concluso – ma credo che se tutti come buoni cittadini compiamo le prescrizioni delle autorità, questo sarà un aiuto per finire con questa pandemia. Grazie".

14 Ottobre 09:46 Israele, il lockdown funziona: in calo contagi, ricoveri e decessi

Il lockdown in Israele è stato prorogato fino a domenica 18 ottobre. A stabilirlo all'unanimità il Comitato governativo sul coronavirus che al contempo ha per ora escluso ogni allentamento delle restrizioni in atto nel Paese. È stato tuttavia deciso che giovedì ci sarà una nuova riunione per decidere se mitigare alcune norme "in accordo con la morbilità indicata dalle statistiche", in particolare quelle per ristoranti, la riapertura degli asili e i piccoli commerci. Continuano intanto a scendere i contagi, arrivati a 2.255 su 41mila tamponi con un tasso di infezione del 5,4% (ieri era oltre il 7%). In calo anche i malati gravi che sono 808 (883 una settimana fa) ma salgono invece i decessi arrivati a 2055.

14 Ottobre 09:38 Il virologo Carlo Perno: “Gli effetti del Dpcm si vedranno tra un mese”

"A marzo pensavamo di vedere i risultati del lockdown in dieci giorni, ma arrivarono un mese dopo. L'impennata attuale è legata a tanti fattori, tra cui una coda delle vacanze finite a settembre. Allo stesso modo se il Dpcm sarà efficace lo scopriremo tra un mese". A dichiararlo Carlo Perno, virologo al Bambin Gesù di Roma, in un'intervista rilasciata a La Stampa in cui ha chiarito che l'efficacia delle misure comprese nel decreto dovrebbero portare a un calo della curva "ma non in tempi brevi". Secondo il virologo il dato dei 100mila tamponi al giorno in Italia potrebbe non bastare. "Si tratta di un grande miglioramento rispetto al passato, perché così siamo in grado di cercare i contagiati, ma bisogna aumentarli ancora", ha aggiunto chiarendo che i guariti hanno sì "sviluppano anticorpi, ma meno della metà li ha neutralizzanti, dunque tanti possono riammalarsi. Questo significa che alle conoscenze attuali l'immunità di gregge è impossibile".

14 Ottobre 09:27 Solo il 2,8% dei bambini nati da madre positiva ha contratto Covid-19

"Il 2.8% dei nati durante la pandemia da madre positiva, tra marzo e giugno 2020, è risultato positivo al tampone nasofaringeo per SARS-CoV-2 (6/215). Più della metà, il 66.5%, è stato isolato con la mamma (rooming-in); il 24.5% è stato isolato in Terapia Intensiva Neonatale; il 4.2% è stato isolato al Nido; il 3.6% è stato isolato con la mamma e successivamente separato e l'1.2% è stato trasferito presso un altro centro nascita. Il 77.6% dei neonati è stato alimentato esclusivamente con latte materno (il 67.2% al seno e il 10.4% con latte materno spremuto). Risulta inoltre quasi raddoppiata la percentuale di nati prematuri che è stata pari al 19.7%". Sono i primi dati che emergono dal Registro Nazionale Covid-19 istituito dalla Società Italiana di Neonatologia (Sin).

14 Ottobre 09:16 India, oltre 63mila casi e 730 morti nelle ultime 24 ore

Ancora aumento di contagi in India, paese in cui nelle ultime 24 ore sono stati rilevati oltre 63mila nuovi casi di coronavirus, in aumento di oltre 8mila rispetto al giorno precedente ma ancora molto meno rispetto a un mese fa, quando il virus era al suo apice nel Paese. Il ministero della Salute ha infatti segnalato 63.509 nuovi casi, portando il totale dell'India a oltre 7,2 milioni, il secondo al mondo dietro agli Stati Uniti. Il ministero ha anche segnalato 730 morti nelle ultime 24 ore, dato che porta il bilancio delle vittime a 110.586. Il mese scorso il Paese ha registrato più di mille morti al giorno. Secondo il ministero della Salute, il numero medio di casi giornalieri in India è sceso a 72.576 la scorsa settimana da 92.830 durante la settimana dal 9 al 15 settembre, quando il virus ha raggiunto il picco.

14 Ottobre 09:09 Controlli dei Nas in ristoranti e pub: il 43% delle sanzioni per mancato uso delle mascherine

I carabinieri dei NAS, in stretta collaborazione con i reparti territoriali dell'Arma, hanno eseguito controlli in 1.898 esercizi di ristorazione e somministrazione di alimenti e bevande (ristoranti, pizzerie, trattorie, fast-food, pub, birrerie e bar), concentrandosi soprattutto sui locali che sorgono in aree ad elevata frequentazione giovanile. I militari hanno contestato 351 violazioni alle disposizioni, con particolare riferimento al mancato uso delle mascherine di protezione facciale (43%) e nell'assenza di informazioni e cartellonistica relativa alle cautele da adottare da parte della clientela (13%). Altre violazioni hanno interessato nel 9% la distanza insufficiente fra tavoli, nel 9% il mancato distanziamento sociale tra le persone, nell'8% l'assenza di prodotti igienizzanti all'interno o all'ingresso dei locali nonché l'omessa attuazione delle corrette e periodiche procedure di pulizia e sanificazione degli ambienti (3%). Ulteriori inosservanze, pari al 15%, hanno riguardato altri obblighi previsti sia da normative nazionali che regionali e locali, oggetto di autonome ordinanze, relative ad esempio alla segnaletica orizzontale sui percorsi da seguire, omessa registrazione avventori e la misurazione della temperatura corporea.

14 Ottobre 08:31 L’epidemiologo Pezzotti (ISS): “Tra 2 settimane potremo avere 100 morti al giorno”

Con l'aumento dei positivi cresce anche quello delle vittime: erano 14 il 5 ottobre, sono saliti a 39 due giorni fa per arrivare ai 41 di ieri, a fronte di 5.901 contagi. Dai primi del mese la curva dei morti è tornata a risalire. Il perché lo spiega Patrizio Pezzotti, l'epidemiologo dell'Iss che cura il rapporto mensile sulla mortalità da Covid, a ‘La Stampa'. "Tra la comparsa dei sintomi e il decesso trascorrono mediamente due settimane, perciò le oltre 40 vittime che contiamo oggi sono quelle che si sono ammalate quando avevamo poco più di 1.600 contagi al giorno. Ora, con quasi seimila contagi in un giorno e con il nostro tasso di letalità, la curva dei decessi tra un paio di settimane è destinata a sfiorare le tre cifre", sottolinea.

14 Ottobre 08:28 Caserta, 120 nuovi casi e un morto nelle ultime 24 ore

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati 120 nuovi positivi al Coronavirus in provincia di Caserta su 1218 tamponi analizzati. I positivi totali sono così passati da 2.780 a 2.900, con un morto e 11 guariti. Questi i numeri diffusi dall’Asl di Caserta nell’ultimo bollettino diffuso in merito alla pandemia del Covid19 aggiornato al 13 ottobre 2020. Il Comune più colpito è Marcianise con 114 positivi attivi e 6 decessi.

14 Ottobre 08:25 Banca Mondiale: “12 miliardi di dollari di aiuti per acquistare vaccini nei paesi in via di sviluppo”

La Banca mondiale ha dato il via libera a un pacchetto di aiuti da 12 miliardi di dollari per i Paesi in via di sviluppo per finanziare l'acquisto e la distribuzione di vaccini, test e trattamenti Covid-19. Lo rende noto l'istituto, precisando che il finanziamento è diretto a sostenere la vaccinazione per circa un miliardo di persone e fa parte di un pacchetto complessivo da 160 miliardi varato fino a giugno 2021 per aiutare i paesi in via di sviluppo a combattere la pandemia Covid-19. "Stiamo estendendo ed espandendo il nostro aiuto per affrontare l'emergenza Covid in modo che i paesi in via di sviluppo abbiano un accesso equo e paritario ai vaccini", ha dichiarato il presidente del Gruppo della Banca mondiale David Malpass. "L'accesso a vaccini sicuri ed efficaci e sistemi di somministrazione rafforzati è la chiave per modificare il corso della pandemia e aiutare i paesi che subiscono impatti economici e fiscali catastrofici a muoversi verso una ripresa resiliente".

14 Ottobre 07:44 Dai trasporti alla scuola: i nodi che fanno discutere governo e regioni

Proseguono i contrasti tra governo e Regioni. Sul tavolo, in particolar modo, il nodo della scuola e quello dei trasporti. Mentre i governatori chiedono un ritorno, almeno per gli studenti delle superiori, della didattica a distanza per limitare i contagi nelle classi e alleggerire il peso sui trasporti, dal governo centrale arriva un diniego. Il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, sostiene che si deve ricorrere alle lezioni online solo come ultima possibilità Ma non nasconde le criticità sui trasporti e sottolinea gli errori nel nuovo Dpcm.

14 Ottobre 07:24 L’appello di Brusaferro: “Rispettare regole oggi per evitare altre restrizioni in futuro”

"Siamo in una nuova fase dell'epidemia, è quello che ci dice questa crescita significativa. Agendo bene possiamo rallentarne la diffusione, possiamo ancora piegare la curva. Il rischio è reale e non va preso sotto gamba". A dichiararlo Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di sanità e importante membro di peso del Comitato tecnico scientifico, in un'intervista a Repubblica. "Se oggi si rispettano le nuove regole, possiamo evitare di assumere nuovi provvedimenti più avanti – avverte -. Se la curva non cresce eccessivamente possiamo mantenere questa ‘normalità' con Sars-CoV-2. I provvedimenti impattano sulla diffusione in 10-15 giorni, quindi gli effetti del nuovo provvedimento si vedranno dopo la fine della prossima settimana. La Cabina di regia fa un monitoraggio continuo che ci permette di valutare quello che avviene. Speriamo ora che i comportamenti riducano la diffusione del virus".

Il virus sta tornando nelle Rsa. "L'Istituto superiore di sanità ha dato grande attenzione a queste strutture. Sono stati prodotti report, documenti e raccomandazioni che vengono aggiornati continuamente per affrontare nel modo più sicuro la prevenzione. Quindi le raccomandazioni da applicare ci sono e sono ben definite – spiega Brusaferro -. Non ci dimentichiamo che parliamo di persone fragili e quindi più a rischio, ci vuole grande attenzione. I test sono in rapidissima evoluzione, ne abbiamo di tipi sempre nuovi. I tamponi rapidi antigenici servono soprattutto per gli screening. Ma se si deve fare diagnosi in quel contesto, proprio per la fragilità di chi ci vive, ci vuole il ‘tradizionale' tampone molecolare, lo standard di riferimento".

14 Ottobre 07:17 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, 14 ottobre

Continuano ad aumentare i numeri dell'emergenza Coronavirus in Italia. Stando ai dati riportati nel bollettino di ieri, martedì 13 ottobre, diramato dal Ministero della Salute, i nuovi contagi sono stati 5.901 casi, per un totale dall'inizio dell'epidemia di 365.467.  I guariti sono 242.028 (+1.428 nelle ultime 24 ore) e i decessi 36.246 (+41). In Italia ci sono attualmente 87.193 (+3.622) casi positivi: di questi sono 5.076 i pazienti ricoverati in ospedale con sintomi, mentre  514 si trovano in terapia intensiva. La Regione con più casi positivi nelle ultime 24 ore è la Lombardia, con +1.080, seguita dalla Campania, Lazio, Toscana e Piemonte. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 112.544 tamponi, per un totale dall’inizio dell’epidemia di 12.762699.

Questa la situazione regione per regione:

Lombardia: +1.080 (totale casi 114.800)

Piemonte: +585 (totale casi 39.542)

Emilia-Romagna: +341 (totale casi 38.356)

Veneto: +485 (totale casi 32.316)

Lazio: +579 (totale casi  20.864)

Campania: +635 (totale casi 19.827)

Toscana: +480 (totale casi 19.106)

Liguria: +447 (totale casi 15.902)

Puglia: +334 (totale casi 9.926)

Sicilia: +180 (totale casi 9.849)

Marche: +82 (totale casi 8.712)

P.A. Trento: +28 (totale casi 6.513)

Friuli Venezia Giulia: +38 (totale casi 5.610)

Abruzzo: +146 (totale casi 5.320)

Sardegna: +157 (totale casi 5.295)

P.A. Bolzano: +34 (totale casi 4.143)

Umbria: +136 (totale casi 3.608)

Calabria: +44 (totale casi 2.388)

Valle d'Aosta: +33 (totale casi 1.529)

Basilicata: +8 (totale casi 1.066)

Molise: +49 (totale casi 795)

Sono complessivamente 38.066.297 i casi di coronavirus accertati in tutto il mondo, con 1.085.411 di morti. È quanto riferisce il "contatore" della Johns Hopkins University. Gli Stati Uniti continuano ad essere il paese maggiormente colpito dalla pandemia seguito da India, Brasile, Russia, Colombia, Argentina. Prima nazione europea la Spagna.