14 Giugno 22:58 In Gran Bretagna 36 morti nelle ultime 24 ore

La Gran Bretagna ha registrato 36 morti nelle ultime 24 ore, il dato più basso dal 21 marzo, due giorni prima che nel Paese scattasse il lockdown. Lo ha annunciato il ministro della Salute Matt Hancock. Tuttavia, i dati ufficiali mostrano spesso un declino durante i fine settimana, quando ci sono ritardi nella registrazione dei decessi. Il bilancio ufficiale dell'epidemia in Gran Bretagna è di 41.698 morti, ma potrebbe superare le 50.000 unità se fossero conteggiati i decessi in cui si sospetta un contagio da Covid. I casi positivi sono 295.889.

14 Giugno 22:12 L’annuncio di Macron: “Da domani tutta la Francia diventa zona verde”

"Da domani tutta la Francia diventa zona verde": lo ha annunciato il presidente Emmanuel Macron, in un discorso televisivo in cui ha confermato che "si potrà tornare ovunque al ristorante", anche nella zona che era rimasta sotto sorveglianza, quella di Parigi. "Da domani sarà possibile viaggiare nei Paesi europei, dal primo luglio fuori dall'Europa", ha aggiunto il presidente. I francesi hanno reagito all'epidemia di coronavirus mostrandosi "inventivi, reattivi e solidi", ma allo stesso tempo la crisi ha mostrato anche dei punti deboli che verranno corretti, ha assicurato Macron. "Possiamo essere orgogliosi di ciò che è stato fatto e del nostro Paese", ha detto ancora riconoscendo che l'emergenza "ha anche rivelato difetti, debolezze, disuguaglianze sociali e territoriali. Voglio che impariamo tutte le lezioni da ciò che abbiamo vissuto".

14 Giugno 20:20 Francia, scuole aperte dal 22 giugno. Macron: “Voltiamo pagina”

Da domani la Francia potrà "voltare pagina" sulla prima fase della crisi coronavirus che ha "appena attraversato". Lo ha detto il presidente francese, Emmanuel Macron, parlando alla nazione. "Scuole e università si prepareranno ad accogliere dal 22 giugno tutti gli studenti", ha aggiunto il capo dell'Eliseo.

14 Giugno 19:53 In India quasi 12.000 casi in 24 ore

Nelle ultime 24 ore l'India ha registrato 11.929 nuovi casi di coronavirus, finora il suo numero più alto nell'arco di un giorno. Lo ha reso noto il ministero della salute indiano, citato dalla Cnn. In totale, l'India ha registrato finora 320.922 casi Covid-19, tra cui 9.195 decessi. La capitale Nuova Delhi, ha riportato almeno 38.958 casi.

14 Giugno 18:59 In Lombardia 21 morti più di ieri

 In Lombardia i nuovi contagiati sono 244, pari al 72,1% per cento dell'aumento odierno in Italia. 21 le vittime registrate nell'ultima giornata, ieri erano state 23. È in crescita in Lombardia il rapporto tra tamponi effettuati e positivi: oggi il dato è salito al 2.6%, ieri era al 2.2%, l'altro ieri all'1.8%.

14 Giugno 18:08 Bollettino 14 giugno: 44 morti nelle ultime 24 ore

Sono 44 i morti per coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore. È quanto emerge dall'ultimo bollettino della Protezione Civile di oggi, domenica 14 giugno. In totale nel nostro Paese si registrano 236.989 (+338) casi di Coronavirus, di cui 176.370 (+1.505) guariti e 34.345 (+44) decessi. I tamponi effettuati sono 4.620.718 (+56.527).

14 Giugno 17:10 Oltre 7,8 milioni contagi e 430mila decessi nel Mondo

Sono oltre 7,8 milioni le persone contagiate dal nuovo coronavirus nel mondo e oltre 430mila i decessi per covid-19. Secondo i dati dell'università John Hopkins, la pandemia ha colpito ad oggi oltre 7 milioni e 800mila persone con gli Usa il Paese ampiamente più colpito con circa due milioni di casi, seguiti da Brasile, Russia e India. I decessi invece hanno raggiunto quota 430.694. Anche in questo caso il Paese più colorito sono gli Usa seguito da Brasile Regno Unito e Italia

14 Giugno 16:29 Di Maio: “Lunedì la giornata della riapertura delle frontiere europee”

"Ci siamo. Domani sarà il D-day, la giornata della riapertura europea. C'erano Stati esteri che inizialmente avevano chiuso all'Italia e agli italiani, ma il nostro Paese è sempre stato trasparente, abbiamo mostrato i dati epidemiologici, ci siamo impegnati e alla fine hanno cambiato idea" Lo scrive il ministro egli esteri Luigi Di Maio su Facebook, aggiungendo: "Sbloccare i flussi turistici significa far arrivare turisti stranieri in Italia e dare un ulteriore supporto alla nostra economia, ai nostri artigiani e alle nostre famiglie durante la stagione estiva". "Sbloccare i flussi turistici significa far arrivare turisti stranieri in Italia e dare un ulteriore supporto alla nostra economia, ai nostri artigiani e alle nostre famiglie durante la stagione estiva" ha annunciato il ministro.

14 Giugno 15:26 Zaia: “Veneto pronto a comprare vaccino se Aifa lo autorizza”

"Ci vuole prudenza ma se i vaccini verranno autorizzati dall'Aifa noi siamo pronti a ordinarli e a comprarli". Lo ha detto il governatore del Veneto Luca Zaia nel corso del punto stampa sull'emergenza coronavirus. "La vaccinazione non è obbligatoria, è fortemente raccomandata, ma noi dobbiamo mettere in condizione i veneti di vaccinarsi. Un vaccino o un test rapido sicuro sarà come avere il test per la gravidanza o per la glicemia in casa. Vuol dire che il virus è gambizzato", ha aggiunto Zaia. Parlando di riapertura della scuola, invece, il Governatore, ha spiegato: "Il 14 settembre potrebbe essere una bella idea, ma si facciano le elezioni il 6. Perché troverei assurdo riaprire le scuole per poi richiuderle dopo pochi giorni per un'altra settimana.

14 Giugno 15:21 Da lunedì 15 giugno riaprono cinema, teatri, centri termali e sale giochi

Lunedì 15 giugno per molte regioni si entra in nuova fase dell’emergenza sanitaria con la riapertura di moltissime attività economiche e ricreative rimate bloccate dopo il lockdown imposto per l’emergenza coronavirus. Tra le altre cose domani riaprono cinema, teatri, centri termali e sale giochi, ma limitatatene ad alcune zone, anche sale da ballo, discoteche e locali assimilati, nonché le fiere, congressi e sagre. Ovviamente tutto dipende dalle ordinanze delle singole regioni che, in base al proprio quadro epidemiologico, possono disporre aperture più o meno allargate. In tutti i casi però vale l’obbligo della distanza personale di almeno un metro sia per il personale che per i clienti. Dal 15 giugno riprende anche lo sport, ma senza pubblico e sono ancora ancora vietati gli sport di contatto, mentre l'ultimo dpcm dà il via libera anche ai centri estivi.

14 Giugno 15:07 App Immuni disponibile in tutta Italia da lunedì

L'App Immuni da domani 15 giugno entra in piena attività dopo la prima fase di sperimentazione in alcune regioni e sarà disponibile in tutta Italia.  L'uso dell'applicazione, che serve per il tracciamento dei contatti in modo da avvisare nel caso di contatti con persone risultate poi positive, è su base volontaria. Disponibile sugli store digitali dal primo giugno, è già stata scaricata da oltre 2,2 milioni di persone e testata in Abruzzo, Liguria, Marche e Puglia. "La potete scaricare con sicurezza, serenità e tranquillità, perché tutela la privacy, ha una disciplina molto rigorosa, non invade gli spazi privati", ha spiegato il premier Giuseppe Conte dopo le polemiche su presunte mancanze in termini di privacy . "Se si vuole bene a se stessi, scaricare l'App è una opportunità da non perdere" anche perché "Un sistema di global tracing deve essere diffuso", ha ricordato il commissario straordinario all'emergenza coronavirus Domenico Arcuri.stretto contatto.

14 Giugno 15:01 In Puglia oggi zero contagi e zero decessi

Buone notizie dalla Puglia dove oggi, per la seconda volta dall'inizio dell'emergenza, si registrano zero contagi e zero decessi. È quanto emerge dall'ultimo bollettino sui dati diffuso dalla Regione oggi domenica 14 giugno che non segna nuovi casi in nessuna delle province. Un dato che conferma il trend positivo per la Puglia ma va rapportato al più basso numero di test eseguiti rispetto alla media.  Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.515, sono invece 418 i casi attualmente positivi.

14 Giugno 14:08 Zaia: “Virus è indebolito, il lockdown ricordo lontano”

"I numeri ci dicono che il virus si è indebolito, non circola nonostante le riaperture. Il lockdown è solo un ricordo", lo ha dichiarato il Presidente della Regioni Veneto, Luca Zaia, nella consueta conferenza alla protezone civile regionale per parlare dei numeri dell'emergenza coronavirus in regione. "Nonostante le riaperture i contagi non ci sono stati e la situazione è sotto controllo, ma non bisogna pensare che l'emergenza sia finita. Potrebbe essere un errore imperdonabile" ha aggiunto però il Governatore veneto, ricordando che "Lo scenario epidemiologico che troveremo in autunno sono certo sarà molto diverso" perché "la corsa al vaccino e al test veloce ci offre uno scenario che di certo sarà diverso rispetto a quando per la prima volta si è presentato il virus"

14 Giugno 12:30 Maturità 2020, domani riunioni commissioni e sorteggio per il calendario dei colloqui

Si avvicina la Maturità 2020, per il quale è partito il conto alla rovescia dei quasi 500mila candidati di quest'anno. Domani 15 giugno si ritorna a scuola in vista della prova, che comincerà mercoledì 17 giugno: a partire dalle ore 8:30 si svolgerà infatti nelle scuole superiori la riunione plenaria. Le commissioni, formate da 6 docenti interni e da un presidente esterno, formuleranno i calendari dei colloqui. Ogni commissione sorteggerà una lettera dell'alfabeto e da lì si procederà in ordine alfabetico. Il numero dei candidati che sostengono il colloquio, per ogni giornata, non può essere superiore a cinque, salvo motivata esigenza organizzativa.

14 Giugno 12:24 Da domani via libera a sagre e feste di paese: ci vanno 8 italiani su 10

Tra le ripartenze in programma da domani, lunedì 15 giugno, nell'ambito dell'emergenza Coronavirus ci sono quelle di sagre e feste di paese. Si tratta di eventi che ogni estate vedono la partecipazione di circa 8 italiani su 10. È quanto emerge da una analisi di Coldiretti/Ixè sugli effetti delle ordinanze regionali dalle regionali che in molti casi si sono avvalse della possibilità di anticipare le aperture nel rispetto del nuovo Dpcm dell'11 giugno.

14 Giugno 12:15 Dopo il lockdown il 20% degli italiani ha paura di non potersi permettere il dentista

La crisi economica legata al Coronavirus rischia di ripercuotersi sulla salute orale degli italiani con effetti ancora più gravi rispetto a quelli del 2011, quando furono circa 2,5 milioni gli italiani costretti a rinunciare al dentista. Uno su cinque dei nostri connazionali, circa il 20%, teme infatti nel prossimo futuro di non avere soldi a sufficienza per visite e controlli. È quanto emerso da un'indagine dell'istituto di ricerca Key-Stone per conto della Società italiana di parodontologia e implantologia. Secondo Nicola Marco Sforza, presidente eletto Sidp, la riduzione di un terzo sarebbe imputabile "anche per le necessarie procedure di sicurezza da adottare, fra la riduzione al minimo della permanenza in sala d'attesa e la sanificazione degli ambienti fra un paziente e l'altro". Cosa che determina di fatto un aumento dei tempi necessari di ogni visita".

14 Giugno 12:07 La Spagna riaprirà le frontiere all’Ue il 21 giugno: abolito l’obbligo di quarantena

La Spagna aprirà le frontiere con gli altri Paesi dell'Unione europea il 21 giugno con l'unica eccezione del Portogallo con il quale la libera circolazione sarà ripristinata il primo luglio. Lo ha comunicato il premier Pedro Sanchez, il quale ha sottolineato che con la riapertura sarà abolito l'obbligo di quarantena per chi entra in Spagna. I viaggiatori dai Paesi terzi, invece, potranno entrare a partire dal primo luglio in base alla situazione epidemiologica e al principio di reciprocità con ciascuno Stato.

14 Giugno 11:47 Il governatore della Toscana Rossi: “Il virus circola, errore togliere l’obbligo di mascherine”

"Posso sbagliarmi, ma i dati sui nuovi casi, per quanto in calo, dimostrano che il virus persiste e che nessuno può dare la sicurezza che tutto sia solo un brutto ricordo. In ogni caso, è bene continuare con le doverose precauzioni e i corretti comportamenti". Lo afferma Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, in un post su Facebook. "Leggo che con tanta fretta in alcune regioni ben più colpite da Covid-19 della regione Toscana ci si affretta a dichiarare finito, a breve, l'obbligo delle mascherine. Mi sembra un errore che mette a rischio la salute dei cittadini dell'intera Italia. So bene che l'uso della mascherina all'aperto in presenza di assembramenti, quando non è possibile stare distanti circa due metri è noioso e con il caldo persino faticoso per la respirazione ma sarebbe un errore smettere ora di portare questo dispositivo di prevenzione". Il presidente ha però aggiunto che "si debba fare a meno dei guanti, almeno quando non si maneggiano generi alimentari, purché la pulizia e l'igiene delle mani sia rigorosamente rispettato. Lavorerò su questo nei prossimi giorni. Infine, una raccomandazione banale ma necessaria: disperdere nell'ambiente mascherine e guanti è veramente da incivile e deve essere evitato per rispetto di noi stessi e degli altri".

14 Giugno 11:19 Iss: “Le donne muoiono meno di Covid degli uomini ma si ammalano di più”

Le donne muoiono meno di Covid rispetto agli uomini, ma si ammalano di più. E questa tendenza, inversa rispetto alle prime settimane della pandemia, continua a crescere. Nell'ultimo aggiornamento della Sorveglianza Integrata Covid-19 in Italia, a cura dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss) relativo al 10 giugno, oltre il 54% dei casi di Sars-Cov-2 in Italia riguardava soggetti femminili, a fronte del 46% di pazienti maschi. Una percentuale in costante crescita da marzo a oggi. Nello stesso monitoraggio relativo al 13 marzo le donne erano appena il 39,7% dei casi, un mese dopo, il 13 aprile, era donna il 49,3% dei contagiati. Quindi il sorpasso e una percentuale ancora in salita al 53,7% il 13 maggio, per arrivare a superare il 54,2% dei casi il 10 giugno.

14 Giugno 10:44 Papa Francesco: “Urgente prenderci cura di chi ha fame di cibo e dignità, serve solidarietà”

"Il Signore, offrendosi a noi semplice come il pane, ci invita anche a non sprecare la vita inseguendo mille cose inutili che creano dipendenze e lasciano il vuoto dentro. L’Eucaristia spegne in noi la fame di cose e accende il desiderio di servire. Ci rialza dalla nostra comoda sedentarietà, ci ricorda che non siamo solo bocche da sfamare, ma siamo anche le sue mani per sfamare il prossimo. È urgente ora prenderci cura di chi ha fame di cibo e dignità, di chi non lavora e fatica ad andare avanti. E farlo in modo concreto, come concreto è il Pane che Gesù ci dà. Serve una vicinanza reale, servono vere e proprie catene di solidarietà". Lo ha detto Papa Francesco a conclusione dell’omelia della messa in San Pietro in occasione del Corpus Domini.

14 Giugno 09:58 Brasile, il sindaco di San Paolo positivo al Coronavirus

Bruno Covas, sindaco di San Paolo, la più grande città brasiliana, è risultato positivo a Covid-19. Il primo cittadino non mostra sintomi e nei prossimi giorni continuerà a lavorare da casa, come suggerito dal medico. Covas è anche in cura, come già noto, per un cancro all'intestino. Lo Stato di San Paolo, che comprende l'omonima megalopoli, è il focolaio della pandemia del nuovo Coronavirus in Brasile. Finora ha registrato 172.875 casi e 10.581 decessi e sta attraversando una pesante crisi di sistema sanitario e funerario che sono ormai al collasso.

14 Giugno 09:23 Emergenza in Brasile, i corpi dei morti spostati in container per fare spazio alle vittime

Emergenza Coronavirus in Brasile, nuovo epicentro della pandemia, dove il sistema sanitario e funerario sono al collasso. Nel cimitero Vila Formosa a San Paolo, uno dei più grandi del Paese che conta ormai quasi un milione di casi, si estraggono i resti di persone decedute anni fa per far posto alle nuove bare. Il comune ha ordinato dei container dove verranno messi i resti di morti sepolti da più tempo, in modo da liberare spazi per chi se ne è andato più recentemente.

14 Giugno 09:10 Coronavirus in Sicilia, da domani riaprono sale giochi, discoteche e centri termali

Continua la fase di riapertura delle attività economiche e ricreative in Sicilia: da domani, lunedì 15 giugno, così come previsto dall'ordinanza del governatore, Nello Musumeci, ripartiranno le sale giochi, sale scommesse e sale bingo; sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso, nonché le fiere e i congressi; centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei Livelli essenziali di assistenza che sono erogate nel rispetto della vigente normativa), centri culturali e centri sociali; comprensori sciistici; servizi ristorazione; attività dei servizi alla persona; stabilimenti balneari e spiagge di libero accesso. Riguardo ai servizi per l’infanzia e per l’adolescenza, l’attività sarà consentita a decorrere dal 22 giugno, mentre dal 20 potrà ripartire lo sport di contatto nel rispetto delle disposizioni di prevenzione previste nell'ultimo decreto dell'11 giugno.

14 Giugno 08:58 Ranieri Guerra (Oms): “Il focolaio di Roma era previsto, ora abbiamo gli strumenti per intervenire”

"Se fosse successo a febbraio sarebbe stato come in Lombardia. Però abbiamo gli strumenti per intervenire". Lo ha detto il direttore aggiunto dell'Organizzazione mondiale della Sanità, Ranieri Guerra, parlando del focolaio di Coronavirus scoppiato al San Raffaele di Roma qualche giorno fa in un'intervista al Corriere della Sera. Proprio quello che sta succedendo nella Capitale, ha spiegato l'infettivologo, dimostra "che il virus non ha perso contagiosità, che si comporta esattamente come prima, non ha nessuna intenzione di mollare la presa e di attenuarsi di sua volontà. È la dimostrazione che non si è modificato. Non c’è nessun segnale di questo tipo e chi ritiene sia così deve rivedere le sue posizioni. In una struttura sanitaria chiusa basta poco per accendere un focolaio perché un unico caso è sufficiente ad amplificare la diffusione rapida su persone fragili, non protette. Quella del San Raffaele avrebbe potuto essere la replica del primo focolaio lombardo, a Codogno. Ma ora abbiamo gli strumenti per intercettarlo e circoscriverlo, a febbraio eravamo impreparati. Mancava un sistema di tracciamento immediato ed efficiente che ora invece è ben consolidato". Dunque, "il Sars-CoV 2 non è finito, non bisogna rilassarsi, è un rischio non prendere precauzioni".

Su una possibile seconda ondata della pandemia Ranieri Guerra ha dichiarato: "Se per seconda ondata intendiamo la replica di quella che abbiamo vissuto tra febbraio e aprile le rispondo che no, a mio parere è difficile che si ripeta nel periodo autunnale con lo stesso vigore. Saranno inevitabili invece tanti micro focolai che però abbiamo imparato a gestire. Purtroppo non è così dappertutto nel mondo".

14 Giugno 08:51 In America Latina i casi di Coronavirus sono 1.600.000 e i morti 78.000

Nella giornata segnata dalle dimissioni del ministro della Sanità del Cile, dove la pandemia sembra essere ormai fuori controllo, l’America Latina ha raggiunto nelle ultime 24 ore 1.600.720 contagi (+44.551) e 77.960 morti (+2.299), confermandosi come nuovo epicentro dell'emergenza a livello globale. Stabile leader della classifica il Brasile che, con 850.514 contagi (+21.704) e 42.720 morti (+892), è al secondo posto nel mondo per contagi e morti, dietro gli Stati Uniti.

14 Giugno 08:18 Ricciardi (Oms): “Prime dosi del vaccino in Italia entro fine anno ad anziani e operatori sanitari”

"I primi a ricevere il vaccino saranno i lavoratori della sanità e poi le persone a rischio per età o perché colpite da certe patologie e le forze dell’ordine". Lo ha detto Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, Roberto Speranza, e dell'Oms, in una intervista a Repubblica, in cui ha fatto il punto sulla situazione del vaccino anti-Covid. Secondo l'esperto, "anche se in questo momento nessuno può dire al 100 per cento che arriveranno in fondo, se lo faranno potremo avere le prime dosi alla fine di quest’anno. Andranno organizzati i servizi sanitari, centri vaccinali e medici di famiglia, per coprire più rapidamente possibile la popolazione". Su una possibile seconda ondata dell'epidemia: "Bisogna evitarla e non credo arrivi. Magari avremo tante piccole ondine. Basta guardare ai focolai di questi giorni, come quello di Roma, per capire cosa intendo. Se la gente continuerà a comportarsi bene, se i sistemi sanitari controlleranno e faranno tamponi, eviteremo che le ondine diventino ondate".

14 Giugno 08:12 Allerta in Cina, record di nuovi contagi da Coronavirus da aprile

Sono 57 i nuovi casi registrati in Cina nelle ultime 24 ore, un vero e proprio record su base giornaliera dallo scorso mese di aprile. Allerta soprattutto a Pechino, dove i contagi sono saliti a 36, il che ha portato a nuovi ordini di lockdown e misure restrittive in 11 complessi residenziali vicini al mercato dove si ritiene si sia diffuso il virus.

14 Giugno 07:00 Le ultime notizie sul Coronavirus in Italia e nel mondo di domenica 14 giugno

L'ultimo bollettino della Protezione Civile ha registrato 236.651 contagi da Coronavirus in Italia, di cui 174.865 guariti e 34.301 morti. Ecco com'è cambiata la situazione sui contagi regione per regione:

Lombardia: 91.414

Piemonte: 31.029

Emilia Romagna: 28.056

Veneto: 19.212

Toscana: 10.172

Liguria: 9.875

Lazio: 7.941

Marche: 6.754

Campania: 4.608

Puglia: 4.515

Trento: 4.446

Sicilia: 3.456

Friuli VG: 3.296

Abruzzo: 3.275

Bolzano: 2.610

Umbria: 1.436

Sardegna: 1.363

Valle D'Aosta: 1.191

Calabria: 1.162

Molise: 439

Basilicata: 401

Da domani riaprono i cinema, i teatri, le sale da concerto, i centri termali e le sale scommesse in tutta Italia; le discoteche restano chiuse fino alla metà di luglio, ma le regioni potranno anticipare la riapertura. Iniziati ieri gli Stati Generali dell'Economia promossi dal Governo per affrontare le ripercussioni socioeconomiche della pandemia e pianificare il futuro. L'allarme della Fondazione Gimbe: "Nell'ultimo mese contagiati in Italia oltre 4.245 operatori sanitari". A Bergamo in 24 ore sono stati prenotati oltre 5700 test sierologici offerti dal Comune, mentre l'indagine sierologica avviata dal Governo su un campione di 150mila persone rischia il flop. Sul fronte della riapertura delle scuole, la data potrebbe slittare dal primo giorno di settembre al 23 dello stesso mese. Insieme ai Ministri della Salute di Germania, Francia e Olanda, il Ministro Speranza ha firmato un accordo per l'approvigionamento di circa 400milioni di dosi di vaccino.

Oltre 7,5 milioni di casi nel mondo; il Brasile diventa il secondo Paese per decessi con quasi 42mila morti per Coronavirus.Dal 1 luglio la Francia riaprirà i confini anche per i Paesi extra-Shengen. Nuovo focolaio in un mercato della città di Pechino: ritornano in lockdown undici complessi residenziali.