01 Dicembre 22:41 In Spagna 8.257 nuovi contagi e 442 morti

La Spagna ha registrato altri 8.257 casi di coronavirus, per un totale di 1.656.444 infezioni dall'inizio dell'epidemia. Accertati anche altri 442 decessi legati alla malattia, per un totale di vittime che sale a 45.511.

01 Dicembre 22:23 Locatelli (Cts): “Dico assolutamente no a un allentamento delle misure a Natale”

"Dico no, assolutamente, ad un allentamento delle misure in vista del Natale, altrimenti a gennaio ci troveremo a fronteggiare una nuova ondata. È un sacrifico ma va fatto. Sarà un Natale diverso che, però, sotto l'albero come regalo ci porterà due vaccini". Lo ha detto il presidente del Consiglio superiore di sanità e membro del Cts Franco Locatelli, ospite della trasmissione Carta Bianca.

01 Dicembre 22:13 Regno Unito, passa in Parlamento linea Johnson su nuove misure anti-Covid

Il primo ministro britannico Boris Johnson è riuscito a far approvare in Parlamento le nuove severe restrizioni contro il coronavirus nonostante una ribellione dei parlamentari del suo partito conservatore, preoccupati dall'impatto delle nuove misure. Dopo un mese di lockdown, domani l'Inghilterra tornerà al suo vecchio sistema di allarme locale su tre livelli, dopo l'approvazione di 291 parlamentari. Altri 78 membri della Camera bassa hanno votato contro. "Accogliamo con favore il voto di stasera che pone fine (al lockdown) e riporta l'Inghilterra a un sistema di restrizioni locali", ha detto un portavoce del primo ministro. "Questo aiuterà a preservare i progressi compiuti durante il mese scorso e tiene il virus sotto controllo". Questa serie di misure molto restrittive, che riguardano quasi il 99% della popolazione inglese, è stata adottata nonostante una ribellione di 55 parlamentari conservatori e l'astensione di altri 16. Si tratta della più grande opposizione interna ai Tory affrontata da Johnson. Prima del voto, il premier aveva cercato di placare la rabbia dei Tory ribelli, chiedendo loro di essere "realistici" e "di accettare (il fatto) che non esiste ancora un vaccino", che "da solo consentirà un ritorno a una vita normale". "Fino ad allora, non possiamo permetterci di rallentare, soprattutto nei freddi mesi invernali", ha aggiunto. Perché "se il virus è stato contenuto, non è stato debellato". Grazie alla sua comoda maggioranza di 80 seggi, Johnson è riuscito comunque a ottenere un voto favorevole alla Camera dei Comuni, beneficiando anche dell'astensione dei laburisti.

01 Dicembre 22:03 Nuovo Dpcm, ipotesi messa di Natale alle ore 20 del 24 dicembre

La messa di Natale potrebbe svolgersi alle ore 20 del 24 dicembre. Questa l'ipotesi emersa nel corso dell'incontro del governo con i capigruppo, a quanto si apprende da fonti di maggioranza. Sulle funzioni religiose il governo si sta confrontando, spiegano le stesse fonti, con la Cei.

01 Dicembre 21:53 Ilaria Capua: “Sono ottimista che con le vaccinazioni potremmo avere una vita simile a prima”

"Le grandi epidemie esistono, i patogeni minacciano gli esseri umani e sappiamo che abbiamo sbagliato una serie di cose con questa pandemia e su cui lavoreremo nei prossimi anni perchè non possiamo reggerne un'altra", ha detto la virologa Ilaria Capua intervenendo a DiMartedì su La7. "Quanto durerà? Il virus sta amplificando se stesso perché non trova barriere ed anticorpi,. Sono ottimista che con la campagna di vaccinazione potremmo avere una vita più simile a quella prima nella quale però dovremo avere delle priorità. Il mondo è cambiato, il virus deve diventare endemico, cioè infezione che circola come il raffreddore e noi dobbiamo impegnarci per questo obiettivo".

01 Dicembre 21:49 Usa, secondo uno studio il primo contagio potrebbe risalire al 13 dicembre 2019

Il coronavirus potrebbe essere arrivato negli Stati Uniti già il 13 dicembre, più di un mese prima di quanto pensassero i ricercatori, secondo gli scienziati che hanno analizzato i campioni di sangue prelevati dalle donazioni della Croce Rossa Usa. Lo riporta il New York Times. Prima di questo nuovo rapporto, la prima infezione documentata negli Stati Uniti è stata il 19 gennaio in qualcuno che aveva viaggiato in Cina. Anche se altri studi genetici hanno suggerito la possibile presenza del virus prima del 19 gennaio, il nuovo studio ha scoperto che le donazioni di sangue da nove stati inviate ai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie mostravano anticorpi tipici da coronavirus, marcatori proteici della passata esposizione al virus. Nel nuovo studio pubblicato online ieri e accettato per la pubblicazione sulla rivista "Clinical Infectious Diseases", il dottor Sridhar V. Basavaraju dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) e altri scienziati hanno riferito di aver cercato gli anticorpi che hanno reagito al virus specifico che ha causato la pandemia, la Sars-CoV-2. Dalla ricerca tuttavia non emerge se i contagi apparenti erano in viaggiatori che erano stati infettati in altri paesi, o se le infezioni stesse erano vicoli ciechi, e non hanno portato alla trasmissione della comunità.

01 Dicembre 21:40 Il Brasile dice no al vaccino Pfizer: “Problemi di conservazione”

Il ministero della Salute brasiliano ha di fatto escluso l'acquisto del vaccino contro il Covid della Pfizer per le difficoltà di conservazione a 70 gradi sottozero, annunciando questa sera che nel Piano nazionale di vaccinazione saranno inclusi solo vaccini "termostabili" che possono essere conservati a temperature comprese tra 2 e 8 gradi. Il responsabile della Vigilanza alla salute pubblica del ministero, Arnaldo Medeiros, ha detto che il Brasile sceglierà vaccini "preferibilmente in dose unica e termostabili per un lungo periodo, visto che la nostra rete di conservazione si basa in circa 34 mila camere a temperature comprese tra 2 e 8 gradi", senza citare alcun vaccino.

01 Dicembre 21:23 Coronavirus in Francia, 365 morti e 8.083 nuovi positivi in 24 ore

Sono 8.083 i nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore in Francia, secondo quanto reso noto dalle autorità nazionali. Questo è il terzo giorno consecutivo che il numero di positivi è sceso al di sotto di 10.000. Il tasso di test positivi continua a diminuire e si attesta oggi al 10,8%. In calo anche i morti: 365 persone sono decedute ieri in ospedale. Il numero totale delle vittime dall'inizio dell'epidemia è di 53.506. Il numero dei ricoveri è diminuito drasticamente da ieri con 619 pazienti in meno e si attesta per la prima volta dal 4 novembre sotto i 28.000. Secondo il ministero della Sanità, delle 27.639 persone oggi ricoverate, 1.572 sono state ricoverate nelle ultime 24 ore. Anche 234 pazienti sono stati trasferiti in terapia intensiva nello stesso arco di tempo, portando il numero di pazienti in terapia intensiva a 3.605.

01 Dicembre 20:50 Galli (Sacco): “Con il liberi tutti sarebbe fatale la terza ondata”

"Con liberi tutti fatale la terza ondata": è questa la previsione fatta dall'infettivologo Massimo Galli, primario dell'ospedale Sacco di Milano, dopo aver visto la folla di persone che ha riempito le vie dello shopping lo scorso week end, soprattutto nelle regioni che hanno cambiato zona, passando da quella a più alto rischio a quella a medio/basso rischio. "E' evidente che, se non si mantengono le precauzioni, non potremo che rivedere una situazione simile a quella che abbiamo già vissuto", dice Galli ad Agorà su Rai3. In caso di eccessivo allentamento, dunque, dovremmo aspettarci una terza ondata di coronavirus. "E' fatale che sia così – aggiunge l'esperto -. Abbiamo ancora moltissimo virus che circola".

01 Dicembre 20:31 Vaccini, “in arrivo 202 milioni di dosi a partire da gennaio”

Saranno "202 milioni di dosi di vaccino"anti-Covid quelle disponibili dal primo trimestre 2021; ogni dose, in base alle conoscenze attuali, "ha bisogno di richiamo e non sappiamo di quanto ci sia immunità". Questo uno dei passaggi – si apprende da fonti di maggioranza – dell'appunto sul piano vaccini che il ministro della Salute Speranza ha illustrato ai Capigruppo della maggioranza nella riunione a Palazzo Chigi.

01 Dicembre 20:25 Presidi: “Riapertura scuole? Si valuti con attenzione”

"Noi abbiamo sempre auspicato un ritorno pronto alla didattica in presenza, spero che sulle riaperture ci pensino bene e valutino con attenzione". Lo ha detto all'ANSA il presidente dell'Associazione Nazionale Presidi, Antonello Giannelli. Della ventilata ipotesi di riapertura delle scuole dal 14 dicembre, spiega Giannelli, "capisco l'operazione simbologica ma mi chiedo cosa possa accedere nei grandi centri dove i trasporti non sono pronti".

01 Dicembre 19:57 Sul numero di presenze in casa durante le feste previste solo raccomandazioni 

Sul numero delle presenze a tavola durante le festività natalizie ci saranno solo raccomandazioni. Lo avrebbe ribadito Giuseppe Conte ai capigruppo della maggioranza nella riunione di oggi. Il coprifuoco verrà mantenuto alle 22 anche la notte del 24 e del 31.

01 Dicembre 19:44 Miozzo (Cts): “Natale sobrio. Niente messa di Natale a mezzanotte? Dio ci perdonerà”

"Arrivati a questo punto, deve essere chiaro a tutti che anche le nostre più significative abitudini devono cambiare, oppure passeremo rapidamente da un'ondata all'altra". Lo ha dichiarato a Inews24.it il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Agostino Miozzo. "O facciamo così o verremo travolti da uno tsunami inarrestabile – ha detto Miozzo – che non si limiterà al coronavirus, ma aumenterà il rischio di morire d'infarto o a causa di un incidente perché non ci saranno ambulanze, sale operatorie o terapie intensive disponibili". Miozzo ha commentato anche le immagini viste negli ultimi giorni a Torino e Roma per lo shopping e a Napoli in seguito alla morte di Maradona: "Quegli assembramenti sono la dimostrazione che qualcosa non va nei sistemi di controllo". Riguardo alla riapertura delle piste da sci: «È una delle poche volte che sono d'accordo con Crisanti. Questo lo dico perché non sempre si può ridurre tutto a ‘bianco o nero'. Sulla chiusura o apertura parziale degli impianti deciderà il Cdm, noi abbiamo dato delle indicazioni , sapendo che il fattore di rischio non deriva dallo sci, ma dagli assembramenti negli impianti, negli alberghi, e a causa degli spostamenti della popolazione. Sappiamo anche però che esiste un'economia che vive di questo turismo e il Governo dovrà fare i conti anche con questo". Infine, riguardo alle feste, Miozzo auspica "un Natale sobrio e tranquillo senza quella coreografia a cui siamo tutti abituati. È l'unico modo perché sia davvero un Natale sereno. Io stesso sono abituato a pranzi con 20-30 persone a tavola, quest'anno non si può fare. Come non si potrà andare alla tradizionale Messa di Natale, non a mezzanotte? Sono sicuro che il buon Dio ci perdonerà".

01 Dicembre 19:34 New York City esorta gli over 65 a restare a casa

Il Dipartimento della Salute di New York City ha raccomandato che i residenti di età pari o superiore a 65 anni evitino spazi pubblici e raduni e limitino le attività non essenziali in mezzo alla pandemia in corso. "Per proteggere te stesso, i membri della tua famiglia e le tue comunità dalla diffusione del COVID-19, ti consigliamo di limitare le attività al di fuori della tua casa, tranne per recarti al lavoro o a scuola, o per scopi essenziali tra cui cure mediche, spesa o farmacia", ha comunicato il dipartimento. I risultati dei test dopo il fine settimana del Ringraziamento hanno mostrato una crescita dei positivi del 5,72% ogni giorno.

01 Dicembre 19:19 In Austria niente settimana bianca a Natale: chiusi alberghi e ristoranti

In Austria stop al turismo durante le festività. Gli impianti di risalita saranno in funzione per i residenti ma i ristoranti e gli alberghi resteranno chiusi. Ad annunciarlo domani sarà il cancelliere Kurz, come anticipa il quotidiano viennese Der Standard. Nei giorni scorsi governo e Laender avevano promesso la ripresa del turismo in tempo per le settimane bianche nonostante il pressing di Italia, Francia e Germania per uno stop comune dello sci durante le feste.

01 Dicembre 19:09 Scuola, l’ipotesi di Conte: ritorno tra i banchi il 14 dicembre “bel segnale per i ragazzi”

Ritornare sui banchi il 14 dicembre senza attendere il nuovo anno. Sarebbe l'ipotesi avanzata dal premier Giuseppe Conte nel corso della riunione con i capigruppo di maggioranza, presenti anche il ministro della Salute Roberto Speranza e il responsabile dei rapporti col Parlamento Federico D'Incà. A quanto apprende l‘Adnkronos da fonti presenti all'incontro, Conte avrebbe chiesto un parere ai presenti, che tuttavia avrebbero sollevato parecchi dubbi vista la vicinanza della data con le vacanze di Natale. Rimandare gli studenti sui banchi dal 14 dicembre "sarebbe un bel segnale per i ragazzi", avrebbe evidenziato il premier. Il presidente del consiglio ha comunque precisato che sull'ipotesi di riaprire i cancelli delle superiori e dei licei -con riunioni preparatorie dal 9 dicembre per garantire il rientro a scuola in massima sicurezza- andrebbe sondato il comitato tecnico scientifico. Intanto però il premier si porta avanti e chiede un parere alle forze di maggioranza, sentendo i capigruppo presenti in riunione che non hanno mancato di esprimere i loro dubbi.

01 Dicembre 19:01 La torre Eiffel a Parigi riaprirà ai visitatori il 16 dicembre

La Torre Eiffel riaprirà le sue porte al pubblico il 16 dicembre, all'indomani dell'allentamento delle misure restrittive ordinate in Francia per frenare la seconda ondata di Covid-19. L'annuncio è arrivato tramite l'account Twitter del monumento simbolo di Parigi, nella quale si precisa che sarà possibile visitare la Torre Eiffel dalle 10.30 alle 18.30.

01 Dicembre 18:37 A breve vertice Conte-capi delegazione: sul tavolo il dpcm di Natale

A breve, intorno alle ore 19, dovrebbe tenersi un vertice tra il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e i capi delegazione dei partiti di maggioranza. Sul tavolo della riunione il nuovo dpcm di Natale.

01 Dicembre 18:27 Macron: “In Francia in aprile-giugno inizia campagna di vaccinazione su larga scala”

La Francia prevede di iniziare "tra aprile e giugno" una campagna di vaccinazioni su larga scala per il Covid-19. Questa farà seguito a una prima tranche riservata alle persone più fragili, che dovrebbe avvenire all'inizio del 2021. "Una prima campagna di vaccinazione molto mirata, con vaccini di prima generazione" sarà seguita da "una seconda campagna che inizierà tra aprile e giugno e che sarà più ampia e per un numero maggiore di persone", ha detto il presidente francese Emmanuel Macron, spiegando che quindi "si andrà verso una strategia di vaccinazione su più ampia scala". Macron ha spiegato che "non si tratterà di vaccinazioni obbligatorie, ma di una strategia basata sulla trasparenza e il convincimento". Più nel dettaglio, ha spiegato Macron, la prima fase delle vaccinazioni inizierà "il più presto possibile dopo le approvazioni delle autorità sanitarie europee, tra la fine di dicembre e l'inizio di gennaio", ma "non sarà una campagna vaccinale per il grande pubblico, tenendo conto del numero di dosi che saranno disponibili per il Paese". Questa prima fase, ha aggiunto il presidente, sarà "riservata alle persone più fragili" e sarà effettuata con vaccini di prima generazione "sui quali abbiamo poca esperienza e le cui condizioni logistiche e di conservazione sono abbastanza complesse, -80 o -20 gradi, e che saranno riservati ai gruppi più sensibili".

01 Dicembre 18:18 Brusaferro: “Sarà Natale di Covid, evitare aggregazioni al massimo”

Secondo Silvio Brusaferro, presidente ISS, il prossimo sarà un “Natale covid, che ci auguriamo unico e speriamo ultimo rispetto alla storia che vivremo”, Alla luce dei dati epidemiologici, la situazione in Italia è in miglioramento ma non si può ancora stare tranquilli: “Dobbiamo organizzarci evitando le aggregazioni in maniera più decisa possibile. Le ondate successive non sono scritte nelle stelle ma nel modo in cui ci comporteremo, ma dobbiamo cercare di evitarle”, ha detto Brusaferro in conferenza stampa.

01 Dicembre 18:05 Francia applicherà restrizioni per impedire ai vacanzieri di andare a sciare all’estero

La Francia applicherà restrizioni per impedire ai vacanzieri di recarsi nelle località sciistiche svizzere e le piste francesi rimarranno chiuse durante il periodo natalizio. Lo ha annunciato il presidente Emmanuel Macron. "Se ci sono paesi che mantengono aperte le loro stazioni sciistiche, dovremo prendere misure di controllo" per dissuadere le persone ad andare in queste aree e per essere onesti nei confronti delle stazioni sciistiche francesi, ha detto Macron a seguito di un incontro con il primo ministro belga Alexander De Croo. "Prenderemo misure restrittive e dissuasive", ha sottolineato il presidente francese. I dettagli delle misure saranno decisi dal governo nei prossimi giorni.

01 Dicembre 17:57 Rezza: “Misure restrittive adottate funzionano, contagi in calo”

Giovanni Rezza, Direttore Generale della Prevenzione del Ministero della Salute, nel corso della conferenza sulla situazione epidemiologica in Italia, commentando i dati del bollettino Covid di oggi, ha detto che abbiamo incidenze ancora elevate, ma con un Rt che scende. Rezza ha sottolineato come la tendenza alla diminuzione delle infezioni sia visibile soprattutto in Lombardia e Piemonte, che sono passate nei giorni scorsi dalla zona rossa a quella arancione, segno che le misure restrittive adottate stanno funzionando.

01 Dicembre 17:49 Brusaferro: “Su vaccini nessuna deroga a sicurezza”

"C'è stato uno sforzo straordinario in tempi molto brevi per poter mettere a punto dei vaccini anti-Covid, ma questo non vuol dire che vengono derogate procedure di sicurezza, quindi non parliamo di deroghe a meccanismi di valutazione di sicurezza e di efficacia": lo ha detto il presidente dell'Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro, alla conferenza stampa al ministero della Salute sull'analisi della situazione epidemiologica. "Il piano vaccini c'è, è pronto. Poi le scadenze in cui le dosi arriveranno dipendono dalle agenzie regolatorie. Una volta che daranno il via libera a quel punto potremo avere prima un limitato numero di dosi poi sempre di più, come stabilito. Il piano di farmacovigilanza scatterà dopo l'autorizzazione commerciale, e verrà eseguito come per gli altri vaccini", ha aggiunto in conferenza stampa il Direttore Generale della Prevenzione del Ministero della Salute Gianni Rezza.

01 Dicembre 17:44 Coronavirus Lazio, 1.669 contagi e 64 morti 

Aumentano i nuovi positivi nel Lazio. Oggi, su quasi 27mila tamponi, si registrano 1.669 casi nella Regione. Ieri i nuovi positivi erano stati 1.589 su 20mila tamponi eseguiti. Cresce anche il numero dei morti: oggi sono 64, mentre ieri erano stati 39. I guariti nelle ultime 24 ore sono stati 868.

01 Dicembre 17:39 Covid Lombardia, 4.048 contagi e 249 morti

In Lombardia sono stati segnalati 4.048 nuovi casi di Coronavirus e 249 morti. I ricoveri in ospedale sono stati 91 in meno rispetto a ieri, per un totale di 7.342. Calano i ricoveri in terapia intensiva (meno 30 rispetto a ieri, per un totale di 876). Qui il bollettino con i dati di oggi forniti dalla Regione Lombardia.

01 Dicembre 17:33 Nel bollettino Covid di oggi -81 terapie intensive e -376 ricoverati 

Sono 3.663 i pazienti in terapia intensiva in Italia, in calo di 81 unità rispetto a ieri, secondo i dati del ministero della Salute. I ricoverati nei reparti ordinari sono ora 32.811, in calo di 376 rispetto a ieri. Attualmente in isolamento domiciliare ci sono 743.471, in calo di 8.069 rispetto a ieri.

01 Dicembre 17:25 Nuovo dpcm, Conte con capigruppo apre a ricongiungimenti familiari per Natale

Giuseppe Conte avrebbe aperto alla richiesta di una riflessione di alcuni capigruppo di prevedere per il Natale che gli spostamenti tra le Regioni possano avvenire non solo per i residenti ma anche per i ricongiungimenti familiari. Lo si apprende da diverse fonti di maggioranza presenti alla riunione, nella quale è in corso un confronto sul prossimo dpcm, il cui varo è atteso il 3 dicembre.

01 Dicembre 17:16 Bollettino ministero della Salute: oggi 19.350 contagi e 785 vittime

Nelle ultime 24 ore sono stati accertati in Italia 19.350 nuovi contagi su 180.000 tamponi circa. Lo ha annunciato in conferenza stampa il professore Gianni Rezza: "Situazione in miglioramento, ma non di tranquillità", ha commentato Rezza. Le vittime in un giorno sono 785. Qui nel dettaglio il bollettino di oggi sull'emergenza coronavirus in Italia.

01 Dicembre 17:03 Messe di Natale seguiranno le norme anti Covid, via libera della Cei

Le messe di Natale si svolgeranno nel pieno rispetto delle regole anti Covid. Lo ha detto Monsignor Mario Meini, pro-presidente della Conferenza episcopale italiana (Cei), che ha sostituito il presidente della Cei, Gualtiero Bassetti, ancora bloccato dai postumi del Covid: “In questi mesi è apparso chiaro come sia possibile celebrare in condizioni di sicurezza, nella piena osservanza delle norme. Siamo certi che sarà così anche nella prossima solennità del Natale e continuerà ad essere un bel segno di solidarietà con tutti”.

01 Dicembre 16:56 Coronavirus Campania, nel bollettino di oggi 1.113 positivi e 48 morti

Sono 1.113 i nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore in Campania, dove sono stati effettuati in un giorno poco più di 9.000 tamponi. Si contano anche 32 morti nelle ultime 48 ore e 16 vittime registrate ieri, per un totale di +48 persone decedute nel bollettino di oggi.

01 Dicembre 16:49 In Sardegna 420 nuovi contagi e 5 vittime

Sono 21.895 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento si registrano 420 nuovi casi e 5 decessi (449 in tutto). Le vittime: due residenti nella provincia di Sassari, due nella provincia di Nuoro e una in quella di Oristano. In totale sono stati eseguiti 376.134 tamponi con un incremento di 3.328 test. Sono invece 583 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+3 rispetto), mentre è di 68 (-2) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 13.626. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 7.755 (+317) pazienti guariti, più altri 65 guariti clinicamente. Sul territorio, di 21.895 casi positivi complessivamente accertati, 4.581 (+85) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 3.467 (+95) nel Sud Sardegna, 1.783 (+10) a Oristano, 4.033 (+77) a Nuoro, 8.031 (+153) a Sassari.

01 Dicembre 16:40 Boccia: “Limitare spostamenti anche nelle zone gialle”

"Dopo i sacrifici fatti in queste settimane e guardando anche quelli fatti dagli operatori sanitari, noi proponiamo un divieto di mobilità temporaneo anche per le aree gialle". Lo ha detto il ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia, durante un incontro di Confindustria Servizi Hcfs. "Non abbiamo ancora deciso il periodo – ha aggiunto il ministro – e questa decisione verrà presa nel confronto finale in parlamento. La limitazione della circolazione tra regioni nel periodo festivo , si deciderà nel confronto in parlamento".

01 Dicembre 16:33 Perché un test negativo non è il via libera a un cenone di Natale senza precauzioni

Le prenotazioni per i tamponi antigienici rapidi stanno avendo un vero e proprio boom in vista delle feste di Natale, tuttavia in molti stanno commettendo il grave errore di considerarli come una sorta di “lasciapassare” per il cenone, nel quale pensano di poter socializzare senza rispettare le misure anti contagio. Qui spieghiamo perché è un errore che non deve assolutamente essere commesso.

01 Dicembre 16:16 In Campania marito e moglie medici muoiono a causa del Covid a 7 giorni di distanza

Sette giorni fa di Cosimo Russo, 73 anni, medico molto conosciuto a Melito di Napoli, si è spento a causa del Covid. Oggi, a una settimana di distanza, è morta a causa del coronavirus anche la moglie Paola De Masi, medico anestesista di sessant'anni. La donna era stata in servizio per molti anni presso il reparto di Otorinolaringoiatria dell'ospedale "Antonio Cardarelli" di Napoli, così come il marito: il dottor Russo era infatti ortopedico del nosocomio partenopeo, prima di andare in pensione.

01 Dicembre 16:01 Bozza Ue: “Allungare le vacanze di Natale per le scuole”

"Al fine di ridurre i rischi di trasmissione nel periodo che segue la stagione delle festività, si invita a valutare di allungare le vacanze scolastiche o di ricorrere ad un periodo di apprendimento a distanza, in modo da introdurre un periodo cuscinetto ed evitare la diffusione dei contagi a scuola". È uno dei passaggi che si legge nella bozza delle linee guida preparate dalla Commissione Ue sulle misure anti-Covid da adottare in vista delle festività natalizie, che saranno presentate domani, e di cui l’Ansa ha preso visione.

01 Dicembre 15:47 Milano, mortalità giornaliera aumentata dell’83% durante la seconda ondata

L'arrivo della seconda ondata in tutta Italia ha portato a conseguenze tragiche sul tasso di mortalità locale. Secondo quanto stabilito dal monitoraggio "Andamento della mortalità giornaliera (SiSMG) nelle città italiane in relazione all'epidemia di Covid-19 dal 1 settembre al 17 novembre 2020" redatto dal Ministero della Salute, nella sola città di Milano c'è stato un balzo del tasso della mortalità giornaliera pari all'83 per cento.

01 Dicembre 15:34 In Basilicata 163 nuovi contagi in un giorno

Sono 163 i nuovi casi positivi al Covid-19 in Basilicata a fronte dei 1476 tamponi processati. Ventuno contagi si riferiscono alla sola città di Potenza. Sono 68 i nuovi guariti. I ricoveri, in aumento, salgono a 178, di cui 21 in Terapia Intensiva. Nessun decesso. I lucani attualmente positivi sono 6.092. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati analizzati 153.181 tamponi, di cui 143.818 risultati negativi.

01 Dicembre 15:20 In Valle d’Aosta al via gli screening di massa: la campagna è su base volontaria

Via libera allo screening di massa in Valle d'Aosta. Accogliendo la richiesta della Regione il commissario straordinario per l'emergenza Covid, Domenico Arcuri, ha disposto  l'invio di ulteriori 60.000 kit antigenici rapidi. La campagna si svolgerà su base volontaria ed è rivolta a tutti i residenti in Valle d'Aosta, di età superiore ai 5 anni, che non si trovino
in condizione di isolamento o quarantena. È attesa la partecipazione del 70% della popolazione, ovvero circa 84.000 persone. Lo screening si articolerà su tre giorni (venerdì, sabato e domenica) ancora da definire in base al nuovo Dpcm.

01 Dicembre 15:00 Gallina: “Il vaccino in Ue sarà gratuito perchè è un bene comune”

"Il punto importante è che tutti gli Stati membri avranno un accesso uguale a tutti i vaccini, e saranno gratuiti, perché il vaccino è stato interpretato come un bene comune". Lo ha detto Sandra Gallina, Direttore generale per la salute e la sicurezza alimentare della Commissione europea, in audizione in videoconferenza con le commissioni Sanità e Politiche Ue del Senato, a proposito delle politiche di competenza della Direzione, con particolare riferimento alla questione dei vaccini anti Covid-19. "C'è stata solidarietà – ha messo poi in evidenza – la strategia dei vaccini europea presenta un elemento di solidarietà".

01 Dicembre 14:45 Gallera (Lombardia) ammette: “Probabile terza ondata a gennaio”

"Abbiamo bisogno che le persone in prima linea ritrovino la forza – ha affermato l'assessore al Welfare in Consiglio regionale Lombardia Giulio Gallera -, la motivazione per continuare ad andare avanti a curare le persone che inevitabilmente andranno negli ospedali. Il mio impegno è assoluto".

01 Dicembre 14:20 Ministro Speranza: “Possibile che nelle prossime settimane tutta Italia sarà in zona gialla”

Dai dati che emergono è possibile che tutto il Paese nelle prossime settimane sarà in zona gialla. Lo ha detto il ministro Roberto Speranza, secondo quanto si apprende, nell'incontro con le regioni, i comuni e l'Upi. Speranza ha ribadito che il criterio della ‘zonizzazione' resta ma c'e' un confronto in corso sugli indicatori

01 Dicembre 14:01 Nelle Marche 337 nuovi contagi in 24 ore su 2.349 tamponi analizzati

Sono 337 i nuovi contagi da coronavirus registrati nelle ultime 24 ore nelle Marche a fronte di 2.349 tamponi analizzati. Sono i dati che emergono dall'ultimo bollente dell'emergenza covid in regione.

01 Dicembre 13:57 La ripresa italiana sarà “lenta, diseguale e con significativi rischi a ribasso”: l’analisi Ocse

“C’è un rischio significativo che le proiezioni siano riviste a ribasso. Ritardi nella spesa per investimenti pubblici e una ripresa più lenta degli investimenti del settore privato potrebbero ridurre il ritmo della ripresa nel 2022”: queste le previsioni dell’Ocse per la situazione economica dell'Italia nell’Economic Outlook presentato oggi a Parigi.L'organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico ha sottolineato come "dopo la netta contrazione del 2020", stimata al -9,1%, "il Pil italiano dovrebbe aumentare del 4,3% nel 2021 e del 3,2% nel 2022". Il lockdown e l'incertezza della crisi non pesano solo sull'economia italiana, ma su quella mondiale. Nel 2020 il Pil globale è stimato al -4,2% e la ripresa sarà meno forte di quanto non fosse stato previsto in precedenza.

01 Dicembre 13:49 In Toscana 658 nuovi contagi da coronavirus in 24 ore

Sono 658 i nuovi contagi da Coronavirus in Toscana registrati nelle ultime 24 ore su 9.801 tamponi analizzati. A renderlo noto sulla sua pagina Facebook, il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, anticipando il dato dell'emergenza Covid-19  di oggi in regione.

01 Dicembre 13:38 Piano vaccini covid pronto, Arcuri: “Si parte dalla fine di gennaio”

L'atteso piano vaccini covid per l'Italia è pronto, lo ha annunciato il commissario straordinario all'emergenza covid Domenico Arcuri spiegando che il programma approntato dal Ministero della salute prevede l'avvio delle operazioni dalla fine di gennaio. "Stiamo preparando la rete di distribuzione, conservazione e somministrazione dei vaccini. Se verrà autorizzato il commercio, a fine gennaio si inizierà con la somministrazione" aveva spiegato lo stesso Arcuri nei giorni scorsi definendo il piano "la più grande campagna di vaccinazione di massa che la nostra generazione ricordi". Il piano vaccini covid sarà presentato domani dal ministro della Salute Roberto Speranza in Parlamento.

01 Dicembre 13:31 Coronavirus Veneto, 2.535 nuovi contagi e 107 morti in 24 ore, Zaia: “Giornata nera”

Sono 2.535 i nuovi contagi da coronavirus segnalati in Veneto nelle ultime 24 ore su 13.835 tamponi analizzati,  che portano a 148.127 i contagi da inizio pandemia mentre sono 107 i morti covid registrati in regione nell'ultima giornata.per un tortale di 3.818 A comunicare i dati il governatore Luca Zaia nel consueto bollettino sull'emergenza covid in regione. "Siamo nella parte alta della curva da Covid ma oggi è giornata nera per le vittime" ha spiegato il Presidente della Regione precisando che quella di ieri è stata "la giornata con più morti della seconda ondata".

01 Dicembre 13:20 “Basilicata presto potrebbe essere zona gialla”, Sileri: “Numeri stanno andando meglio”

La Basilicata presto potrebbe passare a zona gialla, lo ha annunciato il viceministro della salute Pierpaolo Sileri ratificando i numeri in miglioramento della regione. "La gestione del Covid in Basilicata non è stata diversa da quella fatta da altre Regioni: anche la Basilicata ha avuto le difficoltà comuni ma ora i numeri stanno andando meglio. Vediamo cosa accadrà nei prossimi giorni, se scenderanno ulteriormente i contagi e il sovraccarico delle strutture sanitarie, che finora non è stato drammatico, presto la Basilicata tornerà a essere gialla" ha spiegato infatti Sileri nel corso di una visita alll'Irccs Crob (Centro regionale oncologico Basilicata) di Rionero in Vulture (Potenza). "Su ricerca e formazione dobbiamo rafforzare gli investimenti per stabilizzare le professionalità che vi operano e i ricercatori. Intendiamo assicurare loro un futuro, soprattutto nel Mezzogiorno. In aree come queste – ha concluso il viceministro – avere un punto di eccellenza, non solo per i pazienti ma anche per chi lavora e per le loro famiglie è un fatto importante".

01 Dicembre 12:59 Ocse avverte: “In Italia la ripresa sarà lenta e disuguale”

Nel rapporto sulle "Prospettive economiche", l'Ocse ha avvertito l'Italia che "la ripresa sarà lenta e disuguale". L'organismo internazionale per la cooperazione e lo sviluppo economico ha sottolineato che le restrizioni legate al Covid-19 e l'incertezza peseranno su attività economica, investimenti e occupazione "fino al raggiungimento dell'immunità generale che stimolerà il consumo e faciliterà il risparmio".

01 Dicembre 12:48 Riunione maggioranza sul decreto Natale in programma oggi pomeriggio a Palazzo Chigi

Per il pomeriggio di oggi alle 15 è prevista una nuova riunione della maggioranza per discutere del prossimo decreto in vista del Natale. Il Dpcm potrebbe durare almeno fino a domenica 10 gennaio, secondo quanto si apprende da fonti che assistono al vertice governo-Regioni in videoconferenza -, entrando in vigore il 4 dicembre, venerdì prossimo. Il governo – presente anche con il ministro della Salute Roberto Speranza – non avrebbe mostrato alcuna volontà di concedere allentamenti nel periodo delle festività, viene riferito
In una seconda fase dell'incontro è previsto l'intervento del commissario all'emergenza Domenico Arcuri sul tema dei vaccini.

01 Dicembre 12:41 Dal Giappone: “Kim Jong Un vaccinato con siero cinese”

Il leader supremo nordcoreano Kim Jong Un è stato vaccinato contro il Covid-19 con uno dei vaccini sviluppati dalla Cina. La notizia è stata raccolta dall'intelligence giapponese e diffusa da Harry Kazianis, direttore senior del think tank statunitense Center for the National Interest di Wasington con un articolo della rivista online 19FortyFive (1945). Kim ha cercato di fermare al confine il virus, sigillando le frontiere.

01 Dicembre 12:33 Ema, la risposta a vaccino Pfizer entro il 29 dicembre, quella a Moderna entro il 12 gennaio

L’Agenzia europea del farmaco ha ricevuto una domanda di autorizzazione all’immissione in commercio condizionale del vaccino sviluppato da BioNTech e Pfizer. La valutazione procederà secondo una tempistica accelerata: se i dati presentati sono sufficientemente solidi per trarre conclusioni sulla qualità, sicurezza ed efficacia del vaccino, il comitato scientifico per i medicinali per uso umano (Chmp) dell’EMA concluderà la sua valutazione entro il 29 dicembre. Per quanto riguarda il vaccino di Moderna, invece, "la valutazione sarà conclusa al più tardi nella riunione straordinaria del comitato scientifico prevista per il 12 gennaio".

01 Dicembre 12:17 Cosa cambia dal 3 dicembre, le ipotesi sulle regole del nuovo dpcm per Natale

Il nuovo Dpcm di Natale sta arrivando, oggi la conferenza con le Regioni per sciogliere gli ultimi nodi. Si va verso una stretta alle misure restrittive dal 20 dicembre al 10 gennaio: coprifuoco dalle 22 alle 6, anche la notte di Natale e di Capodanno, stop agli spostamenti tra Regioni, ristoranti chiusi il 25 e 26 anche nelle zone gialle, riapertura delle scuole rimandata a gennaio e orari prolungati per i negozi.

01 Dicembre 11:58 Bimbo nasce con anticorpi contro il Covid: la madre era stata contagiata 5 mesi prima

Lo scorso 7 novembre a Singapore è nato un bambino con anticorpi neutralizzanti (IgG) contro il coronavirus SARS-CoV-2. Sua madre, la signora Celine Ng-Chan di 31 anni, era stata infettata durante la gravidanza 5 mesi prima, mentre era in viaggio in Europa. Sia la donna che il piccolo sono risultati negativi al tampone dopo il parto.

01 Dicembre 11:45 Inail: 2/3 delle denunce infortuni sono “per coronavirus” con punte fino a +500%

Le denunce di infortunio sul lavoro presentate all'Inail tra gennaio e ottobre sono state 421.497 (-21,1% rispetto allo stesso periodo del 2019), 1.036 delle quali con esito mortale (+15,6%). In diminuzione le patologie di origine professionale denunciate, che sono state 36.619 (-28,3%).

I dati di quest'anno sono però fortemente condizionati dall'emergenza Coronavirus, spiegano dall'Istituto: in particolare il settore Ateco “Sanità e assistenza sociale” si distingue per il forte incremento delle denunce di infortunio in occasione di lavoro, i due terzi delle quali hanno riguardato il contagio da Covid-19 con +117% nei primi dieci mesi (dai 23mila casi del 2019 ai 50mila del 2020), con punte di oltre il +500% a marzo (da 2.400 a 14.700 casi) e del +450% ad aprile (da 2.100 a 11.900 casi) nel confronto tra il 2020 e il 2019.

01 Dicembre 11:30 Vaia (Spallanzani): “Confortanti i dati sul vaccino italiano”

"A giorni daremo i dati sulla prima fase della sperimentazione" del candidato vaccino italiano contro il Sars-Cov 2: «posso anticipare che si tratta di dati confortanti". Lo ha detto a Che giorno è su Rai Radio 1 Francesco Vaia, direttore dell’Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma. "Non è una corsa, non ci sono premi in palio – ha sottolineato Vaia – Il premio è un vaccino sicuro, efficace e per tutti".

01 Dicembre 11:20 Biontech e Pfizer chiedono all’Agenzia europea per i medicinali di autorizzare il loro vaccino

Biontech e Pfizer hanno presentato la richiesta di autorizzazione per il vaccino anti-Covid all’Ema, l’agenzia europea per i medicinali.

01 Dicembre 11:10 Il Cei assicura: “Messe di Natale” saranno in piena osservanza delle norme

Le Messe di Natale si svolgeranno "nella piena osservanza delle norme". Lo ha detto mons. Mario Meini, pro-presidente Cei, introducendo il Consiglio permanente. Partendo dalla "risonanza mediatica" sulla questione degli orari delle Messe, ha sottolineato; "Se le liturgie e gli incontri comunitari sono soggetti a una cura particolare e alla prudenza, ciò non deve scoraggiarci: in questi mesi è apparso chiaro come sia possibile celebrare in condizioni di sicurezza, nella piena osservanza delle norme. Siamo certi che sarà così anche nella prossima solennità del Natale e continuerà ad essere un bel segno di solidarietà con tutti".

01 Dicembre 11:03 Il comitato di bioetica: “In caso di emergenza il vaccino potrà essere obbligatorio”

Il Comitato nazionale di bioetica (Cnb) ritiene che "debbano essere fatti tutti gli sforzi per raggiungere e mantenere una copertura vaccinale ottimale, non escludendo l’obbligatorietà in casi di emergenza, soprattutto per gruppi professionali maggiormente esposti all’infezione e alla trasmissione della stessa". Lo si legge nel parere I vaccini e Covid-19: aspetti etici per la ricerca, il costo e la distribuzione pubblicato oggi sul sito del Comitato stesso. Il Cnb "auspica che tale obbligo sia revocato qualora non sussista più un pericolo importante per la società e sia privilegiata e incoraggiata l’adesione spontanea da parte della popolazione".

01 Dicembre 10:49 UE, Von der Leyen ammette: “Entro dicembre possibili primi vaccini”

“La crisi legata al coronavirus non è ancora finita e l'incertezza continua ma in modo diverso da marzo, oggi sappiamo che c'è una via di uscita e la buona notizia è che abbiamo degli strumenti per combattere” il virus. Così la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen alla videoconferenza delle commissioni per gli affari Ue dei Parlamenti nazionali. E' “molto importante il fatto che la commissione abbia chiuso contratti con sei compagnie farmaceutiche” e che gli “stati membri stiano lavorando sui piani per i vaccini – ha aggiunto – e se tutto andrà bene prima della fine dicembre i primi cittadini europei potrebbero essere vaccinati”. Secondo von der Leyen si comincia a vere la “luce in fondo al tunnel ma dobbiamo continuare a stare attenti”.

01 Dicembre 10:46 Cominciata riunione governo con presidenti Regione su Dpcm

 E' iniziata la riunione tra governo e i presidenti di Regione convocata in vista del nuovo decreto della presidenza del Consiglio che conterrà le norme restrittive anti contagio da Covid 19, in vigore a partire dal 4 dicembre. Con i ministri Roberto Speranza e Francesco Boccia sono collegati i governatori e i rappresentanti di Upi e Anci.

01 Dicembre 09:48 Formula 1, Lewis Hamilton positivo al Covid

Lewis Hamilton è risultato positivo al coronavirus ed è in isolamento con sintomi leggeri. Il pilota della Mercedes, vincitore domenica nel Gp del Bahrein e già aritmeticamente campione del mondo 2020 di F1, salterà sicuramente la seconda gara in Bahrain, in programma il 6 dicembre a Sakhir.

01 Dicembre 09:35 Ispezioni dei Nas nei laboratori dei test Covid, irregolarità in 1 su 4

Nel corso dell’ultima settimana i carabinieri del Nas hanno ispezionato 285 aziende e laboratori di analisi, privati e convenzionati, operanti nel commercio e nell’erogazione di test di analisi molecolari, antigeniche e sierologiche finalizzati all’accertamento della eventuale positività al Covid-19. Le ispezioni, condotte su scala nazionale, hanno rilevato irregolarità in 67 centri (il 23,5% di quelli controllati) contestando 94 violazioni penali ed amministrative. Il 60% delle violazioni rilevate dai Nas è attribuibile "all’inosservanza di norme e comportamenti connessi con l’applicazione delle misure di contenimento epidemico". Tra le irregolarità riscontrate, anche la mancata autorizzazione allo svolgimento dei tamponi per il Covid-19 e l’omessa o ritardata comunicazione dei casi di positività emersi a seguito delle analisi cliniche.

01 Dicembre 09:10 La situazione in Germania: oltre 13mila nuovi casi di contagio

Sono 13.604 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Germania, 388 invece i decessi di persone risultate positive al coronavirus. I dati sono quelli riportati dall’Istituto Robert Koch. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria, in Germania sono stati 1.067.473 i casi di coronavirus con 16.636 decessi.

01 Dicembre 09:00 Salgono a 222 i medici morti in Italia a causa dell’epidemia

I sanitari morti nel nostro Paese durante la pandemia di Covid-19 sono 222: Lucia Prezioso, medico di medicina generale in pensione, è l’ultima vittima ricordata nel triste "elenco caduti" aggiornato dalla Fnomceo, la Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri.

01 Dicembre 08:31 Gli studenti potranno tornare a casa a Natale

Il sottosegretario all’Università e alla Ricerca Peppe De Cristofaro (Leu), in un’intervista a Fanpage.it, conferma che gli studenti fuori sede rientrano tra le categorie di cittadini a cui sarà concesso il rientro a casa per le vacanze di Natale, anche se vivono in una Regione diversa da quella di residenza: “I ragazzi universitari fuori sede potranno tornare a casa dalle loro famiglie”.

01 Dicembre 08:12 Ciciliano (Cts): “Passiamo Natale con chi vive sotto il nostro tetto”

Il Natale sarà “sobrio”, il Cenone in compagnia dei parenti stretti, ossia di “coloro che normalmente frequentiamo in famiglia, quotidianamente, quelli che vivono sotto lo stesso tetto”, sottolinea dal Comitato tecnico scientifico Fabio Ciciliano. Medico esperto di medicina delle catastrofi e dirigente della Protezione Civile, è stato intervista dal Corriere della Sera:

Che Natale ci aspetta, dottor Ciciliano?

Un Natale sobrio, in compagnia dei nostri cari più stretti, in una cornice surreale perché nel periodo natalizio, come mai negli altri periodi dell’anno, è maggiore la voglia di socialità che è proprio quella che deve essere contenuta in questa contingenza epidemica.

“La decisione più saggia a Natale sarebbe quella di non fare né pranzi né cene in famiglia per contenere la diffusione del virus” ha detto ieri il capo tecnico dell’Oms, Maria Van Kerkhove. È così? Sottoscrive questo invito?

01 Dicembre 08:00 Ilaria Capua: “Per la somministrazione del vaccino ci vorrà tutto il 2021”

“Il virus continua a correre e non se ne andrà rapidamente”. In una intervista al Corriere della sera, spiega “la consapevolezza di essere di fronte alla più grande emergenza sanitaria a memoria umana mi porta a scansare le cose irrilevanti, come questa. Uno spreco d’energia”. Sul piano vaccinazioni non nasconde le difficoltà che ci sono da affrontare. “Non sarà così semplice da realizzare – dice-, in nessun Paese. Il raggiungimento dell’immunità di gregge, e diciamo che un buon livello sarebbe raggiungere il 75% della popolazione, sarà graduale. Probabilmente la somministrazione occuperà tutto il 2021”.

01 Dicembre 07:34 Onu chiede aiuti umanitari per 29 mld euro: “Centinaia di milioni di poveri a causa del Covid”

L'Onu ha lanciato oggi martedì 1 dicembre un appello umanitario record per 35 miliardi di dollari (29 miliardi di euro) di aiuti nel 2021, con la pandemia di Covid-19 che ha fatto precipitare centinaia di milioni di persone nella povertà e per l’incombenza di carestie. Con lo shock provocato dal nuovo coronavirus, il numero di persone bisognose di aiuti umanitari nel mondo raggiungerà un nuovo record: 235 milioni, un aumento del 40% in un anno secondo i piani di risposta umanitaria coordinati dall’Onu. I fondi richiesti dalle Nazioni Unite e dai loro partner mirano ad aiutare in 56 Paesi circa 160 milioni di persone (dei 235 milioni) tra le più vulnerabili che affrontano la fame, i conflitti, gli sfollamenti e le conseguenze del cambiamento climatico e della pandemia.

01 Dicembre 07:19 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, martedì 1°dicembre

Secondo il bollettino di ieri, lunedì 30 novembre, c'è stato un forte calo dei nuovi casi di Covid 19 in Italia (+16.377) a fronte però di meno tamponi analizzati (+130.524) per un totale di 1.601.554 contagi dall’inizio dell’emergenza sanitaria. I decessi registrati nell’ultima giornata sono invece 672 per un totale di 55.576 da inizio epidemia. I guariti in totale sono invece 757.507 (+23004). L’Emilia Romagna è la prima regione per incremento giornaliero dei contagi, seguita da Veneto e Lombardia. Ecco, di seguito, l'elenco dettagliato:

Lombardia: +1.929

Piemonte: +1.185

Campania: +1.626

Veneto: +2.003

Emilia Romagna: +2.041

Lazio: +1.589

Toscana: +893

Sicilia: +1.138

Liguria: +236

Puglia: +1.101

Marche: +252

Abruzzo: +556

Friuli Venezia Giulia: +575

Umbria: +68

P.A. Bolzano: +183

Sardegna: +329

P.A. Trento: +176

Calabria: +270

Valle d'Aosta: +47

Basilicata: +92

Molise: +87

Spostamenti, coprifuoco, congiunti. E ancora apertura scuola, ristoranti, bar, impianti sciistici. Tutto questo sul tavolo nel confronto tra governo e regioni in vista del varo del nuovo Dpcm per Natale, che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte firmerà nelle prossime ore e che sostituirà il provvedimento in scadenza il 3 dicembre. Le Regioni chiedono trasparenza nelle decisioni e la chiusura dei confini delle regioni alpine in modo da evitare la fuga dei nostri concittadini per andare a sciare nei paesi dove gli impianti resteranno aperti.

I casi di Covid nel mondo hanno superato i 62,8 milioni secondo i dati diffusi dalla Johns Hopkins University, mentre i decessi confermati sono 1.460.437 dall’inizio della pandemia.