09 Marzo 22:57 Galli: “La terza ondata è già partita”

"La terza ondata è già partita e non è partita ora", così Massimo Galli, direttore del dipartimento di Malattie infettive del Sacco di Milano intervenuto questa sera a "Carta Bianca" su Rai3. L'infettivologo ha spiegato che la terza ondata non è partita a causa dalle varianti: "Il virus, ancor di più, corre avanti nonostante abbiamo insistito fino alla noia sulla necessità di andare a studiare le varianti. 40mila contagi? – ha spiegato – Pregliasco ha dimostrato di non parlare mai a vanvera: mi auguro che così non sia ma temo che abbia ragione".

09 Marzo 22:44 Brasile, mai un numero così alto di morti dall’inizio della pandemia: 1.972 vittime in 24 ore

Continua a salire il numero dei decessi quotidiani da Covid-19 in Brasile: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.972 morti e 70.764 nuovi contagi. I numeri sono stati forniti dal Consiglio delle segreterie di salute (Conass) che ha sottolineato che si tratta del numero più alto di vittime in un giorno dall'inizio della pandemia. Il bilancio totale delle vittime sale a 268.370 a fronte di 11.122.429 casi accertati.

09 Marzo 22:26 Palestre e piscine non riapriranno: la Camera boccia l’emendamento Meloni

Nessuna riapertura per palestre, piscine e scuole di danza: l’Aula della Camera dei deputati ha infatti bocciato l’emendamento al decreto Covid-elezioni presentato da Giorgia Meloni e da Fratelli d’Italia. Sono stati 217 i voti contrari, 66 i favorevoli e 160 gli astenuti. L’emendamento era stato presentato a prima firma Giorgia Meloni, presidente di Fdi. A votare a favore non solo i deputati di Fratelli d’Italia, ma anche alcuni di Forza Italia, Cambiamo e Azione. "Chiediamo al governo di prendere in considerazione la riapertura delle palestre, delle piscine e delle scuole di danza, nelle zone bianche e gialle, secondo il rispetto dei protocolli in vigore”, le parole di Meloni.

09 Marzo 22:02 Bonaccini: “Ok a misure nazionali per vaccinare di più”

"Maggiori restrizioni a livello nazionale? Ben vengano", a dirlo è il presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini intervenuto a "Cartabianca" in onda su Rai3. "Se aumentano i contagi, di fronte al fatto che ogni settimana il cambio di colore può creare confusione – ha spiegato –  se serve a vaccinare di più e a piegare la curva poche settimane di contenimento con misure nazionali ben vengano", per poi "non chiudere mai più, con i vaccini e la bella stagione che è un vaccino naturale".

09 Marzo 21:49 Secondo uno studio il vaccino Pfizer è efficace contro tutte le varianti del Covid-19

Il vaccino Pfizer-BionTech è efficace nel neutralizzare sia la variante brasiliana che quelle sudafricana e inglese. In particolare per quanto riguarda la prima, quella brasiliana, ad oggi considerata la più contagiosa e difficile da fermare secondo gli studiosi, la conferma arriva da una ricerca condotta dagli studiosi delle due aziende insieme che insieme a un'equipe dell'università del Texas l'hanno pubblicata sul ‘New England Journal od Medicine'.

I ricercatori, dopo aver ingegnerizzato una versione del virus con ognuna delle mutazioni, hanno verificato che il plasma prelevato da chi aveva ricevuto la somministrazione del virus era in grado di neutralizzare le varianti. Lo studio deve ancora essere validato da dati reali, essendo in vitro, ma fornisce indicazioni ulteriori sull'efficacia del vaccino rispetto alle varianti.

09 Marzo 21:24 Remuzzi: “Bisogna curare il Covid quando si manifestano i primi sintomi”

"Non dobbiamo perdere i primi sei giorni che sono i più preziosi per la moltiplicazione del virus, ma in questi giorni i medici di famiglia devono andare a casa del paziente e seguirlo per evitare che vada in ospedale", così Giuseppe Remuzzi, direttore dell'istituto di ricerca farmacologiche Mario Negri, intervenuto a Porta a Porta su Rai Uno. "Il picco della moltiplicazione virale arriva intorno al sesto giorno – ha spiegato – questi sono i giorni che perdiamo, di solito si da' solo la tachipirina e cosi' la malattia evolve verso quella sindrome di eccessiva infiammazione che poi attiva il sistema immunitario. Abbiamo suggerito che appena ci sono i sintomi bisogna curare la malattia come qualunque altra delle vie respiratorie".

09 Marzo 21:08 Giorgio Lamberti ricoverato per Covid, l’ex nuotatore: “La mia vasca più difficile”

L’ex campione di nuoto Giorgio Lamberti è ricoverato per Covid in terapia subintensiva all’ospedale di Brescia. In un’intervista al Tg1, togliendo per un attimo la mascherina, ha parlato delle sue condizioni attuali: “Questa è la mia vasca più complicata ma va affrontata in processione come sempre senza mollare mai”.

09 Marzo 21:03 Governo: “Su nuovi meccanismi per la zona rossa nessuna decisione a breve”

Il governo sta valutando le considerazioni che sono arrivate dal Comitato tecnico scientifico ma una decisione su nuove chiusure non è al momento sul tavolo e non è attesa a breve. E' quanto emerge al termine di una giornata in cui si sono rincorse le ipotesi di ulteriori strette a breve per limitare i contagi da Covid. In giornata il Cts, che si è riunito questa mattina per più di tre ore, ha suggerito un zona rossa automatica appena si supera la soglia dei 250 casi su 100 mila abitanti in 7 giorni e weekend rossi in tutta Italia come durante le vacanze di Natale. Secondo quanto ha appreso l'AGI da fonti del Cts, gli esperti avrebbero detto no a un lockdown nazionale. La notizia è confermata da palazzo Chigi. Gli esperti hanno insistito sull'urgenza di introdurre una zona rossa automatica e rafforzata quando si supera la soglia dei 250 casi su 100 mila abitanti.

09 Marzo 20:51 Sileri: “Ritardare di 2-3 settimane la seconda dose di vaccino covid per vaccinare anziani”

"Ritardare la seconda dose dei vaccini sarebbe utile credo, magari vaccinando gli anziani. Serve coraggio, non dico tanto, ma ritardare di 2-3 settimane si può", lo ha dichiarato il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri intervenuto a ‘Porta a porta' su Rai1. Sileri invece si è detto contrario a un lockdow generalizzato ."Se chiedete la mia posizione su un lockdown nazionale, penso che adesso non serva qualcosa di generalizzato". il sottosegretario invece è favorevole "a misure chirurgiche più o meno ampie a seconda delle aree". E per questo "vanno guardati i dati di settimana in settimana. Sicuramente un rafforzamento di alcune misure è necessario".

09 Marzo 20:36 Toti. “Nel nuovo piano vaccini ok a vaccino covid AstraZeneca ad under 80”

La principale novità del nuovo piano vaccini covid nazionale sarà l'ok di AstraZeneca ad under 80, lo ha annunciato il presidente della Liguria Giovanni Toti spiegando che il nuovo piano nazionale di vaccinazione anti-Covid sarà presentato giovedì alla Conferenza delle Regioni. Si verrebbe così a superare il problema dei 70-79enni per cui le vaccinazioni sona rimaste bloccate per mancanza di dosi dei vaccini Pfizer e Moderna.

09 Marzo 20:26 Johnson&Johnson conferma che fornirà all’UE 200 milioni di dosi di vaccino covid nel secondo trimestre

La Johnson&Johnson ha confermato che fornirà all’Unione Europea 200 milioni di dosi di vaccino contro il Covid-19 a partire dal secondo trimestre del 2021. Dopo le voci di un ritardo la società farmaceutica americana ha voluto confermare quindi di essere pronta a rispettare l’accordo siglato con la Commissione Europea. "In linea con il nostro accordo, prevediamo di iniziare a fornire le 200 milioni di dosi all'Unione europea nel secondo trimestre del 2021", ha affermato J&J in una nota, rifiutandosi di commentare possibili ritardi o l'obiettivo del secondo trimestre. J&J ha iniziato a lanciare il suo vaccino negli Stati Uniti questo mese, con l'obiettivo di fornire 100 milioni di dosi entro la fine di maggio, ma ha quasi dimezzato le sue previsioni di consegna per marzo a 20 milioni di dosi mentre aumenta i nuovi impianti di produzione.

09 Marzo 20:20 I numeri della campagna vaccinale covid in Italia: in media 150mila somministrazioni al giorno

Secondo Gianni Rezza l’Italia deve somministrare 240mila dosi di vaccino anti-Covid al giorno per permettere un ritorno alla normalità entro “7-13 mesi”. L’obiettivo di Rezza sembrava quasi irraggiungibile solo qualche settimana fa, ma negli ultimi giorni la somministrazione dei vaccini in Italia ha visto un netto incremento, arrivando anche a più di 190mila dosi somministrati in un’unica giornata. E un dato medio che, esclusa la domenica, si attesta al di sopra delle 150-160mila somministrazioni al giorno. Ecco quanti vaccini fa quotidianamente il nostro Paese, Quali sono i dati rispetto al resto dell’Ue e quanto sta realmente accelerando la campagna vaccinale in queste settimane.

09 Marzo 20:09 Covid, quali sono le province in cui i contagi aumentano più velocemente

Tutta Italia è ormai alle prese con la terza ondata di contagi: secondo l'ultimo bollettino diramato dal Ministero della Salute, infatti, nelle ultime 24 ore i nuovi casi registrati sono stati 19.749 su un totale di 345.336 test effettuati, tra antigenici e molecolari. Complessivamente dall'inizio dell'emergenza sanitaria i casi accertati  sono 3.101.093 mentre i morti hanno superato ieri la sogli dei 100mila ed oggi, con un incremento di 376 unità, hanno toccato quota 100.479. Secondo gli ultimi rilevamenti la Regione che ha fatto registrare il più alto numero di infezioni su base giornaliera è stata la Lombardia seguita da Campania, Emilia Romagna e Piemonte. Ecco, quindi, qual è la situazione provincia per provincia.

09 Marzo 19:59 Marche, da mercoledì scattano nuove zone rosse: solo una provincia resta in arancione

Da domani, con l'ingresso in fascia rossa delle province di Pesaro-Urbino e Fermo, saranno 8.415 le imprese delle Marche la cui attività si dovrà fermare. In particolare, 8.267 sono concentrate nelle 4 province ‘rosse', che comprendono anche quelle di Ancona e Macerata, ferme già da una settimana. I dati sono stati elaborati dalla camera di commercio regionale. Le restrizioni sono meno impattanti per le attività del Piceno, unica provincia rimasta in fascia arancione: sono 148 le imprese sospese delle oltre 20.600 attive. Tra le attività sospese non sono considerate quella della ristorazione, in quanto i servizi di asporto e consegna a domicilio rimangono attivi.

09 Marzo 19:52 Vaccini covid, l’Ue: “Raddoppiamo dosi di mese in mese, i ritardi non rallentano i piani vaccinali”

"Nel nostro continente stiamo raddoppiando la quantità di dosi di vaccino anti covid da inviare agli Stati membri da quando abbiamo iniziato la campagna vaccinale, due mesi fa, e sono fiducioso che ce la faremo, anche se è difficile", lo ha dichiarato il commissario Ue per il Mercato interno, Thierry Breton, parlando in conferenza stampa. Le dosi inviate ai Paesi Ue, ha precisato, "sono state 14 milioni a gennaio, 20 milioni a febbraio e saranno oltre 55 milioni a marzo". “Se un’azienda ha un problema, non significa che l’intero programma vaccinale sia in pericolo. L’Ue ha molte vie a disposizione se qualcosa va male”ha aggiunto Breton, rispondendo a una domanda sui possibili ritardi nelle consegne del vaccino Johnson&Johnson.

09 Marzo 19:44 Aumentano i contagi in carcere: 468 detenuti e 612 agenti positivi: vaccinazione a rilento

Aumentano i contagi nelle carceri italiane mentre la vaccinazione va molto a rilento: Sul totale di 52.599 detenuti, i positivi sono 468, i vaccinati sono appena 927. Dei positivi, gli asintomatici sono 441, i sintomatici 7 i ricoverati 20. I dati arrivano dal ministero della giustizia. Nell'ultima rilevazione del 1 marzo scorso, i positivi erano 410 e la popolazione carcerari era leggermente superiore, pari a 52.644 persone. Tra il personale di polizia, i positivi sono 612, erano 562 una settimana fa. Stabili i contagi nel personale amministrativo, sono 48, erano 49.

09 Marzo 19:35 In Lombardia boom di ricoveri covid negli ultimi sette giorni: ospedali sotto pressione

Sono numeri allarmanti quelli relativi al boom di ricoveri avvenuto in Lombardia nell’ultima settimana. In appena sette giorni, sono stati 1.192 gli ingressi nei reparti ordinari degli ospedali regionali, di cui 170 in terapia intensiva. I nosocomi, specialmente nel Bresciano, sono sempre più sotto pressione e non riescono a gestire tutti i pazienti.

09 Marzo 19:28 Crisanti: “Urgente pass per i vaccinati covid per rilanciare l’economia”

Il passaporto vaccinale "è urgentissimo. Altro che di là da venire" perché "Se noi vacciniamo 20 milioni di persone entro giugno-luglio, questi soggetti costituiscono una forza d'urto fondamentale per far ripartire l'economia. Se possono dimostrare, infatti, di essere vaccinati potranno andare in palestra, al ristorante, al cinema. Ma se non si creano l'anagrafe vaccinale e un sistema informatico efficiente per controllarle non potremo sfruttare questo vantaggio" è quanto sostiene Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di Microbiologia dell'Universita' di Padova, che intervistato da Nursind Sanita'. Per quanto riguarda le chiusure, invece, Crisanti ha spiegato: "Se deve essere chiusura che sia l'ultima. Perché obiettivamente se facciamo un'altra chiusura e riduciamo un po' i casi, senza nel frattempo intervenire in maniera netta, rischiamo solo di tornare al punto di partenza. Con un'altalena che logora i cittadini. Quindi, chiusure chirurgiche, ma fatte bene". Le chiusure vanno sfruttate "come opportunità per vaccinare quante più persone possibili e bloccare la trasmissione delle varianti resistenti ai vaccini in maniera incisiva"

09 Marzo 19:19 Massimo D’Alema positivo al Covid: è asintomatico

Massimo D'Alema è positivo al coronavirus. L'ex presidente del Consiglio risulta totalmente asintomatico e svolge regolarmente le proprie attività da casa. Domani è previsto un nuovo tampone di protocollo: si era sottoposto al primo in previsione di un viaggio. Era risultato positivo, ma con carica virale molto bassa.

09 Marzo 19:02 Bonaccini: “Virus nuovo, zona arancione non è più sufficiente”

"Si tratta di un virus nuovo. La zona arancione è insufficiente a piegare la curva per come eravamo abituati nel tempo precedente" lo ha detto il presidente dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, intervenuto in Assemblea legislativa sull'emergenza sanitaria di Covid-19. "Le ordinanze regionali in un'Italia già a colori possono generare confusione però non si dica che non abbiamo posto il tema già dall'autunno scorso. Per primi proponemmo di superare questo impianto e per questa ragione abbiamo chiesto di tenere chiusi i confini regionali. Non si dica che qui che siamo intervenuti tardi perché abbiamo assunto le ordinanze in anticipo sul governo" infatti "serviva intervenire immediatamente. Adesso si discute di alzare le restrizioni a livello nazionale, noi non abbiamo aspettato. Siamo in attesa di sapere nei prossimi giorni le determinazioni, sentendo anche il Cts, che il governo Draghi vorrà prendere" ha dichiarato il Governatore.

09 Marzo 18:51 In Grecia via libera ai turisti stranieri vaccinati per le prossime vacanze

La Grecia dà il via libera ai turisti stranieri vaccinati per le prossime vacanze. Lo ha annunciato il ministro del Turismo greco, Harry Theoharis spiegando che la Grecia è pronta a riaprire la stagione turistica il prossimo 14 maggio, garantendo l'ingresso nel Paese a turisti vaccinati, che hanno anticorpi o un risultato negativo del test del Covid. "Vogliamo aprire ai turisti dal 14 maggio con regole specifiche e protocolli rigidi. In seguito, revocheremo gradualmente le restrizioni se le condizioni lo permetteranno", ha detto Theoharis, spiegando che per entrare nel Paese i turisti non vaccinati dovranno sottoporsi ad un test rapido e rispettare le restrizioni seguite dai greci. Con l'industria turistica che corrisponde ad un quinto dell'intera economia greca, e dà lavoro ad un greco su cinque, il governo greco è intenzionato quest'anno a cercare di recuperare sul crollo degli arrivi registrato nella scorsa stagione

09 Marzo 18:40 In Italia somministrate oltre 5,6 milioni di dosi di vaccini anti covid su 7,2 milioni consegnate

In Italia somministrate oltre  i 5,6 milioni di dosi di vaccini anti covid. Secondo l'ultimo aggiornamento del report della campagna vaccinale sono precisamente 5.668.373 le dosi di antidoto somministratore finora in Italia mentre sono 1.721.194 le persone completamente vaccinate e cioè a cui sono state somministrate la prima e la seconda dose di vaccino. I più coinvolti sono gli Operatori Sanitari e Sociosanitari poi gli over 80 e il personale scolastico. Finora distribuite 7.207.990 di dosi.

09 Marzo 18:30 Fontana: “Non escludo la zona rossa in Lombardia”

Non escludo una zona rossa e non penso a nulla: valutiamo con cautela la situazione”: a dirlo è il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana. Stando a quanto affermato dal Governatore è necessario monitorare i dati giorno dopo giorno: “Ci sono delle zone in Lombardia in cui i numeri stanno leggermente migliorando: guardiamo con ottimismo a questi numeri” ha aggiunto il Presidente della Regione Lombardia.

09 Marzo 18:20 Ue: produzione vaccino covid Sputnik in Italia dimostra che Mosca non è capace e le serve aiuto

L'annuncio dell'avvio della produzione del vaccino russo Sputnik in un impianto in Italia "non cambia la nostra strategia" ma "dimostra che Mosca non è in grado di produrre vaccini per la sua popolazione e ancora meno per quella europea". Lo riferiscono Fonti Ue dopo la notizia dell'intesa tra Mosca e una azienda sul territorio italiano che porterebbe l'avvio della produzione già in esatte se arriverà l'ok dell'Ema. L'intesa "è irrilevante" per la strategia Ue ma "anche per l'Italia" perché, spiegano le Fonti, dal momento in cui inizierà la produzione dello Sputnik a quando il vaccino sarà disponibile per la popolazione passeranno mesi e si arriverà probabilmente alla fine dell'anno, quando l'Ue avrà raggiunto una capacità produttiva di dosi tra i 2 e 3 miliardi l'anno. "Capiamo che Mosca ha bisogno di capacità produttive per se stessa e dunque è l'Europa che sta aiutando la Russia, non viceversa", aggiungono le stesse Fonti.

09 Marzo 18:11 In Italia oltre 600 ricoveri covid in più in 24 ore, record di accessi in terapia intensiva

Continua a salire la curva dei ricoveri covid in Italia dove ormai sono tante le regioni con i servizi sanitari in affanno. Nell'ultimo bollettino segnalati oltre 600 posti letti in più occupati dai pazienti covid tra terapie intensive, sub intensive e normali reparti. Ad oggi sono 2.756 i pazienti in terapia intensiva per il Covid in Italia con un bilancio tra ingressi e uscite pari a 56 in più rispetto a ieri. Gli ingressi giornalieri in rianimazione, secondo i dati del ministero della Salute, sono 278 (ieri erano 231), mai così tanti almeno dal 3 dicembre scorso, ovvero da quando viene diffuso questo dato. Nei reparti ordinari ci sono invece 22.393 persone, in aumento di 562 unità rispetto a ieri. Oggi i numeri più alti in Lombardia, con 56 accessi in intensiva, ed Emilia Romagna con 46 nuovi ricoveri in rianimazione. L'Unica regione con nessun nuovo accesso è la Valle D'Aosta.

09 Marzo 18:05 Coronavirus Lombardia, oggi 4.084 contagi e 63 morti covid, oltre 200 ricoveri in 24 ore

Sono 4.084 i nuovi casi di Coronavirus in Lombardia nelle ultime 24 ore e sono stati purtroppo registrati altri 63 decessi covid, per un totale dall’inizio della pandemia di 28.853 morti. Aumentano ancora sia i ricoveri in ospedale (più 216 per un totale di 5.416) sia il numero di persone ricoverate in terapia intensiva: sono 611 (più 14 rispetto a ieri). Ecco il bollettino con i dati di oggi martedì 9 marzo sui contagi Covid in Lombardia.

09 Marzo 17:59 Coronavirus Italia, oggi 19.749 nuovi contagi e 376 morti covid: il bollettino

Sono 19.749  i nuovi contagi da Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore a fronte di 345.336 tamponi analizzati. Nell'ultima giornata sono invece 376  i decessi covid registrati nel nostro Paese. I guariti di oggi sono 12.999. Sono questi i dati del bollettino di oggi martedì 10 marzo sulla situazione epidemica in Italia. La regione con il più alto numero di infezioni giornaliero è la Lombardia seguita da Campania ed Emilia Romagna.  Dall'inizio dell'emergenza covid in totale i contagi sono 3.101.093 i decessi hanno raggiunto quota 100.479

09 Marzo 17:55 In Emilia Romagna terapie intensive piene: stop ai ricoveri, garantite solo le urgenze

In Emilia-Romagna terapie intensive al collasso per ricoveri covid  e stop ad attività non urgente negli ospedali per far fronte all'emergenza. Secondo l’ultimo aggiornamento di oggi, 9 marzo, sono 307 (+21 rispetto a ieri) le persone ricoverate in rianimazione. I posti letto occupati nei reparti Covid degli ospedali pubblici sono 3.044 su 3.046, quindi poco meno del 100% del totale. L’Assessore alla Salute: “Situazione preoccupante soprattutto a Bologna”.

09 Marzo 17:45 Pregliasco: “Picco terza ondata covid arriverà a fine marzo con 40mila casi al giorno”

Siamo alla terza ondata, o almeno a un rigurgito della seconda. I ricoveri e le terapie intensive sempre più piene, il che fa pensare a un possibile picco alla fine di marzo. I modelli matematici per i contagi ci dicono che rischiamo di arrivare anche a 40mila al giorno”, è la previsione del virologo Fabrizio Pregliasco intervenuto a Rai Radio 1. "Le restrizioni nel weekend possono aiutare, anche se capisco non piacciono, ma speriamo di essere all'ultimo miglio” ha aggiunto.

09 Marzo 17:36 Rezza: “In arrivo nuove raccomandazioni su quali gruppi hanno priorità per vaccino covid”

Sono in arrivo nuove raccomandazioni su quali gruppi hanno priorità per il vaccino anti covid, lo ha spiegato Giovanni Rezza, direttore della prevenzione del ministero della Salute, durante l'audizione in Commissione Igiene e Sanità del Senato. "Ieri c'è stata la prima riunione con la Commissione salute delle Regioni e spero, entro dopodomani, di portare alla Conferenza Stato Regioni nuove raccomandazioni ad interim sui gruppi target a cui offrire con priorità la vaccinazione anti-Covid" ha spiegato Rezza. Le nuove indicazioni potrebbero includere anche caregiver, genitori di bambini immunodepressi e ospiti di comunità. "Poiché ora abbiamo disponibili più vaccini, dobbiamo riformulare raccomandazioni ad Interim e lo stiamo facendo", ha sottolineato Rezza.

09 Marzo 17:26 Coronavirus Piemonte, 2018 nuovi casi e 22 morti covid in 24 ore

Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 2.018 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 463dopo test antigenico), pari al 7,2% dei 28.183 tamponi eseguiti, di cui 16.565 antigenici. Dei 2.018 nuovi casi, gli asintomatici sono 757 (37.5%).  Sono 22 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. I ricoverati in terapia intensiva sono 228( + 11 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.432(+ 61rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 21.109. I pazienti guariti son 1096 rispetto a ieri

09 Marzo 17:18 Risale la curva dei contagi covid in Sardegna, 146 positivi in 24 ore

Risale la curva dei contagi covid nella Sardegna zona Bianca dove il tasso di positività si attesta ora al 4%. L'Unità di crisi regionale ha segnalato oggi un balzo dei contagi in Sardegna con 146 nuovi casi, dei quali 63 conseguenti alla verifica per mezzo di tampone molecolare durante l'attività di screening ‘Sardi e sicuri' a Cagliari. In totale sono stati eseguiti 825.971 tamponi, per un incremento complessivo di 3.472 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna per l'Isola un tasso di positività del 4%. Si registrano tre nuovi decessi (1.187 in tutto). Sono invece 185 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-5), mentre restano 24 i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 12.511. I guariti sono complessivamente 27.867 (+81), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell'Isola sono attualmente 185.

09 Marzo 17:13 Coronavirus Lazio, 1431 nuovi casi e 28 morti covid in 24 ore

Nel Lazio sono stati diagnosticati oggi, martedì 9 marzo, 1431 casi di coronavirus, 256 in più rispetto a ieri. A Roma città sono stati registrati 688 nuovi contagi. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 40mila test, tra tamponi antigenici e molecolari, e sono morte 28 persone, comunica la Regione Lazio nel consueto bollettino.

09 Marzo 17:05 Perché il Regno Unito sta sconfiggendo il Covid con vaccinazioni e lockdown

Perché il Regno Unito sta sconfiggendo il Covid con vaccinazioni e lockdown? Durante la settimana terminata il 26 febbraio le morti causate dall’infezione da coronavirus sono diminuite del 79% tra gli ultraottantenni rispetto al picco fatto registrare cinque settimane prima. Nello stesso periodo nella fascia d’età 70-74 anni il calo dei morti è stato del 76%.

09 Marzo 16:53 Michel: “L’Ue non è nazionalista, Uk e Usa hanno imposto divieto assoluto all’esportazione di vaccini”

"Rimango scioccato quando sento le accuse di nazionalismo vaccinale contro l'Unione europea. Anche in questo caso i fatti non mentono. Il Regno Unito e gli Stati Uniti hanno imposto un divieto assoluto all'esportazione di vaccini o componenti di vaccini prodotti sul loro territorio. Ma l'Unione Europea, la regione con la più grande capacità di produzione di vaccini al mondo, ha semplicemente messo in atto un sistema per controllare l'esportazione delle dosi prodotte nell'Ue", lo ha spiegato il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, aggiungendo: "Il nostro obiettivo è impedire alle aziende da cui abbiamo ordinato e prefinanziato dosi di esportarle in altri Paesi avanzati quando non ci hanno consegnato quanto promesso. L'Ue non ha mai smesso di esportare"

09 Marzo 16:45 Coronavirus Emilia Romagna, 2429 contagi e 44 morti covid in 24 ore 

Sono 2429 i nuovi contagi da coronavirus in Emilia Romagna nelle ultimi 24 ore su 43.575 test effettuati di cui 25119 tamponi molecolari e 18456 antigenici. Sono invece 44 i morti covid nell'ultima giornata. Salgono ancora ricoveri (+84) e persone in terapia intensiva covid ( +21). I malati attuali sono in tutto 57.018, con un età media di 41 anni. I nuovi guariti sono invece 983. Questi numeri presentano una situazione epidemiologica "significativa e molto impegnativa, soprattutto a causa della diffusione della variante inglese, con elementi di preoccupazione principalmente rispetto a Bologna", ha sottolineato l'assessore Donini. "Continueremo ad aumentare i posti di reparti covid e di terapia intensiva per reggere a questa nuova ondata epidemica, ma al contempo a potenziare le attività di presa in carico dei pazienti Covid sul territorio, grazie anche all'azione delle Usca". La Regione, di fronte a questo scenario, ha deciso la sospensione delle attività di ricovero programmate procrastinabili in tutte le Aziende sanitarie della regione. Sono garantite le urgenze.

09 Marzo 16:35 Sileri: “Dobbiamo resistere altre 4-6 settimane in queste condizioni”

"Dobbiamo resistere altre 4-6 settimane in queste condizioni", lo ha dichiarato il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri. "E' chiaro che in tutti gli ambienti chiusi c'è un rischio, in questo momento abbiamo una variante che circola con più facilità e si attacca con più facilità alle persone. Laddove circola di più è necessario un passo indietro, laddove circola meno, vedi ad esempio la Sardegna che ha raggiunto un ottimo risultato, è chiaro che si può pensare di riaprire qualcosa in più. Dobbiamo resistere così, secondo me, per altre quattro-sei settimane", ha dichiarato Sileri intervenendo a Skytg24.

09 Marzo 16:25 Coronavirus Campania, 2.709 contagi e 45 morti covid in 24 ore

Sono 2.709 i nuovi casi di Coronavirus Campania nelle ultime 24 ore a fronte di 23.591 tamponi analizzati nell'ultima giornata. Si registrano anche altri 45 morti covid e 1.338 guariti. I ricoverati sono oltre 1.500 in tutta la regione. Il tasso di incisività è dell’11,48%, in leggero calo rispetto a ieri ma ancora saldamente sopra la soglia critica del 10%. Ecco il bollettino del 9 marzo 2021 sui contagi in Campania

09 Marzo 16:22 Rasi (Ex Ema): “Per Vaccino russo Sputnik in Italia stabilimenti devono essere certificati. Ci devono dire se è sicuro ed efficace”

Per Guido Rasi ex direttore esecutivo dell’Ema e docente di Microbiologia all’università di Roma Tor Vergata di Roma, “quando si arriva a questo punto non c’è altro da fare che misure restrittive dove ci sono zone a rischio”. Bene la produzione del vaccino russo Sputnik V in Italia: “Ma gli stabilimenti devono essere certificati. La prima fiala deve essere uguale alla milionesima: non è burocrazia, ma scienza”.

09 Marzo 16:16 In Puglia 1286 nuovi contagi e 39 morti covid in 24 ore

Sono 1286 i nuovi contagi da coronavirus in Puglia nelle ultime 24 ore a fronte di 10732 tamponi molecolari analizzati nell'ultima giornata per un tasso di positività del 12% . Sono invece 39 i morti covid registrati oggi: 13 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 2 in provincia BAT, 14 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 2 in provincia di Taranto. Numeri in netta risalita rispetto a quelli di ieri così come in risalita son ricoveri e attualmente positivi. Si passa da 1516 a 1532 pazienti covid che occupano i posti letto delle strutture sanitarie regionali. Sono 649 infine i nuovi guariti

09 Marzo 16:08 Figli di medici e infermieri in dad come gli altri: polemiche dopo circolare del Ministero

Polemiche dopo la circolare del Ministero che ricorda che anche figli di medici e infermieri vanno in dad come gli altri. Il personale sanitario chiede soluzioni al governo, dopo la soluzione di chiudere tutte le scuole, lasciando a casa tutti i ragazzi. Dad per tutti quindi, tranne che per l’uso di laboratori, per gli alunni disabili e studenti con bisogni educativi speciali. Per Giannelli, presidente dell’Associazione nazionale presidi, non c’è una legge che stabilisca quali sono le categorie essenziali, “anche se conveniamo tutti i che medici lo siano”.

09 Marzo 15:54 Quali son le reazioni avverse al vaccino Astrazeneca secondo l’Aifa

Quali sono le reazioni avverse al vaccino antri covid Astrazeneca? A fare i punto è l'Aifa spiegando che “La maggior parte delle reazioni avverse segnalate è stata di severità lieve o moderata e solitamente gli eventi si sono risolti entro pochi giorni dalla vaccinazione. Rispetto a quanto osservato nei partecipanti più giovani, reazioni avverse, che sono comunemente previste con la somministrazione di un vaccino, sono state generalmente meno frequenti e più lievi nei partecipanti con più di 65 anni”.

09 Marzo 15:43 Galli: “Priorità per vaccini anti covid a zone più colpite dal contagio per fermare le varianti”

Priorità per vaccini anti covid a zone più colpite dal contagio per fermare le varianti, lo chiede l’infettivologo Massimo Galli intervistato a L'Aria che tira. Per Galli, oltre a dare priorità ad anziani, soggetti vulnerabili e operatori sanitari, è importante "utilizzare la vaccinazione – nei limiti del possibile – per vaccinare a zone geografiche nelle aree più colpite, per cercare di tenere dentro il più possibile e di non far diffondere le varianti più pericolose". "Se riesci a vaccinare molte persone contemporaneamente riduci la possibilità del virus di circolare e di espandersi fuori dalla sua zona” ha spiegato l'esperto.

09 Marzo 15:36 Emergenza Covid a Bologna, il sindaco Merola: “Ospedali in difficoltà, contagi crescono ancora”

“Bisogna limitare il più possibile la circolazione delle persone. Il picco dei ricoveri è previsto per questa settimana, tra il 10 e l’11 marzo, mentre i casi continuano ad aumentare. Bisogna accelerare con i vaccini. Chiediamo a tutti un ulteriore sforzo sperando che sia l’ultimo”, lo ha dichiarato il sindaco di Bologna, Virginio Merola, a Fanpage.it facendo il punto sulla situazione nella città emiliana a meno di una settimana dalla zona rossa

09 Marzo 15:32 Milano, niente Dad per studenti positivi ma asintomatici, Azzolina: “È sbagliato”

“È sbagliato non concedere la didattica a distanza agli studenti positivi al Covid ma asintomatici”. Così l’ex ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina dopo la notizia riguardante l’esclusione di alcuni alunni del liceo Marconi di Milano dalla Dad perché contagiati dal virus, seppur senza sintomi. In un'intervista rilasciata a SkuolaZoo, l'Azzolina ha dichiarato che "è sbagliato escludere i ragazzi dalla didattica a distanza, perché è nata come strumento di integrazione e non di esclusione"

09 Marzo 15:27 Boom di contagi covid a Pescara, indagati vertici Asl 

Il direttore generale e il direttore sanitario della Asl di Pescara, Vincenzo Ciamponi e Antonio Caponetti, sono indagati in una inchiesta della Procura di Pescara sulla crescita esponenziale di contagi registrata nelle ultime settimane nel capoluogo adriatico e nell'area metropolitana. Nei giorni scorsi i Nas avevano eseguito un decreto di esibizione ed avevano acquisito verbali e atti relativi all'emergenza e i dati sui contagi. I reati vanno dall'abuso d'ufficio all'epidemia colposa. Il dg Ciamponi, nel far sapere di aver ricevuto l'informazione di garanzia, esprime "massima fiducia nell'operato della magistratura".

09 Marzo 15:16 Rezza: “Nel giro di 7-13 mesi torneremo a uno stile di vita pseudo normale”

Continuando la campagna vaccinale e non allentando le misure restrittive nel giro di 7-13 mesi torneremo a uno stile di vita pseudo normale, lo ha detto Giovanni Rezza, direttore della Prevenzione al ministero della Salute, in audizione in commissione Sanità al Senato sui vaccini anti-Covid-19. "Se assumiamo che ci sia una protezione dall'infezione e non solo della malattia e una durata di immunità di almeno 2-3 anni e nessun rilassamento sulle misure di distanziamento, vaccinando 240mila persone riusciamo probabilmente nel giro di 7-13 mesi a tornare a uno stile di vita pseudo normale" ha dichiarato Rezza

09 Marzo 15:09 In Val D’Aosta solo 8 nuovi contagi in 24 ore

Sono solo 8 i nuovi contagi da coronavirus in Val D'Aosta nelle ultime 24 ore (Ieri ne erano stati registrati 30) su 212 tamponi analizzati nell'ultima giornata. Sono 14 invece i nuovi guariti  mentre non si segnalano decessi  né variazioni dei ricoveri che restano appena una decina di cui solo un paio in terapia intensiva.

09 Marzo 15:01 Parisi: “Con varianti covid serve vaccinare l’80% della popolazione per l’immunità di gregge”

Per raggiungere la cosiddetta immunità di gregge sarà necessario vaccinare l'80% della popolazione italiana e no più il 60% a acusa dele nuove varianti covid. Lo ha detto il presidente dell'Accademia dei Lincei, Giorgio Parisi, nell'audizione davanti alla Commissione Igiene e Sanità del Senato. "Le nuove varianti del virus SarsCoV2 sono più contagiose – ha osservato Parisi – e di conseguenza si può stimare che per raggiungere l'immunità di gregge non basta rendere immune il 60% della popolazione, come si stimava all'inizio dell'epidemia", ma "bisogna arrivare a rendere incapaci di trasmettere il contagio l'80% della popolazione".

09 Marzo 14:46 L’Ue dice no al Vaccino covid Sputnik: “Per ora resta fuori dalla nostra strategia”

"Attualmente non sono in corso colloqui per integrare lo Sputnik V nella strategia Ue sui vaccini", lo ha spiegato un portavoce della Commissione Ue replicando all'annuncio dell'avvio della produzione del vaccino russo Sputnik in un impianto in Italia. Gli Stati membri, ha ricordato il portavoce, possono sempre "concedere l'approvazione del vaccino Sputnik" nell'ambito dell'autorizzazione per uso di emergenza, ma "in questo caso la responsabilità spetterà allo Stato membro e non all'azienda, come sarebbe se il vaccino ottenesse l'autorizzazione all'immissione in commercio dell'Ue".

09 Marzo 14:36 Vaccini anti covid, anche Johnson&Johnson annuncia ritardo nelle consegne delle dosi all’Ue

Ancora problemi sul fronte dei vaccini anti covid in Ue, ora anche Johnson&Johnson annuncia un probabile ritardo nelle consegne delle dosi all'Ue. Lo hanno riferito fonti Ue all'agenzia Reuters. Il vaccino di J&J, che richiede una sola dose, dovrebbe essere approvato l'11 marzo dall'Ema e l'azienda si è impegnata a fornire 200 milioni di dosi all'Unione europea per il 2021 ma il gruppo ha comunicato all'Unione Europea di avere problemi di approvvigionamento che potrebbero complicare i piani per fornire 55 milioni di dosi del suo vaccino contro il coronavirus nel secondo trimestre dell'anno.

09 Marzo 14:29 Salvini dice no al lockdown nazionale: “Sarebbe punitivo, bisogna tornare alla normalità”

“Lockdown nazionale? Non ho dati, ma sono favorevole a intervenire dove la situazione è a rischio, non in Sardegna o dove non c’è aumento di contagi. No a interventi in modo generico, ma in modo chirurgico. Un lockdown nazionale sarebbe punitivo”: lo ha detto Matteo Salvini in un’intervista su Facebook. E sul vaccino contro il coronavirus sottolinea di essere contrario a qualsiasi obbligo, perché “la libertà non è un principio negoziabile”.

09 Marzo 14:18 Ad Ancona ospedale al collasso: posti letto anche in sala operatoria e ambulanze in coda per ore

Sempre più drammatica la situazione all'ospedale di Torrette ad Ancona dove ormai non ci sono più posti letto disponibili per la nuova impennata di ricoveri covid. Al polo di Torrette, che fa parte dell'azienda Ospedali riuniti di Ancona, le ambulanze sono rimaste in attesa per ore per poi trasportare i malati in altri nosocomi quando il primario del pronto soccorso ha scritto al 118, dicendo che non era possibile accettare altri pazienti. Nell'ospedale marchigiano sono ricoverati oltre 140 pazienti covid (tra terapia intensiva, semi intensiva e reparti non intensivi) , su oltre 700 pazienti covid in tutte le Marche. La direzione sta creando nuovi posti letti covid adattando anche le sale operatorie. Intanto alcuni malati sono stati trasportati a Civitanova Marche e nei giorni scorsi anche l'ìosedale di fermo ne aveva accolti altri.

09 Marzo 13:52 Ancora troppi ricoveri, Bolzano prolunga lockdown di un’altra settimana

Sarà prolungato di "almeno una settimana" il lockdown in Alto Adige, che doveva terminare questo fine settimana. Lo ha annunciato il presidente della Provincia autonoma Arno Kompatscher. "Anche se i numeri complessivamente stanno calando, la situazione in terapia intensiva resta critica", ha spiegato il governatore. Tra le cause di questa situazione la presenza delle varianti inglesi e sudafricane. Nei Comuni con casi di variante sudafricana tutti i bambini di asili e scuole elementari saranno testati due volte alla settimana. Medie e superiori restano chiuse.

09 Marzo 13:49 Dopo tre mesi spento focolaio Covid in una Rsa di Bari

Dopo tre mesi torna Covid free la casa di riposo "Padre G. Semeria" di Gioia del Colle (Bari), dove a metà dicembre era scoppiato un focolaio con 48 contagi. Nel corso di questi mesi sono deceduti nove anziani ospiti. La "buona notizia che nella struttura non vi è più alcun caso di positività", ha detto su Facebook il sindaco Giovanni Mastrangelo, che però lancia l'allarme sull'aumento dei casi positivi in città, "ben 115 e altri 45 in isolamento fiduciario. In ragione dell'aumento dei contagi soprattutto tra i più giovani – dice – ho firmato un'ordinanza che vieta lo stazionamento in parchi, piazze e giardini comunali a partire dalle 19".

09 Marzo 13:39 Vaccini, Emirati offrono surplus di dosi a vip e Ceo

Ricchi e famosi, membri del jet set mondiale, persone d'affari superinfluenti potranno avere una possibilità in più per ‘saltare la fila' e ottenere il vaccino anti Covid prima del loro turno, recandosi però – o trovandosi – negli Emirati Arabi Uniti, dove è a disposizione un surplus di dosi, da distribuire quindi a discrezione dei responsabili. Lo scrive il Financial Times. Negli Eau sono state somministrate oltre sei milioni di dosi di vaccino, su una popolazione di 10 milioni. È stata anche ultimata la terza fase di prova per il vaccino cinese Sinopharm che intende produrre, e ci sono scorte a sufficienza per immunizzare l'intera popolazione. Ad un certo punto ci si attende che venga lanciato un vero e proprio programma di turismo vaccinale, ma al momento le dosi in surplus vengono distribuite fra non residenti con buoni agganci. La luce verde però viene data soltanto da alti funzionari del governo e da membri della famiglia reale, spiega Ft citando fonti informate e riferendo che Abu Dhabi ha anche offerto il vaccino ad un selezionato gruppo di persone non residenti che fanno affari con il Paese del Golfo, tra cui un gruppo di dirigenti dell'Eni, compreso l'Ad Claudio Descalzi "per motivi di business", ha detto l'azienda.

09 Marzo 13:17 Cts, zona rossa automatica e rafforzata oltre soglia 250: “Ma no lockdown nazionale”

Zona rossa automatica appena si supera la soglia dei 250 casi su 100 mila abitanti in 7 giorni, senza tuttavia ricorrere ad un lockdown nazionale. Una zona rossa che sia però totale, rafforzata, con misure stringenti perché ad oggi in molte realtà non è così. Questa, secondo quanto apprende l'AGI da fonti del Cts, l'indicazione data al governo dal Comitato tecnico scientifico nella riunione che si è tenuta stamattina alla luce dell'aumento dei contagi dovuti alle varianti. Il passaggio in zona rossa (non solo scuole chiuse), ha raccomandato il Cts, deve essere quindi automatico e non a discrezione del governatore come prevede ora il Dpcm.

09 Marzo 12:46 Covid in Veneto, oggi 1.608 positivi e 29 decessi

"I positivi sono 1.608 nelle ultime 24 ore su oltre 43mila tamponi abbiamo un'incidenza del 3,71%, sono 370mila i positivi totale da inizio pandemia, 32.210 i positivi attuali, i ricoverati totali sono 1.456 (+56), 160 in terapia intensiva (+3), i decessi sono +29 nelle ultime 24 ore, sono stati superati i 10mila decessi totali, sono 16.519 i dimessi. Timidamente stanno crescendo i contagi". È questo il bollettino illustrato dal presidente del Veneto, Luca Zaia nel corso del punto stampa covid a Marghera.

09 Marzo 12:42 Nuove misure Covid, il Cts: “Weekend come Natale, rafforzare misure zona gialla”

Rafforzare le misure per le zone gialle, con l'obiettivo di ridurre i contatti tra le persone; zone rosse locali con misure più stringenti e severe, sul modello Codogno, chiusure nei fine settimana, come già fatto durante le vacanze di Natale. Sono alcune delle indicazioni che, secondo quanto si apprende, gli esperti del Comitato tecnico scientifico hanno dato al governo alla luce dell'aumento dei contagi. Gli esperti avrebbero anche segnalato la necessità di ridurre l'incidenza per ristabilire il contact tracing.

09 Marzo 12:37 L’Ema dubbiosa sull’approvazione al vaccino russo: “Servono dati su effetti collaterali”

Ancora non è stato approvato dall'Agenzia europea del farmaco (Ema), eppure il vaccino russo Sputnik V è al centro della polemica da giorni. Diversi ne chiedono l'utilizzo il prima possibile, come Matteo Salvini, mentre altri si mostrano più diffidenti. I tempi di approvazione non sembrano essere brevi. Molte regioni italiane però fanno un passo avanti: il Lazio ne chiede informazioni per avere il prima possibile delle dosi, così vanno avanti le trattative per produrne in Italia 10 milioni di dosi. L'accordo è arrivato, ma l'approvazione del siero no: Sputnik potrebbe essere un prodotto anche italiano a partire dal prossimo luglio, ma l'Ema frena. Come mai? Lo spiega Christa Wirthumer-Hoche, presidente del Consiglio di amministrazione dell'Ema: "Lo Sputnik è come la roulette russa. Abbiamo bisogno di documenti da analizzare, al momento non abbiamo dati sugli effetti collaterali per chi si è vaccinato" ha spiegato ancora. "Siamo davanti a qualcosa di sconosciuto e sconsiglio vivamente l'autorizzazione nazionale di emergenza".

09 Marzo 12:26 Il Presidente Mattarella si è vaccinato contro il Covid-19

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha lasciato l'ospedale Spallanzani di Roma dopo aver ricevuto la propria dose del vaccino anti-Covid prevista dalla prenotazione secondo procedura seguita dal Capo dello Stato. Aveva detto che si sarebbe vaccinato dopo le categorie a rischio e così ha fatto: ha prenotato il suo turno così come aveva detto nel suo discorso di Capodanno. Il presidente ha seguito la tempistica della Regione Lazio, visto che compirà 80 anni il prossimo 23 Luglio. "Vaccinarsi – aveva detto il Presidente – è una scelta di responsabilità e un dovere per chi opera con i malati e con le persone più fragili. Davanti a una malattia così contagiosa, dobbiamo tutelare la nostra salute e difendere quella degli altri"

09 Marzo 12:18 Covid in Alto Adige, oggi altri 5 morti e 178 nuovi positivi

Altre 5 persone sono morte per le conseguenze dell'infezione da Covid-19 in Alto Adige: dall'inizio dell'emergenza sanitaria le vittime della pandemia sono così 1.068. I laboratori dell'Azienda sanitaria provinciale, inoltre, nelle ultime 24 ore hanno accertato altri 178 nuovi casi positivi. Di questi, 65 sono stati rilevati sulla base di 1.270 tamponi pcr, 218 dei quali sono nuovi test. Altri 113 casi di infezione sono stati rilevati con 13.180 co test antigenici positivi. I pazienti Covid-19 ricoverati sono 47 nelle terapie intensive (tre dei quali all'estero), 176 nei normali reparti ospedalieri, 155 nelle strutture private convenzionate e 127 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes.

09 Marzo 12:06 Lazio, assessore D’Amato: “Scorte vaccini al limite. Case farmaceutiche rispettino i patti”

Le scorte di vaccino per il Lazio sono al limite. Lo dichiara l'Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, che ha chiesto un rifornimento al più presto. "La regione chiede di avere sieri a disposizione – spiega -. Tutti quelli che superano gli standard europei ci interessano per portare avanti la campagna. Ieri abbiamo raggiunto il nostro record di vaccinazioni con 20mila dosi: sappiamo che potremmo fare il triplo, ma le scorte sono al limite. Finora non sono stati mantenuti gli impegni sulle consegne e invece abbiamo bisogno di programmazione per andare avanti col piano vaccinale".

09 Marzo 11:52 Il vaccino russo Sputnik V sarà prodotto in Italia: è il primo Paese in Ue

Il vaccino russo Sputnik V sarà prodotto anche in Italia. Lo annuncia la Camera di Commercio Italo-Russa, spiegando che è stato "firmato il primo accordo in Europa tra il fondo governativo russo e la società ADIENNE Pharma&Biotech per la produzione". La partnership permetterà di avviare la produzione già da luglio 2021: sono 10 milioni le dosi previste entro la fine dell'anno saranno.

09 Marzo 11:50 La situazione aggiornata delle terapie intensive in Italia

In Italia le terapie intensive sono sempre più sotto pressione: su base nazionale è stata raggiunta la soglia critica del 30% secondo i dati di Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, aggiornati all’8 marzo. La stessa soglia è stata raggiunta o superata in 12 regioni: boom in Umbria (60%), Trento (53%) e Molise (51%).

09 Marzo 11:39 Da domani riaprono le scuole in Calabria: il Tar sospende l’ordinanza regionale

Scuole di ogni ordine e grado riaperte da domani in Calabria. Il Tar della Calabria, infatti, ha sospeso l'ordinanza emessa venerdì dal presidente facente funzioni della Regione Nino Spirlì che sospendeva la didattica in presenza in tutte le scuole (ad eccezione dei nidi nella fascia di età 0-3) con attivazione della Dad. Il Tar, che ha fissato l'udienza di merito per il 14 aprile, ha così accolto il ricorso presentato da un gruppo di genitori, docenti, presidi e associazioni di tutta la regione. Lo ha reso noto l'avv. Paolo Perrone che ha presentato il ricorso.

09 Marzo 11:28 Coronavirus nelle Marche, 423 nuovi casi in 24 ore

Sono 423 i positivi al covid rilevati nelle Marche nelle ultime 24 ore tra le nuove diagnosi. Il Servizio Sanità della Regione ha comunicato che nelle ultime 24 ore "sono stati testati 6.041 tamponi: 3.983 nel percorso nuove diagnosi (di cui 2.115 nello screening con percorso Antigenico) e 2.058 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 10,6%)". Dei 423 positivi 128 sono in provincia di Ancona, 115 in quella di Macerata, 79 in provincia di Pesaro Urbino, 50 in quella di Ascoli Piceno, 37 in provincia di Fermo e 14 fuori regione. Sui 2.115 test del Percorso Screening Antigenico "sono stati riscontrati 204 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 10%".

09 Marzo 11:26 “La variante sudafricana è fino a 10-12 volte più resistente agli anticorpi”

Uno studio pubblicato su Nature da un team di ricerca del Columbia University Irving Medical Center che ha analizzato la capacità neutralizzante del siero di persone che hanno ricevuto i vaccini di Pfizer e Moderna ha dimostrato che "la variante sudafricana del Covid-19 è fino a 10-12 volte più resistente agli anticorpi rispetto alle altre".

09 Marzo 11:05 Il sottosegretario alla Salute Sileri: “Contrario a lockdown nazionale”

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri si è detto "contrario a un lockdown nazionale". Intervistato da Rainews24 ha chiarito che sarà opportuno, laddove le circostanze lo richiedano, pensare a chiusure e zone rosse localizzate. "La combinazione delle chiusure dove il virus corre di più e delle vaccinazioni consentirà tra pochissime settimane di vedere la luce in fondo al tunnel. Purtroppo le scuole sono state chiuse, ma deve essere una soluzione molto transitoria, così come è ora di pensare di riaprire i ristoranti la sera".

09 Marzo 11:00 Crisanti: “Con focolai collegati alle varianti resistenti fare come a Codogno”

"Sulle varianti resistenti ai vaccini dobbiamo metterci in testa che serve tolleranza zero. Laddove si manifestano e c'è un focolaio, bisogna chiudere tutto, in stile Codogno, perché non possiamo permetterci che si diffondano nel paese. Significherebbe resettare l'orologio del paese un anno indietro". Lo ha detto Andrea Crisanti, professore ordinario di microbiologia all'Università di Padova, intervenendo durante la trasmissione Agorà su Rai 3.

09 Marzo 10:56 Covid Russia, 9.445 casi in 24 ore: mai così pochi dal 2 ottobre

In Russia sono stati ufficialmente registrati 9.445 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore: il minimo dal 2 ottobre scorso. Lo riferisce il Centro operativo anticoronavirus, secondo cui nel corso dell'ultima giornata 336 persone sono morte a causa della malattia. In totale, stando ai dati ufficiali, in Russia si contano 4.342.474 contagi dall'inizio dell'epidemia e 89.809 persone sono morte di Covid.

09 Marzo 10:53 In corso riunione d’urgenza del Cts per valutare nuove misure

È in corso la riunione del Comitato tecnico scientifico chiesta dal governo per valutare la possibilità di eventuali nuove misure restrittive alla luce dell'aumento dei contagi. Tra le ipotesi sul tavolo degli esperti, l'introduzione del criterio di 250 casi ogni 100mila abitanti per entrare automaticamente in zona rossa – già proposto dai tecnici a gennaio ma respinto dalle Regioni – un'ulteriore stretta nei fine settimana, con chiusure generalizzate, e delle zone rosse più rigide.

09 Marzo 10:32 La mappa delle nuove zone rosse e arancioni rafforzate in Italia

Si aggiorna l'elenco regione per regione delle zone rosse e arancioni rafforzate in Italia. A livello locale sono decine i provvedimenti che impongono mini zone rosse o zone arancioni rafforzate per isolare i focolai Covid. In base a una nuova ordinanza nelle Marche anche le province di Pesaro Urbino e Fermo diventano zona rossa.

09 Marzo 10:22 Record di vaccinazioni in India: in un giorno somministrate due milioni di dosi

In India sono state somministrate 2.019.723 di dosi di vaccini contro il Coronavirus ieri, record giornaliero, e il totale ha raggiunto 23.008.733 dall'inizio della campagna di vaccinazione, il 16 gennaio. La campagna è iniziata con il primo gruppo prioritario di destinatari comprendente gli operatori sanitari e altri lavoratori in prima linea, come agenti di polizia, paramilitari, volontari per la gestione dei disastri, circa 30 milioni di persone. Il primo marzo è iniziata la seconda fase, aperta a due nuove categorie: persone con più di 60 anni e persone di età superiore a 45 anni affette da patologie, in tutto circa cento milioni. Intanto, il bollettino quotidiano di oggi del ministero della Sanità segnala 15.388 nuovi casi, tremila meno di ieri, e 77 decessi.

09 Marzo 10:15 Covid in Toscana, oggi 1.001 nuovi casi

"I nuovi casi registrati in Toscana sono 1.001 su 23.724 test di cui 13.323 tamponi molecolari e 10.401 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 4,22% (8,7% sulle prime diagnosi)". Lo annuncia su Facebook il presidente della Toscana, Eugenio Giani, anticipando come tutte le mattine il dato del bollettino regionale sull'andamento dell'epidemia di coronavirus. Nel post, Giani ha pubblicato anche una storia a lieto fine accaduta all'ospedale di Arezzo. "Whiskey ci ha messo la zampa e la signora Carolina ha lasciato la pneumologia – racconta il presidente della Toscana -. A 80 anni ricoverata per Covid, aveva potuto riabbracciare il suo cane saltato di sorpresa sul letto del reparto. Adesso sta meglio ed è passata all'unità esterna di cure intermedie per la riabilitazione"

09 Marzo 10:07 Negozi distrutti, bombe carta e violenza contro Dpcm: arresti a Torino

La Squadra Mobile di Torino, al termine di una lunga indagine, ha dato esecuzione nella notte a una quarantina di misure cautelari nei confronti dei giovani che lo scorso 26 ottobre, in occasione di una manifestazione contro il lockdown e le misure restrittive anti Covid, hanno depredato e saccheggiato le vetrine dei negozi del centro.

09 Marzo 10:01 A Cagliari 49 casi su 30mila tamponi: l’annuncio del sindaco

"Sono felice di comunicarvi che sui 30mila tamponi effettuati appena 49 sono risultati positivi, lo 0,16% del totale". Lo ha annuncia con un post notturno su Facebook il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu, in merito alla due giorni di screening di massa "Sardi e Sicuri" che ha fatto tappa nel capoluogo sardo lo scorso weekend. "Ricordo, inoltre, che nel prossimo fine settimana la campagna di screening si sposterà nei comuni dell'Area Vasta estesa di Cagliari", aggiunge.

09 Marzo 09:56 Lockdown totale in tutta Italia solo nei weekend: l’ipotesi al vaglio per fermare il contagio

L’ultima ipotesi che sta vagliando il governo tra le nuove possibili restrizioni per fermare il contagio da Covid-19, c’è quella di un lockdown totale, in tutta Italia, ma solo nei fine settimana. Questo permetterebbe di limitare la circolazione dei cittadini nei giorni liberi e ridurrebbe le probabilità che si creino degli assembramenti. Il governo Draghi dovrà decidere a breve su come modificare il Dpcm per rendere le misure più restrittive come chiedono gli esperti del Comitato tecnico scientifico.

09 Marzo 09:54 Nel Regno Unito 4.712 casi e 65 morti Covid nelle ultime 24 ore

Scendono ancora i contagi nel Regno Unito: secondo il bollettino ufficiale di ieri, 8 marzo, sono stati registrati in tutto il paese 4.712 casi e 65 morti Covid nella giornata in cui hanno riaperto le scuole, "primo passo verso la normalità", come ha dichiarato il premier Boris Johnson.

09 Marzo 09:42 Crisanti: “L’Italia non è autonoma nel fare vaccini, mancano investimenti in ricerca”

"L'Italia non è autonoma nel fare vaccini e questo nasce dal fatto che in Italia non si è investito abbastanza in ricerca". Lo ha detto Andrea Crisanti, microbiologo dell'università di Padova. "A un anno dallo scoppio dell'epidemia – ha spiegato – ancora non c'è un programma nazionale di finanziamento alla ricerca su queste tematiche che vanno dall'epidemiologia al vaccino. Il fatto che non siamo autonomi è un risultato che viene da lontano". Però, ha proseguito, "pensare a un'autarchia vaccinale la vedo un po' miope come approccio, non inseguirei questo sogno, perché queste tecnologie sono molto complesse e richiedono conoscenze che vengono da diverse scoperte".

09 Marzo 09:36 Individuato il primo caso di variante sudafricana Covid a Bolzano

È stato individuato il primo caso di variante sudafricana a Bolzano. Sono complessivamente 9 i nuovi casi di variante sudafricana in Alto Adige, che ora sono 58, in parte nei comuni già coinvolti Malles (1), Glorenza (1), Merano (1) e Lana (2). Si aggiungono Lasa (2), Naturno (1) e il capoluogo altoatesino (1). L'Azienda sanitaria dell'Alto Adige preleva regolarmente campioni da tutte le parti della provincia per il sequenziamento. Di fronte ai nuovi casi rilevati l'Azienda sanitaria ricorda la popolazione di attenersi rigorosamente alle regole di distanziamento e di portare la mascherina.

09 Marzo 09:13 Come sarà la prossima estate: il piano del ministro del turismo

Come sarà la seconda estate con il virus? Il ministro del turismo Garavaglia non vuole farsi trovare impreparato, e sta mettendo a punto un piano per favorire i viaggi all’estero e gli spostamenti interni nel Paese: si pensa a un tampone obbligatorio (rapido), da effettuare durante la vacanza, e prima di ogni spostamento da una struttura all’altra.

09 Marzo 09:08 Il ministro dell’Istruzione Bianchi: “Non c’è una data per la riapertura della scuola”

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ritorna sulla decisione contenuto nel nuovo Dpcm di chiudere le scuole in zona rossa. "È stata una decisione sofferta ma responsabile", ha spiegato  intervenendo al seminario sull’autonomia scolastica, organizzato dai suoi ex colleghi Valeria Fedeli e Luigi Berlinguer, aggiungendo: "Non c’è un orizzonte per la riapertura, è la nostra capacità di essere uniti che ci dà l’orizzonte, la responsabilità non è solo del governo è di tutto il Paese".

09 Marzo 09:05 In America Latina superata la soglia dei 700mila morti Covid

Il bilancio dei morti provocati dal Coronavirus in America Latina e nei Caraibi ha superato quota 700mila: è quanto risulta da un conteggio dell'agenzia di stampa Afp. Nel complesso, i 34 Paesi della regione hanno registrato 700.022 decessi dall'inizio della pandemia a fronte di 22.140.444 casi di contagio.

09 Marzo 09:03 A Genova 8 positivi in una Rsa dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino

Otto casi di Coronavirus in una Rsa dopo aver effettuato il vaccino (sette ricoverati e un infermiere). È successo nella residenza Villa Santa Maria di Coronata di Genova, ma i sanitari escludono sia stata una conseguenza del vaccino stesso mentre è probabile che il virus fosse già presente al momento della somministrazione ma nel periodo di incubazione. L'effetto dei vaccini però c'è stato: tutti i contagiati si sono ammalati in modo lieve e già nei tamponi rapidi successivi sono risultati tutti negativi.

09 Marzo 09:01 Il presidente Mattarella si vaccina oggi alle 12 allo Spallanzani di Roma

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si vaccinerà oggi all’Istituto Spallanzani di Roma contro il Coronavirus. L'iniezione è in programma alle 12. Durante il discorso di fine anno, il Capo dello Stato aveva definito la vaccinazione "un dovere" e aveva annunciato che si sarebbe vaccinato "appena possibile, dopo le categorie che, essendo a rischio maggiore, debbono avere la precedenza".

09 Marzo 08:43 Covid in Germania, oggi 4.252 nuovi casi e 255 decessi

Nel corso delle ultime 24 ore in Germania sono stati riscontrati 4.252 nuovi casi di contagio da Coronavirus e 255 decessi attribuiti al Covid-19. Lo riferiscono le autorità sanitarie del paese, precisando che dall’inizio della crisi le infezioni sono state 2.509.445, i decessi complessivi 72.189. Le persone che hanno superato la malattia sono 2.319.600, 8700 in più rispetto a lunedì.

09 Marzo 08:33 La Cina è il primo paese al mondo a lanciare il passaporto vaccinale

La Cina è il primo Paese al mondo a emettere un passaporto vaccinale che attesta l'immunizzazione per il Covid-19. Si tratta di un certificato, digitale o cartaceo, che mostra lo stato vaccinale di un cittadino e i risultati dei test per il Coronavirus che ha effettuato. Il documento può essere ottenuto attraverso la piattaforma WeChat ed è disponibile al momento solo per i cittadini cinesi, ma non è ancora obbligatorio. Il certificato contiene un codice Qr che consente alle autorità degli altri Paesi di ottenere le informazioni sanitarie dei turisti provenienti dalla Cina, come ha spprecisato l'agenzia statale Xinhua.

09 Marzo 08:30 Vaccino, “disappunto” dell’Australia dopo blocco dosi AstraZeneca dall’Italia

Il vaccino AstraZeneca
in foto: Il vaccino AstraZeneca

Il governo australiano intende contribuire a formare una "coalizione di paesi" per premere sull'Unione Europa e assicurare di ricevere le forniture ordinate di vaccini contro il Covid-19. Il ministro del Commercio Dan Tehan ha espresso "enorme disappunto" per la decisione dell'Italia, presa con il sostegno della Commissione Europea, di bloccare l'esportazione verso l'Australia di 250mila dosi del vaccino AstraZeneca, dicendosi preoccupato per la possibilità di un nuovo blocco.  Tehan ha descritto la decisione come "protezionismo dei vaccini", aggiungendo di voler
collaborare con paesi con posizioni analoghe, inclusi Canada, Giappone, Norvegia e Nuova Zelanda, per premere come gruppo sui funzionari a Bruxelles.

09 Marzo 08:22 Bologna, il primario della terapia intensiva: “Tragedia continua, perdiamo i malati più in fretta”

Stefano Nava, direttore della Pneumologia e Terapia intensiva al Sant’Orsola di Bologna, ha raccontato al Corriere della Sera quello che sta succedendo all'interno del suo reparto da quando la curva dei contagi da Coronavirus è tornata a salire. "Ne sappiamo ancora poco, di questa malattia – ha detto riferendosi all'inizio dell'emergenza -. E non abbiamo ancora trovato una buona cura. Questo ha confuso la popolazione, anche perché intanto siamo stati sommersi dalle dichiarazioni di miei colleghi che si presentavano in televisione con la verità in tasca. Oggi il malato ti scappa in un tempo molto più veloce. Un giorno ha parametri da dimissione, quello seguente viene intubato. Nella primavera del 2020 c’erano focolai più grandi. La bocciofila di Medicina, il corriere della Bertolini. Adesso invece abbiamo tantissimi cluster familiari. E a causa delle varianti, una età media più bassa di 10-12 anni".

09 Marzo 08:16 Verso nuovo Dpcm: Draghi convoca il Cts, oggi vertice della Cabina di Regia

Il Comitato tecnico scientifico è stato convocato d’urgenza da Draghi per questa mattina alle 9. L’ordine del giorno sono le possibili nuove restrizioni: gli esperti da giorni sottolineano che è necessaria una nuova stretta, il governo sta pensando a come intervenire. Il nuovo Dpcm sarà modificato, probabilmente già entro questa settimana. Possibili lockdown nei weekend o mirati dove sono chiuse le scuole.

09 Marzo 08:14 Liliana Segre: “100mila morti cifra spaventosa, piango per coloro che sono morti da soli”

Liliana Segre
in foto: Liliana Segre

"Io sono una persona normale, una cittadina come gli altri. Cosa posso dire di sensato davanti a un numero così impressionante? Sono attonita. La cifra simbolica dei centomila morti è una tappa spaventosa, lascia sbalorditi, soprattutto perché le vittime di questa guerra feroce sono state causate da un nemico invisibile. Piango per coloro che sono morti soli". Lo ha affermato la senatrice a vita Liliana Segre in un'intervista al quotidiano La Repubblica commentando la notizia del superamento da parte del nostro Paese dei 100mila morti per Coronavirus dall'inizio dell'emergenza sanitaria. "Chi come me ha vissuto la guerra – ha aggiunto -, è abituato all’idea della morte e della perdita, come all’idea che bisogna resistere, farsi forza e andare avanti. Ma in questa pandemia, in questa moderna guerra mondiale che stiamo ancora combattendo a me ha fatto impressione pensare che la maggior parte delle vittime appartenga a un esercito di vecchi indifesi. Nelle guerre di solito muoiono i soldati giovani mandati a combattere. In questo caso invece una moltitudine di anziani disarmati".

09 Marzo 08:10 Emergenza Covid a Bari, ambulanze in coda e ospedali senza posti letto: “Situazione disastrosa”

Tutto esaurito a Bari, dove non ci sono più posti letto disponibili, provincia inclusa. Le ambulanze attendono ore davanti agli ingressi dei pronto soccorso in attesa di scaricare i loro pazienti e liberare le barelle per poter tornare a effettuare altri interventi, come ha confermato il 118 a Repubblica. "Va malissimo, è tutto pieno – ha raccontato un operatore della centrale -. Abbiamo interventi di ambulanze in coda, almeno 20 pazienti Covid da piazzare. Ospedali San Paolo, Di Venere e Policlinico sono pieni. Ma non solo Bari. Anche Putignano, la zona sud della provincia, sono in difficoltà. Stessa situazione a nord nella Bat. La situazione è disastrosa, siamo pieni di positivi".

09 Marzo 07:58 Per la prima volta da novembre gli Usa registrano meno di mille morti in 24 ore

Nelle ultime 24 ore gli Stati Uniti hanno registrato 749 vittime per il Coronavirus: l'ultima volta che si erano contati meno di mille morti in una sola giornata era stato lo scorso 29 novembre. Cifre ancora alte, ma lontanissime dal picco di decessi del 12 gennaio scorso, quando persero la vita 4.473 persone.

09 Marzo 07:48 Il ministro Di Maio: “Stiamo entrando nella terza ondata della pandemia, picco a fine mese”

"Stiamo entrando nella terza ondata del Covid. Secondo i dati scientifici che abbiamo, il picco lo avremo a fine mese. Questo inevitabilmente ci spinge a misure più restrittive per cercare di fermare il trend dei contagi". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, in un'intervista a Avvenire, in cui ricorda che "il ministro Speranza ha chiarito che il piano vaccinale avrà una forte accelerazione: entro l'estate tutti gli italiani che lo vorranno saranno vaccinati. È evidente che da questo punto di vista bisogna dare di più ma soprattutto sul piano europeo".

09 Marzo 07:43 In Italia ad oggi sono state somministrate 5.587.592 dosi di vaccino Covid

Secondo il bollettino del Ministero della Salute aggiornato alle 06:01 di oggi, martedì 9 marzo, sono 5.587.592 le dosi di vaccino somministrate in Italia e 1.697.225 hanno ricevuto anche il richiamo. In totale, 2.556.842 di dosi sono andate agli operatori sanitari, 922.416 al personale non sanitario, 444.521 agli ospiti delle Rsa, 1.104.325 agli over 80, 136.016 alle forze armate e 423.472 al personale scolastico.

09 Marzo 07:39 Terni, i proprietari del negozio sono positivi al Covid ma vanno a lavoro: clienti si autodenunciano

I proprietari di due negozi nonostante fossero positivi al Coronavirus hanno continuato ad andare a lavoro. Ma i clienti, allarmati dopo aver scoperto di aver frequentato gli esercizi commerciali a conduzione familiare, hanno deciso di autodenunciarsi alla Asl e farsi dei tamponi per escludere l'infezione. È successo a Terni. La chiusura dei due negozi è stata disposta solo un paio di giorni fa, ma per quasi una settimana l’attività sarebbe andata avanti come se niente fosse, con tutti i rischi e i timori del caso per i numerosi frequentatori.

09 Marzo 07:33 Signorelli: “Contro la variante inglese due metri di distanza e mascherina chirurgica”

Secondo Carlo Signorelli, professore di Igiene del San Raffaele di Milano, basta seguire alcune regole per evitare di essere contagiati dalla variante inglese di Covid-19, che sarebbe più contagiosa rispetto al ceppo originario. "Se la circolazione aumenta troppo, non c'è purtroppo alternativa alla chiusura delle scuole – ha detto – ma per dribblare la mutazione basta stare a due metri di distanza e indossare la mascherina solo chirurgica".

09 Marzo 07:26 In Italia superati i 100mila morti Covid: più vittime che durante la campagna in Russia

Ieri l'Italia ha superato la triste soglia psicologica dei 100mila morti per Covid dall'inizio dell'emergenza sanitaria, diventando il quinto paese al mondo per tasso di mortalità da Coronavirus. Nel nostro Paese la pandemia ha ucciso più della Campagna di Russia del 1812, quando si contarono ben 95mila vittime. È come se ci fosse stato un morto in una famiglia italiana ogni 250.

09 Marzo 07:23 Vaccini, arrivate in Italia altre 684mila dosi di AstraZeneca: al via da oggi la distribuzione

Sono arrivate in Italia alla base di Pratica di Mare, hub nazionale vaccini della Difesa, altre 684mila dosi di vaccino AstraZeneca che saranno distribuite oggi in tutte le regioni d'Italia con i mezzi della Difesa nell'ambito dell'"operazione Eos".

09 Marzo 07:20 Negli Usa chi si vaccina potrà riunirsi senza mascherina né distanziamento

Secondo le nuove linee guida dei Centers for disease control and prevention (Cdc), la massima autorità sanitaria federale americana, chi si vaccina negli Stati Uniti potrà riunirsi senza mascherina né distanziamento. Una buona notizia che arriva mentre prosegue la campagna di vaccinazione: al momento sono state distribuite in tutto il Paese oltre 90 milioni di dosi. Le nuove regole, ha però spiegato la direttrice dei Cdc Rochelle Walensky, valgono per coloro che sono "completamente vaccinati", dunque tutti gli americani che hanno ricevuto la dose finale del vaccino da almeno due settimane. "Si tratta di un primo importante passo per cominciare a uscire da questa pandemia", ha concluso.

09 Marzo 07:14 Le ultime notizie sul Coronavirus Covid-19 di oggi, martedì 9 marzo

Continua l'emergenza Coronavirus in Italia e nel mondo. Nel nostro Paese secondo il bollettino di ieri sono stati registrati 13.902 contagi su 184.684 tamponi e 318 morti per Covid. Superati nel nostro Paese i 100mila decessi dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Il tasso di positività resta al 7,5%, mentre sale la pressione sui reparti di terapia intensiva. La regione con più casi è stata la Lombardia. Ecco, di seguito, il dettaglio:

  • Lombardia: +2.301
  • Veneto: +757
  • Piemonte: +1.214
  • Campania: +1.644
  • Emilia Romagna: +2.987
  • Lazio: +1.175
  • Toscana: +1000
  • Sicilia: +515
  • Puglia: +594
  • Liguria: +215
  • Friuli Venezia Giulia: +415
  • Marche: +349
  • Abruzzo: +273
  • Sardegna: +68
  • P.A. Bolzano: +88
  • Umbria: +42
  • Calabria: +89
  • P.A. Trento: +83
  • Basilicata: +30
  • Molise: +36
  • Valle d'Aosta: +30

Oggi nuovo vertice del Cts per decidere le misure restrittive per fermare la risalita della curva del contagio, che sta risentendo dell'impatto delle varianti. Entro venerdì dovrebbe arrivare la decisione. Tra le ipotesi al vaglio della Cabina di regia, week-end chiusi e coprifuoco anticipato, ma sarebbe escluso un nuovo lockdown nazionale. Aumentano le mini zone rosse provinciali e comunali. Prosegue intanto la campagna di vaccinazione: ad oggi sono state somministrate 5.587.592 dosi e 1.697.225 di persone hanno ricevuto anche il richiamo. Il Ministero con una circolare del direttore della Prevenzione Rezza ha dato il via libera all'uso del vaccino AstraZeneca per gli over 65 per accelerare la campagna vaccinale. Secondo il nuovo piano, entro l'estate dovrebbero essere distribuite 60 milioni di dosi.

Nel mondo 117.148.248 di casi e 2.600.063 di morti. Ieri hanno riaperto le scuole nel Regno Unito ed anche in Israele si torna lentamente alla normalità dopo l'allentamento delle misure restrittive in seguito al successo della campagna di vaccinazione.