6 Dicembre 2020
09:27
AGGIORNATO06 Dicembre

Allarme maltempo sull’Italia da nord a sud: esonda il Panaro, operaio di 51 anni muore a Potenza travolto dall’acqua

Allarme maltempo sull’Italia per oggi domenica 6 dicembre a causa di una intensa perturbazione che in queste ore sta interessando numerose aree del Paese da nord a sud provocando allagamenti, piene di fumi e numerosi disagi alla popolazione per la chiusura di strade tratti ferroviari. Centinaia di interventi dei vigili del fuoco da nord a sud. in Trentino Alto Adige rischio valanghe con strade e ferrovie interrotte. In Emilia Romagna straripato il Panaro con evacuazioni nel Modenese. In Veneto un ponte su torrente è crollato facendo precipitare un mezzo dei pompieri. Zaia invita i cittadini a non andare nel bellunese. Bombe d'acqua anche in Toscana , Lazio e Campania.

06 Dicembre
19:43

Travolto dall'acqua, operaio morto nel Potentino

Un operaio di 51 anni è morto a Potenza travolto dall'acqua a causa del maltempo: secondo quanto riporta il Corriere del mezzogiorno è stato risucchiato in una tubazione di collegamento sulla quale stava lavorando insieme ad altri operai per conto dell'ufficio comunale per il quale operava nell'ambito del progetto del reddito di cittadinanza.

A cura di Ida Artiaco
06 Dicembre
19:23

In Alto Adige è allarme valanghe: in 10mila senza corrente per il maltempo

Immagine da Twitter.
Immagine da Twitter.

Sono almeno 10mila le utenze che sono attualmente senza corrente elettrica a causa del maltempo delle ultime ore, mentre è allarme per quanto riguarda le valanghe dopo l'abbondante nevicata di oggi. Come informa la Provincia di Bolzano, il rischio è marcato di grado quattro su una scala di cinque in tutto il territorio, e in alcune zone di montagna il livello di pericolo è stato addirittura portato al grado cinque, il più alto.

A cura di Ida Artiaco
06 Dicembre
18:08

Maltempo Emilia Romagna, esonda il Panaro: acqua in centro a Nonantola, 60 famiglie evacuate

Immagine da Twitter.
Immagine da Twitter.

L'esondazione del fiume Panaro nel Modenese, dovuta alla rottura di un argine tra Gaggio di Castelfranco e Nonantola, sta creando problemi anche in quest'ultimo comune, dove l'acqua è arrivata fino alla zona del centro. Sono una sessantina le famiglie evacuate da questa mattina nel Modenese a causa dell'esondazione. Il Comune di Modena fa intanto sapere che con "l'allerta Rossa diramata dall'Agenzia regionale di protezione civile per le piene che riguardano i fiumi Secchia e Panaro, in lento transito sul territorio dopo aver registrato i livelli massimi mai raggiunti negli ultimi anni, rimane chiusa anche per la notte tra domenica 6 e lunedì 7 dicembre la via Emilia, tra la località Fossalta (via Caduti sul lavoro) e il ponte di Sant'Ambrogio".

A cura di Ida Artiaco
06 Dicembre
17:59

Maltempo in Veneto, oltre 600 interventi: operazioni di soccorso a Vicenza, Treviso e Venezia

Sono stati oltre 600 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco in Veneto nella giornata di oggi a causa del maltempo. Più della metà riguardano la sola provincia di Belluno, la più colpita dalle precipitazioni, con 100 vigili al lavoro. Operazioni di soccorso sono state effettuate anche a Vicenza, Treviso e Venezia.

A cura di Stefano Rizzuti
06 Dicembre
15:33

Maltempo, si rompe l’argine sul Panaro: allagamenti a Nonantola

Proseguono gli interventi dei Vigili del Fuoco nel modenese a causa del maltempo delle ultime ore. Le immagini riprese dall’alto dai vigili del fuoco mostrano la situazione a Nonantola dopo la rottura dell’argine sul Panaro.

A cura di Stefano Rizzuti
06 Dicembre
15:18

Maltempo, le immagini dall'alto degli allagamenti dopo l'esondazione del Panaro

In un video dei vigili del fuoco vengono riprese dall’alto le immagini degli allagamenti dovuti alla piena e allo straripamento del fiume Panaro. Il filmato riguarda le zone di Gaggio e Nonantola, con la ricognizione aerea effettuata sul territorio colpito dal maltempo delle ultime ore. Le famiglie evacuate a causa dell’esondazione sono circa 60.

A cura di Stefano Rizzuti
06 Dicembre
14:52

Maltempo in Veneto, l'appello di Zaia ai cittadini: “Non andate nel bellunese”

Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, avverte i cittadini chiedendo loro di non andare nel bellunese. Contattato dall’Ansa, Zaia rivolge il suo appello a tutti: “A causa del rischio di frane e valanghe provocato dal maltempo di queste ore invito tutti i cittadini ad evitare di dirigersi verso il bellunese”. Nella provincia di Belluno, infatti, collegamenti e viabilità sono in crisi a causa delle piogge e degli smottamenti.

A cura di Stefano Rizzuti
06 Dicembre
14:27

Maltempo in Calabria, temporali e forte vento: a Reggio strade allagate

Il maltempo che si abbatte da ore sull’Italia riguarda anche la Calabria, dove si registrano temporali e forti raffiche di vento in più zone della Regione. Situazione più critica a Reggio Calabria, dove si registrano anche allagamenti di strade e scantinati. È anche caduto qualche albero. Sono decine gli interventi dei vigili del fuoco. Il vento ha anche danneggiato la copertura di alcune case. Il comune di Reggio Calabria ha disposto la chiusura della villa comunale per il rischio della caduta di alberi.

A cura di Stefano Rizzuti
06 Dicembre
11:41

Maltempo, paura in casa di riposo a Belluno: allagamento e blackout: scatta l'evacuazione

Paura in una casa di riposo di di Puos d'Alpago, in provincia di Belluno, dove nelle scorse ore un allagamento e relativo blackout scatenati dal maltempo hanno fatto scattare l'allarme. Nella casa di riposo l'acqua ha completamente invaso alcuni locali mandando fuori uso il riscaldamento e l'impianto elettrico. Sul posto, dopo l'intervento di vigili del fuoco e protezione civile per mettere in sicurezza l'area, si sta procedendo all'evacuazione dei 76 residenti con il loro trasferimento attraverso 35 ambulanze del Suem e delle associazioni di volontariato.

A cura di Antonio Palma
06 Dicembre
11:27

Maltempo Veneto, Zaia chiede Stato di emergenza per le zone colpite

Il Presidente del Veneto, Luca Zaia, ha avviato l'iter per la dichiarazione dello stato di crisi per le zone della regione colpite dal maltempo. "In attesa della firma da parte del Governatore e dell'inoltro al Dipartimento nazionale della Protezione Civile Nazionale per la richiesta di dichiarazione e proclamazione dello stato di emergenza da parte del Consiglio dei ministri, il decreto resterà "aperto" al fine di consentire agli enti locali di effettuare il censimento dei danni a opere pubbliche, infrastrutture, privati, aziende e siti produttivi e comunicarne gli esiti ai competenti uffici regionali", spiegano dalla regione. Lo stato di crisi, al momento, riguarda comuni delle zone dell'Alto Vicentino, della Pedemontana trevigiana e il territorio della Provincia di Belluno.

A cura di Antonio Palma
06 Dicembre
11:16

Acqua Alta Venezia, Mose in funzione da quasi da 40 ore per evitare allagamenti

Il Mose in funzione da quasi da 40 ore per evitare allagamenti a Venezia. Il sistema di barriere, eccetto per l'abbassamento ieri di Malamoccoì per il transito di alcune navi, infatti è rimasto in funzione anche durante la notte e così ha evitato che su Venezia si verificassero tra ieri e oggi due punte di acqua alta di 130 centimetri. La notte scorsa, dopo il picco di +130, il livello dell'acua è rimasto sopra il metro e 10 per oltre 3 ore.

A cura di Antonio Palma
06 Dicembre
11:10

Maltempo Sicilia: allagamenti e frane nel Messinese, Eolie isolate

Il maltempo sta flagellando in queste ore anche il sud dove un violento acquazzone ha colpito Messina e provincia  provocando allagamenti e  e frane. Segnalazioni di strade allagate e frane a Terme Vigliatore, a Basicò, Novara di Sicilia e Tripi. A Messina l'amministrazione comunale ha disposto la chiusura dei cimiteri e delle ville comunali, dato che anche per oggi c'è un grado di allerta arancione. Sempre per il maltempo, a Messina, di nuovo chiuso il porto di Tremestieri. Le navi sono dirottate al porto storico e alla rada San Francesco. A causa delle mareggiate e del forte vento di Scirocco fermi da ieri pomeriggio i collegamenti con le Isole Eolie.

A cura di Antonio Palma
06 Dicembre
10:59

Modena, piena del Panaro fa crollare sostegno: chiuso ponte a rischio crollo per maltempo a Pavullo

Chiuso un ponte a rischio crollo per maltempo a Pavullo, nel modenese. La piena del Panaro infatti ha provocato il cedimento di una pila, ovvero un sostegno in pietra del ponte Samone sul fiume Panaro, nel Comune di Pavullo, che è stato quindi chiuso dai vigili del fuoco. Il ponte si trova in Appennino, nel Comune di Pavullo nel Frignano, una quarantina di chilometri più a monte rispetto al punto dove il Panaro ha rotto gli argini facendo scattare l'evacuazione dei residenti. I tecnici della Provincia di Modena sono sul posto per verificarne le condizioni.

A cura di Antonio Palma
06 Dicembre
10:53

Mare mosso e vento forte, stop ai traghetti nel golfo di Napoli

A causa del mare mosso e vento forte, stop alle corse dei traghetti nel golfo di Napoli. Le avverse condizioni meteo marine ed il servizio ridotto dei giorni festivi stanno rendendo difficile in queste ore partire o raggiungere le isole di Ischia e Procida. Mentre Ischia è stata collegata con alcune corse di navi traghetto tra ieri ed oggi, per l'isola di Procida nelle ultime 36 ore è stato effettuato un solo collegamento in arrivo ed uno in partenza, con nave. Il mare molto mosso previsto renderà difficili i collegamenti marittimi per il resto della giornata di oggi e per quella di domani.

A cura di Antonio Palma
06 Dicembre
10:46

Neve e valanghe, in Austria slavina travolge case: bloccato il confine con l'Italia

A causa delle intense nevicate e del rischio valanghe, bloccato il confine tra italia e Austria dove le abbondanti nevicate sul Tirolo orientale hanno provocato una serie di valanghe facendo innalzare il rischio al livello massimo (5). La coltre nevosa anche a fondovalle ha già superato la misura del metro causando diverse interruzioni alla rete stradale. Nella località di Praegraten am Grossvenediger nella notte quattro case sono state danneggiate da una slavina, nessuna persona e' rimasta ferita ma circa 90 abitanti sono stati fatti evacuare dalle rispettive abitazioni con il supporto dei vigili del fuoco e soccorso alpino. La località di Gries am Brenner (a pochi chilometri dall'Italia) da questa mattina é isolata perché la strada statale del Brennero anche sul versante austriaco e' stata chiusa per rischio valanghe. Ieri sera nel paese di Obertilliach è stato segnalato piu' di un metro di neve fresca e 94 centimetri a Sillian, primo paese in territorio austriaco dopo il confine italiano di Prato Drava.

Anche sul versante italiano numerose località in Alto Adige attualmente risultano isolate a causa della chiusura di strade. Non sono raggiungibili il Brennero, la val Ridanna e Racines, Luson e Funes. Sono bloccate la val Sarentino a Ponticino, Maso Corto in val Senales, la val Martello da Ganda, come anche Solda, Trafoi, Riva di Tures, Acereto, Casere e Predoi. Altre valli laterali non sono raggiungibili.

A cura di Antonio Palma
06 Dicembre
10:40

Maltempo a Napoli, crolla un palazzo a Bacoli: si scava tra le macerie

A casa del Maltempo in Campania un palazzo è crollato oggi a Bacoli, nel Napoletano, dove si scava tra le macerie. Il crollo si è verificato in via Castello dove sono accorsi vigili del fuoco e forze dell’ordine per verificare se qualche abitante dello stabile sia rimasto intrappolato. Ancora sconosciute le cause esatte del crollo

A cura di Antonio Palma
06 Dicembre
10:35

Crolla ponte a Gosaldo per maltempo: precipita un mezzo dei pompieri

Un ponte è crollato in Veneto a causa del maltempo facendo precipitare nel greto di un fiume un mezzo dei vigili del fuoco che lo stava attraversando, fortunatamente non si registrano feriti perché i tre occupanti si erano già messi al sicuro. Il fatto è accaduto ieri sera a Gosaldo, Provincia di Belluno, ma si è appreso stamane. A Gosaldo a causa del crollo del ponte in cui è stato coinvolto anche il mezzo dei vigili del fuoco, la viabilità è diventata molto complicata. Il crollo riguarda un piccolo ponte su un torrente locale che però è una delle strade fondamentali per raggiungere gli abitati della zona. Al momento l'unica strada di accesso al Comune di Gosaldo praticabile è la 347 (quella per Forcella Aurine), tutte le altre sono interessate da frane e smottamenti.

A cura di Antonio Palma
06 Dicembre
10:31

Fiume Panaro rompe gli argini, evacuazioni nel Modenese

 

Anche in Emilia Romagna si fanno i conti con neve e nubifragi che ingrossano i corsi di acqua. Il Fiume Panaro ha rotto gli argini nel Modenese facendo scattare l'immediata evacuazione dei residenti in zona. Sono in corso in queste ore infatti le evacuazioni di abitanti nella zona tra Gaggio e Nonantola. Lo annunciano i vigili del fuoco, spiegando che sul posto sono state inviate sezioni operative dalla Toscana e dal Piemonte.

A cura di Antonio Palma
06 Dicembre
09:27

Maltempo: interrotta ferrovia del Brennero, fiume straripato in Emilia, ponte crollato in Veneto

È allarme maltempo sull’Italia per oggi domenica 6 dicembre a causa di una intensa perturbazione che in queste ore sta interessando numerose aree del Paese da nord a sud provocando allagamenti, danni e numerosi disagi alla popolazione. Fin dalla notte scorsa intensi nubifragi, spesso accompagnati da venti forti, hanno riversato forti quantità di piogge generando allagamenti e interruzioni stradali e ferroviarie ma facendo scattare anche l’allerta per piena per diversi fumi e corsi di acqua. Rischio valanghe molto forte invece sule alpi a causa delle intense nevicate. Le regioni più interessate son quelle di nord est ma il maltempo sta imperversando anche al centro e al sud. Per intera giornata è stata valutata una allerta rossa per maltempo su alcuni settori di Veneto, Friuli Venezia Giulia e sulla Provincia Autonoma di Bolzano. Allerta arancione sui restanti bacini del Friuli Venezia Giulia, su gran parte di Veneto, Emilia-Romagna, Lazio, sulla Provincia Autonoma di Trento, in Umbria, Abruzzo, Campania, Molise, Puglia, Calabria e sull'intero territorio della Sicilia. Valutata inoltre allerta gialla su alcuni settori di Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Liguria, Marche, Lazio, Abruzzo, Campania, Molise, Calabria, Puglia e sull'intero territorio di Toscana e Basilicata.

Neve e pericolo valanghe, interrotta ferrovia del Brennero

Pericolo valanghe molto forte sulle Dolomiti dove son già caduti 140 cm di neve e sono attesi altri 110 cm. In molte regioni domenica cadranno da 60 a 110 cm di neve, localmente anche di più. A rendere ancora più difficile la situazione il forte vento che causa accumuli di neve. A Bolzano numerosi black out a causa di alberi caduti sotto il peso dell'eccezionale nevicata e per motivi di sicurezza la linea ferroviaria del Brennero è interrotta fino al confine di stato per le abbondanti nevicate e il per pericolo valanghe. Bloccata anche l'autostrada A22 in direzione nord tra Vipiteno e Brennero e la statale in entrambe le direzioni tra Colle Isarco e il confine di Stato. Per questo attualmente l'Austria non è raggiungibile. Sospesa la circolazione dei treni sulla linea della val Pusteria tra Valdaora e Lienz in Austria e la linea della val Venosta tra Merano e Malles. La statale del Brennero è interrotta anche tra Fortezza e Mules, a Egna e tra S.Pietro Mezzomonte e Ziggler. Sospesa anche la circolazione sulla statale della Alemagna tra Dobbiaco e Cortina. Risultano chiuse la statale di Passo Lavazé sul versante altoatesino e la statale della val Sarentino. Bloccato l'accesso alla val Badia. Interrotti infine anche tutti i passi e numerose strade provinciali

Rischio piena del fume Bacchiglione in Veneto

Poco più a sud, su Veneto e Friuli Venezia Giulia, è allerta massima invece per le intense piogge e i nubifragi che hanno innalzato i livelli dei fumi. A Vicenza spaventa la piena del Bacchiglione che è arrivata prima dell'alba a Ponte degli Angeli dopo una notte di attesa aggiungendo quota 5,23 metri. Grazie all’apertura del bacino di Caldogno si è contenuto lo straripamento ma l’allerta è massima anche per le prossime ore. La Protezione civile consiglia di restare a casa e a chiunque abbia uno scantinato o un garage sotterraneo nelle zone critiche di liberarli per alto rischio allagamenti. In Veneto superati i quattrocento interventi dei pompieri. “Prosegue il lavoro dei vigili del fuoco in Veneto per far fronte ai danni causati da pioggia e neve: svolti 411 interventi tra Belluno, Vicenza, Treviso e Venezia” scrivono i vigili del fuoco”.

 

Fiume Panaro rompe gli argini, evacuazioni nel Modenese

Anche in Emilia Romagna si fanno i conti con neve e nubifragi che ingrossano i corsi di acqua. Il Fiume Panaro ha rotto gli argini nel Modenese facendo scattare l'immediata evacuazione dei residenti in zona. Sono in corso in queste ore infatti le evacuazioni di abitanti nella zona tra Gaggio e Nonantola. Lo annunciano i vigili del fuoco, spiegando che sul posto sono state inviate sezioni operative dalla Toscana e dal Piemonte.

Centinaia di interventi dei vigli del fuoco tra Toscana e Lazio

Maltempo anche al centro sud , in particolare lungo il settore tirrenico dove intensi nubifragi accompagnati da forti venti stano imperversando fin dalle prime ore del mattino. I vigili del fuoco, segnalano centinaia di interventi da stanotte in Toscana per danni causati da pioggia e vento, ma anche nel Lazio e a Roma piove incessantemente da ore. Bomba d’acqua e tempesta di fulmini anche in Campania e a Napoli dove dalle prime luci di questa mattina, domenica 6 dicembre, si registrano allagamenti, strade interrotte e disagi.

A cura di Antonio Palma
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni