16 Febbraio 2022
12:51

Dopo 15 anni Facebook cambia il nome al “News Feed”

È la prima volta che viene effettuato un cambio nome da quando il “News Feed” è stato inaugurato 15 anni fa. Dami Oyefeso, portavoce di Facebook, ha affermato che la modifica non avrà un impatto effettivo sull’esperienza all’interno del social network.
A cura di Lorena Rao

Meta è nel pieno di importanti cambiamenti: dopo l'estensione degli audio su Messenger a 30 minuti e il "Mi piace" nelle storie di Instagram senza necessità di mandare un DM, è la volta di "Feed", la nuova homepage di Facebook in cui compaiono i post di amici e pagine che si seguono. È la prima volta che viene effettuato un cambio nome da quando il "News Feed" è stato inaugurato 15 anni fa. Dami Oyefeso, portavoce di Facebook, ha affermato che la modifica non avrà un impatto effettivo sull'esperienza all'interno del social network. Niente di eclatante, ma solo all'apparenza: come insegnano le regole base del marketing, il rebranding è un processo di grande importanza.

Secondo studi e ricerche, il nome "News Feed" dà a Facebook un'implicazione politica, legata all'attualità. Lo stesso algoritmo dà più visibilità a contenuti di questo tipo. In breve, "News Feed" potrebbe far pensare che Facebook sia uno spazio dove consultare notizie di attualità, non aggiornamenti sui propri amici. Per adesso, la società di Mark Zuckerberg sta lavorando per diminuire la visibilità e la portata di post politici, così da dare precedenza alle notizie personali di amici e familiari. Il passaggio da "News Feed" a semplice "Feed" serve dunque a risolvere la potenziale confusione generatasi all'interno di Facebook.

Quanto riportato sinora dimostra i piccoli terremoti che stanno scuotendo Meta. Da Facebook a Instragram, fino ad arrivare a WhatsApp, che di recente ha abilitato le emoji per reagire ai messaggi. Tanti piccoli ma importanti cambiamenti per i vari social network dell'ecosistema Meta, volti a rafforzare in primis la loro identità, ma anche le possibilità di interazione degli utenti. Uno dei test più importanti è il programma di abbonamenti a pagamento per Instagram, per ora disponibile solo negli Stati Uniti per alcuni influencer sportivi selezionati. Anche Messenger estende le possibilità di interazione, non solo con l'aumento della durata degli audio, ma anche grazie alla Vanish Mode e Split Payments. Quest'ultima per ora riguarda, ancora una volta, solo gli Stati Uniti.

Rivoluzione Facebook: il nuovo nome dell’impero di Zuckerberg è Meta
Rivoluzione Facebook: il nuovo nome dell’impero di Zuckerberg è Meta
33 di Videonews
Facebook sta rivoluzionando il suo algoritmo per competere seriamente con TikTok
Facebook sta rivoluzionando il suo algoritmo per competere seriamente con TikTok
Un bug di Facebook ha mostrato più fake news agli utenti per 6 mesi
Un bug di Facebook ha mostrato più fake news agli utenti per 6 mesi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni