20 Gennaio 2022
13:00

Instagram come OnlyFans: sta testando gli abbonamenti a pagamento

Tali abbonamenti permettono l’accesso a funzionalità e a contenuti esclusivi, come live, storie e badge riservati agli utenti abbonati. Di seguito tutti i dettagli.
A cura di Lorena Rao

Ci sono importanti novità in arrivo su Instagram: il noto social network dell'ecosistema Meta/Facebook sta sperimentando gli abbonamenti a pagamento con alcuni content creator e influencer statunitensi. Tali abbonamenti permettono l'accesso a funzionalità e a contenuti esclusivi, come live, storie e badge riservati agli utenti abbonati. "Stiamo iniziando a testare gli abbonamenti con una manciata di creator che potranno impostare un prezzo mensile a loro scelta, sbloccare un pulsante ‘iscriviti' sul loro profilo e offrire vantaggi ai loro abbonati", afferma la società via post sul blog ufficiale. Inoltre, fino al 2023, Instagram non prenderà alcuna percentuale dalle entrate derivate dagli abbonamenti, afferma su TechCrunch la co-responsabile del social network Ashley Yuki.

Tra le altre informazioni rilasciate, è il caso di menzionare il badge viola che ricevono gli utenti una volta abbonati: in questo modo il content creator di riferimento sa chi nella sua community ha pagato per l'abbonamento. La quota mensile per iscriversi va dai 0,99 ai 99,99 dollari, dipende unicamente dalla scelta del singolo influencer.

Tra coloro selezionati da Instagram per partecipare al test vi è la cestista degli Oregon Ducks, Sedona Prince, la ginnasta olimpionica Jordan Chiles e l'astrologa Aliza Kelly. Intanto Mark Zuckerberg, CEO di Meta, commenta su Facebook: "Sono entusiasta di continuare a realizzare strumenti per i creator che si guadagnano da vivere grazie al loro lavoro creativo e di mettere presto questi strumenti nelle mani di più persone".

In un video pubblicato quest'oggi, il capo di Instagram Adam Mosseri afferma che gli abbonamenti rappresentano uno dei modi migliori per influencer e creator di avere un reddito prevedibile. Come riportato da The Verge, alcuni tra loro hanno già monetizzato funzionalità di Instagram come "Amici più stretti", addebitando ai membri della comminuty una tariffa al di fuori del social per l'accesso alle storie. Instagram e Facebook non sono comunque le uniche aziende a lanciare modelli di abbonamento, pensati per concorrere con altri social come TikTok; nel 2021, Twitter ha introdotto il "Super Follow", mentre alcuni creator si basano su altre piattaforme, come Patreon o Substack, per vendere agli utenti il proprio operato.

TikTok sta testando gli abbonamenti a pagamento: ecco tutto quello che c’è da sapere
TikTok sta testando gli abbonamenti a pagamento: ecco tutto quello che c’è da sapere
7 di Videonews
Anche TikTok sta testando gli abbonamenti a pagamento
Anche TikTok sta testando gli abbonamenti a pagamento
WhatsApp diventerà davvero a pagamento, ma solo per una categoria di utenti
WhatsApp diventerà davvero a pagamento, ma solo per una categoria di utenti
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni