Con un post pubblicato sul Blog delle Stelle, il collegio dei probiviri del Movimento 5 Stelle ha annunciato le espulsioni di quattro parlamentari grillini. Ad essere espulsi dal Movimento 5 Stelle sono stati il senatore Gregorio De Falco, il senatore Saverio De Bonis, l'europarlamentare Giulia Moi e l'europarlamentare Marco Valli. Al senatore Lello Ciampolillo, invece, è stato comminato solamente un richiamo, la sanzione minima.

Gli iscritti al MoVimento 5 Stelle possono essere sottoposti a sanzioni disciplinari per il venir meno dei requisiti di iscrizione e per la violazione dei doveri stabiliti dallo Statuto e dal Codice Etico.
Le sanzioni disciplinari applicabili sono: il richiamo, la sospensione, l’espulsione.

A fronte di comportamenti contrari alle norme dello Statuto e del Codice Etico, accettato e condiviso da eletti ed iscritti, il Collegio dei Probiviri ha preso le seguenti decisioni nei confronti di

– Gregorio De Falco: Espulsione (reiterate violazioni art. 11 Statuto; art. 3 Cod. Etico)
– Saverio De Bonis: Espulsione (violazione art. 11 Statuto; art. 6 c. 4, Cod. Etico)
– Giulia Moi: Espulsione (violazione art. 11, lettera m, Statuto; art. 3 Cod. Etico)
– Marco Valli: Espulsione (violazione art. 11, lettera m, Statuto)
– Lello Ciampolillo: Richiamo (violazione art. 11 Statuto; art. 3 Cod. Etico)

Per quanto riguarda gli altri parlamentare sottoposti a procedimento dei probiviri, rei di non aver partecipato al voto di fiducia sul decreto Sicurezza, il M5S ha dichiarato di aver archiviato le posizioni di Matteo Mantero e Virginia La Mura mentre per quanto riguarda le posizioni delle onorevoli Paola Nugnes ed Elena Fattori si riserva di decidere in futuro.

Nei confronti di Matteo Mantero e di Virginia La Mura i procedimenti disciplinari sono stati archiviati.

Nei confronti di Elena Fattori e Paola Nugnes i procedimenti disciplinari sono ancora pendenti.

Le motivazioni dei singoli provvedimenti disciplinari sono state inviate ai diretti interessati.

Queste decisioni sono atte a tutelare la comunità del Movimento 5 stelle, che si riconosce nei suoi valori e nel rispetto delle regole.