1.406 CONDIVISIONI
15 Giugno 2022
07:29

Vasectomia “non intenzionale” a bimbo di 4 anni. L’avvocato: “Medico ha tagliato parte sbagliata”

Il piccolo era sotto i ferri per un intervento all’ernia al Texas Children’s Hospital quando è stato sottoposto “accidentalmente” ad una vasectomia.
A cura di Biagio Chiariello
1.406 CONDIVISIONI

Una famiglia del Texas ha citato in giudizio un medico, con sede a Houston, dopo che il figlio di 4 anni è stato sottoposto a "vasectomia non intenzionale" durante un intervento chirurgico. Secondo quanto riferito, il bambino era in ospedale per un'operazione all'ernia, secondo Randy Sorrels, l'avvocato della famiglia, che ha spiegato a Fox4 come parte della procedura prevedeva "un lavoro vicino all'inguine" del piccolo paziente. Ma il chirurgo "ha tagliato il pezzo di anatomia sbagliato".

“Il chirurgo, crediamo, ha tagliato accidentalmente il dotto deferente, uno dei tubi che contiene lo sperma riproduttivo. Potrebbe influenzare questo giovane per il resto della sua vita", ha detto Sorrels all'emittente USA.

La vasectomia consiste nell'interruzione dei vasi deferenti, cioè dei condotti che portano gli spermatozoi dai testicoli al pene, in alcuni Paesi è utilizzata come forma di controllo delle nascite. Le operazioni sono generalmente procedure ambulatoriali sicure e sono relativamente poco costose e altamente efficaci nel prevenire le gravidanze. Il chirurgo che ha operato il ragazzo non ha precedenti di negligenza e non ha mai ricevuto segnalazioni negative sul loro operato. Grazie alle precauzioni di sicurezza integrate nel processo chirurgico errori come quello commesso sono generalmente molto rari.

"Non è affatto un errore comune", ha detto Sorrels. "Prima che un medico segua o recida qualsiasi parte anatomica, dovrebbe identificare qual è quell'anatomia e quindi recidere. Qui, il medico non è riuscito a identificare con precisione l'anatomia che doveva essere tagliata. Sfortunatamente, sono stati recisi i vasi deferenti". L'avvocato ha spiegato che la principale preoccupazione della famiglia è legata allo stato di salute del piccolo. Ora si stanno valutando le possibilità per annullare la procedura, ma l'avvocato ha evidenziato che ciò richiederebbe un ulteriore intervento chirurgico.

Il Texas Children's Hospital ha preferito non commentare l'incidente. "La massima priorità del Texas Children's Hospital è la salute e il benessere dei nostri pazienti", ha affermato.

1.406 CONDIVISIONI
Ambulante ucciso in strada, l'avvocato a Fanpage:
Ambulante ucciso in strada, l'avvocato a Fanpage: "È anche colpa di chi si è girato dall’altra parte"
Bimbo morto a Sharm, l’avvocato: “C’è una madre che vuole sapere cosa è successo a suo figlio”
Bimbo morto a Sharm, l’avvocato: “C’è una madre che vuole sapere cosa è successo a suo figlio”
Medici le dicono che la figlia è morta, poi si correggono:
Medici le dicono che la figlia è morta, poi si correggono: "È viva". Ma la bimba muore 4 ore dopo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni