Un medico della Virginia è stato arrestato la scorsa settimana perché avrebbe eseguito decine di interventi chirurgici non necessari su pazienti ignare. Pazienti a cui il ginecologo Javaid Perwaiz, 69 anni, avrebbe asportato l’utero senza motivo o praticato la chiusura delle tube di Falloppio. Perwaiz è stato arrestato e accusato di frode sanitaria e di aver fatto false dichiarazioni agli investigatori federali, secondo i documenti depositati nel distretto orientale della Virginia. Secondo quanto riportano i media locali, in un caso il medico finito in manette avrebbe detto a una donna che aveva bisogno di un'isterectomia dopo aver scoperto l'insorgenza imminente di un cancro. La paziente avrebbe chiesto un'operazione meno invasiva ma quando si è svegliata sarebbe rimasta “traumatizzata nello scoprire che Perwaiz aveva eseguito un'isterectomia addominale totale”. E nella cartella clinica della paziente non si faceva riferimento al cancro. In un altro caso, Perwaiz avrebbe eseguito un'isterectomia su una donna perché soffriva di “dolore pelvico cronico, pressione e crampi persistenti”. La donna avrebbe però raccontato che non aveva manifestato nessuno di quei sintomi e Perwaiz l'aveva avvertita solo delle potenziali conseguenze, incluso il cancro, se non fosse stata sottoposta alla procedura.

Interventi non necessari sulle pazienti – Un'altra donna che ha visto il ginecologo per una gravidanza extrauterina in seguito ha visitato uno specialista della fertilità per cercare di restare incinta. Questo le ha detto che le sue tube di Falloppio erano state bruciate fino alle protuberanze, rendendo impossibile il concepimento naturale. L'indagine sul dottor Perwaiz è iniziata nel settembre 2018 dopo che la polizia ha ricevuto la denuncia di un dipendente dell'ospedale che sospettava che "stesse eseguendo interventi chirurgici non necessari su pazienti ignari". Tra il 2014 e il 2018 il ginecologo avrebbe eseguito interventi chirurgici su oltre 500 persone. Attualmente il medico è in carcere.