864 CONDIVISIONI
11 Marzo 2011
08:04

Terremoto in Giappone: scossa di 8,8 gradi Richter, allerta tsunami. Diretta Twitter

Due scosse di 7.9 e 8.8 gradi Richter, onde di 10 metri si stanno abbatendo sulle coste di Giappone, Russia e Filippine. Incendi e crolli a Tokyo, numerosi feriti. Le prime onde anomale stanno spazzando via auto e persone. Situazione drammatica.
A cura di Alessio Viscardi
864 CONDIVISIONI

La terra trema in Giappone, con due scosse di tremenda entità. La prima, più lieve, di 7.9 gradi Richter. La seconda, violentissima, di 8,8 gradi Richter. Uno tsunami con onde di dieci metri potrebbe abbattersi sulle coste di Giappone, Russia e Filippine. Particolarmente colpita la capitale, Tokyo, con interi edifici in fiamme e l'edificio della Borsa devastato. Nonostante la grave entità, non si registrano crolli diffusi di edifici. I grattacieli hanno oscillato, ma le strutture antisismiche hanno resistito. La popolazione è scesa in strada subito dopo la prima scossa, in cerca di un riparo e fuggendo dai palazzi.

Le autorità giapponesi hanno lanciato l'allerta tsunami, l'agenzia meteorologica prevede l'arrivo di onde di oltre 10 metri di altezza. Sarebbe lo tsunami più violento degli ultimi anni. In Siberia e alle isole Marianne, l'allerta è massima per l'arrivo di onde anomale. Il premier giapponese, Naoto Kan, ha convocato una riunione di emergenza. Le prime onde si stanno abbattendo sulle coste giapponesi e cominciano a trascinare con sé veicoli e case.

GUARDA LE FOTO

GUARDA I VIDEO ESCLUSIVI

ASCOLTA IL SUONO DEL TERREMOTO

Earthquakes off the east coast of Honshu, Japan – Friday March 11, 2011 by Micah Frank

Tokyo è distante 500 km dall'epicentro del sisma, generatosi nelle acque dell'oceano Pacifico a circa 10 km di profondità e a 130 km dalla prefettura settentrionale di Miyagi. Ci sarebbero anche sei incendi scoppiati in città dopo le scosse.

La prima onda abbattutasi sul Giappone ha raggiunto il metro di altezza. Numerose auto sono state sommerse. Le forze di autodifesa sono state allertate. La situazione continua ad evolvere. Numerosi i feriti, ma per ora c'è la conferma di 32 morti. Tra loro, un uomo rimasto schiacciato sotto il crollo della propria abitazione. Disneyland Tokyo è invasa dalle onde dello Tsunami. La scossa è stata avvertita pure a Pechino. Timori per le due centrali nucleari presenti nella zona del sisma. Raffinerie e cisterne sono in fiamme.

SENDAI: la città più vicina all'epicentro, è stata sommersa dallo Tsunami. Lo tsunami è penetrato per 5 km nell'entroterra e dovrebbe arrivare sulle coste del Cile intorno alle ore 17. Negli Stati Uniti si prevedono onde alte un metro e mezzo, due metri alle Hawaii – dove si è appena verificata una scossa di terremoto di 4.5 gradi Richter. Un nuovo terremoto in Cina ha appena causato 25 vittime. Lo Tsunami in Giappone ha travolto una nave con 100 persone a bordo. La situazione a Tokyo, dopo il crollo di alcuni edifici, resta complicata: chiuse metropolitana, ferrovie, aeroporti.

ALLARME TSUNAMI: L'allarme Tsunami interessa tutte le coste dell'oceano Pacifico. 11 mila persone vengono evacuate dalle isole Curili della Russia, stessa cosa accade nelle località costiere delle Filippine. Tutto il pacifico quindi è sotto minaccia tsunami e anche Hawaii e Nord America si preparano al peggio. Lo tsunami, infatti, si sta propagando in tutto l'oceano e, secondo le previsioni, dal Giappone l'onda anomala dovrebbe giungere negli Stati Uniti attorno alle 18 di oggi; prima però farà visita alle Filippine, poi a Nuova Zelanda, Alaska e il Canada.

GOOGLE AIUTA LE RICERCHE: Google mette a disposizione il servizio Person Finder per mettere in contatto le persone coinvolte nel sisma con i propri conoscenti. Anche il web si mobilita per lo tsunami che ha investito il Giappone.

EMERGENZA NUCLEARE: A causa del sisma, alcune centrali nucleari del paese non sono completamente sicure. Nella centrale nucleare di Onagawa è scoppiato un incendio, ma le autorità escludono fuoriuscite di radiazioni. Dichiarata l'emergenza nucleare per il cattivo funzionamento del reattore di Fukushima, ma per adesso non si sono registrate fughe di radiottività. Nonostante la situazione non sia critica, la centrale ha però riportato dei danni; per questo motivo la polizia ha emesso un ordine di sgombero nei confronti delle 6000 persone che abitano in quella zona.

REAZIONI E COMMENTI: Al Giappone, per quello che è stato uno dei terremoti più potenti degli ultimi 150 anni, è giunto già il cordoglio di alcuni autorevoli esponenti della comunità internazionale: la Francia tramite Nicolas Sarkozy ha dichiarato di essere disposta a dare al Giappone tutto l'aiuto di cui avrà bisogno. Anche il Presidente americano Barack Obama ha fatto sapere che gli Stati Uniti sono pronti ad inviare aiuti. Fronte italiano: il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha inviato un messaggio all'imperatore giapponese Akihito nel quale ha espresso tutto la sua solidarietà a nome suo e di tutto il popolo italiano. E il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha dichiarato che per quanto riguarda gli aiuti l'Italia è pronta a fare la sua parte. Dall'Inghilterra la regina Elisabetta ha espresso la sua vicinanza all'imperatore giapponese e a tutto il suo popolo: "Le nostre preghiere e i nostri pensieri – ha detto- sono per tutti coloro che sono stati colpiti da quest'orribile disastro". Anche la Cina, per bocca del Ministro Jiang Yu, s'è detta vicina al Paese colpito dal terremoto e a inviare sul posto squadre di soccorso.

28 ITALIANI DISPERSI: Dopo il terremoto 28 italiani risultano dispersi. Erano 3000 gli italiani che al momento del sisma si trovavano nel Paese. Lo rende noto l'ambasciata italiana a Tokyo che ha fatto anche sapere che sta cercando affannosamente di rintracciare i 28.  Presso l’ambasciata, inoltre, è stata costituito anche un nucleo di crisi con un numero telefonico per le emergenze attivo 24 ore su 24.

ONDA ANOMALA: Lo tsunami che ha investito il Giappone si sta propagando in tutto il Pacifico ed ha raggiunto le Hawaii. Delle onde di 2 metri stanno colpendo le isole che si trovano tra il Giappone e la costa ovest degli Stati Uniti. Le zone più vicine alla costa sono state evacuate. Il capo dello staff di Barck Obama Bill Daley ha fatto sapere che la forza d'impatto dello tsunami sulle Hawaii non è stata così forte come era stato previsto. Per Daley c'è ancora qualche rischio per la costa occidentale, ma la grande paura delle scorse ore sta scemando a poco a poco.

ASSE TERRESTRE SPOSTATO DI 10 CM: Il sisma che si è abbattuto sul paese è stata di una violenza inaudita. L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) fa sapere, infatti, che il terremoto di oggi ha determinato lo spostamento dell’asse terrestre di 10 cm. Solamente il terremoto del 1960 Cile provocò più danni geologici.

12:53 – L'agenzia di stampa Kyodo riferisce di un battello con a bordo circa 100 persone travolte dallo tsunami.

12:55 – I media giapponesi riferiscono che il numero provvisorio dei morti è salito a quota 42

13:00 – Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha espresso la sua solidarietà al popolo giapponese, affermando anche che l'Italia è pronta ad aiutare il Giappone con ogni mezzo.

13:25 – Anche il Capo dello Stato Giorgio Napolitano, in un messaggio all'imperatore giapponese Akihito, ha espresso un profondo dolore per la catastrofe che ha colpito il Giappone:  "In questo momento così drammatico l'Italia, unita al Suo Paese da saldi vincoli di profonda amicizia, si stringe al popolo giapponese. Con questi sentimenti, desidero trasmetterLe a nome mio personale e di tutto il popolo italiano il più sentito cordoglio".

13:30 – Arriva finalmente il bilancio ufficiale delle morti. La polizia fa sapere che le persone che hanno perso la vita nel terremoto sono 40, mentre quelle disperse, al momento, ammontano a 39.

13:33 – Anche il Consiglio Europeo ha fatto sapere che gli aiuti dell'Europa al Giappone non mancheranno. Il Consiglio, infatti, ha chiesto al "Ministro degli Esteri europeo"  Catherine Ashton e alla Commissione europea di attivarsi per dare al Giappone tutto l'aiuto possibile.

13: 55 – In seguito allo tsunami, secondo quanto riferiscono le forze dell'ordine, un treno che viaggiava tra Sendai e Ishinomaki nel Giappone nordorientale risulta essere disperso. Al momento non è noto quante persone vi fossero a bordo.

14:42 – L'agenzia di stampa giapponese Jiji fa sapere che sulla spiaggia di Sendai sono state trovate circa 300 persone senza vita. La zona era stata colpita dal violento tsunami.

15:15 – Lo tsunami ha raggiunto le Hawaii: lo riferiscono alcune persone del posto. La situazione al momento non pare pericolosa, anche se le strade di alcune isole sono state invase dall'acqua. Si registrano onde più forti del solito.

15:42 – La situazione nella centrale nucleare Fukushima sta tornando alla normalità. Lo riferiscono le autorità locali, secondo cui c'è acqua a sufficienza per coprire il nocciolo del reattore e scongiurare fughe radioattive.

16:05 – Gli abitanti di Fukushima dovranno sgomberare la zona: lo ha stabilito la polizia a causa dei danneggiamenti subiti dalla centrale nucleare del Paese. L'ordine di sgombero riguarda 6000 persone.

16:10 – Arriva l'ultimo bilancio ufficiale delle vittime: secondo la polizia, dopo i ritrovamenti nella spiaggia di Sendai, i morti sarebbero arrivati a 288. Il numero dei dispersi, invece, si aggira attorno alle 350 unità.

16:12 – In Giappone si sono da poco registrate cinque scosse di assestamento dei 5,5 gradi . Le cinque scosse sarebbero avvenute in rapida successione e avrebbero riguardato la costa orientale del Paese.

16:57 – L'ambasciatore italiano a Tokyo Vincenzo Petrone, rilasciando alcune dichiarazioni a Sky Tg24, ha assicurato che a Tokyo non ci sono italiani coinvolti in incidenti. Anche a Sendai non dovrebbero esserci italiani morti.

17:20 – Elisabeth Byrs, portavoce dell'ufficio per il coordinamento degli affari umanitari dell'ONU, ha fatto sapere che ci sono già 45 nazioni pronte a inviare squadre di soccorso in Giappone.

17:39 – Aggiornamento sulle vittime del terremoto: la polizia riferisce di 110 morti e 355 dispersi. Questi sono i dati ufficiali. Tuttavia si è concordi nel ritenere che il numero reale dei morti si aggiri attorno alle 340 unità.

17:50 – Vanno avanti le scosse di assestamento in Giappone. L'istituto di geofisica americano ha registrato altre sei scosse, una delle quali è arrivata a 6,1 gradi.

18:02 – Nel territorio di Fukushima 1800 case sono sono state distrutte dal terremoto. Lo riferisce il Ministro della difesa giapponese.

18:04 – L'agenzia giapponese Kyodo rivela che il numero delle vittime del disastro che ha colpito oggi il Giappone potrebbe superare le 1000 unità.

18:20 – Nel nord-est del paese sarebbe scomparso anche un secondo treno. Il treno si trovava nella prefettura di Iwate e al momento non si sa ancora se fosse un treno passeggeri o un treno merci.

18:25 – Terremoto anche in Cile: nel nord del paese s'è registrata una scossa pari a 5,1 gradi. L'epicentro è a 1300 km da Santiago e, per adesso, non si registrano né morti né feriti.

18:29 – Lo tsunami dovrebbe arrivare a breve sulle sulle coste del Messico. Per la Marina militare di Città del Messico sono previste onde non molto alte(massimo u metro) che non dovrebbero creare problemi alla navigazione. Per alcuni esperti, però, potrebbero raggiungere i 2 metri.

//

https://www.youtube.com/watch?v=WXQPg6K9hRU&feature=player_embedded
864 CONDIVISIONI
Terremoto a Reggio Calabria, scossa di 2.9: "L'abbiamo sentita forte, anche ai piani bassi"
Terremoto a Reggio Calabria, scossa di 2.9: "L'abbiamo sentita forte, anche ai piani bassi"
Forte terremoto in Calabria, scossa di 3.7 magnitudo a Cosenza: panico tra la gente
Forte terremoto in Calabria, scossa di 3.7 magnitudo a Cosenza: panico tra la gente
Terremoto nelle Marche, il presidente dell'Ingv a Fanpage.it: "Potrebbero seguire scosse più forti"
Terremoto nelle Marche, il presidente dell'Ingv a Fanpage.it: "Potrebbero seguire scosse più forti"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni