Alcuni scienziati inglesi hanno scritto una lettera aperta in cui affermano che gli obblighi di rispettare il distanziamento sociale e di indossare la mascherina dovrebbero essere abbandonati a partire da giugno. Il team di esperti ha consigliato al governo di rimuovere tutte le restrizioni ancora in vigore dal 21 giugno, ultima data segnata nel programma di riaperture di Boris Johnson. Da metà maggio, quando si comincerà a permettere a nuclei familiari diversi di incontrarsi al chiuso, gli esperti sottolineano che si dovrebbe anche eliminare la mascherina nelle scuole.

Gli esperti, a quanto riportano i media locali, hanno anche espresso un parere negativo sul passaporto sanitario, affermando che sia invece preferibile sensibilizzare i cittadini verso quei comportamenti, come una frequente igienizzazione delle mani, che possono aiutare nella prevenzione del virus. "Dobbiamo soppesare di più il successo della campagna vaccinale", si legge nella lettera. E ancora: "L'emergenza Covid-19 non ci richiede più misure straordinarie di controllo nella nostra vita quotidiana, specialmente nei casi in cui non ci sono state valutazioni e poca evidenza di benefici".

Gli scienziati hanno anche sottolineato l'impatto delle misure di distanziamento fisico e sociale sulla salute psicologica delle persone, specialmente dei più piccoli. Rimarcando poi come i rischi del coronavirus siano ridotti e generalmente più lievi sulla popolazione che non ha ancora ricevuto il vaccino, cioè i giovani. Il virus potrebbe avere delle ricorrenze stagionali, ma con i vaccini a disposizione queste non dovrebbero mettere troppo sotto stress il sistema sanitario.