307 CONDIVISIONI
1 Agosto 2022
10:39

“Siamo in grado di costruire la bomba atomica”: l’annuncio dell’Iran spaventa il mondo

“L’Iran è tecnicamente in grado di costruire la bomba atomica ma questo obiettivo non è al momento in programma” hanno fatto sapere da Teheran dopo gli appelli per salvare l’accordo nucleare internazionale.
A cura di Antonio Palma
307 CONDIVISIONI

Siamo in grado di costruire la bomba atomica ma al momento non abbiamo intenzione di farlo”, è l’annuncio rilasciato dalle autorità iraniane che ha messo di nuovo in fibrillazione le diplomazie di tutto il mondo.

A parlare è stato il numero del piano per l’energia atomica di Teheran, Mohammed Eslami. “L'Iran è tecnicamente in grado di costruire la bomba atomica ma questo obiettivo non è al momento in programma” ha fatto sapere infatti il capo dell'Organizzazione per l'energia atomica iraniana, così come riporta l'Agenzia di stampa iraniana non ufficiale Mehr.

Frasi che arrivano non a caso a pochi giorni dall’appello avanzato dall'UE per salvare l'accordo nucleare internazionale del 2015 e dalle frasi minacciose del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche che invece lasciavano intendere che la Repubblica islamica avesse un forte interesse per le armi nucleari.

Il capo della politica estera dell'UE, Josep Borrell, infatti ha dichiarato alcuni giorni fa di aver proposto una nuova bozza di testo con lo scopo di rilanciare l'accordo in base al quale l'Iran limita il suo programma nucleare in cambio della revoca delle sanzioni economiche.

Il precedente accordo di Vienna mirava a impedire all'Iran di acquisire armi nucleari ma dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump lo ha rescisso unilateralmente nel 2018 applicando tutte le sanzioni statunitensi all'Iran, Teheran ha iniziato gradualmente a violare i suoi impegni.

Pur negando di avere come obiettivo la bomba atomica, è un dato di fatto che l'Iran ha accelerato l’arricchimento di uranio andando ben al di sopra del limite imposto dagli accordi con le potenze mondiali, punto cardine per arrivare a costruire una bomba nucleare.

Del resto, però, le parole di Eslami potrebbero essere lette anche come proclami per arrivare da una posizione di forza al futuro tavolo di trattativa per un nuovo accordo sul nucleare dell’Iran.

"Ci siamo già scambiati le nostre proposte sostanziali e formali per aprire la strada a una rapida conclusione dei negoziati a Vienna. L'Iran è pronto a concludere i negoziati in tempi brevi se l'altra parte è disposta a fare lo stesso passo", ha fatato sapere infatti il negoziatore per il nucleare iraniano Ali Bagheri Kani senza però fornire dettagli sulle richieste dell’Iran.

Fonti diplomatiche affermano che Teheran chiede che vengano revocate più sanzioni di quante Washington sia disposta a rinunciare.

A stretto giro è arrivata anche la replica indiretta del Presidente Usa Joe Biden. "Gli Stati Uniti sono impegnati ad evitare che l'Iran possa avere la bomba atomica" ha dichiarato Biden in occasione della Decima conferenza del Trattato di non proliferazione delle armi nucleari.

Gli Usa "attraverso la diplomazia, in coordinamento con i nostri alleati e partner regionali, hanno presentato una proposta per assicurare un reciproco e pieno ritorno all'accordo sul nucleare iraniano al fine di garantire che Teheran non acquisisca armi nucleari" ha aggiunto il Presidente statunitense.

307 CONDIVISIONI
La nuova guida di Ema/Ecdc sui vaccini anti Covid adattati:
La nuova guida di Ema/Ecdc sui vaccini anti Covid adattati: "Coprono anche Omicron 5 e Centaurus"
La Cina mette in
La Cina mette in "semi lockdown" 65 milioni di persone in vista del congresso del Partito Comunista
"Se vuoi vedermi ancora viva, paga". Finge il proprio rapimento e chiede 50mila euro alla madre: arrestata
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni