Una neonata di cinque mesi è morta nella Repubblica Dominicana dopo che i suoi familiari le avrebbero fatto bere una bevanda a base di sangue di tartaruga, una sorta di "pozione" raccomandata da uno stregone haitiano che vive nella provincia di Comendador per proteggerla dal nuovo coronavirus. La notizia, riportata dai media locali, è stata ripresa dal tabloid britannico Daily Mail, che scrive che anche la sorellina della vittima, una bambina di 7 anni, e i genitori sarebbero finiti in ospedale dopo aver bevuto la pozione a base di sangue della tartaruga. Per la neonata non c'è stato nulla da fare: il suo cuore aveva già smesso di battere quando è arrivata in ospedale.

La morte della piccola haitiana risalirebbe a domenica scorsa, ma la notizia è stata resa nota solo martedì. I genitori sarebbero in condizioni definite serie ma stabili. "Questi episodi sono causati da persone che pensano che queste bevande possano avere qualità curative, ma possono uccidere", ha dichiarato il direttore dell'ospedale che ha accolto la famiglia. Quella bevanda, stando a quanto riportato dai media, secondo i genitori della piccola avrebbe potuto proteggerli dal Covid- 19 e da altre malattie, compreso il "malocchio".

Nella Repubblica Dominicana ci sono stati finora circa 15.800 casi di Covid-19 e 474 morti, Haiti conta invece 1.063 infetti e 31 morti a causa del nuovo virus, secondo gli ultimi dati ufficiali. A uccidere nella Repubblica Dominicana è purtroppo, come in questo caso, anche la disinformazione: nelle ultime settimane un centinaio di persone sono morte dopo aver consumato una bevanda alcolica chiamata clerén. Anche in questo caso in molti l'avrebbero ingerita credendo potesse proteggerli dal coronavirus.