100 CONDIVISIONI
14 Novembre 2022
19:09

Primo compleanno sul trono per Re Carlo, Sabadin: “Non sarà sovrano neutrale come Elisabetta”

Re Carlo compie 74 anni e festeggia il primo compleanno sul trono d’Inghilterra. “La monarchia cambierà: Carlo ha già dimostrato che non sarà un sovrano neutrale come lo stata la madre”, spiega a Fanpage.it il giornalista Vittorio Sabadin.
Intervista a Vittorio Sabadin
Scrittore e giornalista
A cura di Chiara Ammendola
100 CONDIVISIONI
Re Carlo III
Re Carlo III

Re Carlo III compie 74 anni e festeggia così il primo compleanno sul trono d'Inghilterra. In attesa delle celebrazioni ufficiali che si terranno il prossimo giugno in occasione del Trooping the Colour, la giornata di oggi è stata caratterizzata da alcuni eventi pubblici come il “gun salute” e l’happy birthday suonato in occasione del Changing of the Guard. Un compleanno che rispecchia, anche nei festeggiamenti, l'austerità che attende il regno di Carlo III, così come spiega a Fanpage.it Vittorio Sabadin, giornalista e scrittore, che il 22 novembre arriva il libreria con Carlo III, la lunga attesa di un re, integrazione di un altro successo, Carlo, il principe dimenticato, uscito nel 2016.

“In occasione del suo compleanno re Carlo ha regalato ai suoi dipendenti che hanno uno stipendio non superiore alle 30mila sterline, 600 pound, per aiutarli nell’attuale crisi economica. Se questo stesso gesto lo avesse fatto Elisabetta ne avrebbero scritto tutti – spiega – invece per il nuovo sovrano la strada per accrescere la popolarità è in salita, ma in questo lo aiuta molto Camilla. La sua monarchia sarà diversa e mi aspetto un sovrano parlante, che abbandonerà la neutralità soprattutto su temi politici che ha da sempre caratterizzato il regno della madre”.

Carlo festeggia il suo primo compleanno da re
Il compleanno di re Carlo arriva a novembre, periodo dell'anno piuttosto rigoroso per quanto riguarda il clima britannico, e per questo le celebrazioni ufficiali arriveranno a giugno, col Trooping the Colour, anche se non sappiamo bene cosa farà il nuovo sovrano, non escluso che possa anche rinunciarvi. Una delle caratteristiche del suo regno sarà infatti quella di evitare o comunque mettere da parte quella pomposità tipica della monarchia britannica: stiamo vivendo una forte crisi economica e ci si aspetta che il sovrano dia il buon esempio anche quando si tratta di ridurre le spese che in parte sappiamo sono largamente finanziate dallo Stato. Quindi sia per quanto riguarda il festeggiamento ufficiale del compleanno sia per le celebrazioni del prossimo giugno si dovrà ridurre la rappresentazione esteriore di questi eventi proprio per dare un segnale di parsimonia.

Vittorio Sabadin
Vittorio Sabadin

D'altra parte lui non ha mai nascosto di voler essere il primo sovrano a tagliare le spese rinunciando probabilmente anche a molti palazzi, basti pensare a Buckingham Palace che, al termine dei lavori in corso, diventerà probabilmente una sede di rappresentanza e non più la sede istituzionale del monarca. Sarà una meta turistica dove si terranno ricevimenti di Stato o incontri ufficiali, allo stesso modo Carlo probabilmente ridurrà il numero delle residenze reali che sono oggettivamente troppe. E la stessa cosa faranno William e Kate che in questo momento hanno cinque abitazioni ufficiali, che sono troppe anche per loro nell'attuale clima della Gran Bretagna.

Che immagine ha dato di sé Carlo finora? 
Secondo me si è mosso molto bene, la sua popolarità sta crescendo così come quella di Camilla considerata dalla gente "una del popolo". A differenza di Kate però Camilla ha sempre frequentato la buona società di Londra, i cosiddetti salotti della nobiltà, quindi è stata sempre vicino alla famiglia reale inglese, e questo l'ha aiutata a muoversi molto bene dal primo giorno facendo aumentare anche la sua popolarità.

Re Carlo III con la regina consorte Camilla
Re Carlo III con la regina consorte Camilla

Ad esempio l'11 novembre c'è stato il Remembrance Day, l'annuale cerimonia in ricordo dei caduti di tutte le guerre e Carlo è stato impeccabile. I giornali questa mattina erano pieno di elogi per il nuovo sovrano, una fotografia del re che però all'Italia non interessa. Nel nostro paese nessuno ne parla perché la verità è che l'interesse nei confronti di Carlo è sicuramente inferiore rispetto a quello che c'era nei confronti della regina Elisabetta. Però questi episodi sono significativi del suo modo di regnare: tipo qualche giorno fa ha deciso di regalare 600 sterline ai suoi dipendenti che ne guadagnano meno di 30mila all'anno, per aiutarli in questo momento difficile. Se lo stesso gesto lo avesse fatto Elisabetta ne avrebbero scritto tutti e invece…

I cannoni della King’s Troop Royal Horse Artillery sparano per le celebrazioni del compleanno di Re Carlo III
I cannoni della King’s Troop Royal Horse Artillery sparano per le celebrazioni del compleanno di Re Carlo III

Farà dei passi diversi nei confronti del figlio Harry rispetto a quelli fatti dalla regina Elisabetta? 
Carlo desidera fortemente che il rapporto con Harry si ricucisca, ma soprattutto che i due fratelli, William e Harry, possano ritrovarsi. È infatti tra loro che c'è stato il vero scontro a causa del fatto che l'erede al trono ha detto di Meghan cose che a Harry non sono piaciute, per non parlare dello scontro tra Kate e Meghan. Carlo soffre molto per la decisione del figlio minore di andare in America così come soffre del fatto che la moglie lo condizioni inducendolo a fare tutte le cose che ha fatto.

Si ha l'impressione che le decisioni di Harry dipenderanno molto da Meghan e questo è un problema perché Carlo non si fida più di lei: quando c'era stata la crisi con Diana, lui era sempre preoccupato di dire qualcosa in sua presenza perché temeva che sarebbe finito sui giornali. E ora sta vivendo la stessa cosa con Meghan, non sa se quello che dice rischia di finire sui giornali o in futuri libri. A tal proposito molto dipenderà da cosa ci sarà nel libro di Harry in uscita il prossimo anno, con la speranza che non vi siano cattiverie scritte nei confronti della famiglia.

Regina Camilla durante la visita alla Mansion House di Doncaster
Regina Camilla durante la visita alla Mansion House di Doncaster

Quanto è già cambiata la monarchia con Carlo? 
Certo, perché sono cambiate anche le abitudini del nuovo sovrano a partire dai luoghi che Carlo non frequenta più o dalle passioni come quella per i cani che lui non ha. E anche per quanto riguarda il suo approccio agli aspetti politici: Elisabetta non ha mai parlato molto, oltre al classico discorso di Natale o rispetto a grossi eventi. Ma ancora oggi non sappiamo cosa lei pensasse su ambiente, economia, razzismo. Invece di Carlo sappiamo tutto perché come principe del Galles ha avuto modo di esprimersi abbastanza liberamente.

La costituzione britannica dice che il sovrano deve mantenere una sua neutralità e quindi è difficile che Carlo si trasformi in quel sovrano impiccione che molti si aspettano di vedere, però a differenza di sua madre sa lanciare dei segnali, ad esempio quando c'è stata la crisi con il neo premier Sunak a proposito della Cop27, al quale Carlo voleva partecipare ma il governo gliel'ha impedito. A quel punto il re ha organizzato un suo incontro a Buckingham Palace convocando alcuni dei maggiori esperti sui cambiamenti climatici. Ecco mi aspetto altri gesti di questo tipo nel corso del suo regno, che di fatto segneranno la vera differenza con la madre che invece è sempre stata assolutamente neutrale.

100 CONDIVISIONI
Perché sulle nuove banconote australiane non ci sarà il volto di re Carlo III
Perché sulle nuove banconote australiane non ci sarà il volto di re Carlo III
Morto Costantino II, ultimo re di Grecia: dalla parentela con i reali europei all'oro alle Olimpiadi
Morto Costantino II, ultimo re di Grecia: dalla parentela con i reali europei all'oro alle Olimpiadi
Covid Cina, gli ospedali sotto pressione: infermieri stremati svengono nelle corsie
Covid Cina, gli ospedali sotto pressione: infermieri stremati svengono nelle corsie
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni