Aveva perso inavvertitamente il suo anello nuziale con incisa la data del suo matrimonio mentre stava falciando il prato nella casa di famiglia e inizialmente pensava che prima o poi sarebbe spuntato fuori da qualche parte ma col passare degli anni e senza traccia dell'oggetto si era ormai rassegnato a non trovarlo più. Per questo grandissima è stata la commozione dell'uomo quando ben quaranta anni dopo si è ritrovato davanti allo stesso anello ricomparso dal terreno del giardino. È la storia a lieto fine di un anziano uomo australiano, il 72enne Michael Hill, che insieme alla moglie e coetanea Kaye per anni aveva cercato quell'anello senza riuscire a coronare il suo sogno tanto da parlarne in continuazione. A risolvere la questione di famiglia ci hanno pensato i figli che in vista della vecchiaia del genitore hanno deciso di ricongiungere il 72enne con la sua fede nuziale ingaggiando un esperto ricercatore di tesori che si è reso disponibile per l'impresa.

Nella casa della coppia a Tingalpa, sobborgo di Brisbane, nel Queensland, si è presentato infatti un idraulico esperto in questo genere di ricerche che con un potente metal detector ha perlustrato in lungo e in largo il giardino riuscendo infine a scovare l'anello dopo ben undici ore di ricerche divise i due giorni di lavoro. Una sorpresa emozionante per i due coniugi che proprio l'anno prossimo festeggiano i 50 anni di matrimonio. "Se penso alle centinaia di volte in cui ho camminato su quell'anello senza saperlo è incredibile" ha dichiarato il 72enne, ex contabile ormai in pensione. "L'ho trovato in una zona diversa da dove mi avevano indicato. È stato molto emozionante, per me è una passione aiutare a restituire le cose alle persone, anche più eccitante del trovare monete o oggetti antichi" ha dichiarato invece il ricercatore Jual Butler.