17 Ottobre 2021
09:13

Omicidio del deputato inglese David Amess, arrestato il 25enne Ali Harbi Ali per terrorismo

Ali Harbi Ali potrebbe essersi radicalizzato online durante il lockdown. Gli inquirenti sono infatti convinti che il 25enne abbia ucciso il deputato conservatore David Amess dopo aver programmato l’attentato per un’intera settimana. Il ragazzo, figlio di un consigliere della comunicazione del primo ministro somalo, avrebbe agito da solo.
A cura di Gabriella Mazzeo

Figlio di un ex consigliere della comunicazione del primo ministro somalo, Ali Harbi Ali avrebbe pianificato l'omicidio del deputato conservatore David Amess con più di una settimana di anticipo. Il 25enne era noto all'antiterrorismo inglese ed era stato inserito alcuni anni fa in Prevent, il programma di de-radicalizzazione del governo. Per gli inquirenti, il giovane di 25 anni avrebbe agito col fine ultimo di compiere un attentato terroristico. Resterà in custodia cautelare in carcere almeno fino al 22 ottobre. Ali Harbi Ali ha accoltellato a morte il consigliere britannico mentre incontrava i suoi elettori in una chiesa a Leigh-on-Sea, vicino a Southend.

Chi è Ali Harbi Ali che ha ucciso il deputato David Amess

Proprio Harbi Ali Kullane, ex consigliere della comunicazione del primo ministro della Somalia ha confermato di essere il padre del giovane arrestato in Gran Bretagna. Il 25enne avrebbe agito da solo, ispirato da jihadisti di al-Shabaab. Trasferitosi a Londra in un quartiere residenziale prima del lockdown, si sarebbe radicalizzato durante il periodo di maggiori limitazioni dovute al Covid. Ali Harbi Ali era probabilmente in contatto con qualcuno che online gli ha insegnato cosa avrebbe dovuto fare per compiere un attentato. Nella giornata di venerdì, gli inquirenti hanno perquisito i due appartamenti di proprietà del 25enne alla ricerca di indizi.

Nel frattempo le moschee di Southend hanno condannato l'omicidio in una nota congiunta, definendolo "un'atrocità indifendibile. I leader religiosi hanno definito il parlamentare 69enne un "amico e alleato della comunità musulmana". Amess, cattolico praticante, era solito partecipare anche ad eventi come matrimoni, aperture di nuove moschee e inaugurazioni di gruppi scout della cittadina. "Questo gesto – spiegano gli imam – è stato compiuto in nome dell'odio più cieco all'interno di un tempio sacro. Lo condanniamo nei termini più duri possibili e vogliamo che il suo autore sia assicurato alla giustizia".

Il lutto per Sir David Amess

Il primo ministro inglese Boris Johson è arrivato sul luogo del delitto insieme al leader dell'opposizione laburista Kier Starmer. Con loro anche il ministro dell'interno Priti Patel. I tre hanno deposto fuori davanti alla chiesa e osservato uno accanto all'altro un minuto di silenzio per commemorare il collega conservatore. Nel Paese si è nuovamente aperto il dibattito sulla sicurezza parlamentare: da una parte ci si interroga sull'opportunità di continuare gli incontri con i cittadini faccia a faccia, soprattutto in un clima ancora di incertezza per quanto riguarda il Covid; dall'altra della possibilità di fornire maggiore sicurezza ai politici che scelgono di incontrare gli elettori. Il tema della sicurezza parlamentare si presenta non solo per quanto riguarda gli incontri pubblici, ma anche nella vita di tutti i giorni. "Non possiamo lasciare che eventi come questi riducano la relazione che abbiamo con la gente – ha spiegato in un tweet il deputato conservatore Alec Shelbrooke -. Desidero che i miei concittadini possano avvicinarmi in strada, nei pub, al supermercato o in uno dei nostri incontri elettorali".

Due attentati in 7 giorni: cosa è successo in Norvegia

Anche a Kongsberg, in Norvegia, si sospetta un attentato terroristico. Il 30enne arrestato dopo aver ucciso cinque persone con arco e freccia avrebbe agito da solo. "Gli eventi a Kongsberg sembrano al momento essere un atto terroristico, ma l'indagine determinerà in modo più dettagliato cosa ha motivato tale atto", hanno fatto sapere le forze di sicurezza in una nota. Le forze dell'ordine temevano da tempo una radicalizzazione del 30enne che si era convertito all'Islam.

Cosa sappiamo dell'uccisione a New York di Davide Giri
Cosa sappiamo dell'uccisione a New York di Davide Giri
Omicidio Davide Giri a New York, il dolore della mamma: "Non c’erano ragioni perché finisse così"
Omicidio Davide Giri a New York, il dolore della mamma: "Non c’erano ragioni perché finisse così"
Davide Giri ucciso a New York, lo studente della Columbia University accoltellato all'addome
Davide Giri ucciso a New York, lo studente della Columbia University accoltellato all'addome
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni