Almeno 11 persone sono morte, tra cui due minori, e altri 26 sono rimasti ferite domenica 28 aprile in Messico, quando un autobus si è rovesciato su un'autostrada nello stato di Zacatecas, riferiscono le autorità locali. L'incidente è avvenuto all'alba su un'autostrada federale che attraversa la città di Rio Grande, nella regione centrale dello stato. Lo ha reso noto il quotidiano La Jornada di Città del Messico. Le cause dell’incidente, hanno reso noto il Segretariato della Pubblica sicurezza e la Procura generale dello Stato, sono per il momento state attribuite alla eccessiva velocità. Ma secondo alcuni media non si esclude un colpo di sonno dell'autista, che, stando a Express Zacatecas, sarebbe fuggito. La polizia stradale ha riferito da parte sua che intorno alle 5 locali l'autobus è uscito di strada senza una ragione apparente e si e rovesciato pesantemente, provocando il grave bilancio di morti e feriti.

I funzionari dei comuni di Sombrerete e Fresnillo, vicino all'area della tragedia, si sono recati sul posto per prendersi cura delle vittime, che sono state portate negli ospedali vicini. Le immagini rilasciate dalla Protezione Civile mostrano il veicolo rovesciato sul ciglio della strada mentre il personale di soccorso ei vigili del fuoco della zona, supportati da grandi torce elettriche e le luci dei loro veicoli di emergenza, cercano di trarre in salve le persone a bordo del bus,che appartiene alla compagnia Viajes Turísticos Guadalupano. Due gru sono state mobilitate per riportare il veicolo incidentato nella sua posizione originaria.