"Le persone semplicemente non capiscono, è come vivere in un film. Tra poche ore non avrò alcun ricordo di quello che sto dicendo adesso", così la sedicenne statunitense Riley Horner ha raccontato ai media il terribile calvario che è costretta vivere da alcuni mesi dopo essere stata vittima di un brutto incidente durante il quale è rimasta ferita alla testa. "Ogni giorno sembra sempre uguale a quello precedente ed è sempre come se fosse l'11 giugno" ha rivelato ancora l'adolescente, riferendosi al giorno in cui è stata accidentalmente presa a calci in testa da una folla di studenti durante una esibizione di danza come cheerleader. Subito dopo il colpo, la giovane infatti è rimasta esanime a terra e ha dovuto essere trasportata e ricoverata in ospedale dove è rimasta in cura a lungo.

Il colpo traumatico le ha provocato convulsioni multiple e lasciato il cervello parzialmente danneggiato. Per settimane ha avuto anche difficoltà nel parlare e a camminare perché non riusciva a coordinarsi nei movimenti. Con una fase di riabilitazione è tornata in piedi ma ora a terrorizzarla è la sua memoria che periodicamente di resetta. "Sono sempre molto confusa. Ho un calendario sulla mia porta su cui segno le cose da fare ma ogni mattina è una scoperta" ha rivelato ancora.

Per aiutare la sua memoria, Riley porta sempre con sé un quaderno e una matita per segnare tutto quello che vede. Prende appunti dettagliati, scatta foto sul telefono e imposta una sveglia ogni due ore in modo da poter ripassare ciò che ha già dimenticato.  Secondo i dottori, la parte destra del suo cervello è stata danneggiata dal colpo ma ancora nessuno ha saputo dare una spiegazione precisa del perché la memoria di Riley si ripristina continuamente anche più volte durante il giorno.