127 CONDIVISIONI
27 Maggio 2021
08:36

India, secondo uno studio del New York Times i morti reali sono stati fra 600 mila e 4,2 milioni

Uno studio condotto da 12 esperti per il New York Times ha quantificato le possibili dimensioni reali della catastrofe indiana: la stima più cauta riporta un numero di positivi 15 volte superiore a quello ufficiale, con 404 milioni di infezioni e 600 mila morti. Lo scenario peggiore 700 milioni di infezioni e 4,2 milioni di decessi.
A cura di Davide Falcioni
127 CONDIVISIONI

Che le conseguenze della pandemia in India fossero ben peggiori rispetto a quanto emerso dai dati ufficiali era noto, ma ora uno studio condotto da 12 esperti per il New York Times ha quantificato le possibili dimensioni reali della catastrofe: mentre le autorità sanitarie del paese asiatico riferiscono, ad oggi, poco meno di 27 milioni di casi e oltre 307mila morti le stime dello studio del NYT più caute per quanto riguarda i contagi riportano numeri 15 volte superiori a quelli registrati con 404 milioni di infezioni. Il tasso di mortalità sarebbe a 0,15%, che comporterebbe il decesso di circa 600 mila persone. Lo scenario ritenuto più plausibile, tuttavia, stima un numero di contagi pari a 539 milioni, 20 volte maggiore rispetto a quello attuale. In questo caso il tasso di mortalità sarebbe pari allo 0,30% che si tradurrebbe in 1,6 milioni di morti.

Il New York Times ha però ipotizzato quattro diversi scenari, dal più prudente al più catastrofico: quello peggiore registra oltre 700 milioni di infezioni, una stima 26 volte superiore a quella attuale, e 4,2 milioni di decessi, con un tasso di mortalità pare a 0,60%. Il quotidiano americano ha ricordato come la sottostima dei dati relativi alla pandemia sia una tendenza diffusa in tutto il mondo, e non solo in India. Un rapporto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità ha infatti recentemente ipotizzato che il tasso di mortalità del Covid, a livello globale, potrebbe essere due o tre volte superiore a quello riportato dai conteggi ufficiali. In India il problema è accentuato per cause logistiche e culturali oltre che per gli effetti della variante e dell'ultima ondata di contagi che si è abbattuta nel Paese. Gli ospedali sopraffatti e i tanti morti nelle zone rurali, in molti casi omessi, sono solo alcuni dei fattori che fanno ritenere come i dati del sistema sanitario indiano non corrispondano alla realtà, ma ne siano al contrario ben lontani.

127 CONDIVISIONI
Covid India, i morti supererebbero 10 volte i dati ufficiali: “4 milioni di vittime non conteggiate”
Covid India, i morti supererebbero 10 volte i dati ufficiali: “4 milioni di vittime non conteggiate”
Covid, la mossa di Pfizer e Moderna: vaccini anche per piccolissimi, sperimentato su bimbi di 6 mesi
Covid, la mossa di Pfizer e Moderna: vaccini anche per piccolissimi, sperimentato su bimbi di 6 mesi
L’epidemia tra le bufale della mozzarella dop: capi abbattuti e latte importato dall’estero
L’epidemia tra le bufale della mozzarella dop: capi abbattuti e latte importato dall’estero
333.005 di Fanpage.it Napoli
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni