426 CONDIVISIONI
27 Marzo 2011
11:11

Giappone, nucleare: nocciolo fuso, radiazioni 10 milioni di volte oltre i limiti a Fukushima

Il nucleo del reattore numero 2 della centrale nucleare di Fukushima, danneggiata dal terremoto in Giappone di due settimane fa, è parzialmente fuso e le acque di raffreddamento sono tanto radioattive da non permettere la vita animale.
A cura di Alessio Viscardi
426 CONDIVISIONI
fukushima

L'acqua nel reattore numero 2 della centrale nucleare di Fukushima è 10 milioni di volte più radioattiva del normale, come confermato dall'Agenzia per la sicurezza nucleare nipponica. Si tratta dell'acqua utilizzata per raffreddare i reattori atomici danneggiati dal terremoto in Giappone e dallo tsunami con onde alte 23 metri che due settimane fa hanno raso al suolo la prefettura di Miyagi, a 120 chilometri dalla capitale Tokyo. La radioattività estremamente elevata è incompatibile con la vita umana e la presenza di iodio-131 nel reattore numero 2 di Fukushima fa presupporre che ci sia stato un contatto diretto con il nocciolo centrale. Il dato di 1.000 millisievert/ora ha messo in allarme il personale al lavoro nei pressi della centrale, che è stato evacuato.

Oggi saranno adoperate pompe elettriche per raffreddare i reattori fuori controllo della centrale nucleare, attraverso getti d'acqua pilotati da lontano. La Tepco, la società che gestisce gli impianti atomici di Fukushima, conferma i livelli di radioattività rilevati nelle acque di raffreddamento del reattore numero 2. Secondo i responsabili, la contaminazione potrebbe essere avvenuta a causa di un danno al nocciolo del reattore provocato dal sisma o dallo tsunami di due settimane fa. Ormai acqua contaminata è rilevata nei pressi di quattro reattori dell'impianto.

Alcuni dei 500 tecnici che sono stati obbligati a lavorare nei pressi della centrale si sono definiti “morti viventi”, nessuno di loro potrà sopravvivere agli elevatissimi livelli di radiazione assorbiti. L'apocalisse nucleare di Fukushima porta Greenpeace a elevare l'allerta dell'incidente giapponese: sarebbe di livello 7, proprio come quello di Chernobyl. Gli esperti confermano che il nocciolo del reattore numero 2 si sarebbe parzialmente fuso e l'uranio potrebbe essere entrato in contatto con agenti atmosferici e con l'acqua utilizzata per il raffreddamento. Le conseguenze su scala mondiale di questa tragedia, lo conferma il premier giapponese Naoto Kan, sono “imprevedibili”.

426 CONDIVISIONI
In Cile si costruisce il più grande telescopio al mondo
In Cile si costruisce il più grande telescopio al mondo
3 di askanews
A Taiwan presentato l'aspirapolvere oceanico
A Taiwan presentato l'aspirapolvere oceanico "Azure Fighter"
9 di askanews
Gli errori della tragedia di Vermicino: Alfredino Rampi si sarebbe potuto salvare?
Gli errori della tragedia di Vermicino: Alfredino Rampi si sarebbe potuto salvare?
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni