Il bilancio dell'ondata di maltempo negli Usa continua ad aggravarsi: milioni di persone in Texas sono rimaste senza elettricità e decine sono rimaste ferite in North Carolina a causa di un tornado. L'emergenza maltempo è stata dichiarata in Alabama, Oklahoma, Kansas, Mississippi e Oregon.

L'insolita ondata di gelo e neve ha causato in Texas la chiusura delle raffinerie e delle strade. Gli incidenti d'auto hanno causato decine di morti e di feriti i cui soccorsi sono stati complicati dal ghiaccio sulle strade. Il governatore Greg Abbott ha approvato in queste ore una dichiarazione di disastro per tutte le 254 contee. La sopravvivenza in questo momento per i residenti sembra essere difficile: manca il riscaldamento e le tubature dell'acqua, proprio a causa del freddo innaturale, rischiano di spaccarsi in seguito al congelamento. Neanche più lasciare aperti i rubinetti con acqua calda sembra funzionare, poiché a causa del maltempo inizia a scarseggiare. A tutti è stato sconsigliato di uscire dalle proprie case, ma le tempeste di neve sotto la forma di veri e propri uragani rendono difficile anche la resistenza delle stesse strutture. Sono immagini terrificanti quelle che arrivano dagli Usa nelle ultime ore.

Grande apprensione anche per la campagna vaccinale, che si aggiunge ai problemi causati da quest'ondata di maltempo. Il freddo polare e l'impossibilità di praticare le strade ha obbligato alla cancellazione delle vaccinazioni: la città di San Antonio, non lontana dal confine con il Messico, ha rinviato tutti gli appuntamenti previsti per gli ultimi giorni. La nota delle autorità locali ha giustificato il gesto con la volontà di salvaguardare le persone che escono per vaccinarsi. La situazione non tornerà alla normalità fino a quando le temperature non si saranno ristabilite.