Una persona di 19 anni è stata uccisa a coltellate e altre nove sono rimaste ferite, tra cui tre in modo molto grave, a Villeurbanne, vicino Lione, nei pressi della stazione della metropolitana di Laurent Bonnevay dopo un attacco a colpi di coltello. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, un individuo ha attaccato i passanti armato di un forchettone e di un coltello da barbecue colpendo passanti in maniera "indiscriminata". Scartata invece l'iniziale ricostruzione che parlava di un altro aggressore in fuga. I media locali hanno riferito che l'aggressore è stato bloccato dagli stessi passanti , forse autisti di mezzi pubblici, che lo hanno trattenuto fino all'arrivo della polizia. Le stesse fonti di stampa indicano l'aggressore come un richiedente asilo afgano, nato nel 1986.

Dopo l'allarme sul posto sono accorse numerose forze di polizia, compresi gli uomini dei reparti speciali, soccorsi medici e vigili del fuoco mentre un elicottero ha sorvolato la zona. Ancora sconosciute le cause esatte dell'attacco ma vittime e aggressore pare non si conoscessero. "Al momento non conosciamo le motivazioni dell'aggressore ma di sicuro che non si tratta di una rissa, perché è qualcuno che ha attaccato indiscriminatamente persone che aspettavano l'autobus" ha spiegato il sindaco di Lione. Gli inquirenti non escludono che possa trattarsi di un atto di terrorismo.