Anche Cuba deve fare i conti con un preoccupante aumento dei contagi di Covid-19: nelle ultime 24 ore infatti nel paese caraibico sono stati registrati 786 nuovi casi, il dato giornaliero più alto dall'inizio della pandemia a marzo dello scorso anno. Complessivamente sull'isola i positivi sono stati 22.614 e i morti 200, 3 dei quali rilevati nell'ultima giornata. Le autorità sanitarie cubane considerano la situazione del paese è "molto complessa" in relazione alla pandemia, come ha spiegato Francisco Durán, direttore nazionale di Epidemiologia del ministero della Salute, parlando alla televisione nazionale.

Dei 786 nuovi casi, 344 sono stati segnalati all'Avana, 121 a Santiago de Cuba, e 82 a Guantánamo. Duran ha esortato coloro che "non si attengono" alle misure di isolamento e protezione sociale a rispettare le indicazioni, e ha annunciato che ulteriori misure saranno annunciate "presto". "Ovunque ci sono molti rischi" nel Paese, ha chiarito il funzionario, portando come esempio di comportamento errati una lunga fila di persone in un negozio del centro dell'Avana. Il funzionario ha infine evidenziato il dato record di contagi del mese di gennaio, durante il quale finora sono stati rilevati 10.568 positivi con 54 morti.

Cuba produrrà 100 milioni di dosi di vaccino

Cuba vanta un'industria farmaceutica pubblica d'eccellenza e può contare su scienziati che dall'inizio della pandemia sono al lavoro per sviluppare un vaccino, denominato Soberana 02, che l’Instituto Finlay de Vacunas ha annunciato di voler produrre in almeno 100 milioni di dosi nel 2021. Nel corso di una conferenza stampa di alcuni giorni fa, il direttore dell’istituto, Vicente Verez, ha affermato che l’obiettivo principale è garantire la copertura necessaria per tutta Cuba e per poter anche esportare il prodotto ai Paesi che lo richiedano. In questo senso il dirigente ha reso noto che alcuni Paesi, come "Vietnam, Iran e Venezuela", e altri con i quali sono in vigore accordi di collaborazione, "come Pakistan e India", si sono già dimostrati "interessati ad acquisire il farmaco". Attualmente il farmaco Soberana 02 si trova nella "fase due" della sperimentazione clinica ed è stato somministrato a circa 900 pazienti. I primi risultati sarebbero "promettenti" e il presidente del Grupo Empresarial de Industrias Biotecnologica y Farmaucetica, Eduardo Martinez, ha previsto che le prime dosi di vaccino potrebbero iniziare a essere distribuite a marzo. Il direttore dell’Instituto Finlay ha sottolineato che il vaccino sarà gratuito e che la strategia dietro la sua commercializzazione sarà improntata a "diffondere salute", mentre il fine economico "non sarà prioritario". Cuba sta contribuendo alla lotta contro la diffusione del Covid-19 anche con 38 "brigate internazionali di salute", attive in 26 Paesi.