I morti sono 1483. Una cifra sicuramente impressionante, ma il dato incoraggiante che arriva dalla Cina è che le vittime da Coronavirus Covid-19 sono calate rispetto a ieri. Come riporta AFP,  le autorità sanitarie della provincia di Hubei (da dove è partita l’epidemia) hanno annunciato oggi altri 116 decessi e 4823 nuovi casi di infezione. Sono invece oltre 64.600 le persone infettate in tutta l Cina.

304 bimbi tornati dalla Cina in auto-isolamento in Toscana

Nel nostro Paese si moltiplicano i casi di autoisolamento scelti da molte famiglie cinesi. Sono 304 i bambini e gli studenti rientrati dalla Cina e residenti nell’area dell’Azienda Usl Toscana Centro (Firenze, Prato, Empoli e Pistoia) le cui famiglie hanno scelto di farli restare a casa per due settimane dopo un viaggio in una delle area a rischio infezione da Covid-19. Il Dipartimento di Prevenzione dell'azienda fa poi sapere di aver attivato "un monitoraggio costante dello stato di salute dei bambini, in collaborazione con le famiglie e con il supporto della mediazione linguistica, finalizzato ad intervenire tempestivamente con i protocolli di emergenza, qualora fosse necessario in presenza di una sintomatologia respiratoria acuta (febbre, tosse, mal di gola, difficolta' respiratorie)".

Niccolò torna in Italia

Tra poche ore partirà il volo che riporterà finalmente in Italia Niccolò, lo studente italiano 17enne rimasto bloccato a Wuhan. A darne conferma è stato il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, nel corso della trasmissione ‘Piazza Pulita’. “Con me -ha aggiunto- viaggeranno medici e infermieri. Ritorneremo nella giornata di sabato”.

Emergenza in Giappone

Dopo il primo decesso per coronavirus nel Paese, Il Giappone ha fatto sapere di aver approvato l’utilizzo di 87 milioni di euro dai fondi di riserva del budget statale per fronteggiare l’emergenza legata alla diffusione del coronavirus nel Paese. I fondi andranno a sostenere misure considerate urgenti: dallo sviluppo dei test di esame, e nuove risorse alla ricerca per la realizzazione di un nuovo vaccino. I produttori di mascherine riceveranno assistenza finanziaria per riuscire a rispondere all’ impennata della domanda che ha finito per svuotare le giacenze dei magazzini.

Primo caso di Coronavirus confermato in Africa, in Egitto

C'è il primo caso di Coronavirus accertato anche in Africa. Lo hanno annunciato oggi le autorità egiziane dove è stato riscontrato il contagio. Come spiegato dal ministro della Salute egiziano e riportato da Arab News si tratta di un paziente straniero  di cui però non sono stati forniti altri dettagli. L'uomo attualmente è ricoverato in isolamento in ospedale. Il ministro, in una nota, ha spiegato di aver immediatamente informato l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e di aver preso tutte le misure necessarie per prevenire la diffusione del virus.