Billie Rea, una bambina di 11 anni, stava facendo una passeggiata con la mamma quando a un certo punto ha notato un piccolo squalo in difficoltà e non ci ha pensato due volte a salvarlo. L’animale, intrappolato dalla bassa marea fra gli scogli, è stato preso in braccio dalla bambina che poi lo ha trasportarlo in acque più profonde. È accaduto a Kingston Beach, nei pressi di Hobart, lo stato insulare australiano della Tasmania, e tutta la scena del salvataggio dello squalo è stata ripresa in video dalla mamma di Billie Rea. Un video che, finito in rete, è stato visto da oltre 4 milioni di persone.

Nelle immagini diventate virali si vede la bambina che tra gli scogli prende in braccio il piccolo predatore in difficoltà per liberarlo in acque più sicure. Come riportato dai media locali, Abby Gilbert stava facendo una passeggiata insieme a sua figlia quando appunto la bambina ha visto qualcuno che aveva bisogno di aiuto. Si vede Billie che si avvicina all’animale e nel video si sente che si rivolge proprio allo squalo: “Va tutto bene, va bene” dice prendendolo tra le mani. Poi dopo qualche passo lo lascia andare in acque più profonde.

“L'abbiamo visto nuotare e siamo rimasti fino a quando non lo abbiamo perso di vista. È stato un momento bellissimo”, hanno raccontato madre e figlia ai media. “Sono molto sorpresa di quanto questo abbia toccato le persone – ha detto ancora la madre della bambina parlando del suo video diventato virale – . Mi sorprende perché per me è davvero normale vivere e vedere mia figlia in questo modo”. Questi esemplari di squali sono molto comuni nelle acque della Tasmania.