Il Federal bureau of investigation (Fbi) ha divulgato un video inedito della sicurezza relativo all’assalto al Campidoglio degli Stati Uniti del 6 gennaio scorso, quando un gruppo di sostenitori dell’ex presidente americano Donald Trump ha fatto irruzione al Congresso e interrotto la certificazione del voto elettorale. Si tratta di un filmato di due minuti e mezzo attraverso il quale l'Fbi ha lanciato la caccia alla persona che, la sera del 5 gennaio, avrebbe piazzato uno zaino pieno di esplosivo vicino alla sede dei comitati nazionali del partito Repubblicano e Democratico. Le immagini, riprese dalle telecamere di sicurezza della zona, mostrano un uomo, con cappuccio calato sugli occhi, che cammina con lo zaino sulle spalle nella zona di South Capitol Street, a pochi passi dalla zona del Campidoglio dove avvenne l'assedio il giorno successivo.

Ricompensa di 100 mila dollari a chi darà informazioni – Le autorità hanno chiesto aiuto per identificare il presunto responsabile di aver piazzato l'ordigno, con timer, che è stato scoperto il giorno dell'assalto al Congresso. Le nuove immagini offrono angolazioni da diverse telecamere di sorveglianza e forniscono una prospettiva più chiara sul soggetto in questione ricercato. L'agenzia federale ha messo una ricompensa di 100 mila dollari a chiunque fornirà informazioni decisive.

Capitol Hill resta blindata – Intanto il capo del Pentagono Llyod Floyd ha approvato la richiesta della polizia di prorogare di oltre due mesi la presenza delle truppe della Guardia nazionale a protezione del Congresso dopo l'assalto del 6 gennaio. Il numero dei riservisti sarà pero quasi dimezzato, dato che passa da 5.200 a 2.300. Ad annunciarlo è stato il portavoce della Difesa John Kirby. I militari resteranno sino al prossimo 23 maggio.