59 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Apre portello dell’aereo e scende sulle ali, arrestato ma altri a bordo lo difendono: “Ci ha salvato”

L’uomo è stato arrestato poco dopo dalla polizia di Città del Messico ma gli altri passeggeri del volo, infuriati, lo hanno difeso pubblicamente con una lettera scritta e firmata: “Ci ha salvato la vita”.
A cura di Antonio Palma
59 CONDIVISIONI
Immagine

Stanco di aspettare ulteriormente in pista a bordo dell'aereo, un passeggero di un volo di linea messicano ha pensato bene di aprire un portello di emergenza dell’aereo e scendere camminando sulle ali del velivolo. È accaduto all'aeroporto internazionale di Città del Messico dove l’uomo, che poi è stato fermato e arrestato della polizia, ha trovato a sorpresa la solidarietà degli altri passeggeri.

"Ci ha salvato la vita", hanno dichiarato infatti gli altri compagni di viaggio dell’uomo, tutti passeggeri che erano a bordo del volo Aeromexico AM 0672 che giovedì scorso era in partenza dalla capitale messicana. Il velivolo infatti, per una serie di problemi tecnici, era fermo in pista già da moltissimo tempo quando l’uomo ha deciso di intervenire in prima persona aprendo il portello di emergenza.

Immagine

Secondo i passeggeri, il volo diretto a Città del Guatemala era rimasto bloccato per oltre tre ore sulla pista e ad un certo punto era stata spenta anche l’aria condizionata. Chi era a bordo quindi si è trovato senza aria e senza acqua con pesantissimi disagi. L'incidente infatti è avvenuto nella mattinata di giovedì scorso, intorno alle 11.30, circa tre ore dopo l’orario previsto del decollo.

Secondo la compagnia aerea e lo scalo aeroportuale, il ritardo è stato causato da un problema di manutenzione che ha richiesto ulteriori verifiche sul velivolo e lo spegnimento dei motori quando i passeggeri erano già a bordo. Dopo tre ore, il passeggero quindi ha aperto il portellone e fatto scattare l’allarme che ha costretto poi tutti a scendere e a cambiare aereo con ulteriori ritardi.

L’uomo è stato arrestato poco dopo ma i passeggeri infuriati lo hanno difeso pubblicamente con una lettera scritta e firmata. “Il passeggero che ha aperto il portellone di emergenza lo ha fatto per la protezione di tutti e con il sostegno di tutti a causa del ritardo e della mancanza di aria che aveva creato condizioni pericolose per la salute dei passeggeri", si legge nella nota, che conclude: “Ci ha salvato la vita".

59 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views