Le elezioni europee 2019 si avvicinano e tutti i partiti hanno scelto i loro candidati e le liste. Tra questi c’è anche il Movimento 5 Stelle. Ma all’interno del M5s non sono mancate le polemiche. Dovute soprattutto alla scelta del suo capo politico, Luigi Di Maio, di affidare il ruolo di capilista a cinque donne che non hanno partecipato alla votazione tra tutti i candidati ma che sono state indicate direttamente da lui. E poi votate, con un semplice sì o no, sul blog delle stelle. Le prime votazioni, quelle a cui hanno partecipato tutti gli aspiranti candidati, hanno premiato gli europarlamentari uscenti e i volti noti del Movimento, anche per le loro precedenti esperienze politiche (e non solo). Tra i candidati, comunque, ci sono anche consiglieri regionali e comunali uscenti.

I nomi più noti sono quelli degli europarlamentari che si sono seduti sugli scranni di Strasburgo e Bruxelles già nella precedente legislatura, appena conclusa: Massimo Castaldo, Ignazio Corrao e Laura Ferrara sono tra i volti più conosciuti. Ma ci sono anche tutti gli altri: Isabella Adinolfi, Rosa D’Amato, Tiziana Beghin, Eleonora Evi, Dario Tamburrano, Laura Agea, Piernicola Pedicini. A loro si aggiunge il sindaco uscente di Livorno, Filippo Nogarin, insieme all’ex Iena (non eletto alle politiche del 2018) Dino Giarrusso.

Le capilista M5s: 5 donne per 5 circoscrizioni

Di Maio ha scelto cinque capilista, tutte donne, per le cinque diverse circoscrizioni in cui è divisa l’Italia per le elezioni europee 2019. In quella del Nord Ovest a capo della lista pentastellata ci sarà Maria Angela Danzì, ex segretario generale e direttore generale dei comuni di Genova e Novara e della provincia di Varese. Al Nord Est, invece, ci sarà la giornalista d’inchiesta Sabrina Pignedoli, autrice del libro ‘Operazione Aemilia’, sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta nel Nord Italia.

La circoscrizione Centro viene guidata, per il M5s, da Daniela Rondinelli, membro del gabinetto di presidenza del Comitato economico e sociale europeo. Al Sud, invece, ci sarà Chiara Maria Gemma, professoressa di Didattica e Pedagogia all’università di Bari. Infine, nelle Isole la capilista sarà Alessandra Todde, amministratore delegato di Olidata.

Elezioni europee, i nomi dei candidati M5s

Le liste nelle cinque circoscrizioni, quindi, vedono come capilista le cinque donne scelte dal Movimento 5 Stelle. Subito dietro, nell’ordine dei nomi a cui si potranno dare le preferenze (fino a tre, ma in questo caso i candidati votati devono essere di sesso diverso) ci sono in tutte le circoscrizioni gli eurodeputati uscenti. A cui si aggiungono i volti noti come quelli di Nogarin e Giarrusso. Ecco i candidati in ogni circoscrizione.

Nord Ovest:

Maria Angela Danzì

Eugenio Casalino

Eleonora Evi

Tiziana Beghin

Silvia Malivindi

Christian Di Feo

Paola Macchi

Marcella Gilardoni

Andrea Togno

Giuseppe Mastruzzo

Daniele Tromboni

Paola Pizzighini

Alessandro Di Pierro

Marco Mesmaeker

Andrea Palumbo

Simona Barello

Nicola Clerici

Maria Cristina Migliore

Monica Ferraris

Piero Puozzo

Nord Est:

Sabrina Pignedoli

Marco Zullo

Viviana Dal Cin

Alessandra Guatteri

Elena Mazzoni

Claudio Fochi

Nadia Piseddu

Matias Eduardo Diaz

Cinzia Dal Zotto

Antonio Candiello

Ulderica Mennella

Carla Franchini

Salvatore Lantino

Simone Contro

Cristiano Zanella

Centro:

Daniela Rondinelli

Fabio Massimo Castaldo

Filippo Nogarin

Dario Tamburrano

Laura Agea

Silvia Noferi

Elisabetta Zuccaro

Tiziana Alterio

Lisa Giuggiolini

Stella Visconti

Gianluca Macone

Concetta Maestrini

Nicola Magi

Cosimo Giorgetti

Sud:

Maria Chiara Gemma

Piernicola Pedicini

Laura Ferrara

Isabella Adinolfi

Rosa D’Amato

Michela Rescigno

Gianluca Ranieri

Mario Furore

Mariano Peluso

Enrico Farina

Vito Avallone

Alberto Claudio De Giglio

Danilo Della Valle

Franca Pulpito

Luigi Napolitano

Antimina Di Matteo

Valeria Di Nino

Stefania Gentile

Isole:

Alessandra Todde

Ignazio Corrao

Dino Riccardo Maria Giarrusso

Flavia Di Pietro

Matilde Montaudo

Donato Forcillo

Antonio Brunetto

Antonella Corrado