Ora è ufficiale, il decreto che fissa i meccanismi del cashback è stato pubblicato in Gazzetta oggi pomeriggio. Si tratta di un provvedimento che descrive l'operazione attraverso la quale chi effettuerà pagamenti con la carta di credito o il bancomat vedrà riconosciuto un rimborso premio del 10%. Non si sa ancora con esattezza quando inizierà la fase sperimentale: era prevista per il 1 di dicembre, ma sembrerebbe slittata all'8, secondo fonti di Governo, perché sarà necessario attendere la data del Ministero dell'Economia guidato da Roberto Gualtieri, che è vincolata ad alcune convenzioni con la Consap e la società PagoPa. La fase sperimentale, che si chiuderà comunque con la fine dell'anno – il 31 dicembre – prevede un rimborso del 10% dopo aver effettuato dieci pagamenti con una carta, ma con il tetto massimo di 15 euro per ogni singola operazione, anche se la spesa è superiore ai 150 euro. È previsto anche una sorta di superbonus, ovvero un rimborso di 1.500 euro per i 100mila cittadini che avranno utilizzato di più la carta.

Il decreto era stato firmato dal ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, nei giorni scorsi, ed ora che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il piano cashback del Governo è pronto a partire. Dopo la prima fase di sperimentazione, il cashback entrerà a regime da gennaio e sarà strutturato in due semestri l'anno. Ogni sei mesi il bonus massimo che potrà ricevere il cittadino sarà di 150 euro, che annualmente diventano 300. Ci sarà però anche un superbonus, o supercashback, per coloro che faranno più operazioni con la carta di credito o bancomat, il valore sarà di tremila euro.

Ci sono però alcune regole importanti da rispettare per accedere al piano cashback. Innanzitutto il rimborso verrà erogato solo se gli acquisti verranno fatti nei negozi fisici e non negli store online, è fondamentale anche raggiungere il minimo di operazioni: almeno 50 ogni sei mesi. C'è un tetto alle spese rimborsabili che è comunque di 150 euro, come nella fase di sperimentazione, perciò oltre quella soglia il cashback sarà comunque di 15 euro. Ci sarà un app apposita per partecipare al piano di rimborsi: si chiama Io e per accedervi serve l'identità digitale. Poi basterà caricare Iban e codice fiscale e collegare tutto alla propria carta.