Da lunedì 8 giugno è possibile richiedere il bonus da 600 euro per i professionisti per il mese di aprile. Da oggi, quindi, si può fare domanda per accedere all’indennità per il mese di aprile per tutti i professionisti che non hanno percepito la misura a marzo. La scadenza entro cui presentare la richiesta è quella dell’8 luglio. L’avvio delle richieste è stato disciplinato dal decreto interministeriale emanato da Lavoro ed Economia che, però, non prevede nulla sul bonus di maggio, per cui servirà probabilmente un nuovo provvedimento. Tenendo conto, presumibilmente, dei cambiamenti che potrebbero essere introdotti durante l’iter di conversione in legge del decreto Rilancio. Inoltre, si aspetta anche di capire se i professionisti chiederanno di accedere al contributo a fondo perduto che è alternativo ai 600 euro. A maggio, ricordiamolo, il bonus per i professionisti sale a mille euro. Chi ha già ricevuto il sussidio a marzo, invece, non deve presentare richiesta ma l’erogazione avviene in automatico. La domanda deve essere inoltrata alla cassa di previdenza a cui si è iscritti. Che la valuta e procede all’erogazione dei 600 euro, seguendo l’ordine cronologico con cui ha ricevuto le richieste.

A chi spetta il bonus da 600 euro: i requisiti

Al bonus da 600 euro per i professionisti possono accedere i lavoratori che non hanno un rapporto di tipo subordinato a tempo indeterminato. Allo stesso tempo non devono essere titolari di pensione e non devono aver ricevuto altri bonus introdotti durante l’emergenza Coronavirus. Così come non devono essere percettori del reddito di cittadinanza. Ci sono poi altri requisiti, a partire dal reddito: nel 2018 non deve essere superiore ai 35mila euro. Per quanto riguarda gli altri requisiti economici, il professionista deve aver chiuso la partita Iva tra il 23 febbraio e il 30 aprile oppure deve avere un calo del reddito almeno del 33% nel primo trimestre 2020 rispetto al primo trimestre del 2019.

Come fare domanda per accedere al bonus per i professionisti

La richiesta deve essere presentata alla propria cassa, poiché ogni cassa previdenziale ha le sue regole. Le domande si potranno inoltrare a partire da oggi, lunedì 8 giugno. È necessario allegare l’autocertificazione con cui si dichiara di essere in possesso dei requisiti previsti dal decreto Rilancio per accedere al bonus. Bisogna, inoltre, inviare anche una copia del documento d’identità e del codice fiscale. Ancora, con la domanda è necessario fornire anche le coordinate bancarie per l’eventuale accredito del sussidio. Saranno le singole casse previdenziali a dover controllare la documentazione ed, eventualmente, a procedere con l’erogazione del bonus da 600 euro di aprile.