da Getty Images
in foto: da Getty Images

Torna stasera a Roma il ControFestival, il festival che inverte il ruolo tra lettori e scrittori. E lo fa nell'ambito della rassegna Letture d'Estate, che dalle ore 21:30 trasformerà il Bistrot ai giardini di Castel Sant'Angelo in una seduta di speed date su base letteraria. Uno dei modi più famosi in tutto il mondo per fare nuove conoscenze e incontrare persone affini sarà svolto, infatti, a partire da un grande classico o da un grande autore su cui i partecipanti-lettori al gioco dovranno misurarsi. Ogni lettrice o lettore presente, infatti, sarà invitato a parlare della propria passione per un grande classico o per un autore, confrontandosi, al buio o quasi, con un altro lettore. Verificando compatibilità e mettendo alla prova capacità di persuasione e seduzione.

Lo speed date letterario mette i lettori (e i libri) al centro

Gli scrittori Igiaba Scego, Michela Monferrini, Paolo Di Paolo e Simone Nebbia accoglieranno i partecipanti alle 21:30, presso il bar all'ingresso dei giardini di Castel Sant'Angelo, dove i partecipanti, in maniera del tutto libera, dovranno portare con sé il proprio libro del cuore e mettersi alla caccia dell'anima gemella. L'iniziativa, promossa in questi giorni da annunci giocosi del tipo "Dostoevskijana cerca tolstojano per passare notti bianche" è la proposizione estiva e in chiave speed date del messaggio fondamentale del ControFestival, secondo cui è il lettore con la sua passione per i libri ad essere centrale nel "gioco" letterario e non lo scrittore, come succede in tutti i festival di cui è tempestata la penisola.