20 Settembre 2013
13:07

La necropoli contesa di Pompei finirà all’asta?

La guerra legale tra la proprietaria del terreno su cui sorge la necropoli subito fuori la Porta Stabia e la Soprintendenza, ha spinto la donna a mettere all’asta (internazionale) il terreno. L’Italia, dunque, corre il grosso rischio di perdere un importante ed inestimabile pezzo del suo patrimonio culturale.
A cura di Biagio Chiariello

Gli scavi archeologici di Pompei rischiano di finire all’asta. Nello specifico, si tratta di una necropoli proprio fuori le mura della Porta Stabia. Da anni è al centro di una battaglia che va avanti nelle aule di giustizia, fra la proprietaria del terreno e la Soprintendenza Speciale dei Beni archeologici di Napoli e Pompei. Tutto era cominciato con l'esproprio di un agrumeto: meno di 1.500 metri quadrati che l'ottantaduenne Antonietta Nunziata si è vista portare va. Un terreno sul quale, nel corso degli anni, sono stati effettuati numerosi lavori e scavi, portando alla luce la necropoli con due enormi reperti funerari. a donna, proprietaria dell'area, non si è data per vinta e ha dato mandato al proprio legale di far valere i propri diritti e il Tar della Campania le ha dato ragione, evidenziando come la Soprintendenza non abbia mai formalizzato in modo compiuto il decreto di esproprio del terreno, motivo per cui avrebbe dovuto risarcire l'anziana signora con 151 mila euro, 103 dei quali versati.

Alla conseguente richiesta dell'ente di attribuire alla legittima proprietaria la responsabilità di salvaguardare, vigilare e restaurare i beni archeologici presenti, la signora Nunziata ha però deciso di mettere all'asta il terreno e, di conseguenza, la necropoli che vi si trova.“A breve – spiega l’avvocato della donna – sarà possibile a chiunque partecipare all’acquisto della Necropoli di Porta Stabia, battezzata necropoli dell'agrumeto”. La Soprintendenza si difende, invece, affermando che la procedura di esproprio dei terreni, avviata fin dal 2008, ha subito ritardi a causa dei continui ricorsi di Nunziata e delle mancate accettazioni dell’indennità di esproprio e di occupazione offerte alla donna.

Robert ucciso a Trieste, la ragazza contesa con Alì è indagata per favoreggiamento
Robert ucciso a Trieste, la ragazza contesa con Alì è indagata per favoreggiamento
Botticelli, Bellini, Gentileschi, Correggio: la pittura italiana all'asta in America
Botticelli, Bellini, Gentileschi, Correggio: la pittura italiana all'asta in America
All'asta "The Enigma", il più grande diamante al mondo è nero
All'asta "The Enigma", il più grande diamante al mondo è nero
0 di askanews
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni