È allarme in tutta la Calabria in seguito all'evasione di un detenuto dal carcere di Cosenza. È successo questa mattina, domenica 19 maggio, quando è cominciata una vera e propria caccia all'uomo per tutta la città, con posti di blocco ovunque per fermare la sua fuga. Nel centro storico della cittadina calabrese le ricerche sono effettuate anche con l'ausilio di un drone. Stando alle prime informazioni disponibili, l'uomo, un extracomunitario sui 20 anni d'età che proveniva da Reggio Calabria, sarebbe vestito con un paio di pantaloncini ed una maglietta. Ancora da chiarire le modalità dell'evasione, ma a quanto pare il giovane sarebbe riuscito a infilarsi tra le sbarre del perimetro esterno del carcere, anche se non si sa se la fuga sia stata attuata durante le fasi dell'arrivo nella struttura detentiva.

Sul caso stanno lavorando i carabinieri del comando provinciale che stanno setacciando tutta la zona e che hanno anche diffuso il nome del ricercato: si tratta di Amadou Collbally e ha compiuto 20 anni lo scorso gennaio. Era in carcere per tentato omicidio, in seguito ad un ferimento avvenuto in un centro di accoglienza nel salernitano, e doveva scontare pena fino al 2023. L'ultimo episodio del genere risale al marzo scorso, quando un detenuto siciliano di 56 anni, Gesualdo Sapienza, è evaso dal carcere di Volterra, dove stava scontando la condanna per omicidio, approfittando di un permesso per gravi motivi familiari.