453 CONDIVISIONI
19 Luglio 2021
19:41

Vicenza, “metti la museruola al cane” e il proprietario lo riempie di botte: condannato a 3 anni

Aveva chiesto a un passante di mettere la museruola al cane: la richiesta è diventata il movente di un pestaggio in piena regola avvenuto per le strade di Thiene nel 2016. L’aggressore è stato fermato e denunciato. Ora arriva per lui la condanna a 3 anni di reclusione per quanto fatto nel 2016. Assolto invece il fratello 40enne che non ha partecipato alla rissa.
A cura di Gabriella Mazzeo
453 CONDIVISIONI

Aveva chiesto a un passante incrociato lungo la strada di Thiene di mettere la museruola al cane che stava portando a spasso. L'animale infatti sembrava piuttosto pericoloso e avrebbe dovuto girare in città provvisto di museruola. Il suggerimento, però, era subito diventato il movente per un'aggressione in piena regola. Il richiedente infatti è stato picchiato dal proprietario del cane, un giovane di 36 anni. Ora il giudice ha condannato a tre anni di reclusione l'esecutore materiale dell'aggressione mentre ha assolto un secondo imputato, il fratello del proprietario del cane, che non avrebbe affatto partecipato alla rissa.

L'accaduto nel 2016

L'aggressione si è verificata a Thiene, in provincia di Vicenza, nel 2016. La vittima stava camminando per strada in pieno giorno quando ha incrociato il 36enne con il suo cane al guinzaglio. Secondo quanto riferito, l'animale sembrava essere piuttosto aggressivo, abbastanza da spaventare i passanti nel centro cittadino. Per questo motivo il giovane ha interrotto la passeggiata del 36enne chiedendogli di far indossare al suo animale domestico la museruola. A quel punto, il suggerimento è diventato il motivo scatenante di una discussione accesa che si è poi trasformata in un'aggressione in piena regola. Il giovane vittima delle percosse è stato sottoposto ad accertamenti medici per verificare il suo stato di salute e poi medicato dal personale del pronto soccorso. Il 36enne padrone dell'animale oggetto del contendere, invece, è stato denunciato alle autorità competenti. Il procedimento legale vedeva coinvolto anche suo fratello, un uomo di 40 anni che però è stato assolto da ogni accusa a suo carico poiché il fatto non sussiste. Il proprietario del cane invece è stato condannato a 3 anni di reclusione per quanto avvenuto ormai sei anni fa.

453 CONDIVISIONI
Botte e minacce di morte alla fidanzata: condannato a 3 anni il rapper Traffik
Botte e minacce di morte alla fidanzata: condannato a 3 anni il rapper Traffik
Catania, si lamenta del cane, il proprietario lo accoltella al volto e all'addome
Catania, si lamenta del cane, il proprietario lo accoltella al volto e all'addome
Vicenza, mani sui fianchi e baci a una 16enne in tribunale: condannato 69enne
Vicenza, mani sui fianchi e baci a una 16enne in tribunale: condannato 69enne
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni