Ancora sangue sulle strade italiane, un automobilista di 52 anni è morto nelle scorse nel Vicentino a seguito di uno spaventoso incidente stradale che ha coinvolto  una vettura e un camion. Il dramma si è consumato nel primissimo pomeriggio di oggi, martedì 5 ottobre, a Orgiano. Era da poco passate le 13 quando la vettura guadata dal 52enme si è scontrata con un grosso tir lungo la strada provinciale 8 che collega Sossano ad Orgiano. Un impatto devastante che ha completamente disturbo il veicolo più piccolo, una fiat 500, senza lasciare scampo al conducente. Per lui inutili i successivi soccorsi da parte dei vigili del fuoco e dei sanitari del 118 accorsi sul posto. Quando i pompieri lo hanno estratto dalle lamiere contorte del vettura e consegnandolo nelle mani dei medici e infermieri purtroppo era già morto e i sanitari hanno solo potuto constatarne il decesso sul posto.

Vista la gravita dello schianto era stato allertato anche l'elicottero di soccorso che purtroppo ha dovuto fare ritorno alla base vuoto. Illeso invece il camionista che era alla guida del tir coinvolto e che è stato interrogato poi dagli agenti della polizia locale, anche loro intervenuti sul luogo del sinistro per i rilievi del caso e accertare la dinamica dell'accaduto. Secondo una primissima ricostruzione, l'auto guidata dal  52enne residente a Sossano, sempre in provincia di Vicenza, arrivava da Sossano quando all'altezza di una curva e dell'incrocio con via Cappellare si sarebbe scontrata frontalmente col tir che viaggiava in direzione opposta e cioè proveniente da Orgiano. Al vaglio degli inquirenti le manovre dei due mezzi prima dell'impatto mortale. Per consentire i soccorsi e la rimozione dei mezzi la strada è rimasta completamente chiusa al traffico per diverso tempo.