Orribile scena quella a cui hanno assistito pazienti e operatori sanitari che nelle scorse ore si trovavano a passare davanti a uno dei padiglioni del Centro traumatologico ortopedico di Torino. Un uomo è improvvisamente volato giù dal sedicesimo piano dell'ospedale, il più alto, schiantandosi sul tetto di un edificio adiacente della stessa struttura sanitaria dove è morto. Il terribile dramma si è consumato nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 6 settembre. La vittima è un infermiere quarantenne dello stesso complesso ospedaliero. Per lui inutili i successivi soccorsi medici che sono accorsi sul posto dopo l'allarme lanciato da alcuni operatori. L'uomo infatti è morto sul colpo a seguito dello schianto su un terrazzino al primo piano e per lui è stato possibile solo constatarne il decesso.

Dalle prime informazioni raccolte dagli inquirenti della polizia giunti sul posto, si tratterebbe quasi certamente di un gesto volontario, un suicidio messo in atto dal'infermiere per motivi personali. Secondo quanto riportano i giornali locali, la vittima pare soffrisse di depressione, un male che lo aveva colpito da qualche tempo e che aveva sconvolto la sua esistenza. L'uomo sembra che avesse già mostrato problemi nel recente passato ma nessuno di chi gli stava attorno immaginava che nella sua testa aveva deciso di porre fine alla sua esistenza mettendo in atto quanto accaduto oggi. Sul luogo della tragedia sono accorsi anche gli uomini della polizia Scientifica per i rilievi del caso e il medico legale per una prima ispezione cadaverica prima che il magistrato desse il via libera alla rimozione della salma poco dopo le ore 16.