160mila articoli di Carnevale falsi e potenzialmente pericolosi sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Torino in uno store di Grugliasco (in provincia di Torino). Il titolare (immigrato di origine cinese) è stato denunciato per contraffazione e contrabbando. Oltre a questo, rischia una multa fino a 180 mila euro.

Tra i prodotti sequestrati c’erano articoli dei più svariati: dagli abiti di Carnevale, ai giocattoli e ai capi di abbigliamento riportanti note marche e destinati ai più piccoli. Il materiale era tutto rigorosamente falso e di dubbia provenienza. Centinaia anche i cosmetici requisiti, in particolare i noti “kit truccabimbi”. Nel corso delle perquisizioni, le Fiamme Gialle hanno anche rinvenuto oltre 800mila filtri per il confezionamento di sigarette per i quali la vendita è consentita solo alle rivendite autorizzate in possesso della licenza. Per evitare di essere scoperti in caso di controllo, i prodotti erano stati nascosti negli uffici aziendali.

I finanzieri hanno anche avviato accertamenti per fare chiarezza sulla presunta pericolosità dei trucchi per bambini, utilizzati a Carnevale: si tratta infatti di materiale che va a contatto diretto con la pelle e le indicazioni sulla composizione sono tutt’altro che chiare, a dispetto di quanto prevede la legge.