Una 74enne è morta mentre faceva la spesa in un supermercato a causa di un malore. La decisione di non chiudere, continuando le vendite della merce, con il corpo senza vita della signora riverso per terra coperto solo da un telo dorato ha dato vita a non poche polemiche. I fatti sono accaduti questa mattina al supermercato Eurospin di Rivarolo Canavese, alle porte di Torino.

Poco prima delle 10 di mattina,  una donna, classe 1945 residente a Castellamonte, è stata colta da malore mentre stava facendo la spesa. La 74enne ha perso conoscenza accasciandosi al suolo nei pressi delle casse. Immediatamente, è partita la chiamata al 118. Sul posto ha prestato le prime cure un volontario della Croce rossa di Rivarolo Canavese che stava facendo la spesa supermercato. Nel giro di pochi muniti sono arrivati al supermercato di via Verdi l’ambulanza della Cri Rivarolo e la medicalizzata di Castellamonte. All’Eurospin di Via Verdi sono intervenuti anche i carabinieri.

La legge dice che non è possibile rimuovere il cadavere fino a quando non  arriva l’autorizzazione del pm, come prevedono le procedure di indagine. Qualche cliente ha chiesto se non fosse il caso di chiudere il supermercato in attesa dell’arrivo del carro funebre e per rispetto alla famiglia della vittima ma la direzione ha deciso di non farlo, cercando di isolare la zona del cadavere dell'anziana; l'attività è comunque continuata regolarmente. La 74enne era in compagnia del figlio, quando si è sentita male.