887 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Torino, 36enne precipita sul dehors di un bar di piazza Castello e muore

La vittima è un 36enne, pare senza fissa dimora. È caduto sui tavolini del bar gelateria Menodiciotto. Al momento non si esclude né che si sia trattato di un suicidio né l’ipotesi dell’incidente.
A cura di Biagio Chiariello
887 CONDIVISIONI
Immagine

Un uomo è morto questo pomeriggio, martedì 28 febbraio, in piazza Castello, a Torino, dopo essere precipitato dal tetto di un palazzo storico in piazza Castello. Stando alle prime informazioni l’uomo, 36enne di cui non si conoscono le generalità, dopo essere caduto è finito sul dehors del bar Menodiciotto, all’angolo con via Accademia delle Scienze. I fatti intorno alle 16.

Sul posto gli uomini del 118, che non hanno potuto far altro che constatare il suo decesso.

Al momento non è ancora chiara la dinamica, tra le ipotesi che sia stato un gesto volontario o un incidente. Sulla tragedia sono in corso le indagini della polizia di Torino: l'uomo, italiano, 36 anni, non sarebbe un residente del palazzo né un amico di qualche inquilino. Secondo alcune testimonianze sembrerebbe che fosse ubriaco. Altri testimoni hanno sentito l’uomo urlare mentre stava precipitando.  “Ho sentito un grido molto lungo, stavo caricando il camion, mi sono girato e ho visto i tavolini saltare via.”, ha raccontato un operaio di un cantiere vicino.

Stando alle prime ricostruzioni, si tratterebbe di una persona senza fissa dimora.

“Quando l’ho visto entrare, era alticcio e sembrava aver bevuto abbastanza. Mi ha detto che aveva un appuntamento qui. Probabilmente ha letto il nome sulla targa qua fuori. Mi sembrava strano, così ho telefonato allo studio per controllare. Quando mi hanno detto che non sapevano chi fosse, mi sono allarmata e ho preso l’ascensore per andare a cercarlo. Poi, ho scoperto che era caduto nel dehors qui davanti”. si legge sul Corriere della Sera che ha riportato alcune testimonianze.

887 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views