Torna a tremare la terra in Sicilia, dove questa mattina una serie di scosse sono state registrate nel trapanese, la più forte delle quali di magnitudo 3.5. Come riferisce l'Ingv, l'Istituto nazionale di Geologia e Vulcanologia, ha avuto come epicentro alle 5:47 di oggi, lunedì 14 settembre, il comune di Vita e ad una profondità di 15 chilometri. Il sisma è stato preceduto da un'altra scossa di magnitudo 3.1 e ed è stato seguito da altre due che invece hanno avuto come epicentro Salemi, di magnitudo 3.1 e 2.1. Dunque, come riporta la stampa locale, complessivamente 4 scosse in 4 minuti. Al momento nessun danno a cose o persone è stato segnalato.

Solo qualche giorno fa, il 9 settembre, un'altra scossa di terremoto di magnitudo 3.4 è stata registrata sempre nella zona di Salemi, in provincia di Trapani, precisamente nella zona nord del comune, vicino contrada Filici, nei pressi del piccolo Comune di Vita. Tanta è stata la paura della popolazione, che ha avvertito la scossa, come hanno scritto alcuni utenti sui social network. Molti hanno parlato di un boato che ha preceduto il movimento ondulatorio ma che tuttavia è durato pochissimo.