227 CONDIVISIONI

Terremoto a L’Aquila, due scosse di magnitudo 3.6 e 3.7: avvertite in Abruzzo, domani scuole chiuse

Due scosse di terremoto di magnitudo 3.6 e 3.7, a distanza di un solo minuto, sono state registrate oggi a L’Aquila dall’INGV: paura in Abruzzo. Avvertite dalla popolazione anche a Pescara e Teramo.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Ida Artiaco
227 CONDIVISIONI
Immagine

Due scosse di terremoto sono state registrate oggi a L'Aquila: la prima di magnitudo 3.6 è stata segnalata dall‘Invg alle 17.52 a 3 chilometri da L'Aquila precisamente nell'area di Poggio di Roio e ad una profondità di 12.8 chilometri, mentre la seconda alle 17.53 di magnitudo 3.7 a Lucoli.

Paura tra la popolazione, che ha rivissuto l'incubo del sisma dopo 14 anni: il terremoto è stato avvertito distintamente in città, in particolare nel lato Est dove molte persone si sono riversate per strada. Al momento, tuttavia, non è stato registrato alcun danno a cose o persone. Numerosi i commenti sui social network, così come le chiamate arrivate ai vigili del fuoco. Anche nel resto della regione, dal Pescarese al Teramano, sono arrivate diverse segnalazioni.

Un minuto dopo, alle 17:53, è stata segnalata un'altra scossa di magnitudo 3.7 con epicentro a 3 km da Lucoli, sempre in provincia de L'Aquila ad una profondità di 9.5 chilometri.

In alcune facoltà universitarie è suonata la sirena e gli studenti sono stati fatti uscire fuori. Su via Strinella e in altre zone alcuni sono usciti di casa riversandosi in strada.

A seguito delle due scosse di terremoto il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, si è immediatamente messo in contatto con il direttore della Protezione civile, Mauro Casinghini e la sala operativa dell'Aquila, per monitorare la situazione. Dalla prima ricognizione non risultano danni né segnalazioni di pericolo.

Intanto, si è riunita d'urgenza in Comune a L'Aquila la conferenza dei dirigenti municipali, convocata dal sindaco, Pierluigi Biondi, e dall'assessore alla Protezione civile, Fabrizio Taranta. Il primo cittadino ha anche fatto sapere che domani, giovedì 23 novembre, le scuole resteranno chiuse.

"È un decisione presa – afferma il sindaco in un post su Facebook – a mero titolo precauzionale, per verificare che le lezioni possano riprendere con regolarità".

227 CONDIVISIONI
Terremoto oggi a Parma, nuova scossa di magnitudo 3.6: avvertita anche a Reggio Emilia
Terremoto oggi a Parma, nuova scossa di magnitudo 3.6: avvertita anche a Reggio Emilia
Forte scossa di terremoto a largo della Puglia, magnitudo 4.7: avvertita in tutta la regione
Forte scossa di terremoto a largo della Puglia, magnitudo 4.7: avvertita in tutta la regione
Terremoto oggi vicino Parma, due forti scosse di magnitudo 3.3 e 3.1 avvertite nella zona pedemontana
Terremoto oggi vicino Parma, due forti scosse di magnitudo 3.3 e 3.1 avvertite nella zona pedemontana
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views