Scossa di terremoto in Toscana nella serata di oggi, martedì 21 gennaio. Un sisma di magnitudo 3 ha colpito la provincia di Pistoia con epicentro a Cutigliano. L'evento sismico è stato chiaramente avvertito dalla popolazione locale. Secondo i rilievi dell'Istituto di geofisica e vulcanologia, la scossa di Terremoto ha colpito la zona al confine tra la Toscana e l'Emilia Romagna, sull'Appennino tosco emiliano tra le province di Pistoia, Modena e Lucca. L'evento è stato registrato dai sismografi esattamente alle ore 20:04:33. L'epicentro della scossa  a Cutigliano, frazione capoluogo del comune sparso di Abetone Cutigliano, con coordinate geografiche (lat, lon) 44.12, 10.74. L'ipocentro della scossa invece è stato localizzato a una profondità di circa 11 chilometri.

Oltre a Cutigliano, nel raggio di dieci chilometri dall'epicentro anche i centri di Abetone, San Marcello Pistoiese e Piteglio, in provincia di  Pistoia, e il comune di Fiumalbo, in provincia di Modena. Altri dieci comuni nel raggio di venti chilometri, compresi alcuni nel Bolognese. Anche se il sisma è stato avvertito dalla popolazione, al momento fortunatamente non si segnalano feriti o danni ad edifici privati e strutture pubbliche. La scossa di terremoto in Toscana  è stata preceduta di pochi minuti da un altro evento sismico con epicentro sempre nella tessa regione ma qualche chilometro più a sud.

In quest'ultimo caso, sempre secondo i dati dell'Ingv, il sisma ha avuto magnitudo di 2.4 gradi sulla scala Richter con epicentro a circa sei chilometri dal centro di Bagni di Lucca. Il terremoto è stato registrato dai sismografi alle ore 19:51:14 con coordinate geografiche (lat, lon) 44.01, 10.67. L'ipocentro invece è stato localizzato ad una profondità di circa 53 chilometri. Oltre a Bagni di Lucca, nel raggio di dieci chilometri anche gli abitati di Piteglio, Villa Basilica e Borgo a Mozzano, sempre tra le province di  Pistoia e Lucca. Altri 21 i comuni nel raggio di venti chilometri tra cui lo stesso Cutigliano, epicentro della scossa più forte.