Sono state sospese ieri sera le ricerche in porto a Termoli di Victorine Bucci, la donna di 42 anni originaria del Ciad ma residente a Larino, in provincia di Campobasso, di cui si sono perse le tracce da alcuni giorni mentre era a Termoli. Dopo quattro giorni di immersioni da parte dei sommozzatori dei Vigili del Fuoco in diversi punti  del porto della città molisana, ieri si è deciso lo "stop" delle verifiche sui fondali. I sub hanno scandagliato l'area del molo sud, la zona dei pescherecci e, ieri, quella del molo di nord-est e dell'imbarco delle Isole Tremiti senza alcun esito.

Proseguono, invece, i pattugliamenti a terra, sia in città che a Larino. I Carabinieri, coordinati dalla Procura Frentana, sono tuttora impegnati nelle ricerche a terra e l'attenzione è concentrata soprattutto sulla Fiat Panda rossa a bordo della quale Victorine si è allontanata da casa mercoledì scorso. I militari, nel frattempo, hanno ascoltato sia la madre che il compagno della donna, scoprendo che nelle scorse settimane la donna si era recata al pronto soccorso dell’ospedale San Timoteo dopo aver subito delle percosse. Sono giorni di trepidazione per la famiglia che spera che tutto possa risolversi nel migliore dei modi. Al vaglio degli inquirenti anche le telecamere di videosorveglianza di Termoli.