343 CONDIVISIONI
14 Gennaio 2022
08:17

Teodora Tosatti diventa Vescova: “La nostra chiesa è aperta agli omosessuali e ai divorziati”

E’ sposata, guida la Chiesa Vetero Cattolica italiana, è stata appena consacrata Vescova. Si chiama Teodora Tosatti e sui diritti civili ha le idee chiare.
A cura di Gianluca Orrù
343 CONDIVISIONI

In un piccolo edificio con le pareti di mattoni a Moncalieri, alle porte di Torino, si celebra un rito di consacrazione: un rito Cristiano e Cattolico, ma non Cattolico Romano. In questa chiesa di periferia Teodora Tosatti viene ordinata Vescova d'Italia della Chiesa Vetero Cattolica, capo di questa istituzione che conta circa un migliaio di fedeli (in crescita durante la pandemia) sparsi un po' in tutta Italia, anche se prevalentemente al nord.

Teodora è nata a Roma nel 1954, è sposata e madre di due figli e tutta la sua vita ruota intorno alla religione. Dopo un baccalaureato in Teologia Cattolica, la specializzazione in Sacra Scrittura e la laurea in Teologia Protestante, inizia il suo ministero nel 1985 nella Chiesa Valdese, ma è datato 2006 il suo incontro con la Chiesa Vetero Cattolica, per la quale viene ordinata presbitera.

Dopo 13 anni, nel dicembre del 2019, viene eletta Vescova dai membri della Chiesa in Italia e in Spagna, ma la pandemia ne procrastina la consacrazione fino a qualche settimana fa. "Il ritorno alle fonti – racconta la Vescova Teodora Tosatti – ci ha portato a rivalutare il ministero femminile, ma anche il divorzio, la possibilità di risposarsi, l'accoglienza delle coppie omosessuali e anche del loro ordinamento sacerdotale. Io stessa sono sposata no?"

Teodora Tosatti  ha assunto la guida di questa chiesa Cattolica nata nel 1870 in polemica con la chiesa Romana. La chiesa è aperta al sacerdozio delle donne, al matrimonio dei sacerdoti e ai diritti civili e, con l'elezione a Vescova d'Italia di Teodora, anche a quelli che vengono esclusi dalla religione Cattolica Romana, puntando a difendere i loro diritti religiosi.

"La nostra decisione, quella di eleggere Teodora – spiega Padre Gian Luca – è molto importante perchè  riconosce il fatto che anche all’interno delle chiese è giusto equiparare i ruoli e arrivare anche per le donne a quidare un’istituzione importante come questa Chiesa".

"Finalmente si può fare festa – sorride Padre Stefano Peiretti, appena nominato Presbitero della Chiesa Vetero Cattolica – noi lottiamo per i diritti civili di tutte e di tutti, per la parità di genere, la nostra è una chiesa inclusiva in cui tutti sono accolti a braccia aperte"

"Accettiamo il divorzio, le nozze – racconta Vescova Teodora – e ormai studi ultraventennali dimostrano che l’omosessualità è una variante del comportamento sessuale dell’uomo, ma anche di altri animali superiori. Di conseguenza noi accogliamo pienamente gli omosessuali nella nostra chiesa, anche per quanto riguarda gli ordini sacri. Questo naturalmente non vuol dire promiscuità, agli omosessuali che vengono nella nostra chiesa chiediamo tutto ciò che chiediamo a tutte le coppie, comunque siano formate. Noi chiediamo Fedeltà, Rispetto e Tenerezza, questa è la nostra triade. Se non c’è questo importa poco come la coppia sia formata, non è una coppia che testimonia l’amore di Cristo per la sua Chiesa".

343 CONDIVISIONI
Sanità non-Covid travolta dalle esigenze della pandemia, gli anestesisti: "Rischiamo collasso"
Sanità non-Covid travolta dalle esigenze della pandemia, gli anestesisti: "Rischiamo collasso"
Previsioni meteo 5 gennaio: torna il freddo. Neve in Friuli, Veneto ed Emilia-Romagna
Previsioni meteo 5 gennaio: torna il freddo. Neve in Friuli, Veneto ed Emilia-Romagna
Contrabbando di sigarette a Bari, arrestato un finanziere: 20mila euro per non controllare i camion
Contrabbando di sigarette a Bari, arrestato un finanziere: 20mila euro per non controllare i camion
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni