Il caldo torrido miete miete vittime non solo in Italia, ma anche in Spagna: a farne le spese un ragazzo di 17 anni, deceduto stamattina all'ospedale di Cordoba dove era stato portato per un colpo di calore. Come spiega il quotidiano El Mundo il giovane stava lavorando in un campo nella provincia andalusa nel paese di Castro del Río, quando si ha accusato un malore: ha provato a rinfrescarsi nella piscina della fattoria, ma subito dopo ha avuto della convulsioni. Il Ministero della Salute della Junta de Andalucía ha reso noto che Il 17enne è poi morto all'ospedale Regina Sofia di Cordoba.

La morte del diciassettenne ha suscitato profonda commozione: il giovane, infatti, viveva in una città di solo 8mila abitanti e tutta la sua famiglia è molto conosciuta e stimata. Sono stati centinaia i messaggi di cordoglio da parte degli amici e dei compagni di scuola, che l'avevano salutato alcuni giorni fa alla fine dell'anno scolastico.

Dopo il malore il ragazzo è stato trasportato con la massima urgenza  all'ospedale, dove i medici hanno fatto l'impossibile per salvargli la vita. La situazione tuttavia è apparsa fin da subito irrecuperabile. L'adolescente è stata la seconda vittima del caldo torrido che sta colpendo la Spagna in questi giorni: un anziano di 93 anni è morto ieri a Valladolid dopo essere svenuto in mezzo alla strada. Le temperature nella provincia di Cordoba e in tutta l'Andalucia hanno raggiunto e in alcuni casi superato i 40 gradi.